PORTO SANT’ELPIDIO–Si è svolta nella sala consiliare di Villa Murri lconsulta prot civile 006a prima riunione per rendere operativa la costituzione della 1° Consulta delle Associazioni di volontariato per le emergenze, che stabilisce le modalità di intervento per la città di Porto Sant’Elpidio in caso di calamità naturali.

Il Sindaco Nazareno Franchellucci  insieme all’Assessore con delega alla Protezione Civile Carlo Vallesi, ha incontrato i referenti indicati dalle associazioni di volontariato per ribadire l’impegno dell’amministrazione e delle stesse nell’ eventuale necessità di collaborare in caso di emergenza e per eventi di rilevante impatto locale come la festa del Primo Maggio e la Festa di San Crispino o in occasione di altri importanti manifestazioni come ad esempio, recentemente avvenuto, per l’arrivo della tappa della Tirreno Adriatico.

Al 1° Tavolo tecnico oltre al Gruppo Comunale di Protezione Civile hanno preso parte le seguenti Associazioni di volontariato: Croce Verde, Moto Club Centauro, Rangers D’ Italia, Club Amphibious, Radio Club Costa Adriatica, N.O.C. Nucleo Operativo Cinofilo, Gruppo Scout e Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo.

Nel corso della consulta è stato eletto all’unanimità il Presidente, nella persona dell’Assessore alla Protezione Civile Carlo Vallesi.

L’intento della Consulta – ha spiegato il primo Cittadino – è quello di creare dei momenti di confronto tra amministrazione ed associazioni, ragionare sulle criticità, su eventuali problematiche, facilitare la comunicazione tra le associazioni e strutturare i rapporti tra le stesse al fine di avere in caso di particolare emergenze una macchina pronta, organizzata ed efficiente”.

Sono onorato – ha dichiarato l’Assessore Vallesi – per la fiducia che mi è stata accordata nel ricoprire questo ruolo di particolare responsabilità. Qui a Porto Sant’Elpidio abbiamo un gruppo attivo e numeroso di volontari, che già in passato ha dato prova di grande spirito di solidarietà, basti pensare al terremoto dell’Abruzzo del 2009. Questa consulta sarà lo strumento per poter essere preparati a fronteggiare nuove calamità con l’auspicio che questo tipo di emergenze non possano mai verificarsi”.

Il coordinatore del Gruppo Comunale di Protezione Civile Filippo Berdini ha concluso: “Prevenzione, formazione e gestione delle emergenze sono questi gli obiettivi che ci prefiggiamo con l’istituzione di questo nuovo organo, che si riunirà con cadenza almeno semestrale, fatte salve particolari esigenze delle associazioni facenti parte, che potranno richiedere la convocazione in qualsiasi momento”.