You are currently browsing the daily archive for luglio 28, 2013.

MACERATA–La notizia della scomparsa, avvenuta all’età di 99 anni a Ravenna, del

L'ALLORA SINDACO DI MACERATA GIORGIO MESCHINI RICEVE IL CARDINAL TONINI PER LA CITTADINANZ AONORARIA. A SINISTRA IL SEGRETARIO COMUNALE DOTT. SALCICCIA DI CORRIDONIA

L’ALLORA SINDACO DI MACERATA GIORGIO MESCHINI RICEVE IL CARDINAL TONINI PER LA CITTADINANZA ONORARIA. A SINISTRA IL SEGRETARIO COMUNALE DOTT. SALCICCIA DI CORRIDONIA

Cardinale Ersilio Tonini ha commosso tutta l’Italia e –  naturalmente – la comunità della Diocesi di Macerata, di cui è stato vescovo dal 1969 al 1975. Mons. Tonini, una figura esile, ma di forte tempra spirituale, filosofica e teologica, ha dimostrato con la sua vita la forza di rinnovamento del cristianesimo, la sua capacità di accrescere l’umanità. Mons. Tonini diceva spesso, negli incontri ed anche nelle interviste, che la fede l’aveva ricevuta dai genitori, persone semplici, ma di grande realismo. In particolare egli citava il ruolo avuto dalla mamma. Mons. Tonini ha portato anche nella nostra terra maceratese e marchigiana una ventata di novità, non fatta di proclami, ma di presenza discreta, amabile, accanto al popolo, capace nello stesso tempo – grazie alla sua fine preparazione intellettuale – di dialogare con il mondo culturale, dell’informazione, specialmente con i giovani, allora in preda a livello generale a forti inquietudini. Colpì di Tonini la sua capacità di mettersi in sintonia con tutti, con estrema semplicità ed affabilità, quando ancora si era abituati a schemi curiali della gerarchia. Ricordo che una sera a Macerata, studenti universitari, stavamo in Piazza della Libertà, quando fra la nebbia si intravide la sua figura esile e spedita. Qualcuno di noi si fece coraggio e disse un Buonasera Eccellenza!, un po’ da lontano. Lui si voltò, si fermò, fece qualche passo indietro, per ricambiare il saluto. Stabilì il contatto e dopo quella conversazione – imprevista ed informale – ci disse che avrebbe avuto piacere di continuare ad incontrarci. “Venite pure a trovarmi in Episcopio!” (di fianco al Duomo, in Piazza Strambi).

Un altro ricordo molto bello risale sempre ai primi anni universitari. Don Giancarlo Vecerrica, il prete che a Macerata ha insegnato un po’ a tutti negli anni e che ha dato vita poi al Pellegrinaggio Macerata-Loreto, nel periodo di giugno, anzichè parlare a noi universitari nelle anguste stanze del centro storico in Via Santa Maria della Porta ci portava nella chiesetta fuori città di Consalvi, con attorno una natura spettacolare, fatta di querce secolari e di sovrumani silenzi. Ricordo che per diversi anni veniva anche Mons. Tonini. Don Giancarlo lo aveva invitato esplicitamente. Noi rimanemmo incantati per il suo modo di affrontare le problematiche esistenziali, le vicende sociali in quegli anni calamitati da furori ideologici e politici. Sempre Mons. Tonini andava alla radice filosofica dei problemi, per poi arrivare al giusto orientamento alla luce cristiana.

Poichè avevo già iniziato a collaborare ai giornali mi venne in mente di fare un’intervista a Mons. Tonini. Presi appuntamento attraverso il segretario e senza tanti problemi Mons. Tonini mi ricevette nel suo studio. Avevo preparato alcune domande che ricalcavano le problematiche degli anni settanta. Le risposte non erano affatto scontate, ma estremamente originali, passando sempre per una analisi del pensiero filosofico moderno e contemporaneo.

