You are currently browsing the daily archive for luglio 25, 2013.

CIVITANOVA–Grande festa (domenica 21 luglio 2013) alla Croce VerdCESARE-BARBARA PISTILLI-FOTO©MILLEPAESI-9945-LGe di Civitanova Marche (Via Aldo Moro), per l’inaugurazione di due ambulanze donate dalla Fondazione Carima (presente Marcello Mataloni). Intervenute anche le consorelle di Porto Sant’Elpidio e Porto Potenza (Croce Rossa). Una targa è stata scoperta per ricordare i soci e responsabili negli anni della Croce Verde. L’attuale Presidente Dr. Cesare Bartolucci ha fatto un discorso toccante, che riportiamo di seguito, che rende bene l’idea dello spirito che anima questa benemerita associazione civitanovese, che catalizza sempre anche tanta gioventù.

ANTONELLA-SERANTONI-BARBARA PISTILLI-MASSI SANDRA-FOTO©MILLEPAESI-9967-LG

VITTORIO VERDINI, MARIA LUCE CENTIONI, CESARE BARTOLUCCI, ROBERTO PANTELLA

Oggi, domenica 21 luglio 2013 – ha esordito Bartolucci – è festa grande. Inauguriamo, con una Santa Messa 2 nuove ambulanze, dono della Fondazione della Cassa di Risparmio di Macerata. Celebriamo il 60° compleanno della Croce Verde. Era nata nel 1910. Poi durante la seconda guerra mondiale venne chiusa. E’ rinata il 12 agosto 1953 ed oggi siamo qui a festeggiare il suo 80° di costituzione. Celebriamo inoltre il 40° di fondazione del corpo dei militi. Il primo corso si tenne nella primavera del 1972. Le squadre A e B divennero però operative il 7 aprile 1973, con una SOCCORSO-SIMULAZIONE-FOTO©MILLEPAESI-0004-LGforza di 36 volontari.

In quell’occasione la Croce Verde commemorava anche i sui primi 20 anni. Il motto che il consiglio di allora e mio padre Ruggero, che ne era il Presidente – ha aggiunto Cesare – scelsero fu quello di “Croce Verde 1953-1973: natura ci creò fratelli”. E’ un motto che ci accompagna ancora oggi! Venne pensato insieme a tanti componenti della Croce Verde di quell’epoca, che sono qui stretti vicino a noi e che abbracciamo con un grande applauso. Inoltre per coloro che sono stati parte della nostra amata Croce Verde e che non ci sono più scopriremo e benediremo una targa ricordo (è avvenuto poi all’ombra di due solenni tigli, ndr). Una memoria indelebile che ci invia un ordine preciso. Continuate ad aiutare chi soffre, avanti così! Siamo grati a loro che quotidianamente ispirano il nostro operato! Che ci guardano e ci confortano!”

ANTONELLA-SERANTONI-BARBARA PISTILLI-MASSI SANDRA-FOTO©MILLEPAESI-9967-LG

ANTONELLA SERANTONI, BARBARA PISTILLI (GIA’ SINDACO DI CIVITANOVA), SANDRA MASSI FOTO©MILLEPAESI

In questo 2013 che assume un significato speciale ricorrono anche – ha proseguito il Dr. Bartolucci – i 30 anni della prima gettata di cemento per costruire la sede sociale: era il marzo 1983.

La nostra sede è frutto della raccolta di carta e stracci. Ora ci accoglie e ci permette di fare tutto ciò che ci impegniamo a svolgere al meglio nell’interesse altrui, ricordandoci sempre che in fondo al tunnel della sofferenza si vede il faro blu della Croce Verde, un tempo una lampadina fioca a 6 volts ed oggi invece addirittura a led, una luce che dice a malati e feriti “Tieni duro stiamo arrivando. Siamo qui per te! Volontari e dipendenti, matricole e veterani tutti con una Croce Verde sul loro grande cuore. Grazie, grazie di cuore a tutti voi e buona festa della Croce Verde. Viva la Croce Verde e tutte le associazioni che dovunque aiutano AMBULANZA NUOVA-INTERNO-0036 copiachi soffre!”. Anche a chi è stato milite in anni lontani è stato consegnato un attestato della partecipazione alla crescita della Croce Verde. Attestato anche a Barbara Pistilli (già Sindaco di Civitanova), Sandra Massi, Antonella Serantoni che da studentesse, assieme ad altre liceali, presero parte al nuovo corso della Croce Verde. Barbara Pistilli si è soffermata ad osservare sia la modernità delle nuove ambulanze, sia la storica lettiga antecedente curioso delle ambulanze, nonché la corposa rassegna stampa relativa al volontariato, alla costruzione della nuova sede e tutto il resto.TARGA-9893FOTO©MILLEPAESI-LG

