You are currently browsing the daily archive for novembre 12, 2013.

Iginio Straffi l'inventore delle Winx

Iginio Straffi l’inventore delle Winx

MACERATA–“Cercando un imprenditore che potesse rappresentare lo spirito del Laboratorio umanistico per la creatività e l’innovazione non è difficile pensare a Iginio Straffi, una persona che ha trasformato una grande passione, una vocazione e un talento evidenti in qualcosa di particolarmente importante”. 

Con queste parole il Rettore dell’Università di Macerata Luigi Lacchè ha introdotto Iginio Straffi – “definirlo papà delle Winx sarebbe riduttivo” ha specificato il rettore – Presidente e fondatore dello studio di animazione “Rainbow”, notissimo come creatore e regista delle famose serie di animazione Winx Club, Huntik, Monster Allergy, i cui personaggi animano anche il parco Rainbow MagicLand di Roma, con collaborazioni con il colosso Usa dei media Viacom, proprietario della Paramount.

L’imprenditore marchigiano è stato scelto come padrino di questo nuovo percorso formativo rivolto dall’Ateneo ai propri laureati e dottori di ricerca nonché agli studenti degli ultimi anni per stimolare e sviluppare la creatività e l’attitudine all’innovazione, con particolare riguardo all’imprenditorialità e al collegamento tra la formazione ricevuta e le attività di impresa.

Quasi novanta persone hanno partecipato all’incontro che si è tenuto oggi pomeriggio in Aula Magna. Straffi, introdotto dal rettore Lacchè, ha dialogato direttamente con gli studenti del Laboratorio, coordinati dalla professoressa Francesca Spigarelli, sottoponendosi alle tante domande specifiche sulla sua attività, dalle sfide dell’internazionalizzazione agli ostacoli da affrontare per affermarsi sul mercato degli audiovisivi, affrontando colossi come Disney e Pixar, dall’importanza del merchandising a quello dei social media.

“Sono vissuto a Macerata da quando avevo otto anni fino ai 30 e qui ho sognato quello che poi è diventata la Rainbow”, – ha raccontato Straffi, ricordando anche il suo periodo universitario, quando studiava Lingue e letterature straniere e moderne proprio a Unimc. 

“Ricordo qui la segreteria e i luoghi comuni di passaggio”, ha detto riferendosi ai corridoi della sede storica dell’Ateneo.
“Io non ho avuto un vero mentore – ha proseguito rispondendo al pubblico -, ma una persona, Lamberto Pigini, che ha creduto nell’iniziativa che volevo mettere in piedi e che mi ha aiutato insieme ai suoi collaboratori”. 

“Per quanto riguarda l’idea dell’impresa e di come realizzarla, ho trovato motivazioni personali che vengono da molto lontano, quando disegnavo fumetti sui diari dei compagni dei licei. Dal punto di vista creativo e artistico, invece, ho fatto io da guida per tanti ragazzi che conoscevo qui nelle Marche e con cui sono partito venti anni fa, appassionati del mondo dei fumetti e dei cartoni, che avevano un certo talento, ma che non riuscivano a mettere a frutto questa capacità in un’esperienza lavorativa. Non avevano chiaro cosa fosse il cartone animato industriale come quello che, un po’ follemente, avevo deciso di mettere in piedi nella campagna tra Loreto e Porto Recanati. Abbiamo messo su una vera a propria scuola di animazione e ora ben tredici di quelle persone sono le colonne portanti della Rainbow”.

 
 

 
Annunci
Esondato l’Esino • Tre frazioni di Acquasantaterme (ascolano) sono isolate • Tre barche affondate a San Benedetto • Il fiume Chienti a Civitanova  fa difficoltà a defluire alla foce per i forti marosi

ANCONA–Previsioni meteo confermate, con una diminuzione delle precipitazioni, ma con elevati livelli di saturazione dei terreni, specie nel centro sud della regione, che rendono sempre attuale il pericolo di smottamenti. È il quadro che emerge dalla riunione pomeridiana della Sala operativa unificata della Protezione civile marchigiana, in collegamento con le Sale operative provinciali.

Vengono confermate le criticità individuate nella giornata, alcune in soluzione, mentre altre restano ancora di particolare intensità, specie nel Fabrianese, nel Maceratese e nell’Ascolano. Domani un elicottero del Corpo forestale dello Stato sorvolerà tutto il territorio regionale per una mappatura completa delle zone a rischio. 

