CIVITANOVA–Nuovi proiettori ultramoderni al Cine Teatro Rossini  (Via Buozzi) ed al Cine Teatro Cecchetti (Viale Vittorio Veneto) di Civitanova Marche. E’ già iniziata, infatti, l’installazione e si stanno effettuando le relative prove. Si tratta di una vera rivoluzione digitale, che permetterà una visione delle pellicole molto più gradevole, per immagini e suoni maggiormente definiti. Nella cabina di proiezione dello storico Rossini, in Via Buozzi, il nuovo strumento Sony  (in sigla SRX-R515P) manda in pensione definitivamente i proiettori precedenti che risalgono al 1975. Anche il sistema dolby viene potenziato, per cui al Rossini ci sarà – fra poche settimane – un’atmosfera del tutto nuova. Per il 24 gennaio (data sarà confermata nei prossimi giorni) è prevista  una presentazione con una pellicola ad hoc, per gustare le nuove prestazioni di questi gioielli della tecnologia moderna. Il nuovo proiettore Sony offre una vera risoluzione 4K dal media block integrato all’ottica, fino allo schermo del cinema. SRX è dotato, inoltre, di un motore ottico migliorato, per cui evidenzia un rapporto di contrasto più elevato. La luminosità è pari a 15.000 lumen. Insomma una visione all’insegna della massima funzionalità, che non disturba la vista. Anche la gestione ci guadagna. Il proiettore non solo è meno ingombrante, ma dispone di un obiettivo più potente, permettendo altresì di contenere i costi funzionando con le lampade al mercurio, anzichè allo xeno. Non è richiesta neppure la sostituzione dei filtri, potendosi pulire i medesimi come un normale filtro dell’aria condizionata. Il Sony Digital Cinema garantisce dunque una qualità senza confronti, che permette ai gestori di sale cinematografiche di piccole e medie dimensioni, a carattere indipendente, un intrattenimento decisamente coinvolgente. Il 3D Sony consente di mostrare simultaneamente due immagini in entrambi gli occhi, offrendo una visione più gradevole ed una notevole profondità di campo. L’immagine che si  percepisce è pertanto così realistica da coinvolgere al massimo gli spettatori. Anche per l’operatore tutto diventa più facile ed una volta impostato il programma con un tablet si può dirigere il tutto anche dagli altri ambiti del cinema. Con queste nuove apparecchiature sarà possibile anche fare i collegamenti, ad esempio, con i teatri d’opera e non solo, per visioni ad alta definizione, facendo vivere anche emozioni forti pur essendo a miglia di km  di distanza. TEATRO ROSSINI-©FOTO MILLEPAESI-9023 

Annunci