Alle 20,30, nel piazzale retrostante la Palazzina della Croce Verde, sono state servite delle fumanti pennette al ragù, per una cena frugale, ma gustosa – il tutto preparato e servito sempre dai volontari – per cui amicizia e convivialità hanno ottenuto il sigillo a tavola. Con il Presidente Bartolucci il vice-presidente Vittorio Verdini ed il responsabile dell’amministrazione il commercialista Roberto Angeletti. L’inesauribile ed istrionico Oscar Monina ha quindi “declamato” alcune poesie di Trilussa, che hanno davvero divertito i presenti. Mentre un team si è occupato di logistica per la giornata di festa la Croce Verde come istituzione di soccorso ha continuato la sua missione H24 con l’abituale generosità ed impegno di tutti coloro che erano di turno. (e.e.)

Annunci

Venerdì 26 luglio 2013 la cerimonia inaugurale

URBINOArrivano da cinquantadue (52) nazioni diverse, in gran parte dall’Africa e dall’Estremo Oriente. L’età media non supera i trentacinque anni, conoscono poche parole di italiano e provengono da culture profondamente differenti. Sono i centosessanta (160) sacerdoti stranieri iscritti al corso di lingua italiana dell’Università di Urbino, promosso dalle Pontificie Opere Missionarie di Roma in collaborazione con l’Arcidiocesi di Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado e l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. La cerimonia inaugurale si terrà domani venerdì 26 luglio alle ore 17,15 presso l’aula magna dell’Area Scientifica Didattica Paolo Volponi, in via Saffi 15.

Alla presentazione interverranno l’Arcivescovo di Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado Mons. Giovanni Tani, il Rettore dell’Università di Urbino Stefano Pivato e quanti hanno collaborato alla realizzazione del progetto: il sindaco di Urbino Franco Corbucci, il presidente dell’Ersu Giancarlo Sacchi, il direttore Area Vasta n.1 dell’Asur Marche Maria Capalbo, il presidente Adriabus Giorgio Londei e padre Savadogo Nabons-Wende Hbnoi, responsabile studenti.

Gli studenti sacerdoti, alloggiati al Collegio universitario “Il Colle”, sono stati suddivisi in nove classi in base al luogo di provenienza e al diverso grado di preparazione. Le lezioni, per un totale di dodici settimane (termine il 27 settembre), si svolgono nei laboratori del centro Linguistico d’Ateneo, nelle aule di Palazzo Battiferri e nelle aule del Polo Volponi.

La conoscenza della lingua italiana è necessaria ai sacerdoti stranieri per poter frequentare da ottobre, per alcuni anni, i corsi di studio alle pontificie università romane e poi tornare nelle loro Diocesi di provenienza.

I sacerdoti dall’8 luglio stanno seguendo il programma di corso organizzato da Lingua Ideale, il centro universitario di lingua e cultura italiana per stranieri. In particolare il corso ha una struttura che prevede tre moduli al giorno con inizio alle ore 8,30 e termine alle ore 17,30. Lingua Ideale, spin-off dell’Università, nasce in risposta all’interesse crescente per la lingua e la cultura italiana a livello nazionale ed internazionale. La sua missione è quella di offrire agli stranieri corsi di lingua e cultura italiana accuratamente progettati per soddisfare le esigenze linguistico-professionali di diverse tipologie di utenza. Il team è composto da docenti specializzati nella didattica dell’italiano come Lingua Straniera o Lingua Seconda, da studiosi di italianistica e da esperti nella promozione e gestione di eventi.

SANT’ELPIDIO A MARE – Sabato 27 e domenica 28 luglio le strade cittadinevespa SEM-club 2012 elpidiensi saranno invase dai vespisti che parteciperanno al X Vespa Raduno Nazionale e al I Vespa Raduno Internazionale organizzato dal Vespa Club di Sant’Elpidio a Mare.

