You are currently browsing the daily archive for luglio 27, 2013.

FERMO–Sono stati scelti i dieci cavalli che disputeranno il Palio dell’Assunta il prossimo 15 agosto. Le Contrade hanno consegnato ieri pomeriggio le schede con i voti e in serata il Comitato Corsa (formato da Sauro Diomedi, Caterina Santiloni, Maurizio Fortuna e Gianfranco Perticarini) ha comunicato ai Priori i nomi dei destrieri.
Dei 23 animali iscritti al bando nove hanno superato subito la selezione, mentre per il decimo è stata necessaria una nuova votazione tra tre cavalli che al primo turno avevano ottenuto lo stesso numero di preferenze.
I proprietari degli animali selezionati per la corsa dovranno versare entro il primo agosto 1.500 euro come cauzione, pena l’esclusione dalla manifestazione. In tal caso saranno rimpiazzati dai primi dei cavalli “non eletti”, seguendo l’ordine dei voti ottenuti.
 I dieci destrieri si ritroveranno a Fermo la mattina dell’11 agosto per l’identificazione e la prima visita veterinaria. In caso di esito negativo o infortunio saranno a disposizione cavalli di riserva che, per motivi logistici, verranno scelti direttamente dal Comitato Corsa (sempre tra quelli esclusi).
La sera del 13 in piazza del Popolo si terrà la Tratta dei Bàrberi, cerimonia di abbinamento dei cavalli alle dieci Contrade fermane per la corsa di Ferragosto. Nell’occasione gli animali saranno sottoposti alla seconda visita veterinaria. Da questo momento non potranno più essere sostituiti: in caso di infortunio del proprio cavallo, la Contrada non potrà prendere parte alla gara e sarà dunque esclusa dalla corsa. Proseguono intanto i preparativi da parte del Consiglio di Cernita, del regista Oberdan Cesanelli e dei cerimonieri di Contrada per allestire al meglio le numerose manifestazioni che caratterizzano la Cavalcata dell’Assunta. La trentaduesima edizione della rievocazione storica fermana verrà presentata in conferenza stampa sabato alle 18 presso la Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori. Seguiranno convegno e inaugurazione della mostra sullo stendardo portato a Fermo da Moregnano per la Cavalcata dell’Assunta del 1752.
Annunci

CIVITANOVA MARCHE ALTA–Dopo accurate ispezioni tecniche, appurato che il terremonto del 21 luglio non ha provocato danni, nè alla struttura dell’Auditorium di Sant’Agostino, nè alle cose in esso contenute, la mostra d’arte “Tullio Crali. Vertigini e visioni” di Civitanova Marche Alta è stata riaperta al pubblico secondo l’orario stabilito. Oggi e domani 28 ingresso gratuito.

Dopo l’apertura di venerdì, entrano nel vivo i Campionati italiani assoluti di Milano. Nella finale dei 110

NALOCCA

NALOCCA

ostacoli coglie il quinto posto John Mark Nalocca con 14”32, ad appena due centesimi dal quarto, mentre nella batteria del mattino aveva corso in 14”17. Per il 24enne carabiniere di Centobuchi c’è comunque la soddisfazione di essere tornato ai vertici nazionali: da quest’anno si allena ad Albenga (Savona), insieme al primatista italiano Emanuele Abate sotto la guida di Pietro Astengo, e in questa stagione si è laureato campione nazionale universitario, portando poi il suo miglior crono del 2013 fino a 14”05 (all’inizio di luglio nel meeting di Nembro).

C’era un altro marchigiano in finale, il recanatese Andrea Cocchi, già protagonista nella rassegna indoor dove conquistò il bronzo: purtroppo è costretto a fermarsi per una caduta ad inizio gara. In batteria aveva realizzato il terzo tempo con 14”13.