Nel Fabrianese, Rfi segnala ancora problemi sulla rete ferroviaria in prossimità della galleria di Bellaluce (vedere notizia già diramata da Millepaesi, ndr) e nella tratta Fabriano-Sassoferrato. 

Le squadre dell’Enel (rinforzate con uomini dal Triveneto e dall’Emilia Romagna) evidenziano disservizi sparsi sul territorio regionale, anche se non di grandi entità ma particolarmente diffusi, con problemi maggiori nel Fabrianese, Arceviese e Belforte del Chienti (dove un impianto primario è stato completamente invaso dall’acqua). 

Intensa è anche l’attività di soccorso organizzata dai Vigili del Fuoco, in particolare nell’Ascolano e nel Maceratese, con due sezioni operative aggiuntive provenienti dall’Emilia Romagna e dal Lazio. Nel corso della riunione è stata effettuata una panoramica provinciale delle emergenze in corso. 

Nell’Ascolano tre frazioni di Acquasanta Terme risultano ancora isolate per un totale di circa 30 famiglie che domani squadre di soccorso, coadiuvate dal Club Alpino, cercheranno di raggiungere a piedi. La situazione risulta invece relativamente tranquilla nel Fermano, ma con gli alvei fluviali ai massimo della capacità di assorbimento. In queste zone stanno rispondendo bene gli interventi idraulici realizzati in occasione dell’alluvione del 2011.

Più critica e pesante la situazione nel Maceratese, dove, in particolare, l’invaso di Fiastra viene seguito con la massima attenzione. Difficoltà si segnala anche nel deflusso a mare del fiume Chienti, a Civitanova Marche, a seguito del fenomeno ondoso in corso. 

Nell’Anconetano il fiume Esino ha esondato nella zona di Ripa Bianca, mentre nel Pesarese la situazione sta lentamente rientrando nella normalità, anche se continua a rimanere chiuso il Passo della Contessa per una perdurante ostruzione in territorio umbro. Sempre nel Pesarese si segnalano problemi in diversi impianti di depurazione e potabilizzazione dell’acqua. 

Visto il quadro generale, le Sale operative rimarranno in attività anche durante la notte, con un presidio particolare per quelle di Macerata e Ascoli Piceno, i cui territori evidenziano ancora una situazione in continua evoluzione.

 

 NATI PER LEGGERE-settnplcivitanova

CIVITANOVA–La Biblioteca Comunale “S. Zavatti” di Civitanova Marche organizza un corso di Italiano per stranieri e uno per bambini stranieri da novembre 2013 a maggio 2014. Le iscrizioni sono aperte fino al 16 dicembre 2013. 
Per informazioni rivolgersi in sede (viale Vittorio Veneto, 124) o telefonare al n. 0733.813837 o visitare il sito della Biblioteca: http://www.bibliotecazavatti.com 

In località Bellaluce di Fabriano • dalle 6 di stamani circolazione su un solo binario • Rallentamenti dai 15 ai 30 minuti

LA FOTO RELATIVO AL TRATO FERROVIARIO DOVE SI E' VERIFICATO LO SMOTTAMENTO

LA FOTO RELATIVA AL TRATTO FERROVIARIO DOVE SI E’ VERIFICATO LO SMOTTAMENTO

per i treni in transito

ANCONA–La pesantissima ondata di maltempo che sta interessando da ieri le Marche ha provocato, intorno alle 6 di oggi, uno smottamento del terreno in località Bellaluce di Fabriano, sulla tratta Fabriano – Albacina della linea Roma – Ancona.
L’acqua, il fango e i numerosi detriti – che dalla collina sovrastante hanno invaso la sede ferroviaria – hanno imposto la chiusura del binario in direzione Ancona: la circolazione si sta al momento svolgendo a senso unico alternato su un solo binario, con un rallentamento a 30 Km orari della velocità dei treni.
Ciò comporta ritardi tra 15 e 30 minuti per i convogli in transito.
Impossibile, al momento, quantificare la durata degli interventi di ripristino dell’infrastruttura, immediatamente avviati dalle squadre di emergenza di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi).

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
novembre: 2013
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Annunci