CIVITANOVA­–La Civitanovese ha salutato ieri sera 11 settembre 2013 la Coppa Italia dagli undici metri, quelli decisivi contro la Maceratese, che accede così alla sfida dei sedicesimi di finale contro la Lupa Roma, vincente per tre a due (3-2) contro il San Cesareo. I rossoblu, rivoluzionati nella formazione, sono andati in svantaggio al 17esimo della ripresa su calcio di rigore, assegnato per uno “strattonamento” in area di Boateng ai danni di Cavaliere, che spiazza Chiodini e porta i suoi in vantaggio. I rossoblu però hanno reagito trovando pochi minuti dopo il pari con D´Ancona, che ha raccolto una respinta sulla traversa di Ciocca su tiro insidioso di Trillini. Lo stesso D´Ancona ci ha riprova da fuori area poco dopo, ma la mira è stata di poco alta. Chiodini ha salvato in uscita di piede su Piergallini al 47esimo e poi si andati ai rigori. Nella Maceratese hanno segnano tutti, per i rossoblu è decisivo l´errore di Mauro Chiodini (bravo il portiere ospite ad indovinare la traiettoria e respingerla) e la Civitanovese ha dovuto dire suo malgrado addio alla Coppa. Domenica alle 15, sempre al Polisportivo, ci sarà una nuova sfida, sempre contro la Maceratese, valida per la terza giornata di campionato. La speranza, già fervida negli uomini di Jaconi, è che ci sia il pronto riscatto. Diamanti l’ha assicurato nella conferenza stampa di ieri sera negli uffici della società rossoblu.

Il commento di Mister Jaconi nel flash di Millepaesi Tv

 

Annunci