ZUCCHINI (ATLETICA CIVITANOVA)

ZUCCHINI  (ATLETICA CIVITANOVA)


Nella fase eliminatoria dei 400 ostacoli, Lorenzo Veroli chiude la propria batteria al secondo posto in 52”12, controllando piuttosto agevolmente: il 20enne di Montecassiano (MC) si qualifica con il quinto tempo complessivo per la finale di domani, che lo vedrà in ottava corsia. Invece il recanatese Francesco Pellicani è quinto nella batteria in 53”98 e non supera il turno. Sulla pedana del salto in lungo, quattordicesimo l’anconetano Roberto Borromei con 6.96.
La manifestazione tricolore si è aperta venerdì con le qualificazioni degli 800 metri: in pista la camerte Daniela Reina (nella foto), al rientro dopo una serie di problemi fisici che l’hanno frenata durante le ultime due stagioni. Nella sua seconda uscita agonistica dell’anno (esordio un mese fa con 2’11”87), la portacolori delle Fiamme Azzurre è arrivata ottava in 2’12”35, quindicesimo crono in totale. Una gara affrontata soprattutto per tornare nell’ambiente: la pluricampionessa ReinaBerlino-LGitaliana adesso si è trasferita a Roma, per allenarsi con il tecnico Giorgio Frinolli. L’altra batteria ha fatto segnare il quinto posto della tricolore allieve Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), undicesima nel riepilogo con 2’10”66, mentre al maschile ottiene lo stesso piazzamento Leonardo Zucchini (Atl. Civitanova), 1’51”97. Due marchigiani impegnati sui 10.000 metri di marcia: 19° Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) in 46’57”38, poi 23° Federico Boldrini (Atl. Recanati), 51’05”48. Domani la terza e ultima giornata di gare, con diretta tv su RaiSport 2 (canale 58 del digitale terrestre) dalle ore 19 alle 22.

RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI
5° John Mark Nalocca (Carabinieri) 110 ostacoli 14”32 (-0.7), batt. 14”17 (+1.2)
11° Leonardo Zucchini (Atl. Civitanova) 800 metri 1’51”97
11ª Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) 800 metri 2’10”66
14° Roberto Borromei (Atl. Firenze Marathon) lungo 6.96 (-0.8)
15° Francesco Pellicani (Cus Pisa Atl. Cascina) 400 ostacoli 53”98
15ª Daniela Reina (Fiamme Azzurre) 800 metri 2’12”35
19° Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) 46’57”38
23° Federico Boldrini (Atl. Recanati) 51’05”48
rit. finale Andrea Cocchi (Aeronautica) 110 ostacoli batt. 14”13 (+1.2)
qual. finale Lorenzo Veroli (Enterprise Sport & Service) 400 ostacoli batt. 52”12

 Barbara Borroni è una commerciante di 34 anni

POTENZA PICENA–Nel consiglio comunale di questa mattina (27 luglio 2013) l’assise ha provveduto a sostituire la dimissionaria Alessandra Orselli con il nuovo consigliere Barbara Borroni (nella foto). “A nome mio e di tutto il Consiglio Comunale – dice il sindaco Sergio Paolucci – rivolgo al nuovo consigliere gli auguri di buon lavoro auspicando collaborazione e impegno per il bene comune deBORRONI BARBARA-614-leggeralla nostra comunità”.

Anche il Presidente del consiglio comunale Enrico Caraceni ha rivolto il benvenuto al nuovo membro del consiglio comunale. Barbara Borroni, 34 anni, di professione commerciante, si è detta pronta a lavorare per il bene del territorio comunale e di essere onorata di ricoprire questo nuovo ruolo.

L’esposizione, che mette al centro le tradizioni marinare portopotentine e la piccola pesca, sta suscitando l’interesse dei cittadini

 PORTO POTENZA–Proseguirà anche in questo fine settimana “Mare nostrum”, la bella esposizione fotografica di scatti d’autore di Enzo Romagnoli, allestita presso Traversa Torresi a Porto Potenza Picena. La mostra, che ritrae momenti della piccola pesca locale con protagonisti gli operatori del posto e le tradizioni marinare portopotentine, sta suscitando l’ interesse dei cittadini.

L’esposizione rappresenta un autentico omaggio a Porto Potenza e alla sua gente con le immagini che raccontano l’identità del luogo mediata dall’obiettivo e meditata dall’autore, frutto di sopralluoghi, ricerche, incontri e cordialità nei rapporti umani.

Romagnoli – dice l’amico fotografo professionista Claudio Marcozzi – ha documentato l’attività degli operatori della piccola pesca del territorio di giorno e notte, li ha seguiti con discrezione, a volte da lontano, quando la sua presenza poteva essere d’intralcio, più spesso da vicino per entrare nei particolari, per essere più incisivo nei significati, o più semplicemente perché la sua voleva essere anche una vicinanza affettiva, nei momenti di lavoro e ancor più in quelli di relax”.

