POTENZA PICENA–Nella mattinata di domani (lunedì 27 gennaio 2014) presso il Palazzo della Prefettura di Macerata si svolgerà la cerimonia ufficiale per la consegna di Medaglie d’onore a potentini deportati e internati nei lager nazisti dopo l’8 settembre 1943.

IL SINDACO DI POTENZA PICENA SERGIO PAOLUCCI

IL SINDACO DI POTENZA PICENA SERGIO PAOLUCCI

Si tratta di dodici i potentini che sono stati costretti a vivere sulla loro pelle quella drammatica pagina di storia mondiale: Duilio Filippetti, Rinaldo Mosconi, Angelo Orselli, Alessandro Paccaloni, Attilio Paolucci, Manlio Rinaldelli, Augusto Rossi, Igino Sampaolo, Francesco Senigagliesi, Umberto Zallocco, Luigi Tartabini e Guido Pirro.

Le Medaglia d’oro che verranno consegnate loro certamente non cancelleranno dalla memoria dei potentini ex deportati ancora in vita quei drammatici ricordi, ma andranno – quantomeno – a riconoscere ufficialmente il loro grande sacrificio.

Gran parte del merito dell’iniziativa di lunedì va attribuito alla sezione Bersaglieri di Potenza Picena e Montelupone “Magg. G. Bianchini – Serg. N.A. Contenti” che, guidata dal Presidente Silvano Rinaldelli coadiuvato da Mario Barbera Borroni, ha svolto la certosina opera di ricerca, reperimento documentazione, contatto dei nominativi e dei loro familiari con relativo disbrigo di tutte le pratiche burocratiche.

Tra i potentini ex internati che saranno presenti domani in Prefettura ci sarà anche Attilio Paolucci, padre dell’attuale sindaco, Ing. Sergio Paolucci (nella foto).

Annunci