FERMO–Quattro conferme e due new entry in Giunta Camerale, eletta ieri mattinCCIAA-NUOVA GIUNTA-7-8-2013-3445a nel corso del Consiglio che, appunto, come unico punto all’ordine del giorni aveva proprio l’elezione dell’esecutivo. Le conferme: Primo Tacchetti per le Associazioni degli Agricoltori, Sandro Coltrinari per gli Artigiani, Riccardo Tarantini per il Commercio e Andrea Santori per Confindustria. Due,come accennato, i nuovi membri: Alessandro Migliore per l’Artigianato e Anna Rita Pilotti per Confindustria. La nuova giunta, in carica per il prossimo quinquennio, è stata eletta a scrutinio segreto (presidente della Commissione elettorale Francesca Palma, scrutatori Malavisi e Ferracuti, segretario Domenico Todei) dopo il dibattito consiliare aperto dal saluto del Presidente della Camera, Graziano Di Battista che, ovviamente, presiederà l’esecutivo. “Ringrazio tutti per le belle espressioni che mi avete riservato in occasione della mia conferma ai vertici camerali – ha esordito – cosi come i rappresentanti le istituzioni che non mi hanno fatto mancare il loro apprezzamento per il lavoro svolto durante la prima consiliatura camerale. Apprezzamento che condivido con Giunta e Consiglio perché è stato solo grazie all’impegno unitario che siamo riusciti a raggiungere traguardi considerevoli e la stima di tutti loro. Oggi ripartiamo per altri cinque anni di lavoro che auspico possano proseguire sulla strada tracciata, con il supporto dei nuovi membri di giunta dai quali ci attendiamo vivacità ed entusiasmo. Una strada che dobbiamo percorrere insieme per dare nuovi in put alle imprese e all’economia di questo territorio”. Prima del voto ci sono stati gli interventi di Giancarlo Fermani: ha auspicato che la politica camerale tenga in considerazione uno sviluppo economico a misura d’uomo; di Nazzareno Di Chiara che ha ricordatogli impegni del quinquennio attraverso progetti condivisi “al di sopra delle parti – ha detto – e soprattutto per questo approvati dal Consiglio e resi attuativi dalla giunta”. Di Chiara ha proposto ai consiglieri presenti (22 su 23, assente solo Claudio Mazza, all’estero per motivi di lavoro) i sei candidati ad essere eletti in Giunta “scelti dopo approfondito dibattito e dietro precisi accordi tra le Associazioni”, ha finito. Infine Massimo Valentini ha ricordato ai presenti che il Consiglio “Affida alla Giunta le direttive dell’azione camerale che la stessa deve attuare in piena sinergia e nel rispetto delle norme  che regolano la vita dell’Ente”. Appena il tempo per le congratulazioni e la foto di rito, e la Giunta si è subito riunita per darsi le modalità del lavoro che inizierà fin dalla prossima settimana.

Annunci