Scrissi il pezzo, incantato soprattutto dal fatto che Tonini non si era limitato a rispondere telegraficamente. In fondo, di fronte ad un ragazzo di 20 anni avrebbe potuto tagliar corto. Sapeva però che quelle sue riflessioni sarebbero andate sulle pagine di Litterae Communionis, che poi in anni successivi ha cambiato il nome in Tracce (quello attuale), lette dagli studenti universitari (e non solo) di tutta Italia. Mi chiese perciò di poter rileggere l’intervista una volta trascritta, prima di trasmetterla per la stampa. Io mi impegnai ad essere fedele al discorso fatto dal Vescovo (una sublime lezione universitaria). Allora scrivevo con la mia portatile Olivetti 22 (c’era il mito di Indro Montanelli in materia). Ribattei più volte in bella copia le cartelle e mi ripresentai in Episcopio, che sovrasta la vanvitelliana Chiesetta della MIsericordia.  Il Vescovo sempre amabile, lesse attentamente, mentre i raggi di Piazza Strambi cadevano proprio sullo scrittoio. Tonini prese poi con leggerezza la sua stilografica, dotata di inchiostro verde e cominciò a cesellare qua e là. Per me fu una seconda lezione. Siccome ero rimasto incantato dal suo eloquio, dalla sua originale impostazione di ragionamento, ne avevo parlato con il mio amico Giorgio Torresetti, che essendo studente in filosofia (il sottoscritto in scienze politiche) aveva maggiori strumenti per valutare il tutto. Così quando andai per avere l’ok relativamente alla stesura definitiva anche Giorgio rimase stupefatto. Ricordo che uscimmo dallo studio felici, perchè una guida così consapevole, di tale spessore ci dava finalmente sicurezza. Quando per Tonini venne l’ora di essere chiamato a Ravenna, avvertìi il dolore del distacco. Ricordo che scrissi quel giorno per l’Avvenire un  colonnino sull’ edizione Emiia-Romagna Marche del quotidiano cattolico milanese. Piazza Strambi mi sembrò subito più piccola e vuota. Però Tonini non ha mai dimenticato la sua Diocesi. In parecchie occasioni è tornato a trovare i suoi sacerdoti, i suoi figli, la sua città (da ricordare la rentrée a Collevario, con Don Elio entusiasta) che poi gli ha conferito la cittadinanza onoraria. Nel frattempo Tonini, dotato di una penna fluida, cominciò a diventare una firma sempre più assidua sull’Avvenire, per poi stabilizzarsi in prima pagina con editoriali  (domenicali e non) davvero ficcanti, gustosi, un esercizio di fioretto filosofico e letterario. Tornando in un’occasione nelle Marche, esattamente ad Urbino, nel salutarlo in prossimità di Piazza della Repubblica, mi affrettai a dirgli che sarebbe stato bello se quegli editoriali fossero stati raccolti in un libro. Ma l’Arcivescovo fece una smorfia, come per dire che non ne valeva la pena. Nel frattempo la stampa italiana, prevalentemente laica, si è accorta via via sempre di più della singolarità di Mons. Tonini, della sua personalità, della sua capacità dialogica, del suo riflettere in maniera pacata, ma profonda, ascoltando le istanze più diverse, tanto che il Corriere della Sera ed altre testate parlarono sempre più spesso e volentieri di Tonini. Lo stesso fece Enzo Biagi in Rai, poi anche Vespa e via via tutti gli altri conduttori. Ci sono stati anni e trasmissioni in cui, anche quando Tonini era Vescovo emerito di Ravenna, non mancava il collegamento serale con lui nel suo studiolo zeppo di libri, in cui faceva delle grandi e sottili sintesi culturali e spirituali, comprensibili da chiunque, con l’ormai nota gestualità. Il contrario di un freddo erudito, in sostanza  un verso maestro, che ha saputo parlare ai dotti come al popolo, facendosi capire con le corde del cuore e dell’intelligenza. L’esplosione mediatica avvenne, in particolare, dopo che Giovanni Paolo II lo creò Cardinale. Questa la singolarità: un vescovo in pensione, un cardinale emerito utilissimo per la chiesa cattolica italiana, a ben vedere,  come portavoce non ufficiale (quanto ai protocolli) ed ufficiale (quanto ad ortodossia), con in più il vantaggio della leggerezza dell’affabulazione efficace, che faceva breccia nell’anima di tutti (giovani e meno giovani), sia direttamente se ascoltatori in sala convegni o in chiesa, sia di telespettatori in casa davanti alla Tv.

Il Cardinale Tonini ci ha insegnato che il cristiano non sta e non deve stare tanto sulla difensiva, quanto sulla perenne via propositiva, del dialogo, del fermento, della costruzione di un mondo migliore, più umano, vero ed amichevole. 

