You are currently browsing the daily archive for gennaio 10, 2014.

FONDATO E APERTO A CIVITANOVA MARCHE, DAL 1993 E’ STATO TRASFERITO A FERMO, PRESSO VILLA VITALI CON UN BELL’ALLESTIMENTO

SILVIO ZAVATTI

SILVIO ZAVATTI

FERMO–“Al soffio gelido del vento. Le spedizioni artiche di Silvio Za

UN CONVEGNO PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI CIVITANOVA QUANDO E' STATO PUBBLICATO UN VOLUME DELLE SPEDIZIONI DI ZAVATTI. DA SINISTRA RENATO ZACATTI, CASARINI

UN CONVEGNO PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI CIVITANOVA QUANDO E’ STATO PUBBLICATO UN VOLUME DELLE SPEDIZIONI DI ZAVATTI. DA SINISTRA RENATO ZAVATTI, CASARINI, MARTELLINI, PIERLUIGI CAVALIERI, MARCO PIPPONZI • FOTO©MILLEPAESI

vatti 1961-1969”. È questo il titolo dell’importante esposizione che aprirà i battenti sabato 25 gennaio 2014, alle ore 17, presso i musei di Villa Vitali a Fermo. La mostra, aperta fino al 2 marzo 2014 nell’ambito delle Celebrazioni per il Ventennale del Museo Polare “Silvio Zavatti”, sarà anche l’occasione per presentare al pubblico il bassorilievo dedicato a Silvio Zavatti, realizzato e donato dallo scultore fermano Massimiliano Petrini. L’evento, fortemente voluto ed organizzato dall’Amministrazione Comunale, è frutto di un percorso di incontri che hanno dato vita all’importante progetto finalizzato alla celebrazione del ventennale del Museo.

L’organizzazione del Comune di Fermo è sostenuta dal Consiglio Regionale – Assemblea legislativa delle Marche, in collaborazione con l’Istituto Geografico Silvio Zavatti e l’associazione “Amici del Museo Polare” ed è sponsorizzata da Solgas e Banca delle Marche. Il primo appuntamento sarà l

CONFERENZA SU ZAVATTIALLA BIBLIOTECA ZAVATTI DI CIVITANOVA

CONFERENZA SU SILVIO ZAVATTI ALLA BIBLIOTECA ZAVATTI DI CIVITANOVA FOTO©MILLEPAESI

a mostra, presentata dalla conferenza stampa introduttiva della professoressa Daniela Tommasini, della NORS, Università di Roskilde, Danimarca, su “Ammassalik, Groenlandia, mezzo secolo dopo Silvio Zavatti. Un racconto per immagini”. Le celebrazioni proseguiranno sabato 1 febbraio 2014 alla Sala dei Ritratti con il Convegno “Venti anni del museo polare a Fermo” relatori: Renato Zavatti, figlio del fondatore oltre che direttore della rivista “Il Polo” e presidente dell’associazione “Amici del Museo Polare, il professor Luigi Martellini, Università della Tuscia di Viterbo, l’avvocato Fabrizio Emiliani, Sindaco nell’anno in cui fu inaugurato il museo, Maria Pia Casarini Wadhams, Direttore dell’Istituto Geografico Polare “Silvio Zavatti”. L’opera musicale appositamente composta dal Maestro Fabrizio De Rossi Re, docente del Conservatorio di Fermo, su testi tratti da diari dei viaggi polari di Zavatti, con l’accompagnamento del Maestro Andrea Ceccomori al flauto e della voce recitante dell’Assessore alla Cultura Francesco Trasatti, concluderà la celebrazione del ventennale

ORARI DI APERTURA MOSTRA

Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30

Chiusa il martedì e giovedì pomeriggio

Sabato, domenica e festivi apertura dalle 15,30 alle 19

Info 0734/226166

BIOGRAFIA SILVIO ZAVATTI

Silvio Zavatti è una figura unica nel panorama italiano e uno degli scopi dell’Istituto Geografico Polare, che porta il suo nome, è quello di far conoscere a livello nazionale ed internazionale l’importanza e il valore di quanto fu da lui istituito, al quale dedicò tutta la propria vita.

