CIVITANOVA–A 15 anni dalla prima volta un importante riconoscimento Fipav? Il King of the Beach, questo progetto vincente, importato in Italia come stabile tradizione di un importante sport olimpico, dal promoter Civitanovese di adozione Fulvio Taffoni, quest’anno compirà 15 anni ed anche se non c’è ancora la certezza, dovrebbe celebrare questo importante momento nei giorni 10-11 Agosto 2014 sempre nella stessa spiaggia di 15 anniKing&Queen_20130811-174401 fa, quella che gli organizzatori (ed i cronisti di Sky sport) chiamano la “Spiaggia delle Corone” . Usiamo ancora il condizionale perchè pur arrivando molti segnali positivi da Sindaco Corvatta e dal Vicesindaco di Civitanova Marche Silenzi, si aspettano – annota Fulvio Taffoni – quelle conferme concrete che sono state chieste per potere continuare questo che sicuramente è un bellissimo matrimonio sportivo tra una città ed un evento, che nella stessa Civitanova è stato pensato, concepito e realizzato.
E 15 anni sono veramente un bel traguardo da festeggiare adeguatamente. Sembra un gioco del destino, ma proprio quest’anno che si festeggia l’ anniversario anche la Federazione Italiana pallavolo si sta muovendo e sembra proprio una questione di giorni l’ingresso ufficiale del King & Queen of the Beach tra le manifestazioni Ufficiali del calendario della Fipav. Per intenderci, questo calendario è composto normalmente solo dalle manifestazioni ufficiali che si volgono sul territorio nazionale e che comprendono Campionato Italiano, tappe del Mondiale, Tappe del campionato Europeo e finali nazionali, mondiali ed europee delle categorie giovanili. Si parla quindi di manifestazioni ufficiali e con quel tipo di dignità.
“Sarebbe il riconoscimento di 15 anni di duro lavoro, di qualità e di affidabilità di un progetto e di una organizzazione”: queste le parole di Fulvio Taffoni “non è ancora ufficiale, ma già il fatto che se ne parli e che, a quanto pare, si sia molto vicini a questo tipo di situazione, è un fatto che naturalmente ci inorgoglisce e non poco!”
Sarebbe infatti la prima volta che nel Beach volley Italiano verrebbe dato un riconoscimento così importante a quella che normalmente viene considerata una manifestazione “privata” ad invito e non valida per un titolo nazionale, continentale o planetario.
Un altro passo verso una consacrazione importante di un evento di grande impatto e positività, che attende solo un sì convinto anche dal Comune di Civitanova Marche per spiccare nuovamente il volo.

Annunci