Annunci
Faloci oro e Albertazzi bronzo nel disco, Tamberi argento nell’alto
 
Tre medaglie per le Marche ai Campionati italiani assoluti di Milano. Nel lancio del disco Giovanni Faloci si aggiudica il titolo e ribadisce la propria supremazia stagionale con 62.56 per conquistare la sua quinta maglia tricolore in carriera. Fra due settimane il finanziere umbro proveniente dall’Atletica Avis Macerata, che ha vinto l’argento alle Universiadi, sarà impegnato ai Mondiali di Mosca. L’ascolano Eduardo Albertazzi, campione tricolore uscente, guadagna comunque la medaglia di bronzo, grazie alla misura di 58.87 ottenuta al quarto tentativo che gli consente di salire sul podio. Sempre nel disco, quinto l’altro ascolano Nazzareno Di Marco con 57.05.
Nell’alto Gianmarco Tamberi non riesce a difendere il titolo, però si mette al collo la medaglia d’argento con 2.25 alla terza e ultima prova. L’anconetano di Offagna, che come di consueto ha coinvolto il pubblico durante i suoi salti, dimostra di essere in netta crescita rispetto alle prime gare di questa stagione.
Sui 400 ostacoli, il marchigiano Lorenzo Veroli si esprime al meglio delle sue possibilità: infatti il 20enne di Montecassiano (MC) coglie il quinto posto in finale con 51”09, ad appena un decimo dal record personale stabilito ai recenti Europei under 23. Non è stato favorito dall’ottava corsia, senza riferimenti nella parte iniziale della gara, ma ha ben poco da rimproverarsi. Nel lancio del martello, l’ascolano Massimo Marussi si piazza ottavo con 61.34, invece si qualifica per la finale dei 200 metri Alessandro Berdini (che nelle rassegne per club difende i colori dell’Atletica Avis Macerata), ma poi non completa la gara. Il mezzofondista ascolano Stefano Massimi è decimo in 3’51”87 nei 1500 metri, nell’asta la montefanese Nadia Caporaletti si piazza undicesima con 3.70 e la junior Martina Piergallini (Sef Stamura Ancona) chiude quindicesima nel riepilogo dei tempi sui 200 metri con 25”15 controvento (-2.4).
La seconda giornata, quella di sabato, si era chiusa con altri risultati notevoli degli atleti marchigiani. Infatti nel giavellotto maschile Gianluca Tamberi è risalito fino alla quarta posizione con l’ultimo lancio a disposizione, in cui l’anconetano di Offagna ha ottenuto la misura di 66.72. Il salto con l’asta ha invece salutato il ritorno a buoni livelli del fermanoLorenzo Catasta, rientrato dopo un infortunio: per lui il sesto posto con 5.10. Stesso piazzamento dell’ascolano Paolo Capponi con 16.29 nel getto del peso, gara in cui il più giovane dei finalisti è stato lo junior Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche), ottavo con 15.93. Nella staffetta 4×100 metri, brillante settimo posto per il quartetto femminile dell’Atletica Avis Macerata composto da Paola Spina, Roberta Del Gatto, Maria De Iacovo e Mita Delia con 47”95, mentre la Sport Atletica Fermo (Dajana Flamini, Laura Brandimarte, Francesca Ramini, Ilaria Giretti) è 14ª in 48”53 e la Tecno Adriatletica Marche (Elena Bruni, Valentina Natalucci, Rebecca Capponi, Annalisa Torquati) 17ª in 49”00, con Marco Carlini (Atl. Avis Macerata) sedicesimo nel peso per aver lanciato 14.60.
 
RISULTATI DOMENICA 28 luglio 2013
1° Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) disco 62.56
2° Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle) alto 2.25
3° Eduardo Albertazzi (Fiamme Gialle) disco 58.65
5° Lorenzo Veroli (Enterprise Sport & Service) 400 ostacoli 51”09, batt. 52”12
5° Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) disco 57.05
8° Massimo Marussi (Carabinieri) martello 61.34
10° Stefano Massimi (Atl. Riccardi) 1500 metri 3’51”87
11ª Nadia Caporaletti (Cus Pisa Atl. Cascina) asta 3.70
15ª Martina Piergallini (Sef Stamura Ancona) 200 metri 25”15 (-2.4)
rit. finale Alessandro Berdini (Aeronautica) 200 metri batt. 21”56
 
RISULTATI SABATO – COMPLETAMENTO
4° Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle) giavellotto 66.72
6° Lorenzo Catasta (Fiamme Gialle) asta 5.10
6° Paolo Capponi (Bruni Vomano) peso 16.29
7ª Atl. Avis Macerata (Paola Spina, Roberta Del Gatto, Maria De Iacovo, Mita Delia) 4×100 metri 47”95
8° Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche) peso 15.93
14ª Sport Atl. Fermo (Dajana Flamini, Laura Brandimarte, Francesca Ramini, Ilaria Giretti) 4×100 metri 48”53
16° Marco Carlini (Atl. Avis Macerata) peso 14.60
17ª Tecno Adriatletica Marche (Elena Bruni, Valentina Natalucci, Rebecca Capponi, Annalisa Torquati) 4×100 metri 49”00
 