La mostra è suddivisa in due capitoli formalmente distinti: il linguaggio del bianco-nero, più consono al racconto delle storie umane e che conferisce più sostanza, eliminando le distrazioni portate dal colore; e poi la sezione invece colorata, artistica e manipolata dall’autore con vena creativa ed originale.

La vita del pescatore, la sua dura quotidianità, i loro volti rugosi: tutto questo e molto altro nel fine settimana nella mostra “Mare nostrum” nella centralissima Traversa Torresi, che da Piazza Stazione conduce ai giardini comunali, di fronte alla Chiesa Corpus Christi.

POTENZA PICENA–Era ai domiciliari in un’abitazione di Potenza Picena, per reati di spaccio di sostanze stupefacenti commessi a Porto Recanati, poiché era stato trovato con 50 grammi eroina. Cambiato domicilio, si era spostato in collina nell’abitazione di un conoscente. La vigilanza della misura alternativa al carcere era stata affidata alla Compagnia di Civitanova (diretta dal Capitano Candelli) ed alla locale Stazione Carabinieri. Proprio durante i frequenti controlli che il Radiomobile dell’Arma civitanovese e le pattuglie della Stazione potentina effettuavano, l’uomo – la settimana scorsa – non era stato trovato in appartamento e, dopo approfondite ricerche, era stato rintracciato e tratto in arresto per evasione.

Ma i Carabinieri di Potenza Picena hanno subito informato il Tribunale di Macerata delle violazioni che, tempestivamente ha emesso una nuova misura di arresto. Pertanto l’uomo, un 28 enne di origine pakistana, è stato nuovamente arrestato dai militari della Stazione guidata dal Maresciallo Del Moro e condotto alla Casa circondariale di Montacuto.

Capitano Candelli

I Comuni Ricicloni per la Regione Marche edizione 2013 – Provincia di Macerata

 

Record regionale per Montecassiano (82,86%), Pollenza (82,24%), EsanatogliRICICLONI-PORTO RECANATI-fotoa (80,43%), Camporotondo di Fiastrone (80,16%), Montelupone (80,07%) • Ben 5 comuni superano l’80% di raccolta differenziata per l’anno 2012 classificandosi tra i primi assoluti nella Regione Marche • Exploit maceratese: sono 40 i comuni oltre il 65% di raccolta differenziata previsto dalla legge consegnate anche 3 menzioni speciali • I 74 comuni marchigiani che hanno superato il 65% di raccolta differenziata si dividono 82mila euro messi in palio dalla Regione Marche

 

PORTO RECANATI –Provincia di Macerata da record per la raccolta differenziata in una regione, le Marche, nel gruppo di testa in Italia per percentuale di Comuni ricicloni. La nostra regione è infatti al quarto posto nel Paese e al primo nel centro Italia per raccolta differenziata. E sono ben 40 i comuni della maceratesi che si sono aggiudicati il titolo di “Comune Riciclone per la Regione RICICLONI-PORTO RECANATI-PETTINARI-foto3Marche” per aver superato il 65% di raccolta differenziata nell’anno 2012. Di questi, ben cinque comuni superano la soglia dell’80% aggiudicandosi il Premio Speciale per aver superato l’80% di rifiutidifferenziata nel 2012. Raccolta da oscar per i comuni di Montecassiano (82,86%), Pollenza (82,24%), Esanatoglia (80,43%), Camporotondo di Fiastrone (80,16%) e Montelupone (80,07%) che risultano tra i primi comuni non solo nella Provincia di Macerata ma in tutto il territorio regionale. 

Sono state consegnate, inoltre, 3 menzioni speciali al comune di Porto Recanati “Per il sostegno al processo di integrazione sociale della Comunità dell’Hotel House”; al Cosmari “Per aver accompagnato il territorio verso una vera Gestione Integrata del Ciclo dei Rifiuti” e all’Hotel House per aver creduto nella raccolta differenziata è stata consegnata la targa: “Bravi perché ci avete creduto, ci avete provato e ci state riuscendo!”

