You are currently browsing the daily archive for novembre 1, 2013.

 CIVITANOVA–Questi sono i civitanovesi risultati eletti per prendere parte alla gestione dei consigli di quartiere.

CONSIGLI QUARTIERE-ELEZIONI 27 OTTOBRE 2013-6213-LG
Civitanova Alta 
Alessandro Lattanzi, Juswak Angeletti, Camilla Bellavita Mussio, Simone Cardelli, Marco Gasparri, Guglielmo Giannoni, Maurilio Morlacco, Giuseppe Paolini, Matteo Pirro, Michele Staffolani 

Fontespina-San Gabriele 
Vincenzo Pascucci, Sebastiano Attardo, Paolo Balducci, Bruno Giacconi, Sonia Cerquetti, Daniele Marchiani, Marco Pertecarini, Antonio Riccione, Yuri Tassara, Simonetta Mataloni, Francesco Tolentinati 

Risorgimento 
Pamela Forani, Giovanna Capodarca Agostinelli, Simone Catini, Alessandro Faustini, Francesco Filomeni, Luca Formica, Corrado Lauri, Gianni Mercuri, Massimo Muzi, Alessandro Orsili, Ilenia Vesprini .

San Marone 
Benedetta Bambozzi, Danilo Bizzarri, Augusto Bruni, Goffredo Cervellini, Massimo De Angelis, Alessandro Ferraro, Roberta Menghini, Andrea Montanari, Tiziana Ripari, Giuseppe Torrano. 

Santa Maria Apparente 
Maurizio Gennari, Carlo Bartolini, Danilo Bitti, Giuseppe Ciarpella, Oriana Frapiccini, Nazareno Grassetti, Duilio Lanchini, Luca Lattanzi, Angelo Quintabà.

Centro 
Cristiana Cecchetti, Nicola Di Feo, Stefano Grassetti, Veronica Palestini, Andrea Perini, Stefano Petrelli, Antonio Secchiari.

 

 

Convocazione V^ Commissione Consiliare: Urbanistica

CIVITANOVA–Quinta Commissione Consiliare (urbanistica): è indetta una riunione per il giorno giovedì 7 Novembre 2013, alle ore 11,00, presso la sala riunioni della Palazzina Tecnologica 2, in Via Marinetti n. 4, per discutere i seguenti punti all’ordine del giorno: 

• Regolamento criteri compensativi riferiti alle varianti parziali al P.R.G. (procedimento di urbanistica concordata tra pubblico e privato); 
• Regolamento comunale per la realizzazione di interventi edilizi minori a servizio di attività commerciali operanti nella vendita e somministrazione di alimenti e bevande; 
• Variante parziale al P.R.G. Vigente relativa al cimitero del Capoluogo, per la realizzazione di chioschi destinati alla vendita di fiori; 
• Variante al “Piano di Spiaggia”  (discussione); 
• Sito di bonifica del basso bacino del fiume Chienti (ex sito di interesse Nazionale) – discussione problematica riferita alle competenze regionali; 
• Varie ed eventuali

 

Ben 300 persone per “Stregati al Museo” e, domenica, gran chiusura notturna con vino e castagne

CAMERINO-DI GIROLAMO-BambiniAnnunciazioneCAMERINO–“Vedere tanti bambini al museo con le loro famiglie è stato quasi commovente”. Così l’assessore alla cultura del comune di Camerino, Gianluca Pasqui, ha commentato l’incredibile successo di “Stregati al Museo”, l’iniziativa organizzata in occasione della notte di Halloween nelle sale della mostra “Girolamo Di Giovanni. Il Quattrocento a Camerino”. 

Circa cento famiglie, oltre trecento persone tra bambini e adulti, hanno preso parte alla suggestiva iniziativa e alla caccia al tesoro che si è snodata tra le opere in esposizione e che si è conclusa intorno alla mezzanotte con una gustosa torta in pasta di zucchero. Una chiusura tutta dedicata ai più piccoli, dunque, per una mostra che ha tenuto Camerino in vetrina sin dal maggio scorso.

