URBINO-Il declino delle tradizionali istituzioni della rappresentanza politica e sociale e la diffusione di inedite forme di partecipazione sollecitano domande radicali. Siamo in presenza di una fisiologica tensione tra Stato e società civile, tra istituzioni e movimenti? O, viceversa, siamo di fronte a pratiche democratiche destinate a ‘soppiantare’ partiti e sindacati?

Questi alcuni degli interrogativi con i quali si confronteranno vari protagonisti della vita politica, sindacale ed istituzionale italiana nel seminario “Sindacati, partiti e movimenti nella crisi”, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza (DIGIUR) dell’Università di Urbino e dal Sindacato Pensionati italiani (SPI-CGIL).

Il seminario si svolgerà nel pomeriggio del 24 e nella mattinata del 25 ottobre 2013 presso Palazzo Battiferri (Aula Rossa) e sarà aperto dai saluti del Magnifico Rettore Stefano Pivato. Sono previste due sessioni di lavoro: la prima intitolata Teoria e pratica della rappresentanza con relazioni di Antonio Cantaro (Università di Urbino) e Riccardo Terzi (Segretario nazionale SPI-CGIL); la seconda L’Europa e il ‘caso italiano’, con le relazioni di Mimmo Carrieri (Università di Roma La Sapienza) e Mario Dogliani (Università di Torino) Il seminario si concluderà con l’intervento del Segretario generale dello SPI-CGIL Carla Cantone.

 

Annunci