La premiazione, che si è tenuta oggi presso l’Hotel House di Porto Recanati, è stata promossa da Regione Marche, Legambiente Marche con la collaborazione di Provincia di Macerata, Cosmari,Città di Porto Recanati. Con il patrocinio e il contributo di Comieco e Ricrea, con il patrocinio di Provincia di Macerata, Anci Marche, Unicem Marche, Arpam, Conai, Cial, CIC, Coreve, Corepla,Rilegno con la collaborazione delle Ludoteche del Riù. Alla premiazione hanno preso parte: Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche, Rosalba Ubaldi, sindaco di Porto Sant’Elpidio;Antonio Pettinari, presidente della Provincia di Macerata; Daniele Sparvoli, presidente Cosmari; Maura Malaspina, assessore all’Ambiente della Regione Marche; Giuseppe Giampaoli, direttore del Cosmari; Roberto Marinucci, direttore generale di Fater SpA; Mario Gamberale,amministratore delegato di Azzeroco2; Antonio Minetti, dirigente Servizio Territorio e Ambiente della Regione Marche;Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche; Stefano Ciafani, vice presidente nazionale di Legambiente.

“Oggi celebriamo un risultato straordinario – ha detto il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca – Le Marche sono infatti al quarto posto tra le regioni italiane per raccolta differenziata. Un dato che considera la percentuale dei Comuni che pratica questo esercizio di civiltà e che risulta così elevato grazie anche ai cittadini della provincia di Macerata. Un risultato che però vogliamo ulteriormente migliorare. Occorre infatti fare di più.

Accanto alla raccolta differenziata, è necessario diminuire la quantità di rifiuti che produciamo e quindi avere un rapporto diverso con la funzione di consumo. Dobbiamo inoltre rafforzare il processo di recupero dei rifiuti, attraverso il riciclo dei materiali. Il nostro è già un modello virtuoso, al quale guardano con grande interesse anche i Paesi esteri. Iniziamo infatti ad esportare, oltre alle nostre produzioni, anche il nostro modello organizzativo e amministrativo”.

“Questa Provincia, grazie al lavoro svolto dal Cosmari, è l’orgoglio di questa Regione in tema di raccolta differenziata e gestione dei rifiuti, e i numeri lo confermano – commentano Stefano Ciafani e Luigino Quarchioni, rispettivamente vice presidente nazionale di Legambiente e presidente di Legambiente Marche -.

Infatti, con i suoi 40 comuni che hanno superato il 65% di raccolta differenziata, la Provincia di Macerata è la più riciclona del Centro Italia con percentuali da record che superano l’80%. Non a caso è anche il territorio in cui si sta sperimentando l’introduzione dei micro chip, un grande passo verso il passaggio alla tariffa nel sistema Marche in modo da premiare i cittadini più bravi e virtuosi nella gestione dei rifiuti e stimolare gli altri. Ma accanto a questo è importante continuare a lavorare sulla riduzione dei rifiuti prodotti e sulla qualità e quantità della raccolta differenziata”.

“Il Cosmari negli ultimi anni ha spinto per ottenere un risultato nella raccolta differenziata nel panorama nazionale del 72% di media – aggiunge Daniele Sparvoli, presidente del Cosmari. Questo risultato va di pari passo con il costo della raccolta differenziata che è tra i più bassi d’Italia. Oggi è arrivato il tempo di affinare le metodiche per portare la raccolta differenziata all’80%.

Quindi agiremo in maniera puntuale dove ci sono possibilità di miglioramento; uno di questi luoghi è sicuramente l’Hotel House e abbiamo dimostrato che era possibile introdurre il porta a porta in uno dei condomini più grandi d’Italia che può essere assimilato ad un medio comune maceratese.

Questi otto mesi di lavoro hanno portato dallo zero al 50% di raccolta differenziata e ha permesso di mettere un altro tassello per l’integrazione sociale che tutti auspicano e che nel settore ambientale ha portato un immediato risultato”

Sono 74 in tutto i comuni marchigiani che hanno superato il 65% di raccolta differenziata prevista dalla legge nell’anno 2012 e che si aggiudicano gli 82mila euro messi in palio dalla Regione Marche oltre che una targa ricordo realizzata in materiale riciclato dalla Ludoteca del Riuso Riù di Tolentino gestita dal locale circolo di Legambiente.

Il premio economico è stato calcolato in base alla percentuale di raccolta differenziata e al numero di abitanti, con particolare attenzione ai comuni che hanno superato la soglia dell’80% e i 30mila abitanti.