 

CIVITANOVA MARCHE–Grande animazione da questa mattina presso la Pista ROLLER SCUOLA PATTINAGGIO-0638di Pattinaggio di Civitanova, situata nella zona Micheletti, per il campionato italiano di pattinaggio e le gare per i giovanissimi. Promotrice la società Roller Pattinaggio Civitanova, attualmente presieduta da Costantino Emili, che vanta una lunga esperienza di attività agonistica ed organizzativa. Presso l’impianto tanta gente, molti – giunti da fuori con moderni caravan – si sono sistemati nel parcheggio adiacente, dove il supermercato Simply oggi e ieri ha festeggiato i 10 anni dell’apertura. Accoglienza dunque al meglio. Quanto ai risultati ecco i primi che possiamo già riferire.

Finale Giovanissimi 1 F 400 in linea ordine di partenza

1) Giulia Presti (Roller Civitanova Asd)

2) Anna Amantea (Roma 7 Pattinaggio)

3) Stella Micucci (Asd Riviera delle Palme Skating)

4) Alice Sorcionovo (Roller Civitanova)

5) Irene Maria Paludi (Roma 7 Pattinaggio)

6) Chiara Orlandi (SSDS Mens sana)PISTA PATTINAGGIO CIVITANOVA-0633-LG

Classifica finale:

1) Giulia Presti (figlia d’arte, mamma e papà hanno praticato pattinaggio agonistico e sono del settore)

2) Anna Amantea

3) Alice Sorcionovo

4) Stella Micucci

5) Chiara Orlandini

6) Irene Maria Paludi

7) Michel Monaci (Asd Pattinatori Cetona)

8) Anna De Santis (Roller Civitanova)

9) Marta Bartolini (Roller Civitanova)

ESORDIENTI 2 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Chellini Tomas (Pattinatori Piombinesi)

2) Galluzzi Alessio (Pattinatori Piombinesi)

3) Piergigli Alessio (Road Runners Chiaravalle)

4) Del Cherico Christian (Asd I Falchi)

5) Cataldo Stella (Pattinatori Speedy Gonzales)

6) Sposato Giovanni (Arezzo Roller 2)

7) Paolini Daniele (Roller Green)

ESORDIENTI 2 MASCHILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Galluzzi Alessio

2) Chellini Tomas

3) Stella Cataldo

4) Del ChericoChristina

5) Hutici Alessandro (Fortitudo Fabriano)

6) Paolini Daniele

ESORDIENTI 2 FEMMINILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Soriani Letizia (Roller Green)

2) Comodo Martina (Roller Civitanova)

3) Scortichini Sofia (Pattinaggio Santa Maria Nova)

4) Pierantossi Ilda (Riviera delle Palme Skating)

5) Ferretti Martina (Team Roller Senigallia)

6) Alessia Orsetti (Roller Green)

7) Serena Giulia (Pattinatori Marghera)

7) Alesiani Alice ( Riviera delle Palme Skating)

9) Bini Deborah (Pattinatori Piombinesi)

9) Ninno Maria ( Fortitudo Fabriano)

11) Capozucca Sara (Roller Civitanova)

13) Cesaretti Virginia (Roller Senigallia)

ESORDIENTI 1 MASCHILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Clementoni Alessio (Rolling Pattinatori D. Bosica)

2) Di Nardi Flavio (Roma 7 Pattinaggio)

3) Carnevali Alessandro (Fortitudo Fabriano)

4) Battaglia Lorenzo (Rolling Bosica)

5) Protsyk Anatoliy (Pattinatori Cetona)

6) Mencarelli Federico ( Roller Senigallia)

7) Del Fattore Gabriele (Euro Sport Club)

7) Fioretti Mattia (Pol. AS Marina)

7) Virili Federico (Roller Team Centro Italia)

10) Ceroni Edoardo ( Roller Civitanova)

12) Marsili leonardo (Roller Civitanova)

ESORDIENTI 2 FEMMINILE 400 IN LINEA  CLASSIFICA FINALE

1) Serena Giulia

2) Soriani Letizia (Roller Green)

3) Ferretti Martina

4) Scortichini Sofia

5) Alesiani Alice

6) Cesaretti Virginia (Roller Senigallia)

7) Bini Deborah

7) Pirantozzi Ilda

7) Capozucca Sara

10)  Orsetti Alessia

10) Ninno Maria

10) Dari Giulia (Roller Civitanova)