Questo evento espositivo – ha proseguito l’assessore, parlando anche a nome del sindaco Dario Conti e di tutta l’amministrazione comunale – chiuderà i battenti domenica 3 novembre e ci ha regalato soddisfazioni inaspettate. C’eravamo prefissati l’obiettivo ambizioso dei 5.000 visitatori e, invece, siamo andati ben oltre. Segno che la proposta culturale offerta da Camerino, dal Professor Falaschi, dalla dottoressa Mastrocola e dagli infaticabili operatori ha fatto centro”. Ma non è tutto.

In questo ultimo fine settimana di apertura, infatti, la mostra “Girolamo Di Giovanni. Il Quattrocento a Camerino”, riserverà ulteriori sorprese. Per la giornata di domenica 3 novembre, in occasione della chiusura definitiva, il Museo resterà aperto dalle 15 alle 24 e, durante la serata, verranno offerte le caldarroste. La mostra, dunque, resterà aperta fino all’ultimo secondo dell’ultimo giorno disponibile, proprio per permettere a quanti non hanno avuto modo di visitarla di non perdere l’occasione, ma anche come omaggio, vista la festa con vino e castagne, ad un evento che ha regalato grandi risultati all’amministrazione comunale e alla città di Camerino e che ha premiato la scelta, di questi tempi non popolarissima, di investire con convinzione sulla cultura. 

Insieme alla Label System un record di quattro promozioni 

PORTO POTENZA PICENA–Due imprese sportive in altrettante partite nella nuova stagione tra i cadetti contro Sora e Corigliano, ma anche una dedica dal sapore particolare. Un ponte simbolico tra le fondamenta che hanno alimentato la storia del Volley Potentino e le ambizioni rinnovate della B-Chem Potenza Picena in serie A2. A poche ore dalla difficile trasferta pugliese del PalaGrotte contro la Masterdomini.it Castellana Grotte, in casa biancazzurra si chiude la settimana dedicata alla memoria  dello sponsor storico Giovanni Andreani, patron della Label System, scomparso pochi mesi fa all’età di 59 anni. Domenica scorsa, in occasione dell’esordio casalingo vittorioso al PalaPrincipi con il sestetto calabrese (3-0), la società ha ricordato Andreani premiando la sua famiglia con una targa laminata, una cornice contenente una foto dell’imprenditore in festa per una promozione e una maglia da gioco consegnata all’unisono dal capitano Riccardo Tobaldi insieme al libero Roberto Romiti. Un tributo per una sorta di angelo custode nel cammino dalla prima divisione alla serie B1. Suggestivi gli abbracci alla vedova Donatella da parte del presidente del Potenza Picena Volley Giuseppe Massera, dell’ex presidente Andrea Rinaldelli e del dg Carlo Muzi.

Questo il testo scritto e letto dall’ex presidente del Volley Potentino Andrea Rinaldelli, rimasto molto legato alla società e al ricordo di chi ha contribuito a farne la storia: «Ricordiamo un amico. Con piacere ripenso a Giovanni Andreani, che ci ha lasciato pochi mesi fa. Potrei definirlo uno dei nostri sponsor storici, ma limiterei i suoi meriti. In realtà Giovanni è da considerare il nostro emblema. Sono orgoglioso di ricordarlo, come suo amico, ma anche come presidente della passata gestione durata un trentennio. Nelle società sportive, talvolta, ci si imbatte in personaggi speciali. Uomini in grado di scrivere pagine importanti. Parti essenziali destinate a comporre qualcosa di grande come il meraviglioso libro che racconta la nostra storia. Una favola senza fine capace di consegnare il Volley Potentino ai vertici della pallavolo italiana. L’attuale gruppo dirigente aggiungerà capitoli memorabili, ma, anche se i meriti del passato vanno distribuiti tra tutti, è giusto esaltare protagonisti come Andreani. Un fedele co????????mpagno sotto il sodalizio con Label System. Oltre a garantire una stabilità economica, Giovanni ci fece capire che nello sport e nella vita non si deve avere paura di sognare e di osare. In quel periodo crollò il nostro provincialismo. Così ci siamo messi in gioco e abbiamo scalato le classifiche. Con la Label System abbiamo ottenuto quattro promozioni: dalla 1°divisione alla B1. Ricordo Giovanni come una persona vicina, ma discreta e rispettosa dei ruoli. Mai una pressione, solo critiche costruttive e pungenti che hanno favorito il processo di crescita dell’ambiente biancazzurro. Un matrimonio basato sulla fiducia con un solo rammarico. Dopo il salto in B1 abbiamo scelto un altro sponsor capace di sostenere il percorso verso la A2. Con spirito paterno Giovanni mostrò il suo disappunto, ma capì che era la giusta decisione e ci chiarimmo subito. Un’ultima testimonianza d’amore per la società che avrebbe voluto accompagnare fino in fondo. Senza far torto a nessuno, lo considero il nostro più grande sponsor. E’ e resterà sempre con noi!».