Una Provincia che ha ben metabolizzato l’importanza della raccolta differenziata, classificandosi come una delle province più riciclone del Centro Italia, come dimostrano i dati della Regione Marche secondo cui la percentuale di raccolta differenziata nel territorio maceratese, nel 2012, ha toccato il 66,91%. Cifra superiore alla media regionale che, nello stesso anno, è stata del 56,11%.

Inoltre, la produzione di rifiuti pro capite nella Provincia è stata di 467 kg a fronte di 302 kg di raccolta differenziata realizzata da ogni singolo cittadino maceratese. Dati ancora una volta a favore della Provincia di Macerata visto che nel 2012 la media regionale di rifiuti pro capite per abitante è stata di 526 kg per abitante e di 283 kg di raccolta differenziata per cittadino. Dati che vedono la Regione Marche quarta in Italia per raccolta differenziata.

 

 

 

Comune

%RD

Montecassiano

82,86

Pollenza

82,24

Esanatoglia

80,43

Camporotondo diFiastrone

80,16

Montelupone

80,07

Belforte del Chienti

79,62

Appignano

79,19

Matelica

78,54

Fiordimonte

78,19

Pioraco

77,63

Pievebovigliana

77,54

Caldarola

77,26

Petriolo

77,26

Montefano

77,07

Ripe San Ginesio

76,86

Urbisaglia

76,63

Recanati

76,3

Montecosaro

75,86

Serrapetrona

75,8

Morrovalle

75,73

Apiro

75,59

Monte San Martino

75,58

Potenza Picena

75,57

Corridonia

75,16

Monte San Giusto

74,66

San Severino Marche

74,56

Castelraimondo

74,44

Gualdo

73,78

Treia

73,25

Gagliole

71,73

Colmurano

71,68

Sarnano

71,6

Loro Piceno

71,38

Tolentino

70,54

Mogliano

70,13

San Ginesio

69,03

Penna San Giovanni

68,3

Sant’Angelo in Pontano

67,94

Camerino

67,59

Civitanova Marche

66,30

 

 

SANT’ELPIDIO A MARE – Ha diciotto anni e pratica atletica da quando ne aveva nove: Roberta Del Gatto ha ereditato

IL SINDACO TERRENZI E L'ATLETA 18ENNE ROBERTA DEL GATTO RICEVUTA IN COMUNE

IL SINDACO TERRENZI E L’ATLETA 18ENNE ROBERTA DEL GATTO RICEVUTA IN COMUNE

nei cromosomi la passione per lo sport visto che, prima di lei, hanno gareggiato sua madre e poi la sua sorella maggiore.

Dopo tanto tempo di preparazione è arrivata una grande soddisfazione: la convocazione per gli Europei di atletica che si sono svolti a Rieti dal 18 al 21 luglio 2013.

“Per me è stata una bellissima esperienza – racconta Roberta – ed una grande soddisfazione. Il prossimo appuntamento è in programma per oggi (sabato 27 luglio) a Milano per i Campionati Assoluti di staffetta”.

Racconta non senza emozione la sua esperienza e guarda con fiducia al futuro, Roberta, pronta a volare alto per il raggiungimento di quello che potrebbe essere il traguardo più prestigioso da raggiungere l’anno prossimo: arrivare ai mondiali.

“Roberta è l’ennesima prova di quante potenzialità vanti il nostro territorio – osserva il Sindaco, Alessio Terrenzi – e non posso che esserne orgoglioso. La sua prima esperienza sportiva è avvenuta in seno all’Avis Aido Sant’Elpidio a Mare, ora gareggia per l’Atetletica Avis Macerata ma resta un talento sportivo tutto elpidiense”.

Roberta Del Gatto è stata omaggiata dal sindaco con una stampa che è stata consegnata anche come portafortuna per il futuro. L’occasione è stata preziosa anche per parlare della pista di atletica “…che abbiamo messo in bilancio – ha precisato il Sindaco – affinché si possa intervenire su una struttura che così com’è appare impraticabile. Mettere i nostri atleti in condizione di allenarsi nel proprio territorio vuol dire anche permettere ad un maggior numero di giovani di avvicinarsi ad una disciplina che può essere comodamente praticata all’interno delle mura cittadine”.

ANCONA–È stata una serata speciale, quella che si è svolta alla Mole Vanvitelliana di Ancona, grazBasili_olivucciie all’organizzazione della Marche Cinema Multimedia. Lo scenografo di Montefiore dell’Aso, Giancarlo Basili, è intervenuto per presentare un cortometraggio del regista Marco Cruciani sul centro documentazione scenografica–sostenuto da MCM-Marche Film Commission – dal titolo Spazio e Architettura nel Cinema Italiano. Intervista a Giancarlo Basili.

