???????????????????????????????La B-Chem si impone al tie-break con un maestoso Moretti

Globo Banca Pop. Frusinate Sora – B-Chem Potenza Picena 2-3SORA: Fiore 19, Guttmann 8, Williamson 6, Beccaro, Gradi ne, Daldello 5, Tomassetti 7, Tamburo 24, Casarin ne, Salgado 12, Lo Bianco (L), Cittadino. All. Fenoglio
POTENZA PICENA: Romiti (L), Caciorgna ne, Bolla 21, Moretti 29, Lipparini 11, Tobaldi 10, Zamagni 11, Zampetti ne, Berni 1, De Leo, Pinelli, Miscio. All. Graziosi (nella foto).
Parziali: 25-22 (‘29), 25-27 (35’), 25-21 (31’), 23-25 (36’), 10-15 (17’).
Arbitri: Piluso di Cosenza e Valeriani di Roma.
Note: Durata totale 2h 28’. Sora: battute sbagliate 14, ace 2, muri 19. Potenza Picena: battute sbagliate 13, ace 5, muri 9.

Starting six
Sora: Daldello-Tamburo, Fiore-Guttmann, Salgado-Tomassetti, Lo Bianco (L)
Potenza Picena: Pinelli-Moretti, Bolla-Lipparini, Tobaldi-Zamagni, Romiti (L)

SORA–Partenza col… botto nella trasferta al PalaGlobo e primi due punti stagionali! Al debutto in regular season la B-Chem Potenza Picena “espugna” il campo più difficile della serie A2 ribaltando i pronostici al tie-break contro la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Primo acuto per la salvezza, al termine di una rincorsa concretizzata nel secondo e nel quarto set con sprint finale all’ultimo respiro dopo quasi due ore e mezzo di gioco.

Buono l’atteggiamento dei marchigiani dai 9 metri, eccellente l’impatto del top scorer Moretti, autore di 29 punti e vincitore del duello personale con l’opposto avversario Tamburo (24). Un successo maturato con grinta e determinazione nonostante il gap negativo a muro. Ben dieci in più i block dei padroni di casa. In avvio di gara Potenza Picena parte meglio al servizio e comanda i giochi in doppio vantaggio fino al 10-10. 

Poi Sora prende il sopravvento a muro e in attacco (17-12). Sul 24-19 il Volley Potentino annulla tre palle set, ma è il sestetto frusinate a spuntarla con Salgado (25-22). Il centrale cubano sale in cattedra anche al rientro in campo favorendo il 5-1 dei suoi. I biancazzurri sfiorano la rimonta in più occasioni (7-6, 19-18), per poi trovarsi sotto 21-20 e acciuffare l’agognato pareggio con Moretti dai 9 metri (23-23).

Nella volata finale ai vantaggi la B-Chem annulla due palle set, poi vince in rimonta grazie al block di capitan Tobaldi e a un errore in impostazione dei padroni di casa (25-27). Terzo set favorevole ai laziali con l’inserimento di Williamson e le prodezze di Salgado (13-7). Tobaldi e compagni pagano ingenuità (20-12) e tanta sfortuna. Sul 21-19 si riaccendono le speranze biancazzurre, ma in volata arriva il colpo del kappaò con il block su Moretti (25-21). Il quarto set si apre meglio per Potenza Picena (4-8) e alla pausa tecnica gli ospiti sono avanti (9-12). Sora si ricompatta e trova il pari (16-16). Sul 19-21 targato Bolla la B-Chem sogna di prolungare il match. Una speranza che diventa quasi certezza sul 21-24 e si concretizza sull’attacco vincente di Moretti (23-25). 

Sora accusa il colpo e la B-Chem passeggia a inizio tie-break (3-8) trainata da un maestoso Moretti. Sul 7-11 Zamagni commette un’infrazione e incassa un rosso per proteste con punto di penalità (9-11). Una fase delicatissima in cui i biancazzurri mostrano tutto il proprio valore riprendendo le redini in attacco e approfittando degli errori avversari (10-15).

QUESTA LA CRONACA DELLA GARA NEI DETTAGLI

1° Set: Avvio di match sotto il filo dell’equilibrio con la B-Chem che piazza il primo break grazie alla combinazione tra Pinelli e Moretti (2-4). Sora si rifà sotto con gli attacchi di Tamburo. Sul 4-5 l’opposto biancazzurro manca il rettangolo di gioco per un soffio (5-5). I marchigiani continuano a sfornare sprazzi di bel gioco e tornano sul + 2 con una conclusione di Bolla (6-8). 

Avanti 8-10, il Volley Potentino soffre le giocate del solito Tamburo e trova l’asta con Bolla facendosi recuperare (10-10). Alla pausa tecnica sono gli uomini di Fenoglio a condurre per un’invasione biancazzurra (12-11). Potenza Picena concede troppo agli avversari e finisce col pagare dazio. Sul 15-12 per Sora coach Graziosi chiama a raccolta i suoi, ma al rientro in campo il divario si fa ancor più pesante (17-12). 

Lipparini e Moretti danno ossigeno spingendo il tecnico Fenoglio al time out (17-14). Rigenerante l’ace di Moretti (17-15). Sora si conferma letale in attacco (21-17). Sull’attacco fuori di poco sferrato da Bolla Graziosi chiede il time out (22-18). Il muro su Lipparini frutta ai padroni di casa cinque palle set (24-19). La B-Chem non ci sta e dà prova di determinazione annullando le prime tre chance (24-22). Fenoglio invoca un time out risolutore e al rientro Salgado piazza un bolide imprendibile al centro (25-22). Non male la B-Chem al servizio e in ricezione. Nettamente superiore Sora a muro e in attacco.

