ASCOLI PICENO–Un’area degradata per oltre quarant’anni torna ad essere fruibile da tutti.

Domenica 30 marzo 2014, alle ore 16.30, verrà inaugurata il nuovo parco di Porta Romana, che sorge su quello che una volta era il Tirassegno. I lavori hanno interessato un’area di poco più di un ettaro, saldando così in maniera visiva, quel nuovo connubio tra la città di pietra e il verde.

L’obiettivo che questa Amministrazione comunale ha inteso conseguire – commenta il sindaco Guido Castelli – era quello di “costruire” una città sempre più vivibile per chi ci abita e sempre più attraente per chi viene a visitarla.

Non dimentichiamo poi che con questo nuovo parco urbano aggiungiamo un nuovo tassello alla riqualificazione del quartiere di Porta Romana che è la porta d’ingresso per chi giunge dalla Salaria”.

Interessanti le caratteristiche del nuovo impianto (progetto dell’ing. Alberto Paradisi dello studio T.R.EN.D. Project insieme con l’arch. Silvia Giacomini e dell’arch. Pierfilippo Melchiorre del Comune, responsabile del procedimento l’ing. Vincenzo Ballatori) che ora ospita un campo di calcio a sette (in erba sintetica), un campo polifunzionale per calcetto, tennis e pallavolo (sempre in erba sintetica), due campi da bocce, una nuova struttura adibita a spogliatoi, servizi e circolo ricreativo. Inoltre è stata potenziata l’area destinata ai bambini con giochi di ultimissima generazione divisi per fasce d’età.

Ma non mancano aree destinate al libero svago, viali dove praticare lo jogging e la mountain bike. Per gli amanti dei cani, vi è anche una zona delimitata per lo sgambamento mentre tutto il verde è stato riqualificato, con nuove piantumazioni che comprendono anche degli alberi da frutto ed un ampio giardino con prato fiorito e un impianto di irrigazione alimentato dal recupero dell’acqua piovana mentre l’illuminazione pubblica dell’intera area sarà assicurata da corpi illuminanti led a basso consumo energetico.

Volevamo – prosegue il sindaco Castelli – uno spazio ideale per giovani e per famiglie e che fosse un progetto condiviso. Una peculiarità di questo progetto infatti è che è stato realizzato tenendo in considerazione le opinioni dei cittadini che hanno così contribuito a realizzare uno spazio adatto alle loro esigenze. Per questo tenemmo una serie di incontri con la cittadinanza nell’ambito del più ampio progetto di ascolto per dare senso compiuto al principio della partecipazione alle decisioni amministrative. Un ringraziamento particolare anche alle ditte, tutte locali, che hanno contribuito alla realizzazione del parco: l’impresa Parissi, l’impresa Gaspari, Schiavi, Giobbi PORTALE S. FRANCESCO 100_0284e a tutte le maestranze”.

Il costo del progetto è di 560.000 euro di cui 250.000 impegnati dal nostro Comune, 250.000 provengono da finanziamenti ministeriali e 60.000 sono stati donati dalla famiglia Tasselli in ricordo del figlio Ugo, prematuramente scomparso, e al quale verranno intitolati gli impianti sportivi.

In questi anni – conclude il primo cittadino ascolano – nonostante i tagli al bilancio e pur con tutte le problematiche che i Comuni, in primis, sono stati costretti ad affrontare, non abbiamo mai perso di vista la meta verso la quale, con impegno e dedizione, ci siamo sempre diretti. Abbiamo sempre creduto nella forza delle famiglie e nei giovani come motori capaci di risollevarci da questa situazione. Ed è principalmente a loro che abbiamo sempre rivolto le attenzioni, affinché possano trovare, nella nostra città, spazi e luoghi di aggregazione dove poter recuperare energie, spenderle nel divertimento e vedere i propri figli crescere in ambienti favorevoli. E’ la qualità della vita che Ascoli, e solo altre pochissime città, possono garantire”.