buonaventura-28-8-2013-CIVITANOVA–Sereno e rilassato, sicuramente contento di essere tornato a far parte della grande famiglia rossoblu. Alex Buonaventura, attaccante della Civitanovese, ha incontrato nel pomeriggio la stampa per descrivere questi primi giorni agli ordini di mister Osvaldo Jaconi. “Domenica spero di esserci contro la Jesina, ma ovviamente sarà il mister a decidere se potrò scendere in campo dal primo minuto – ha esordito Buonaventura – Sono un pò indietro con la preparazione, ma se l’allenatore chiama sono pronto a dare il mio contributo per la Civitanovese. Partire in casa, davanti al nostro pubblico, è importante. I tifosi ci sostengono sempre e speriamo di regalare loro i primi tre punti della stagione. Riparto dalla serie D con ulteriore voglia di mettermi in discussione, a Forlì ho giocato da prima punta, ruolo non proprio a me congeniale, ma sono soddisfatto della stagione disputata. Ho realizzato cinque reti in campionato e una in Coppa, conquistato tre rigori e servito nove assist. E’ una categoria che credo di essere stato in grado di sostenere. In estate non nascondo che una piazza come Taranto mi ha stuzzicato molto, ma in serie D avrei indossato solamente la maglia della Civitanovese. A Civitanova devo molto, non avrei mai potuto giocare contro i rossoblu. La Recanatese è stata corretta e mi ha fatto la sua proposta, ma non sono mai stato indeciso nello scegliere tra i leopardiani e la Civitanovese. Per quanto riguarda la squadra, domenica l’ho vista bene e si è già notata la mano del mister. Non è facile andare sotto per due volte e recuperare, non siamo ancora in piena condizione, ma sono molto fiducioso per il futuro”. La coppia Pazzi-Buonaventura più forte del girone? “Sarà solo il campo a stabilirlo, di certo giocare con Cristian è sempre stato un mio cruccio. Ci siamo affrontati spesso da avversari e ci stimiamo a vicenda, speriamo di contribuire con i nostri gol alla causa rossoblu”.

 

 

 

Annunci