Affascinato dalle regioni polari fin da giovane (come Ufficiale aveva trascorso due anni su navi britanniche, che lo avevano portato verso le acque gelide dell’Antartide), nel 1944 aveva fondato l’Istituto Geografico Polare a Forlì, sua città natale. Gli eventi del primo dopoguerra lo portarono a ritornare a Porto Potenza Picena, dove aveva svolto importanti incarichi durante la guerra. Nel 1945 iniziò la pubblicazione della rivista “IL POLO”, ancora adesso, dopo 68 anni, l’unica rivista polare in Italia.

Stabilitosi a Civitanova Marche, promosse la fondazione della Biblioteca Comunale (che ora porta il suo nome), e ne divenne il direttore; sempre a Civitanovai, nel 1969, allestì il suo Museo Polare (ultimo piano di Palazzo Sforza lato nord), ancora adesso unico in Italia.

Gli anni ’60 del secolo scorso furono dedicati alle spedizioni polari.

1959, Isola di Bouvet, Antartide (dove aveva tentato di installare una stazione meteorologica, allo scopo di dare all’Italia un posto nel campo della ricerca polare antartica, al pari di altre potenze internazionali);

1961, Rankin Inlet, Canada Artico;

1962, Lapponia;

1963, Angmagssalik, Groenlandia Orientale;

1967, di nuovo a Rankin Inlet, Canada Artico.

1969, Repulse Bay, Canada Artico.

Il Museo Polare di Civitanova Marche conteneva reperti di grande importanza artistica, di valore etnografico, e di enorme valore divulgativo. I giovani scolari dell’epoca, affascinati dalle spiegazioni erudite ed entusiaste del Prof. Zavatti, ancora adesso raccontano i ricordi indelebili delle loro visite al Museo Polare. Nel frattempo anche la Biblioteca Polare (all’epoca l’unica in Italia) stava crescendo, attraverso continue e importanti acquisizioni.

Eventi successivi portarono alla temporanea chiusura del Museo Polare. Silvio Zavatti morì il 13 maggio 1985. Nel periodo precedente aveva ottenuto assicurazioni che la Città di Fermo avrebbe acquisito il suo Museo, assieme alla Biblioteca Polare, gli Archivi, e la rivista “IL POLO”, assicurando così, nella splendida cornice di Villa Vitali, la conservazione di tutto questo patrimonio culturale che avrebbe perpetuato il suo ideale divulgativo delle regioni polari da lui tanto amate.

Nel mese di ottobre 1993 a Villa Vitali di Fermo, venne inaugurato il Museo Polare, in un week-end memorabile, con la partecipazione di importanti ospiti, tra cui la vedova del generale Umberto Nobile, Gertrude Stolp Nobile. Speciali accordi vennero stipulati tra il Comune di Fermo e la famiglia Zavatti per garantire il futuro di questa importantissima ed unica istituzione.

L’Istituto Geografico Polare “Silvio Zavatti” di Fermo, grazie al costante impegno del Comune di Fermo, giunge pertanto a celebrare i suoi primi 20 anni e, attraverso queste iniziative di commemorazione, intende farsi conoscere ad un pubblico più vasto, dando altresì a Silvio Zavatti, un grande personaggio della storia italiana, il riconoscimento ampiamente meritato.

 

Annunci

FERMO–Lo storico ATM Carifermo di Piazza del Popolo a Fermo è stato trasferito presso il civico 38. La nuova postazione, rispetto alla precedente collocata sotto al loggiato, si trova in un sito strategico di Piazza del Popolo, nell’angolo che scende verso via Strabone (mensa e residenza universitaria).

