Caciorgna: «Cresceremo in regular season per arrivare pronti ai playoff»

PORTO POTENZA PICENAWeekend in palestra

MATTEO CACIORGNA

MATTEO CACIORGNA

per i giocatori della B-Chem Potenza Picena durante la pausa della regular season di A2 per le finali di Coppa Italia. Gli uomini di coach Gianluca Graziosi si sono così rimessi al lavoro per ritrovare la serenità e puntare a una vittoria nel terzo turno del girone di ritorno il 19 gennaio al PalaPrincipi contro la Materdominivolley.it Castellana Grotte. L’opposto titolare della formazione marchigiana Federico Moretti ha superato i fastidi muscolari e domenica prossima tornerà regolarmente al suo posto nella sfida contro il sestetto pugliese.

 Venerdì scorso nell’amichevole persa col massimo scarto in casa contro la Sieco Service Ortona, la bocca da fuoco d’origine fermana non era al meglio e Graziosi ha lanciato dall’inizio Matteo Caciorgna, protagonista di una buona prova personale. La carica per la riscossa in campionato arriva proprio dal secondo opposto biancazzurro, una pedina importante per l’alchimia del gruppo e un grande lavoratore in allenamento.

 «Quando posso aiutare la squadra sono contento – dichiara Caciorgna -, ma nel test con l’Impavida potevamo raccogliere di più e non mi capacito per la sconfitta dell’ultimo set visto che eravamo avanti 24-19». Purtroppo nel punto a punto i potentini non sempre riescono a essere lucidi. «E’ vero – conferma l’attaccante -, ma non sono queste le gare da vincere. Gli incontri amichevoli servono proprio a migliorarci. Dobbiamo trovare una continuità sul cambio palla».

 Al di là della campagna invernale di rafforzamento delle altre società e indipendentemente dagli infortuni o dai possibili problemi tecnici, l’opposto biancazzurro imputa gran parte delle sconfitte ufficiali alla tensione. «Possiamo giocarcela con tutti – garantisce – ma a volte in campo subentra quasi la paura di vincere nelle fasi clou dei singoli match. Le altre squadre si sono sbizzarrite sul mercato e gli innesti mirati hanno il loro peso, ma il nostro problema è più che altro mentale. Personalmente sono grato alla società e a coach Graziosi per l’opportunità di assaggiare la serie A2 e provo tanto entusiasmo quando calco il rettangolo di gioco».

 In vista della ripresa del campionato servirà un netto cambio di marcia corale in termini di determinazione e risultati. «Da adesso fino all’ultima giornata – conclude Caciorgna – ci aspettano tante partite da prendere come allenamenti migliorativi in vista dei playoff. Graziosi ce lo ripete sempre. Contro Castellana Grotte in casa non sarà facile, ma chiunque scenderà in campo darà il massimo».

 

  

Annunci