A seguire Basili ha introdotto il film L’uomo che verrà di Giorgio Diritti – Nastro d’argento alla migliore scenografia – proiettato al Cinema Lazzaretto.

Il cortometraggio-documentario è nato dalla collaborazione fra Fondazione Marche Cinema Multimedia, Progetto Zenone, Polo museale di San Francesco a Montefiore dell’Aso (AP), Comune di Montefiore dell’Aso, lo scenografo Giancarlo Basili e il regista Marco Cruciani attorno all’idea di raccontare il Centro di Documentazione Scenografica Giancarlo Basili. Basili ha chiuso il suo intervento invitanto la platea a Montefiore dell’Aso al Festival “SINFONIEDICINEMA” – XIII edizione- dal 9 al 13 agosto 2013.

 

RECANATI–Una standing ovation ha chiuso l’edizione di  Lunaria di quest’anno 2013.LUNARIA 2013-_4885 Piero Cesanelli e la sua Compagnia hanno letteralmente infiammato la gremitissima Piazza Leopardi con l’ultima produzione di Musicultura “Ragionar cantando canzoni e canzonette“. Così si è chiusa la trilogia della “Storia cantata” ideata e diretta sempre dal direttore artistico di Musicultura, che si è avvalso della collaborazione di Carlo Latini per la stesura dei testi. Non era facile tirar fuori dagli anni ’80 al 2000, canzoni che facessero emozionare come era successo per altri periodi più intensi come gli anni ’60, 70 ma la ricerca minuziosa, la rielaborazione degli arrangiamenti, la cura nelle interpretazioni han fatto si che Cesanelli tirasse fuori dal cilindro 20 brani meravigliosi. Il pubblico si è emozionato indifferentemente ascoltando “I will alwaysLUNARIA-CANTANTE-_4836 love you” splendidamente interpretata da Valentina Guardabassi a “Preghiera”, canzone dimenticata di Stefano Rosso, sussurrata con grande sensibilità da Alessandra Rogante, dalla  black voice di Chopas con il suo “ Capitano Uncino” alla grande padronanza vocale di Francesco Caprari, cheLUNARIA 2013-PALCO-4845 con il suo “Uno su mille“, proposta con le immagini scelte da Andrea Pompei del grande Pantani ha commosso  gran parte della platea. Inutile parlare della bravura e professionalità dei musicisti Adriano Taborro chitarre violino mandolino; Paolo Galassi, basso mandolino; Andrea Casta, voce chitarra armonica, Riccardo Andrenacci percussioni, El Chopas voce chitarra, Marumba, keyboard e piano, Marco Tentelli keyboard e piano, Tony Felicioli sax e flauto, voci: Alessandra Rogante, Valentina Guardabassi, Elisa Ridolfi, Francesco Caprari; Piero Cesanelli, voce chitarra arrangiamenti, Andrea Pompei, contributi video, che ormai tutti conoscono come l’ensamble ufficiale di Musicultura, recentemente esibitosi allo Sferisterio con la star internazionale Josè Feliciano. LUNARIA-2013-CENTRALE-_4780Giulia Poeta e Maurizio Marchegiani i bravissimi narratori della Compagnia,  hanno affabulato gli spettatori raccontando una storia di quegli anni  che prendeva spesso il sapore di un rotocalco audio, mescolando la storia al costume. La perla finale nei bis è stata l’esibizione di Piero Cesanelli, che ha regalato alla sua Recanati due brani da lui scritti e interpretati , ispirati dalla vita di questo paese, monotona ed affascinante allo stesso tempo, e da un suo amico che ora non c’è più e che ha insegnato a tutti come si può suonare la chitarra. Il pubblico, incredibilmente numeroso, incollato alla sedia, non se ne voleva più andare.LUNARIA 2013-VERT-_4878 

Lo spettacolo ha  chiuso in bellezza la rassegna di punta dell’estate 2013 Lunaria, che ha visto tra i protagonisti anche le grandi esibizioni di Irene Grandi e Giorgio Faletti nella  meravigliosa piazza Leopardi a Recanati, trasformata in  accogliente “salotto” sotto le stelle. 

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci