IN COLLEGAMENTO IDEALE CON I GIOVANI CHE STAVANO CONCLUDENDO LA GMG A RIO CON PAPA FRANCESCO

CIVITANOVA–Singolare presenza sulla spiaggia libera, ieri mattina  davanti allo Stadio, in una domenica da solleoneNEOCATECUMENALI-SPIAGGIA-28-7-2013-0520 con tante persone al mare, di un gruppo di giovani di Mestre, giunti nelle Marche per un pellegrinaggio a Loreto e Macerata. Disposti in cerchio, hanno recitato dapprima le lodi, poi hanno dato il via ad alcune significative testimonianze di vita. Persone che hanno ritrovato il gusto di vivere, della famiglia, del rapporto più cordiali con gli altri. In particolare parole, che hanno attirato l’attenzione di passanti e bagnanti, quelle di una giovane mamma con tre figli ed di un’altra ragazza, molto determinata con il dono di una bimba. Una cinquantina i presenti, guidati dal Parroco Don Giovanni Frezzato della Parrocchia di San Giovanni Evangelista di Mestre (Venezia). Almeno una decina i ragazzi con chitarre e strumenti musicali, per accompagnare le lodi ed animare l’incontro. “Non potendo andare alla Gmg a Rio – ha spiegato un componente del gruppo neocatecumenale – abbiamo compiuto questo pellegrinaggio a Loreto e poi abbiamo deciso di fare un gesto in spiaggia. Ci hanno detto che se andavamo a farlo in Piazza XX Settembre questa mattina, con il sole a picco, non ci sarebbe stato nessuno, mentre qui in spiaggia abbiamo NEOCATECUMENALI-SPIAGGIA-0509-lg-visto tanta cordiale attenzione e curiosità”. In effetti i neocatecumenali hanno proprio come loro abitudine quella di esprimere cordialmente e molto apertamente quello che pensano. E’ una loro caratteristica quella di andare fra il popolo, fra la gente, nelle strade e nelle città, per un risveglio spirituale. “A Mestre –  ci ha detto uno dei ragazzi giunti a Civitanova, Giovanni Zuliani, studente intenzionato a diventare infermiere professionale – nella nostra parrocchia abbiamo diversi gruppi, diverse comunità che fanno un cammino di fede”. Anche a Civitanova c’è una realtà analoga, per cui ritmi musicali ed i canti ci erano già noti.  In pratica in diverse realtà italiane dei gruppi giovanili e non solo hanno voluto collegarsi idealmente, spiritualmente con i 3 milioni di giovani che a Rio con Papa Francesco stavano portando a termine la Giornata Mondiale della Gioventù (Gmg), mentre è stato l’annuncio che la prossima si terrà nel 2016 a Cracovia (Polonia), la città celebre per l’Università, la cattedrale  e la Piazza del Mercato, dove è stato Cardinale Giovanni Paolo II prima di salire sulla cattedra di Pietro. “Prima di ripartire per Mestre – ci ha detto simpaticamente Giovanni Zuliani – faremo un bel bagno, vista la temperatura di oggi particolarmente elevata!”

Annunci