FERMO • IL COMUNE IN PIAZZA DEL POPOLO ILLUMINATA A FESTA FOTO©MILLEPAESI

FERMO • IL COMUNE IN PIAZZA DEL POPOLO ILLUMINATA A FESTA FOTO©MILLEPAESI

Due gli appuntamenti a cui prenderanno parte le aziende calzaturiere del Fermano in terra asiatica.

FERMO–Si tratta della 54° edizione di Shoes from Italy a Tokyio, in Giappone, dal 5 al 7 febbraio, destinata alle collezioni autunno-inverno 2014-2015 (prodotto fine e medio-fine). L’evento fieristico, cui parteciperanno 12 aziende del Fermano associate a Confindustria (25 dalle Marche, 70 in totale quelle italiane) si svolgerà in concomitanza con la 44° edizione di Moda Italia, per il settore abbigliamento e accessori. Entrambe le mostre, coordinate dall’Ice con il supporto di Assocalzaturifici, occuperanno i sette piani dell’hotel Westin della capitale nipponica. Sul fronte dell’export, nei primi nove mesi del 2013, secondo i dati Assocalzaturifici, sono state complessivamente 2,8 milioni le paia di calzature esportate dagli operatori italiani in Giappone (+1,3% rispetto allo stesso periodo del 2012, ovvero 36 mila paia in più), per un valore di 177,86 milioni di euro (l’export di calzature dalle Marche, nel periodo gennaio-settembre 2013, ha registrato un valore di 23,65 milioni di euro con un incremento di +6,4% rispetto ai primi nove mesi del 2012).

Il secondo appuntamento, organizzato da Assocalzaturifici nell’ambito delle attività promozionali del laboratorio Asia e Paesi Emergenti, è la 3° edizione di Shoes From Italy a Seoul, il 10 e l’11 febbraio all’Hotel Lotte. 11 le aziende calzaturiere del Fermano, iscritte a Confindustria, che vi prenderanno parte, ovvero più della metà di quelle provenienti dalla nostra regione (18 dalle Marche, 36 in complesso dall’Italia). La manifestazione si svolgerà subito dopo Shoes From Italy di Tokyo, per consentire alle aziende di coprire entrambi i mercati con un unico  viaggio e prevede la formula del workshop, azioni di comunicazione ed un momento d’incontro con giornalisti e opinion leader locali per scoprire le tendenze moda dei settori coinvolti. Dopo i risultati decisamente positivi del 2012, nei primi nove mesi 2013 l’export verso la Corea del Sud ha registrato un ulteriore incremento (+12% in valore e +3,7% in volume): sono state esportate circa 787 mila paia di calzature per 64,04 milioni di euro (quasi 7 milioni di euro in più rispetto all’analogo periodo del 2012). L’export dalle Marche ha segnato nel periodo gennaio-settembre 2013, raffrontato con i primi nove mesi del 2012, una variazione in valore del 51,4 % (passando da 8,52 milioni di euro a 12,90).

Le nostre azioni di politica commerciale, nell’ambito del più ampio progetto sulla internazionalizzazione e la promozione del made in Fermano e del made in Italy – dichiara Arturo Venanzi, presidente della sezione calzature di Confindustria Fermo e vice Presidente di Assocalzaturificiproseguono con questi due eventi fieristici, in completa sinergia con Assocalzaturfici, che organizza i due eventi a Tokyo in collaborazione con EMI (Ente Moda Italia), mentre a Seoul per questa edizione è previsto un evento congiunto con ITA (Italian Trade Agency). In particolare è da sottolineare come la manifestazione di Seoul sia cresciuta grazie alla rappresentanza di aziende del Fermano che ha fatto da apripista, inaugurandone – di fatto – le prime due edizioni”.

 

 

  

 

Annunci