L’azzurra vince sui 60 metri, il pesista realizza il primato regionale under 23
 
Entrata nel vivo la stagione indoor del Banca Marche Palas di Ancona, con

DEL GATTO

DEL GATTO

il terzo meeting dell’anno che ha aperto il secondo fine settimana di gare. Sui 60 metri l’azzurra Chiara Bazzoni (Esercito) si è aggiudicata il successo in 7.68, a un solo centesimo dal recente primato personale stabilito domenica a Roma, mentre nel turno di qualificazione il suo crono è di 7.74. La finale vede in seconda posizione la sammarinese Martina Pretelli (Olimpus) in 7.92, davanti alla promessa Paola Spina (Atl. Avis Macerata), terza con 7.95 dopo il 7.91 corso in precedenza. Nei 400 la junior Lucia Pasquale (Olimpia Club Molfetta) prevale in 56.03 nei confronti della bergamasca Serena Monachino (Acsi Italia Atletica), 56.63. Terzo posto dell’osimana Valentina Natalucci (Tam) che conferma il buon momento di forma con 57.11, togliendo oltre un secondo e mezzo al personal best: nello scorso week-end era già progredita sui 60 metri (vincendo in 7.69).


Tra gli uomini nei 1000 metri si impone la promessa Mohad Abdikadar (Aeronautica) che scende fino a 2:22.79, a circa due secondi dalla miglior prestazione italiana under 23 (2:20.80 di Christian Obrist). Dalle pedane dei concorsi arriva subito un primato marchigiano per il pesista Lorenzo Del Gatto (Tam): all’esordio nella categoria promesse, il campione italiano juniores della passata stagione ottiene 16.88 al quinto turno. Il montegiorgese, allenato a Porto San Giorgio dal tecnico Alfio Petrelli, ritocca quindi il record che apparteneva a Giovanni Faloci (16.59 ad Ancona nel 2006).


Il più veloce nel rettilineo dello sprint è Marco Torrieri (E-Servizi Atl. Futur

BAZZONI

BAZZONI

a Roma), 6.86 in batteria e 6.87 in finale nei 60, mentre sui 400 il miglior tempo arriva dalla sesta serie con Emanuele Magi (Bruni Vomano), autore di un 50.29 e seguito nel riepilogo da Ciro Riccardi (Enterprise Sport & Service), 50.35, e da Leonardo Zucchini (Atl. Civitanova), 50.72. Affermazione marchigiana nel triplo donne, con la sangiorgese Silvia Del Moro (Tam) che salta 11.98, e nei 1000 femminili con la junior Agnese Marucci (Cus Camerino) in 3:17.24, invece al maschile è terzo Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) in 2:32.99.

Dopo le prime quattro prove dell’eptathlon maschile, al comando la promessa Tommaso Battisti (Edera Atl. Forlì) con 2523 punti, fra gli juniores guida l’osimano Manuel Nemo (Tam) a quota 2717. Domani la seconda giornata, che prevede anche il pentathlon femminile all’interno di un nuovo meeting assoluto.

Annunci