13) Comodo Martina (Roller Civitanova)

13) Di candido Sofia (Bosica)

ESORDIENTI 1 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Carnevali Alessandro (F. Fabriano)

2) Di Nardi Flavio

3) Clementoni Alessio

4) Fioretti Mattia

5) Del Fattore Gabriele

6) Battaglia Lorenzo (Bosica)

7) Protsyk Anatoliy

7) Mencarelli Federico

7) Virili Federico

10) Cacchiarelli Alex

10) Ceroni Edoardo (Roller Civitanova)

12) Ponzani Daniele

12) Leonardo Marsili (Roller Civitanova)

      Fifi Lorenzo (Roller Civitanova)

ESORDIENTI 1 FEMMINILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) GRANNO’ MICHELLE (PATTINATORI SAMBENEDETTESI)

2) LUCIANI ASIA (ROLLER SENIGALLIA)

3) PASCHINI ARIANNA (PATTINATORI PIOMBINESI)

ESORDIENTI 1 FEMMINILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) GRANNO’ MICHELLE 

2( PASCHINI ARIANNA

3) SISANI ALEXIA (LIBERTAS PORCIA)

GIOVANISSIMI 2 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) DEL MORO DAVIDE (BOSICA)

2) MARTINELLI LEONARDO (ROLLER CIVITANOVA)

3)TROIANI EMANUELE (PATT. SAMBENEDETTESI)

GIOVANISSIMI 2 FEMMINILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) FAINI FEDERICA (ROTELLISTICA PIANELLO)

2) AMANTEA LUCIA (ROMA7 PATTINAGGIO)

3) MEUCCI MARGHERITA (MEN SANA)

4) ILARIA FENIZIA CIRILLI (BOSICA)

5) TOUNKARA MIRIAMA (BOSICA)

6) ZAFFIRO GIULIA (ROTELLISTICA SIRACUSA)

7) FABRIANI MATILDE (ASD I FALCHI)

7) PEGGIONI ROBERTA (ROMA 7 PATTINAGGIO)

9) CATANESE GIORGIA (ROMA 7 PATTINAGGIO)

9) GIANNONI IRENE (SANTA MARIA NUOVA)

11) TURTU’ AURORA (ROLLER CIVITANOVA)

11) MARIANI FRANCESCA (RIVIERA DELLE PALME SKATING)

13) CICCHINE’ ARIANNA (ROLLER CIVITANOVA)

13) IACOPUCCI ELISA (PATTINATORI PIOMBINESI)

13) CAPPELLI SABRINA (EURO SPORT CLUB)

17) NINNO EMMA ( F. FABRIANO)

17) MARCHELLO CATERINA (ROLLER GREEN)

GIOVANISSIMI 1 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Massa Kevin (Roller Forli’)

2) DE ANGELIS LEONARDO (BOSICA)

3) IACOPONI RICCARDO (PATT. SAMBENEDETTESI)

4) COLUCCI PATRIZIO ( PATT. SAMBENEDETTESI)

5) CESTARELLI MARCO (RIV. PALME)

6) MORRICONE MARCO (PATTINAGGIO PESCARA)

7) SPAVENTA TOMMASO (ROMA 7 PATTINAGGIO)

10 ) MARCONI ALESSANDRO (ROTELLISTICA JUVENILIA)

11) PIERANTOZZI VINCENZO ((RIV. DELLE PALME)

CIVITANOVA MARCHE–Grande animazione da questa mattina presso la Pista di Pattinaggio di Civitanova, situata nella zona Micheletti, per il campionato italiano di pattinaggio e le gare per i giovanissimi. Promotrice la società Roller Pattinaggio Civitanova, attualmente presieduta da Costantino Emili, che vanta una lunga esperienza di attività agonistica ed organizzativa. Presso l’impianto tanta gente, molti – giunti da fuori con moderni caravan – si sono sistemati nel parcheggio adiacente, dove il supermercato Simply oggi e ieri ha festeggiato i 10 anni dell’apertura. Accoglienza dunque al meglio. Quanto ai risultati ecco i primi che possiamo già riferire.

