You are currently browsing the daily archive for gennaio 15, 2014.

di Ennio Ercoli

ROMA–Da sabato 18 gennaio 2014, fino alla fine di magg

LISA MARZOLI NELLO STUDIO DELLA RAI DOVE VIEN MESSO IN ONDA "CRONACHE ANIMALI"

LISA MARZOLI NELLO STUDIO DELLA RAI DOVE VIENE MESSO IN ONDA “CRONACHE ANIMALI”

io, Raidue propone un nuovo programma, dal titolo “Cronache Animali”, per raccontare storie e vicende di animali salvati, recuperati e amati. Andrà in onda ogni sabato e domenica mattina, alle ore 10,30, per una durata di 60′. Si parlerà di amicizia con l’uomo, attraverso testimonianze esclusive, servizi e collegamenti con strutture veterinarie, centri di recupero della fauna selvatica e di Parchi naturali. In ogni puntata Lisa Marzoli del Tgr, affiancata da Livio Beshir, ospiterà in studio esperti del settore, proprietari e appassionati di animali per commentare i servizi filmati e raccontare le loro esperienze. Non mancheranno in trasmissione esemplari di animali di varie specie. In studio è stata predisposta anche una postazione web. Il programma, ideato da Stefania Bove, viene registrato nello Studio 6 di Saxa Rubra, la cittadella della Rai.

Millepaesi ha intervistato la conduttrice Lisa Marzoli, già liceale al Leonardo da Vinci di Civitanova, quindi laureata in Scienza della comunicazione all’Università di Macerata, speaker da diversi anni a Roma del Tgr Lazio, dopo aver lavorato anche nella sede Rai di Torino.

Qual è Lisa lo spirito di questa nuova trasmissione della Rai? Ci sono storie di persone che amano gli animali, ci sono quiz…ecc?

Ci sarà un concorso divertentissimo: “Chi si somiglia si piglia!”LISA MARZOLI-CONDUTTRICE RAI-n Quante volte ci sarà capitato di vedere un padrone che assomiglia in maniera impressionante al suo cane o al suo gatto? Capita così spesso per cui abbiamo deciso di raccogliere le foto dei nostri telespettatori e mandarle in onda. Basta che si facciano la foto e la mandino alla e-mail del nostro programma, che trovano sul sito internet. Il migliore sarà invitato in trasmissione con il proprio animale domestico!” 

La prima puntata di sabato, mi dicevi, è già stata registrata. Di che cosa parlerete?

Nella prima puntata parleremo del cane San Bernardo, che in Svizzera era consuetudine facesse da baby sitter ai bambini, per il suo carattere protettivo e paziente. Avremo in studio un allevatore di Yorkshire terrier, che ci racconterà delle caratteristiche di questa razza, così amata e così diffusa negli appartamenti di tante città, dove gli spazi sono ridotti. Ma anche di misteri intorno a una colonia di gatti. Avremo come interlocutore il nostro veterinario Stefano Argiolas, che con la sua “ambulanza veterinaria” ci farà emozionare con casi difficili e salvataggi in extremis di animali”.

Nella seconda puntata invece tanti video su mante e delfini, nonchè la straordinaria intervista che farò a Folco Quilici, uno dei documentaristi più famosi d’Europa, che ci racconterà aneddoti fantastici sul film che girò negli Anni 60 con un bambino polinesiano e il suo amico pescecane. Quilici ci parlerà anche del suo ultimoLISA MARZOLI-ALANO libro, dedicato ai cani della propria vita”.

Sei stata combattuta nello scegliere se lasciare la postazione del Tgr della capitale per questo nuovo incarico?

“Per me è stata una scelta molto coraggiosa. Venivo da una conduzione prestigiosa di un telegiornale (Tgr Lazio, ndr) che fa ottimi ascolti, ho deciso di prendermi una pausa e dedicarmi a “Cronache Animali”, perché da sempre sono convinta che gli animali, sopratutto quelli domestici, sappiamo regalare gioie inaspettate a chi li accoglie in casa e in questo momento di crisi economica e di ritorno ai valori importanti come la famiglia, gli animali possano dare il loro contributo alla serenità di tante famiglie italiane. Mi è piaciuta l’idea di un programma positivo, che si rivolgesse al Cuore della gente, da condurre però sempre con un piglio giornalistico”.