2° set: Al rientro in campo “sale in cattedra” il centrale cubano in forza alla compagine laziale. Salgado colpisce due volte e guida lo scatto della sua squadra (5-1). Buona la reazione nervosa della B-Chem, che sfiora una rimonta immediata (7-6), ma incappa per due volte nel muro di casa (9-6). Alla pausa tecnica Potenza Picena è ancora sotto di tre lunghezze (12-9). Salgado e Tamburo mettono sotto pressione gli uomini di Graziosi (16-13). I punti di Lipparini e Moretti servono per rimanere attaccati al set (19-16). Un errore avversario e l’attacco chirurgico di Bolla gelano il PalaGlobo (19-18). 

Il time out di Fenoglio innesca la reazione dei padroni di casa, che incrementano la distanza di sicurezza (21-18). Nella volata finale la B-Chem ci prova con Moretti (23-21), mentre Graziosi inserisce De Leo in banda. Attimi concitati con un’azione prolungata chiusa da Zamagni (23-22). Time out per Fenoglio. Al rientro Moretti regala l’insperato pareggio dai 9 metri (23-23). Fiore apre in due il muro ospite (24-23), ma nel batti e ribatti al cardiopalma i giocatori frusinati non trovano il campo (24-24). Nell’azione successiva Sora mette di nuovo la testa avanti, ma il diagonale di Bolla annulla il secondo set ball (25-25) e il muro vincente di capitan Tobaldi ribalta il risultato (25-26). Il primo arbitro Piluso ammonisce il tecnico Fenoglio per ritardo di tempo. Potenza Picena vince un set ripreso per i capelli grazie a una manovra difettosa di Daldello e compagni (25-27).

3° set: Nel terzo parziale Sora entra in campo con Williamson in banda al posto di Guttmann. Avvio tiratissimo con le squadre che vanno avanti a braccetto fino al break di tre punti imposto da Sora sul diagonale dello schiacciatore canadese (8-5). Sul 12-7 il primo arbitro estrae un giallo per Daldello, ma il sestetto frusinate non ne risente e centra il massimo vantaggio (13-7). Momento difficile per la B-Chem (17-9). La squadra marchigiana non è efficace come nei set precedenti. Coach Graziosi si gioca un time out per scuotere i giocatori. Sul 18-11 Moretti va in battuta e Zamagni sfoggia un muro perfetto (18-12). 

Sul 20-12 i biancazzurri non demordono e piazzano tre punti di fila con block finale di Zamagni (20-15). Sull’ace del nuovo entrato Berni seguito dal mani out di Bolla si riaccendono le speranze biancazzurre (21-18). La palla out di Tamburo dalla seconda linea fa tremare le certezze di Fenoglio (21-19), ma la battuta a rete di Berni e il muro incassato da Bolla rilanciano Sora (23-19). Nel momento più delicato del match arriva un’altra rimonta parziale potentina (23-21). Gli avversari scacciano i fantasmi del secondo set con due punti in successione. Una mazzata il block su Moretti (25-21) con palla mancata per questione di millimetri dalla ricezione biancazzurra. Determinante il gap a muro tra le due squadre.

4 set: Nel quarto parziale la B-Chem torna in campo più convinta. Con il turno in battuta di Bolla, impreziosito da un “ace sporco”, i biancazzurri volano sul +4 (3-7). Devastante l’attacco al centro di Zamagni (7-11), ma Sora replica con due punti in successione che spingono Graziosi al time out (9-11). Alla pausa tecnica i potentini sono avanti di tre lunghezze grazie a capitan Tobaldi (9-12). Il divario si riduce al minimo sul muro incassato da Lipparini (12-13). I padroni di casa crescono in attacco e impattano con Fiore (14-14) per poi centrare il sorpasso dai 9 metri con Williamson (15-14) e allungare sull’errore di Zamagni (16-14). 

Moretti ci mette una pezza con un diagonale divino e un ace sulla linea (16-16). Sull’attacco out di Sora i potentini rimettono la testa avanti (16-17). Sul 17-19 Potenza Picena è ancora in doppio vantaggio. Sul 19-21 targato Bolla la B-Chem sogna di prolungare il match. Sul 20-22 Moretti va a muro e si becca un cartellino giallo per proteste (21-22). Sprint finale B-Chem con Lipparini e Zamagni (21-24). Sora annulla ben due set ball (23-24), ma Moretti si conferma glaciale come sempre e mette a terra il pallone del primo punto stagionale (23-25).

5° set: il Sora rientra in campo con Guttmann, ma accusa il colpo e lo dimostra in avvio di tie-break. Sul diagonale di Moretti, seguito dall’errore di Fiore, la B-Chem comanda di cinque lunghezze (1-6). L’opposto potentino sembra inarrestabile (2-7). Il Volley Potentino vede avvicinarsi il clamoroso traguardo dei due punti anche se gli uomini di Fenoglio riducono lo svantaggio (6-9). Una liberazione il mani out di Lipparini e il muro di Zamagni (6-11). 

Sul 7-11 il numero 10 biancazzurro commette un’infrazione e incassa un rosso per proteste con punto di penalità (9-11). Capitan Tobaldi gasa i suoi con il colpo del 10-13 non contenuto da Salgado. L’attacco out senza muro di Guttmann e la schiacciata a rete di Tamburo (10-15) regalano i primi due punti della stagione alla B-Chem Potenza Picena.

Annunci