Finale Giovanissimi 1 F 400 in linea ordine di partenza

1) Giulia Presti (Roller Civitanova Asd)

2) Anna Amantea (Roma 7 Pattinaggio)

3) Stella Micucci (Asd Riviera delle Palme Skating)

4) Alice Sorcionovo (Roller Civitanova)

5) Irene Maria Paludi (Roma 7 Pattinaggio)

6) Chiara Orlandi (SSDS Mens sana)

Classifica finale:

1) Giulia Presti (figlia d’arte, mamma e papà hanno praticato pattinaggio agonistico e sono del settore)

2) Anna Amantea

3) Alice Sorcionovo

4) Stella Micucci

5) Chiara Orlandini

6) Irene Maria Paludi

7) Michel Monaci (Asd Pattinatori Cetona)

8) Anna De Santis (Roller Civitanova)

9) Marta Bartolini (Roller Civitanova)

ESORDIENTI 2 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Chellini Tomas (Pattinatori Piombinesi)

2) Galluzzi Alessio (Pattinatori Piombinesi)

3) Piergigli Alessio (Road Runners Chiaravalle)

4) Del Cherico Christian (Asd I Falchi)

5) Cataldo Stella (Pattinatori Speedy Gonzales)

6) Sposato Giovanni (Arezzo Roller 2)

7) Paolini Daniele (Roller Green)

ESORDIENTI 2 MASCHILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Galluzzi Alessio

2) Chellini Tomas

3) Stella Cataldo

4) Del ChericoChristina

5) Hutici Alessandro (Fortitudo Fabriano)

6) Paolini Daniele

ESORDIENTI 2 FEMMINILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Soriani Letizia (Roller Green)

2) Comodo Martina (Roller Civitanova)

3) Scortichini Sofia (Pattinaggio Santa Maria Nova)

4) Pierantossi Ilda (Riviera delle Palme Skating)

5) Ferretti Martina (Team Roller Senigallia)

6) Alessia Orsetti (Roller Green)

7) Serena Giulia (Pattinatori Marghera)

7) Alesiani Alice ( Riviera delle Palme Skating)

9) Bini Deborah (Pattinatori Piombinesi)

9) Ninno Maria ( Fortitudo Fabriano)

11) Capozucca Sara (Roller Civitanova)

13) Cesaretti Virginia (Roller Senigallia)

ESORDIENTI 1 MASCHILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Clementoni Alessio (Rolling Pattinatori D. Bosica)

2) Di Nardi Flavio (Roma 7 Pattinaggio)

3) Carnevali Alessandro (Fortitudo Fabriano)

4) Battaglia Lorenzo (Rolling Bosica)

5) Protsyk Anatoliy (Pattinatori Cetona)

6) Mencarelli Federico ( Roller Senigallia)

7) Del Fattore Gabriele (Euro Sport Club)

7) Fioretti Mattia (Pol. AS Marina)

7) Virili Federico (Roller Team Centro Italia)

10) Ceroni Edoardo ( Roller Civitanova)

12) Marsili leonardo (Roller Civitanova)

ESORDIENTI 2 FEMMINILE 400 IN LINEA  CLASSIFICA FINALE

1) Serena Giulia

2) Soriani Letizia (Roller Green)

3) Ferretti Martina

4) Scortichini Sofia

5) Alesiani Alice

6) Cesaretti Virginia (Roller Senigallia)

7) Bini Deborah

7) Pirantozzi Ilda

7) Capozucca Sara

10)  Orsetti Alessia

10) Ninno Maria

10) Dari Giulia (Roller Civitanova)

13) Comodo Martina (Roller Civitanova)

13) Di candido Sofia (Bosica)

ESORDIENTI 1 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Carnevali Alessandro (F. Fabriano)

2) Di Nardi Flavio

3) Clementoni Alessio

4) Fioretti Mattia

5) Del Fattore Gabriele

6) Battaglia Lorenzo (Bosica)

7) Protsyk Anatoliy

7) Mencarelli Federico

7) Virili Federico

10) Cacchiarelli Alex

10) Ceroni Edoardo (Roller Civitanova)

12) Ponzani Daniele

12) Leonardo Marsili (Roller Civitanova)

      Fifi Lorenzo (Roller Civitanova)

ESORDIENTI 1 FEMMINILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) GRANNO’ MICHELLE (PATTINATORI SAMBENEDETTESI)

2) LUCIANI ASIA (ROLLER SENIGALLIA)

3) PASCHINI ARIANNA (PATTINATORI PIOMBINESI)

ESORDIENTI 1 FEMMINILE 800 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) GRANNO’ MICHELLE 

2( PASCHINI ARIANNA

3) SISANI ALEXIA (LIBERTAS PORCIA)

GIOVANISSIMI 2 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) DEL MORO DAVIDE (BOSICA)

2) MARTINELLI LEONARDO (ROLLER CIVITANOVA)

3)TROIANI EMANUELE (PATT. SAMBENEDETTESI)

