Il mensile Bell’Italia, rivista edita dAllegretto Sandroa Giorgio Mondadori che va “alla scoperta del più bel Paese del mondo”, nel numero di novembre 2013 dedica, nelle pagine della rubrica “Buona Italia”, due servizi a San Severino Marche ed alle sue botteghe tipiche. In un reportage, a cura di Auretta Monesi con fotografie di Franco Cogoli, si parla della macelleria norcineria Massi e del panificio Allegretto.

La cittadina di San Severino Marche – si legge – è generosa di atmosfere e ambienti ricchi di storia e di monumenti. La parte alta con il castello, l’antico Duomo, i palazzi e le chiese si affaccia sulla San Severino sottostante, che ruota attorno all’ellisse di piazza del Popolo. Sotto ai porticati del grande slargo, Sandro Massi, ultimo esponente di una famiglia di norcini da tre generazioni, prepara insaccati e salumi di valore, tra i quali spicca il ciauscolo”.

In un altro servizio, arricchito con una foto di una crostata e con un’immagine di Sandro Allegretto all’opera, si parla, invece, de “La bottega del pane dal 1924”. Si legge sempre nelle pagine di Bell’Italia: “Sembra di entrare in una bottega di riALLEGRETTO-Forno Allegrettogattiere: mobili antichi, tele dipinte, soprammobili. E rastrelliere piene di pani e pagnotte di ogni forma e dimensione. Un buon profumo di forno esce lungo la via fiancheggiata da palazzi nobili, dalle finestre ermeticamente chiuse. Ma il Panificio Allegretto, è apertissimo dal 1924 e sforna dodici tipi di pani, focacce salate e dolci, torte, pizze, ciambellani, crostate, biscotti al mistrà e alle vernaccia di Serrapetrona, sformati di verdura e tanto altro ancora”.