Prosegue, nei tempi previsti, l’iter di omologazione • Consegna dei nuovi convogli a partire da gennaio 2014 • Per i pendolari di Piemonte, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Calabria • 70 i treni commissionati, più altri 20 in opzione • Ammonta a 450 mln l’investimento Trenitalia per la commessa vinta da Alstom 2012

ROMA–Il nuovo treno regionale Alstom per Trenitalia, progettato e costruito interamente in Italia, è già uscito dalla fabbrica di Savigliano e ha iniziato le prove tecniche in linea, preliminari per la sua definitiva omologazione.

I test dinamici si svolgono in Lombardia, sui binari di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e prevedono corse per un totale di 5mila chilometri.

Le consegne del treno inizieranno a gennaio 2014, nel pieno rispetto dei tempi previsti e annunciati, assicurano le FS. Il nuovo treno è destinato a migliorare qualità e comfort di viaggio dei pendolari Trenitalia di Piemonte, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo e Calabria.

È di 450 milioni di euro l’investimento di Trenitalia per la commessa vinta da Alstom, il 20 novembre 2012, che prevede la fornitura di 70 convogli, più un’opzione per altri 20.

Confortevole e versatile, il nuovo treno sarà allestito in tre distinte configurazioni, per rispondere al meglio alle diverse esigenze di mobilità: metropolitana (con più posti in piedi), regionale (con più posti a sedere) e aeroportuale (con più spazio per i bagagli). E sarà anche possibile modificare la configurazione, per rispondere a particolari ed estemporanee richieste, con interventi semplici e rapidi.

Riciclabili per il 95% e in grado di ridurre le emissioni di CO2, i 70 nuovi treni saranno dotati di un impianto di video sorveglianza, schermi luminosi per le informazioni, scritte in “braille”, oltre a impianto di diffusione audio e prese di corrente a 220V per l’alimentazione di cellulari, PC portatili e Tablet.

 
Annunci