GIOVANISSIMI 2 FEMMINILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) FAINI FEDERICA (ROTELLISTICA PIANELLO)

2) AMANTEA LUCIA (ROMA7 PATTINAGGIO)

3) MEUCCI MARGHERITA (MEN SANA)

4) ILARIA FENIZIA CIRILLI (BOSICA)

5) TOUNKARA MIRIAMA (BOSICA)

6) ZAFFIRO GIULIA (ROTELLISTICA SIRACUSA)

7) FABRIANI MATILDE (ASD I FALCHI)

7) PEGGIONI ROBERTA (ROMA 7 PATTINAGGIO)

9) CATANESE GIORGIA (ROMA 7 PATTINAGGIO)

9) GIANNONI IRENE (SANTA MARIA NUOVA)

11) TURTU’ AURORA (ROLLER CIVITANOVA)

11) MARIANI FRANCESCA (RIVIERA DELLE PALME SKATING)

13) CICCHINE’ ARIANNA (ROLLER CIVITANOVA)

13) IACOPUCCI ELISA (PATTINATORI PIOMBINESI)

13) CAPPELLI SABRINA (EURO SPORT CLUB)

17) NINNO EMMA ( F. FABRIANO)

17) MARCHELLO CATERINA (ROLLER GREEN)

GIOVANISSIMI 1 MASCHILE 400 IN LINEA CLASSIFICA FINALE

1) Massa Kevin (Roller Forli’)

2) DE ANGELIS LEONARDO (BOSICA)

3) IACOPONI RICCARDO (PATT. SAMBENEDETTESI)

4) COLUCCI PATRIZIO ( PATT. SAMBENEDETTESI)

5) CESTARELLI MARCO (RIV. PALME)

6) MORRICONE MARCO (PATTINAGGIO PESCARA)

7) SPAVENTA TOMMASO (ROMA 7 PATTINAGGIO)

10 ) MARCONI ALESSANDRO (ROTELLISTICA JUVENILIA)

11) PIERANTOZZI VINCENSO ((RIV. DELLE PALME)

CIVITANOVA–I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche che, per l’estate 2013CC-28-7-2013-sosta selvaggia asola 2 stanno attuando di giorno servizi di prossimità di “chi va al mare” sulla costa maceratese, durante le ore notturne attuaNo anche una serie di controlli ad attività balneari più volte oggetto di segnalazioni da parte di residenti e cittadini per i disturbi arrecati dalla musica. Gli operatori del 112 dell’Arma civitanovese avevano registrato, nelle ultime settimane, un’ impennata di “lamentele”, che ha necessariamente generato la predisposizione di servizi sul Lungomare di Porto Recanati e Civitanova Marche, da era giunto il maggior numero di chiamate.

La “mission” delle 6 pattuglie dell’Arma impiegate la notte scorsa sulla costa, coordinate dal Comando Compagnia civitanovese,  è stata quella di garantire un divertimento sano  e sicuro.

Locali sulle spiagge di notte  vengono visitati da migliaia di ragazzi che, troppo spesso, fanno uso di alcool,  mettendosi poi in certi casi alla guida dei veicoli in stato di ebbrezza. La norma prevede che i locali non somministrino bevande alcooliche CC-28-LUGLIO-2013-sosta selvaggia asola 3dopo le ore 03, siano muniti di apparecchi che consentano la misurazione del tasso alcolemico e assicurino la chiusura e lo spegnimento degli impianti di amplificazione sonora entro gli orari disposti dalle ordinanze dei comuni di competenza. Ma sono state tenute sotto controllo anche situazioni di pericolo, legate alla circolazione di giovani che avevano lasciato le auto in sosta sulla Statale 16 ove, oltre ad essere vietata, comportava un rischiosissimo via vai di ragazzi su un tratto buio e intensamente trafficato.

E su queste materie si sono concentrati i controlli dell’Arma dei CC questa notte e nel week end, comportando una serie di accertamenti, da cui sono scaturite già numerose sanzioni , mentre altre verranno sviluppate nei prossimi giorni.CC-28-7-2013-sosta selvaggia asola

Nel complesso, sulla base delle svariate chiamate giunte in questi fine settimana al 112 dell’Arma, sono stati sottoposti a controlli amministrativi 8 locali balneari con intrattenimento musicale a Porto Recanati e 3 a Civitanova Marche. Dei locali sottoposti a verifiche dei militari dell’Arma negli scorsi giorni, sono già scattate sanzioni notificate ai gestori da parte dei militari della Stazione di Porto Recanati a 3 degli 8 locali visitati. Sanzioni applicate in forza dell’ordinanza comunale che fissa determinati  orari di chiusura. Le  ispezioni a due Stabilimenti balneari di Scossicci dove, ben tre ore dopo l’orario previsto, erano ancora “on line” le casse acustiche hanno già comportato sanzioni di importi variabili fra i 500 e 700 euro. Ad un altro balneare dove era in corso una serata ad intrattenimento musicale, contestata l’assenza di dispositivi della misurazione dell’alcool, resi obbligatori dalle recenti normativa. “Switch off” per la musica, dunque, e persino qualche telefonata ai Carabinieri  di ringraziamento.