“Spesso intervisteremo un personaggio del mondo della televisione e dello sport. Vorrei che venisse in trasmissione – ad esempio – il grande tennista Nicola Pietrangeli, che un giorno a pranzo mi ha raccontato della sua straordinaria relazione con la sua gatta, che per 20 anni gli è stata vicina in tutti i grandi successi tennistici che ha conseguito. Si è commosso raccontandomi della sua morte e ha svelato un lato di lui che pochi conoscono, per cui mi piacerebbe che lo raccontasse in una delle nostre prossime puntate a tutti i nostri telespettatori. Poi ci sarà uno “spazio tutorial”, dove – con gli esperti – insegneremo cose pratiche su come trattare al meglio i nostri animali domestici”.

 Personalmente come hai vissuto il legame con la natura nelle tue Marche, che vantano paesaggi stupendi ed una Riviera del Conero ormai apprezzata ovunque?

 “Fin da bambina sono stata un’ecologista convinta. Per 7 anni ho fatto parte degli Scout a Porto Potenza Picena (dalla cui spiaggia il Conero si scorge solenne ogni giorno) e passavo tutti i miei sabati a fare escursioni con il mio ‘branco’ di lupetti e coccinelle. Così ho imparato a montare una tenda, accendere il fuoco, percorrere un sentiero di montagna, ma sopratutto a conoscere e rispettare la natura. Oggi mangio biologico, faccio la raccolta differenziata e cerco di non consumare inutilmente energia”.

 • Anche in casa tua avete un animale di compagnia?

“Teppa”, il mio cane, vive nelle Marche con mia sorella Maria Giovanna e il suo fidanzato Nazareno, perché è un cane abituato alle corse in montagna, per cui soffre un po’ in città. Con mia sorella l’abbiamo trovata piccolissima in una fattoria di Grottazzolina, in Provincia di Fermo. Erano 8 cuccioli e la mamma non riusciva ad allattarli. Abbiamo preso lei perché era quella più…indifesa. Era così debole che non riusciva a stare sulle zampette”.

• Qual è il tuo rapporto con la Tv da utente?

Da telespettatrice non mi perdo un telegiornale e da anni mi interessano moltissimo i “programmi factual”, attraverso i quali si impara a fare qualcosa (cucinare, bricolage, arredare casa) ed è per questo che sono contenta che nella trasmissione ci sia anche uno spazio di questo tipo, per imparare a trattare bene i nostri amici animali.”

 

Annunci

Il servizio è stato promosso dall’Ant di Civitanova e sostenuto dalla BCC di Civitanova Marche e Montecosaro

CIVITANOVA–Nonostante una giornata uggiosa, intervallata da brevi parentesi di pioggia, l’ “Ambulatorio mobile”BCC-ANT-15-1-2014-P1010165-leggera allestito in Piazza XX Settembre, a Civitanova, e il servizio di mammografie digitali gratuite è stato un successo sotto tutti i punti di vista. Tutte effettuate, infatti, le prestazioni mammografiche che erano state prenotate nei giorni scorsi e altrettante sono state le richieste di informazioni da parte di donne provenienti da Civitanova e dai Comuni limitrofi.

Il servizio di mammografie digitali gratuite alle donne con più di 40 anni, iniziativa promossa dall’Ant (Associazione Nazionale Tumori) e sostenuta dal Trust “Carla Pepi” della Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro, si è svolto martedì scorso (14 gennaio 2014), quando l’ambulatorio mobile ha sostato in Piazza XX Settembre, sia durante la mattinata che nel pomeriggio.

