L’azzurra Chiara Bazzoni 24.42 sui 200 metri, Enrica Cipolloni (nella foto) vince il pentathlon
 
ANCONA–Nuova tornata di gare al Banca Marche Palas di Ancona,Cipolloni-OK-19-1-2014- per il secondo meeting domenicale della stagione. Torna in pista l’azzurra Chiara Bazzoni (Esercito) che coglie il successo nei 200 metri in 24.42, appena quattro centesimi in più rispetto al suo primato personale al coperto. La 29enne toscana ieri aveva vinto anche i 60 metri in 7.68. Sui 60 ostacoli maschili il veneto Stefano Tedesco (Fiamme Gialle) corre in 8.10, seguito dalla promessa Luca Trgovcevic (Atl. Studentesca CaRiRi) che si migliora con 8.13. Nella gara juniores dei 60 ostacoli Simone Poccia (Atl. Studentesca CaRiRi) con 7.94 diventa il quarto di sempre nelle liste italiane under 20 con le barriere da un metro. In finale, dopo aver fatto segnare 8.04 in batteria, il laziale precede Alessandro Faragona (La Fratellanza 1874 Modena), secondo in 8.16.
Nelle prove multiple, la sambenedettese Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) si aggiudica il pentathlon femminile con 3742 punti: dopo aver aperto con 8.99 sui 60 ostacoli, salta un notevole 1,84 nell’alto e poi fa 12,18 nel peso, ma nel lungo non va oltre 5,26 e conclude con 2:46.87 sugli 800 metri. Il punteggio finale è inferiore al personal best di 3890, però la 23enne marchigiana proveniente dalla Tam fa meglio rispetto al campionato italiano assoluto dell’anno scorso (terza con 3679), quando manca una settimana alla rassegna tricolore che si svolgerà nel prossimo week-end a Padova. Su pista e pedane del Banca Marche Palas di Ancona, il secondo posto di giornata è invece per la romana Flavia Nasella (Acsi Italia Atletica), che al suo ingresso nella categoria promesse totalizza 3633 punti che valgono il record personale. L’eptathlon maschile si completa con le classifiche guidate dagli osimani Leonardo Malatini (4096 punti) in campo assoluto e Manuel Nemo (4614) tra gli juniores, entrambi della Tam.

Sui 60 ostacoli femminili la promessa toscana Rebecca Palandri (Acsi Italia Atletica) in 8.83 regola l’urbinate Daniela Spadoni (Sport Atl. Fermo), piazzata con 8.96. Nei 200 maschili Mario Di Giambattista (E-Servizi Atl. Futura Roma) realizza il miglior crono di giornata in 21.95. Capitolo mezzofondo: sugli 800 donne vittoria di Judit Varga (Edera Atl. Forlì) in 2:11.09, tra gli uomini dell’under 23 Luca Foglia Manzillo (Atl. Colosseo 2000) con 1:57.15. Nel lungo, primo posto della junior Ilaria Romagnoli (Sport Atl. Fermo) grazie a un salto di 5,37 e poi l’alto maschile si chiude con l’affermazione di Valentino Teodori (Atl. Avis Macerata) a 1.91.
La mattinata di domenica è stata invece tutta dedicata ai giovani per il Festival di prove multiple. Nel pentathlon allievi prevale il trentino Luca Rensi (Atl. Valli di Non e Sole) con 2833 punti, davanti ai marchigiani Riccardo Natali (Tam/2801), e Massimiliano Sileoni (Atl. Avis Macerata/2788), invece il tetrathlon allieve viene conquistato da Francesca Pietroni (Atl. Avis Macerata) con uno score di 2071 e due punti di vantaggio su Rebecca Dondoni (Collection Atl. Sambenedettese/2069), terza Giulia Antonelli (Atl. Avis Macerata/2009). Tra i cadetti, successo nel tetrathlon di Alessandro Temellini (Atl. 75 Cattolica) con 2202 punti su Luca Sordoni (Sport Dlf Ancona/2173) e Daniele Cingolani (Atl. Avis Macerata/2137), in campo femminile Martina Mazzola (Atl. Csain Perugia/2697) si aggiudica il tetrathlon under 16, sul podio anche Anna Busetto (Atl. Rimini Nord/2409) e Martina Ruggeri (Atl. Fabriano/2341). In chiave individuale, la cadetta Ludmylla Tavares (Atl. Fabriano) supera 1,54 nell’alto.
 

 CORSA CAMPESTRE, PRIMI VERDETTI A SENIGALLIA
Cus Camerino, Asa Ascoli Piceno, Sef Stamura Ancona e Atl. Civitanova al comando nei Societari
 
Prosegue anche la stagione della corsa campestre, con la prima prova del Campionato assoluto per società disputata al campo sportivo Saline di Senigallia(AN), domenica 19 gennaio. Nel cross maschile di 10 km, doppietta del Cus Camerino con il successo di Abdelekrim Kabbouri davanti allo jesino Daniele Caimmi, terzo Antonello Landi (Atl. Potenza Picena). Tra le donne, nella manifestazione organizzata dall’Atletica Senigallia, vince la promessa Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) che sugli 8 km precede Elisa Mezzelani (Sef Stamura Ancona) e Silvia Luna (Grottini Team Recanati). Il cross junior maschile di 6 km vede l’affermazione di Edoardo Carnevali (Sef Stamura Ancona) nei confronti di Samuele Grasselli (Cus Camerino) e Luca Marconi (Atl. Amatori Osimo), mentre nei 6 km femminili per under 20 la pesareseEleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) si lascia alle spalle Benedetta Cecchini (Atl. Fabriano) e Jessica Cerretani (Tam). Nella gara allievi di 4 km si impone Matteo D’Alessandro (Atl. Civitanova), con il gemello Diego D’Alessandro e l’altro compagno di squadra Gianmarco Cecchini a completare il podio, invece Azzurra Ilari (Atl. Amatori Osimo) è la migliore nel cross allieve di 3 km, seguita da Federica Masini (Sef Stamura Ancona) e Elisa Gentiletti (Atl. Avis Macerata). Le graduatorie per club sono guidate daCus Camerino (uomini), Asa Ascoli Piceno (donne), Sef Stamura Ancona (juniores maschile e allieve), Atl. Civitanova (allieve), in attesa della seconda e decisiva prova che si svolgerà ad Ancona il 2 febbraio.
 


Annunci