A Civitanova, questa notte, un numero sensibile di lamentele erano giunte al 112 da parte dei residenti di condomini che si affacciano sulla foce dell’Asola. Eseguiti controlli ad un locale balneare che si trova nei pressi ma, soprattutto, eseguita una necessaria opera di viabilità lungo la Statale dove, in sosta selvaggia ed in un tratto completamente buio, erano stati parcheggiate ben 59 autovetture. La presenza degli equipaggi del radiomobile dalle 3 alle 4 del mattino (nella foto i militari che hanno dovuto indossare casacche ad alta visibilità e illuminazione artificiale delle gazzelle in quanto agivano in tratto di strada non servito da illuminazione pubblica), per scongiurare situazioni di rischio verso ragazzi che camminavano per strada per riprendere le loro auto ed evitare che si ponessero alla guida giovani in stato di ebbrezza. Sanzioni necessariamente scattate, per sosta vietata, nei confronti di tutti quei 59 veicoli, posizionati anche su incroci e fermate del bus. L’etilometro ed il precursore interpellati, persino “volontariamente”, da chi lasciava i luoghi di divertimento e, nel corso dei posti di controllo allestiti a Fontspina, 5 patenti di guida ritirate a tre ragazzi di Civitanova, uno di Osimo ed uno di Macerata. In due casi tassi al di sopra dell’1,5 g/l con sequestro per la confisca dei mezzi.

Sempre a Civitanova controllati altri due locali e approfondimenti in corso per alcune violazioni, fra cui la normativa che vieta la somministrazione di bevande alcoliche oltre le ore 3. Ma anche un camioncino che somministrava alimenti all’uscita di una discoteca, “parcheggiato” di traverso sulle strisce pedonali, sottoposto a sanzione ed altre tre auto in sosta selvaggia dinanzi alla discoteca, sempre sulle strisce e sugli incroci del lungomare Piermanni, contravvenzionate con sanzioni accessorie della rimozione.

Una nottata in conclusione piuttosto movimentata durante la quale, forse anche grazie ai numerosi controlli dei Carabinieri, non si sono registrati incidenti, spesso inanellati al triste fenomeno delle “stragi del sabato sera”.

CIVITANOVA MARCHE–C’è grande fermento nel beach volley italiano per la crisi di coppia tra le due “ragazze d’oro” del beach volley Italiano, la separazione di Marta Menegatti e Greta Cicolari, che ha mandato in tilt i programmi del coach Lissandro Carvalho e delle varie atlete . Questa separazione di fatto ha dato vita a due nuove coppie che, in questa fase, ovviamente pagano dazio a livello internazionale, un livello in cui nulla può essere inventato. Questo quadro non mFIVB Beach Volleyball World Championships, Main Drawolto felice per il beach volley nazionale, apre di fatto una concreta possibilità alla partecipazione proprio di Greta e Marta o di una di loro al Queen of the beach di Civitanova.

La strada è ancora in salita – dice Fulvio Taffoni – anche perchè qusta rottura nel clan azzurro è avvenuta praticamente meno di una settimana fa ed ogni giorno ci sono novità.
L’organizzazione del Queen si è già ovviamente mossa, ma nulla c’è di certo, il che di fatto crea problemi di programmazione, anche per quelle atlete che erano prossime alla qualificazione alla prestigiosa manifestazione civitanovese.
Di fatto sarebbe uno scoop favoloso per il Queen  e per Civitanova Marche, in quanto Marta e Greta molto raramente giocano in competizioni in Italia, essendo costantemente impegnate all’estero.
Vedremo intanto cosa succede e che tipo di convocazioni saranno quelle che verranno diramate tra lunedì e martedi prossimo, commenta Taffoni.
Intanto … è il caso di dirlo, cresce l’attesa.
Nella foto di fonte fivb Menegatti e Cicolari in una recente circostanza che non faceva presagire la bufera in atto.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci