La B-Chem paga una condizione fisica non ottimale contro l’Algeria

B-CHEM POTENZA PICENA – ALGERIA 0-3

Esordio sfortunato per la B-Chem Potenza Picena al Torneo di Spole???????????????????????????????to. Gli uomini di Graziosi, privi di Zampetti,  perdono col massimo scarto la semifinale contro la Nazionale dell’Algeria, ma lanciano segnali positivi in prospettiva regular season. Una sconfitta indolore maturata principalmente per la miglior forma fisica del sestetto africano e per un’intesa ancora da rodare alla prima uscita stagionale del Volley Potentino dopo nemmeno una settimana dal raduno. Diagonale inedita nello starting six con il giovane Pinelli al palleggio per Moretti, in banda i nuovi innesti Bolla e Lipparini, al centro i veterani Tobaldi e Zamagni. Nel ruolo di libero il figliol prodigo Romiti.

Tra i più pimpanti l’opposto Moretti, autore di giocate notevoli. Senza badare al risultato, il tecnico biancazzurro Gianluca Graziosi fa girare la squadra per dare modo a tutti di assaggiare il campo. Senza storia il primo set, equilibrato solo nei primi minuti, un peccato per il secondo parziale dominato da Potenza Picena (8-4, 18-14) fino al 21 pari e sfuggito di mano al fotofinish (23-25). Tutto facile nel terzo set per l’Algeria (2-8, 8-17). La reazione bancazzurra propizia una mini-rimonta (16-22) stroncata dagli attacchi ospiti (18-25). Domani pomeriggio alle 16 (domenica 1 settembre) Potenza Picena disputerà la finale per il terzo posto contro la perdente del confronto tra Città di Castello e Spoleto.

Starting six: Pinelli-Moretti, Bolla-Lipparini, Tobaldi-Zamagni, Romiti (L)

1 set: Nell’avvio di primo set il sestetto biancazzurro combatte ad armi pari con la forte selezione africana strappando gli applausi del pubblico umbro (6-6). I carichi di lavoro imposti nella prima settimana di preparazione da coach Graziosi si fanno sentire minuto dopo minuto e i suoi giocatori alternano momenti di grande volley ad azioni in apnea. Gli algerini ne approfittano portandosi sul +8 (13-21). Una sentenza anticipata che taglia le gambe a capitan Tobaldi e compagni, poi sconfitti con il risultato netto di 14-25.

2 set: Tutta un’altra musica al rientro in campo. L’opposto potentino Moretti ingrana la marcia e prende a randellate gli avversari ben supportato in banda dai colpi potenti di Bolla (8-4). La B-Chem forza molto dai 9 metri e dopo una fase relativamente fallosa aggiusta la mira. Moretti sorprende a ripetizione gli Algerini (12-9). Gli ace di Bolla (16-12) e dell’opposto ex Padova (18-14) danno l’illusione di archiviare il secondo set, ma la condizione fisica non ottimale dei marchigiani favorisce il ritorno della selezione algerina (21-21). Proprio nel finale intenso del secondo parziale i biancazzurri finiscono la benzina e si fanno beffare al fotofinish (23-25). Buone risposte sul piano del gioco.

3 set: Morale a terra e fiato corto per la B-Chem ai blocchi di partenza del terzo set di gioco. Sul fronte opposto, la squadra algerina, galvanizzata per la vittoria in rimonta del precedente parziale, naviga a vele spiegate (2-8). Tra i biancazzurri in cabina di regia  è in campo il veterano Miscio, ma il gioco non decolla e gli avversari infieriscono (8-17). Bravi i potentini a non arrendersi tentando di ricomporre i pezzi (16-22). Una dimostrazione di grinta e carattere che fa ben sperare, ma non evita la sconfitta (18-25).

Annunci