Uno dei pochi punti della Piazza situato sul fronte stradale e quindi facilmente fruibile, sia dai pedoni che da chi vi giunge con i mezzi.

 Con lo spostamento del bancomat di Piazza del Popolo, Carifermo prosegue nella sua attività di crescita sul territorio, garantendo una migliore fruibilità e maggiori servizi per la clientela. Sono 15 infatti gli ATM Carifermo presenti sul territorio del Comune di Fermo, prima di questo spostamento l’Istituto fermano aveva attivato un nuovo bancomat in Viale Trento davanti allo Stadio comunale.

 

 

CIVITANOVA“Accidenti! Devo spostare la partenza, laEMMA TRAPPOLINI-TRE- nave con la mia vespa rossa  “Emma” partirà, infatti, qualche giorno più tardi rispetto a quanto previsto. Questo proprio non ci … voleva. Saltano tutti i miei programmi predisposti in maniera certosina, ma vorrà dire che andrò più veloce! Pazienza”. Con queste parole – poco fa (l’una passata da poco di venerdì 10 gennaio 2014) – l’intrepido Marcello Trappolini ha dato l’annuncio del piccolo imprevisto intercoso alla sua missione nel continente americano. Ma per Marcello questo primo lieve ritardo non è un problema, perchè dopo aver percorso l’America del Sud ed affrontato tanti imprevisti questo è niente. La sua “Emma” (nelle foto), intanto, ieri è stata imballata, pronta per partire, per essere spedita. A fine operazione Marcello ha detto agli amici  con cui è in collegamento: “Ok, va tutto bene!” La sua nuova impresa non manEMMA-IMBALLATA-cherà di suscitare interesse, partecipazione, emozione. Millepaesi cercherà di affiancare per quanto potrà il viaggio di Marcello Trappolini cercando di far conoscere ad una cerchia via via più ampia questa sua emozionante iniziativa. Intanto la prima notizia che abbiamo inserito nel nostro blog oggi è stata “cliccatissima”, dimostrando quanto affetto ci sia attorno a Marcello Trappolini, che spesso è stato anche in Piazza XX Settembre per far conoscere la sua precedente spedizione.EMMA-TRAPPOLINI-

di Massimo Cesca

CORRIDONIA–L’Università delle Tre Età di Corridonia, tramite la Direttrice Prof.ssa Luana Illuminati, ha ufficializzato il nuovo programma accademico per l’anno 2013/2014, allestito con la collaborazione e il patrocinio del Centro socio – culturale Mons. Rafaele Vita e del Comune di Corridonia. Tanti corsi per andare incontro alle esigenze di un’utenza sempre più estesa: Francese, Spagnolo, Tedesco , Inglese, Informatica, Scrittura Creativa, Pittura e Storia dell’Arte, Nutrizione e Benessere , Teatro, Yoga, Attività Motoria, ed altri ancora.

I corsi sono tutti caratterizzati da un elevato livello qualitativo e probabilmente proprio per questo stanno coinvolgendo un’ utenza molto varia anche sul piano generazionale; giovani e adulti desiderosi di incrementare la preparazione e il bagaglio culturale o semplicemente desiderosi di migliorare lo stato psico-fisico grazie allo Joga.

Per la nostra città l’Università delle Tre Età, è un punto di riferimento imprescindibile che l’amministrazione cercherà di sostenere sempre di più, anche perchè in un momento di oggettiva difficoltà economica per tanti cittadini dare la possibilità a tutti di accedere ad opportunità formative è particolarmente importante e costituisce un motivo di speranza per il futuro. Soprattutto nei momenti di crisi e di smarrimento sociale è fondamentale garantire ed ampliare le occasioni di formazione ed educazione.

Gli interessati potranno iscriversi presso il Centro socio-culturale Mons. Raffaele Vita in Via Bartolazzi n. 22 Corridonia (MC) Tel. 0733.433400          Massimo Cesca (Assessore all’Istruzione)

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
gennaio: 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Annunci