MACERATA–“La Grande Guerra e il sogno di una Grande Italia” è il tiLACCHE'angelo ventrone_RETTORE luigi lacchè_lucia marianitolo della conferenza che va a coronare le iniziative che Macerata si appresta a celebrare in occasione del 4 Novembre, Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. La promuove la presidenza del Consiglio provinciale e sarà tenuta dal Professor Angelo Ventrone, docente di Storia contemporanea all’Università di Macerata.
L’appuntamento è alle 11.30 nella sala consiliare della Provincia, non appena terminate le cerimonie commemorative ufficiali promosse dall’apposito Comitato provinciale, presieduto dal Prefetto Pietro Giardina, in collaborazione con la Provincia e con il Comune di Macerata.

La Giornata del 4 Novembre si aprirà alle 9.15 con la celebrazione della Santa Messa nella chiesa dell’Immacolata, in Corso Cavour; alle 9.45 è previsto l’afflusso dei Gonfaloni dei Comuni e della Provincia e dei Labari delle Associazioni d’Arma al monumento ai Caduti, in piazza della Vittoria.
Qui, alla presenza della massime autorità civili e militari, seguiranno gli onori al Prefetto della provincia di Macerata, l’alzabandiera, la deposizione della corona d’alloro, l’allocuzione della massima autorità militare e gli onori finali.

Nella foto: primo da sinistra il Prof. Angelo Ventrone (storico) in Aula Magna, insieme al Rettore dell’Università di Macerata, Prof. Luigi Lacchè.

L’esposizione è allestita fino al 3 novembre a Civitanova Alta. Ingresso 2 euro

CIVITANOVA (01/11/2013) – Ultimo fine settimana per vedere la mostra “Tullio Crali. Vertigini e visioni”, allestita nell’auditorium di Sant’Agostino a Civitanova Alta. L’esposizione, organizzata dall’Amministrazione comunale e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova e curata dal prof. Stefano Papetti e dalla dott.ssa Enrica Bruni, in collaborazione con la Famiglia Crali, è aperta al pubblico dalle 17 alle 20 (sabato e domenica, per informazioni 0733/891019) e rimane allestita fino al 3 novembre. Sessanta le opere esposte del Maestro, molte inedite e molte famosissime, a partire dai dipinti degli anni ’30, alle Sassintesi, ai Quaderni, fino all’ultimo non finito del 2000, anno della sua morte.

Crali è stato un pittore di straordinaria abilità nel ricreare sulla tela prospettive aeree ardite con una tecnica pittorica originale e sapiente. La sua opera è tanto varia quanto profonda, dipinge, si interessa di architettura, di scenografia, di moda: sua l’invenzione del borsello da uomo datato 1951.