Nella postazione mobile sono stati presenti rappresentanti dell’Ant della sede centrale di Bologna e volontari della sede locale di Civitanova, tra cui la Presidente Fiorenza Perugini, e il tecnico radiologo addetto all’espletamento dell’esame diagnostico Loris Fabbri. L’iniziativa ha avuto la finalità di incentivare il controllo mammografico per le donne sottolineando l’importanza di un esame diagnostico fondamentale per il tumore del seno, che colpisce circa il 10% delle donne.

La maggior parte dei tumori del seno non si evidenzia in modi particolari, ma può essere efficacemente intercettato con l’esame mammografico, che dura solo pochi minuti e che può risolvere una vita.

A sostenere l’iniziativa il Trust “Carla Pepi”, Fondo che ha lo scopo di raccogliere elargizioni e donazioni e di impiegarle nella promozione di iniziative di beneficenza, di assistenza, di sostentamento e di pubblica utilità.

Con il Trust “Carla Pepi” la Banca di Credito Cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, oltre a ricordare una dipendente prematuramente scomparsa, afferma ancora una volta i principi portanti della propria attività, a vantaggio della comunità locale, al servizio della crescita e dello sviluppo del territorio. Il versamento può essere effettuato sul conto corrente IT17D0849168870000010156007.

In foto, da sinistra: Marco Piga (Ant Bologna), Loris Fabbri (tecnico radiologo), Angela Rossi e Adele Fracasso (volontarie Ant Civitanova), Giampiero Colacito (Direttore Generale BCC Civitanova e Montecosaro) e Fiorenza Perugini (Presidente Ant sezione di Civitanova).

CIVITANOVA–Nuovi proiettori ultramoderni al Cine Teatro Rossini  (Via Buozzi) ed al Cine Teatro Cecchetti (Viale Vittorio Veneto) di Civitanova Marche. E’ già iniziata, infatti, l’installazione e si stanno effettuando le relative prove. Si tratta di una vera rivoluzione digitale, che permetterà una visione delle pellicole molto più gradevole, per immagini e suoni maggiormente definiti. Nella cabina di proiezione dello storico Rossini, in Via Buozzi, il nuovo strumento Sony  (in sigla SRX-R515P) manda in pensione definitivamente i proiettori precedenti che risalgono al 1975. Anche il sistema dolby viene potenziato, per cui al Rossini ci sarà – fra poche settimane – un’atmosfera del tutto nuova. Per il 24 gennaio (data sarà confermata nei prossimi giorni) è prevista  una presentazione con una pellicola ad hoc, per gustare le nuove prestazioni di questi gioielli della tecnologia moderna. Il nuovo proiettore Sony offre una vera risoluzione 4K dal media block integrato all’ottica, fino allo schermo del cinema. SRX è dotato, inoltre, di un motore ottico migliorato, per cui evidenzia un rapporto di contrasto più elevato. La luminosità è pari a 15.000 lumen. Insomma una visione all’insegna della massima funzionalità, che non disturba la vista. Anche la gestione ci guadagna. Il proiettore non solo è meno ingombrante, ma dispone di un obiettivo più potente, permettendo altresì di contenere i costi funzionando con le lampade al mercurio, anzichè allo xeno. Non è richiesta neppure la sostituzione dei filtri, potendosi pulire i medesimi come un normale filtro dell’aria condizionata. Il Sony Digital Cinema garantisce dunque una qualità senza confronti, che permette ai gestori di sale cinematografiche di piccole e medie dimensioni, a carattere indipendente, un intrattenimento decisamente coinvolgente. Il 3D Sony consente di mostrare simultaneamente due immagini in entrambi gli occhi, offrendo una visione più gradevole ed una notevole profondità di campo. L’immagine che si  percepisce è pertanto così realistica da coinvolgere al massimo gli spettatori. Anche per l’operatore tutto diventa più facile ed una volta impostato il programma con un tablet si può dirigere il tutto anche dagli altri ambiti del cinema. Con queste nuove apparecchiature sarà possibile anche fare i collegamenti, ad esempio, con i teatri d’opera e non solo, per visioni ad alta definizione, facendo vivere anche emozioni forti pur essendo a miglia di km  di distanza. TEATRO ROSSINI-©FOTO MILLEPAESI-9023 

MACERATA–La Provincia di Macerata rinnova per il 2014 la collMC-ISTITUTO RESISTENZA-OK9571aborazione con l’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea “M. Morbiducci” e con l’Anpi provinciale per valorizzare e far conoscere alle nuove generazioni le iniziative ma soprattutto gli ideali legati alla celebrazione del Giorno della Memoria, della Giornata del Ricordo, della Liberazione d’Italia, della Festa della Repubblica e della Costituzione.

