CIVITANOVA–Parte domani  il percorso di progettazione p

L'AREA CECCOTTI  CHE PRENDE IL NOME DALLA STORICA FORNCE E' COMPRESA FRA SS 16 VIA DE AMICIS, STAZIONE  FS CIVITANOVA E VIA CECCHETTI

L’AREA CECCOTTI CHE PRENDE IL NOME DALLA STORICA FORNACE  E’ COMPRESA FRA SS 16 (VIA DE AMICIS), STAZIONE FS DI CVITANOVA (NELLA FOTO©MILLEPAESI L’INGRESSO NORD) E VIA CECCHETTI  

artecipata per lo sviluppo dell’area Ceccotti. Si svolgerà infatti venerdì 10 gennaio, alle ore 15.30 presso la Sala giunta, un incontro con le organizzazioni di categoria, per avviare un dialogo che porti ad un disegno condiviso di sviluppo sociale, economico ed imprenditoriale della zona. Si tratta di un primo passo, al quale seguirà una serie di assemblee pubbliche aperte a tutta la cittadinanza, la prima già in programma per il 18 gennaio.

L’incontro di domani sarà coordinato dall’architetto Sandro Polci, che avrà il compito di gestire ed organizzare la fase di partecipazione, individuare gli elementi di fattibilità delle proposte progettuali, da tradurre poi in un rapporto per la verifica di assoggettabilità a Vas (Valutazione ambientale strategica). Si parte dai tre macro obiettivi indicati nell’atto di indirizzo recentemente deliberato dalla giunta. Il primo riguarda la riqualificazione ambientale e creazione di un polmone verde per la città, con creazione di una continuità con il Parco del Castellaro; il secondo concerne il miglioramento della mobilità, all’insegna della massima pedonalizzazione e rafforzamento dei collegamenti con il centro cittadino; terzo punto, in tema di servizi, concerne il contenimento delle volumetrie, destinazione pubblica almeno parziale della Fornace, valorizzazione storica dell’ex vetreria, promozione di nuove start up d’impresa.

Agli attori invitati ad intervenire (associazioni di imprenditori, commercianti e artigiani, sindacati, Università di Camerino) sarà chiesto essenzialmente un contributo su tre aspetti: ulteriori suggerimenti rispetto a quanto deliberato dalla giunta, valutazione di possibili forme di collaborazione con gli enti che saranno presenti alla riunione, modalità operative da adottare per coinvolgere altre realtà produttive o imprenditoriali.

Annunci