CIVITANOVA–Il sindaco di Civitanova Marche Tommaso Claudio CASERMA PIERMANNICorvatta ha partecipato questa mattina (3 aprile 2014) ad un incontro alla Prefettura di Macerata, per discutere l’ipotesi di riorganizzazione dei presidi territoriali delle forze dell’ordine. E’ stato il Prefetto Pietro Giardina ad illustrare le intenzioni dello Stato centrale. Per quanto riguarda il territorio civitanovese, nell’immediato si intende accorpare la stazione dei Carabinieri di Civitanova Alta con il comando di Civitanova Porto; nel medio-lungo periodo si vuole provvedere ad una distribuzione più omogenea delle forze dell’ordine, che prevedrebbe, laddove coesistano un Commissariato di Polizia ed un Comando dei Carabinieri, che uno dei due venga spostato. All’incontro erano presenti i rappresentanti di Carabinieri, Commissariato di pubblica sicurezza, Guardia di finanza.

Ho manifestato l’assoluta contrarietà mia e dell’Amministrazione comunale di Civitanova Marche alla prospettiva che ci è stata rappresentata – commenta il sindaco Corvatta – Si tratta di ipotesi assurde e contrarie alla logica. Nel momento in cui sembra che il Paese stia uscendo dalla fase più difficile della crisi, si provvede ad ulteriori tagli che penalizzano le forze di polizia e di riflesso il presidio del territorio e la sicurezza dei cittadini. Teniamo anche conto che la Stazione dei CC di Civitanova Alta svolge un prezioso compito in un’area particolarmente importante, che racchiude il quartiere di Santa Maria Apparente, due zone industriali, l’uscita autostradale ed un’area tecnico distributiva con un un nuovo centro commerciale, più Fiera e in futuro un palasport. Uno spazio che si prevede possa richiamare un movimento di alcuni milioni di persone l’anno. Una ragione in più per opporci con decisione”.