Non solo cerimonie ma occasioni concrete per conservare la memoria e non disperdere quei valori che permettono di continuare a riflettere sul passato, così da non dimenticare quanto il nostro Paese ha perso e conquistato”.

Lo hanno sottolineato Antonio Pettinari, Presidente della Provincia, il civitanovese Claudio Gaetani, Presidente dell’Isrec Macerata, e Lorenzo Marconi, presidente dell’Anpi, oggi in Provincia in occasione della firma dell’accordo a cui hanno partecipato Paolo Cartechini, presidente del Consiglio provinciale, Annalisa Cegna, dell’Isrec, e l’assessore Leonardo Lippi. L’intesa permetterà di organizzare e realizzare in maniera più incisiva e coordinata una serie di attività sul territorio grazie anche ai cinquemila euro di contributo messi a disposizione dall’Amministrazione provinciale.

Per la ricorrenza del Giorno della Memoria (27 gennaio) si sta mettendo a punto un calendario ricco di iniziative che, dal 21 al 30 gennaio, toccheranno diversi luoghi del Maceratese a fare da cornice alla cerimonia ufficiale in programma martedì 28 gennaio al cineteatro “Don Bosco” di Tolentino, con la partecipazione degli studenti delle scuole superiori della città. “Una celebrazione – dice il presidente Pettinari – in mezzo ai giovani e per i giovani, sulla scia di quella dell’anno scorso ospitata all’Istituto tecnico commerciale ‘Gentili’ di Macerata”.

Nella foto: la firma dell’accordo di collaborazione tra Provincia, Isrec e Anpi

Tra Loreto e Civitanova, dalle 6,00  alle 8,20 •  7 i treni coinvolti

CIVITANOVA–Circolazione ferroviaria rallentata ieri mattina (martedì 14 gennaio 2014) dalle 6 alle 8,20 – sulla linea Ancona – Pescara pCIVIT-STAZIONE-FS-FOTO©MILLEPAESI-7659er un furto di rame fra Loreto e Civitanova Marche.

Ignoti hanno rubato cavi e alcune apparecchiature contenenti oro rosso, causando un guasto al sistema di distanziamento dei treni.

 La circolazione ferroviaria sulla Ancona – Pescara, anche se mai sospesa, si è svolta con rallentamenti: 1 Frecciabianca e 6 Regionali hanno registrato ritardi fino a 15 minuti.

In via di quantificazione il danno economico che, oltre al valore del rame rubato, comprende il lavoro straordinario delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana necessario al reintegro del materiale e al ripristino delle normali condizioni di circolazione.

Senza contare poi le conseguenze per i viaggiatori dovuti ai ritardi dei treni coinvolti.

Il furto dei cavi in rame non comporta rischi alla circolazione dei treni e per l’incolumità dei passeggeri. In questi casi si attivano dei protocolli specifici che, in attesa dell’intervento delle squadre tecniche per il completo ripristino della funzionalità della linea, consentono ai treni di continuare a viaggiare in sicurezza, anche se rallentati.

 Nell’ultimo triennio 2011-2013 il Gruppo FS Italiane ha stimato un danno economico per i furti di rame – su tutto il territorio nazionale – pari a quasi 31 milioni di euro, di cui circa 12 milioni per i costi degli interventi necessari al ripristino della circolazione.

Nel 2013, sulle linee delle Marche, si sono registrati ben 18 furti di cavi e apparecchiature in rame.

 

 

 

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
gennaio: 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Annunci