crali tullio-mostra-2013-08-05 a 10.56.22 (1)
Profondamente futurista, si considera il solo autentico erede e continuatore della corrente anche negli anni difficili, quando non era di moda. Essere aeropittore è per Crali una passione, il tema del volo si presenta nei primissimi lavori degli anni ’20 (Volo, Duello aereo, In alto volo già), opere giovanili quasi astratte e cariche di respiro cosmico, per proseguire dalla forma sintetica alle visioni dall’alto, dalle prospettive che traducono il movimento (Aerocaccia II) ai paesaggi (Tramonto di luci ad Ostia, Raggiungendo il sole, Paesaggio in carlinga), dalle città miniaturizzate (Incuneandosi nell’abitato) alle distorsioni ottiche (Cap de la Chèvre), dall’esperienza psichica e spirituale alle visioni (Lussuria aerea, Veleggiando in caduta libera,Tonneau contro sole), fino ai paesaggi verticali e capovolti (Belle Isle, Incontro con l’Africa, Paesaggio paracadutato, Cielo veloce).
Ingresso due euro, gratuito per bambini fino a 14 anni.

 

Microsoft Photo Editor - SDP 2013_2014.jpg

CIVITANOVESE-TUTTI A FERMO-3-11-2013-6526-LG

Le prime edizioni della manifestazione si erano tenute in Corso Umberto I° CORSO VITTORIO EMANUELE-FESTA DEL CIOCCOLATO-FOTO©MILLEPAESI-6522-LGdai semafori a metà via • Foto Millepaesi

COSMARI-Cagnolino Cosmari 2[1]TOLENTINO–Spesso si sente dire che gli animali e in particolar modo i cani, si scelgono i propri padroni. Una cosa del genere è capitata, qualche settimana fa, anche al Cosmari. Approfittando dell’apertura prolungata dei grandi cancelli dai quali entrano nell’impianto gli autocompattatori per scaricare i rifiuti, una coppia di cani, madre e figlio, si sono introdotti all’interno della sede consortile di Tolentino.

In pratica nei giorni a seguire “i due meticci” di medie dimensioni, hanno fraternizzato con i vari autisti, con i dipendenti e gli operai. Tra carezze e un po’ di cibo, gli animali sono stati temporaneamente…adottati e nello stesso tempo, al Cosmari si sono attivati per riuscire a trovare i proprietari dei cani. Dopo alcune ricerche si è scoperto che effettivamente i due animali erano fuggiti da una casa, non molto distante dalla sede consortile di Piane di Chienti e quindi i legittimi proprietari sono stati informati e invitati a riprendersi le bestiole. La sorpresa qualche giorno dopo, quando il più giovane dei due animali si è nuovamente presentato al…Cosmari e non ha voluto più sapere di ritornare a casa, dai proprietari originali e dalla madre. Infatti ha scelto di vivere al Cosmari. Pertanto il Presidente Daniele Sparvoli si è immediatamente attivato e grazie all’amichevole e gratuita collaborazione prestata dal veterinario Raul Splendiani, il cane è stato visitato, curato, “chippato” e quindi preso effettivamente in carico dal Consorzio.

E’ stata realizzata una cuccia e tutti i giorni i dipendenti a turno si occupano di dare da mangiare a quella che ormai e diventata una vera e propria “mascotte” dell’impianto.

Simpaticamente il cagnolino sembra sovrintendere a tutti i movimenti che avvengono all’esterno e all’interno dell’azienda e spesso accompagna, oltre ai dipendenti, anche gli ospiti all’ingresso degli uffici, quasi scortandoli e comunque sempre agitando la coda in segno di festa e di amichevole ospitalità.

L’unico problema che è rimasto è che non si riesce a trovare un nome per il cane e allora il Presidente del Cosmari, Daniele Sparvoli, ha pensato di lanciare una sorta di sondaggio per riuscire a dare una denominazione alla nuova mascotte.

Quanti vorranno suggerire un nome al cane – ricordiamo maschio, meticcio e di taglia media, con occhi dolcissimi, di colore bianco a chiazze marrone chiaro – potranno collegarsi con il sito internet del Cosmari all’indirizzo web www.raccoltaportaporta.it e a sinistra troveranno una sezione con la foto del cagnolino, cliccando sulla quale potranno accedere ad un form da compilare per comunicare la propria proposta. Una apposita commissione sceglierà il nome ritenuto più opportuno e chissà che non ci scappi pure un piccolo premio…

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
novembre: 2013
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930