I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche nelle ultime ore hanno tenuto fronte ad una serie di richieste di interventi pervenute al 112 (numero unico europeo per le emergenze).

CIVITANOVAStamane molte chiamate da residenti e bagnanti del lungomare Piermanni che lamentavano un accampamento spontaneo da parte di alcuni Rom avvenuto nel parco giochi prospiciente la “Barcaccia”. In  mezzora più di venti telefonate sono state ricevute dall’operatore del 112, tutte dallo stesso tenore. Ad accertare la situazione i Carabinieri di quartiere, impegnati nei servizi di prossimità di chi va al mare, e una gazzella del radiomobile. Identificati gli occupanti di due camper che si erano accampati e distesi sui giardini del parco giochi per l’infanzia. Dopo l’arrivo dei carabinieri, il gruppo ha raccolto le masserizie ed ha lasciato il luogo, dirigendosi verso Porto Sant’elpidio.

Intanto due senza tetto, ospiti di un domicilio per persone indigenti, stavano litigando animatamente con altri due. Intervenuta per sedare la lite, non ancora degenerata in violenze, la gazzella del Radiomobile. Identificati i 4 uomini e chiarito che la lite fra i due gruppi era dovuta a futili motivi di convivenza, esasperati verosimilmente dal consumo  di bevande alcoliche.

I servizi preventivi dell’Arma sulla costa si stanno riflettendo verso la prevenzione di episodi predatori e di furti in abitazione che, con la calura estiva, possono subire impennate.

A Montecosaro i Carabinieri del luogo hanno sottoposto a controllo due uomini, di origine calabrese che, per i loro trascorsi di delitti contro il patrimonio – perché arrestati dagli stessi militari per un furto avvenuto allo Scalo qualche tempo fa – erano stati colpiti da divieto di ritorno in quel centro. Ma i due erano lì, contrariamente alla misura irrogatagli, pertanto sono stati deferiti alla magistratura per inottemperanza alla misura preventiva. Sempre nel corso dei servizi attuati a Montecosaro Scalo è stata rinvenuta una vettura che è risultata rubata a Montegranaro qualche giorno fa. Il mezzo, peraltro scoperto da assicurazione per tale evento, è stato restituito al legittimo proprietario, visibilmente soddisfatto del ritrovamento da parte dei Carabinieri. Intanto un furgone, un vecchio ducato, è stato asportato a Morrovalle nella notte e denunciato ai militari del luogo. Sono in corso le ricerche e le indagini.

 

 

 
Annunci