CIVITANOVA MARCHE(06/09/2013) – “Habemus papam! Finalmente Civitanova dopo anni di attesa ha un primario al Pronto Soccorso. Il tutto accade mentre la Sanità regionale sta cercando di riorganizzarsi tagliando primari e, purtroppo, servizi in maniera orizzontale. Senza, come al solito, diminuire gli amministrativi che sono l’unico serbatoio dove dovrebbero togliere personale.

Dividere i primari fra più strutture e chiudere i reparti significa sempre e solo dare disservizi ai cittadini lasciando pieni gli uffici. Almeno saranno veloci a rispondere alle lamentele…

Non stupisce quindi che a Civitanova sia stata fatta una scelta interna. Il nuovo primario, infatti, non è un medico aggiunto che va ad alleviare le carenze del reparto ma un collega, già in forza a Civitanova, che viene promosso primario.

A lui vanno i migliori auguri affinché, nei due anni che gli rimangono prima della pensione, agisca coraggiosamente per evitare che il reparto continui ad essere protagonista negativo delle cronache. Speriamo che la sua sia una gestione degna di una città definita dalla Regione “Polo delle emergenze” e che non sia solo una soluzione temporanea in attesa, fra due anni, di rispolverare la delibera con la quale Bordoni toglie il primario a Civitanova per accorparlo a Macerata: una città senza superstrada né autostrada, che ha quindi molte meno emergenze di noi”. Firmato Erminio Marinelli ( Gruppo “Per le Marche” Assemblea Legislativa delle Marche)

Annunci