Una iniziativa, quella che torna a colorare le vie cittadine, che si presenta con tutte le caratteristiche necessarie per rivelarsi un successo. Sabato 27 alle ore 16 saranno aperte le iscrizioni per dare poi il via al giro turistico alle ore 17.30, con sosta aperitivo presso Palace Cafe al Centro Commerciale “Il Castagno” di Casette d’Ete. In serata, a partire dalle ore 19.00, è previsto il rientro tra le mura cittadine con ingresso gratuito a Città Medioevo, con possibilità di cenare presso le quattro Contrade Storiche ed assistere ai vari spettacoli in programma per vicoli e vie. Domenica il programma riparte alle ore 8.30 con l’apertura delle iscrizioni, colazione al Bar Roma e consegna dei gadget previsti per i partecipanti. Alle 10.30, chiuse le iscrizioni, partirà il giro turistico.VESPA-SEM-premiazioni vespa club 2012
 
Chi volesse restare in centro storico potrà fare una visita guidata al Museo della Calzatura, alla Civica Pinacoteca e potrà salire sulla Torre Gerosolimitana in Piazza Matteotti. Alle 12 è previsto un aperitivo in piazza Gramsci, in collaborazione con l’Associazione Gam Lab e con la Pro Loco Sant’Elpidio a Mare. Alle 13.00, gran finale al ristorante Buss di Porto Sant’Elpidio, con la premiazione dei partecipanti e la classifica turistica. La domenica mattina saranno allestiti stand di abbigliamento vintage “Righe e Quadretti” di Civitanova Marche e “Restaurolandia Service”, ricambi, accessori per vespa, lambretta e scooter di Loreto Aprutino (PE).
 
In occasione dei 50 anni della Vespa 50 c, il Vespa Club premierà la Vespa 50 più vecchia con una targa ricordo e iscrizione omaggio al raduno: ai fini della premiazione farà fede il numero del telaio.
 
“Con estremo piacere la nostra città si appresta ad ospitare i vespisti e gli appassionati che arriveranno, tra l’altro, nel cuore delle rievocazioni storiche in concomitanza con Città Medioevo – osserva il Sindaco Alessio Terrenzi – e sarà un’occasione per sommare un momento di festa collegato alla passione per la Vespa con quella che sarà proposta tra i vicoli e le strade del Centro Storico. Sono certo che quanti parteciperanno al raduno potranno godere di uno spettacolo unico e indimenticabile”.

ANCONA– Oggi pomeriggio (25 luglio 2013) il presidente deALBANIA-25-07-2013 Ambasciatore albanese 014l Consiglio Comunale Marcello Milani, accompagnato dal direttore generale Caterina Grechi, ha ricevuto a Palazzo del Popolo, Neritan Ceka, Ambasciatore della Repubblica di Albania a Roma, in visita ufficiale dopo il suo insediamento del giugno scorso.

All’incontro, che ha avuto l’obiettivo di rinsaldare di rapporti di amicizia e collaborazione con la città di Ancona e con le Marche, erano presenti anche il Console Onorario della Repubblica di Albania ad Ancona, Matteo Rossi, Rodolfo Giampieri, Presidente della Camera di Commercio di AN e Presidente del Forum AIC, Tito Vespasiani, Segretario Generale della Autorità Portuale, Raimondo Orsetti per la Regione Marche, Giuseppe Nastari Dirigente Ufficio Polizia di Frontiera di Ancona, Alberto Rossi (Presidente della Frittelli Maritime Group Spa) e Alessandro PavlidiALBANIA-25-07-2013 Visita ambasciatore albanese 003 (Presidente della AFH Spa).

Il presidente del Consiglio Comunale Milani ha ricordato come siano stretti i rapporti con l’Albania, grazie al Forum delle città dell’Adriatico e dello Ionio sorto proprio in Ancona. In particolare rapporti più stretti sono stati avviati con Durazzo.

Ancona è stata in prima linea al fianco di Durazzo con un progetto che ha riguardato, in particolare, la gestione dell’anagrafe. Il Presidente della CCIAA di Ancona Giampieri ha ricordato come anche l’Albania, con Durazzo e Tirana, partecipi al Forum delle Camere di Commercio dello Ionio, che conta 1milione e 300mila imprese, le quali collaborano in nome di unaALBANIA-25-07-2013 Visita ambasciatore albanese 010  crescita comune.

Orsetti per la Regione Marche ha sottolineato come la Macroregione adriatico-ionica rappresenti una grande opportunità di sviluppo ed ha rinnovato l’invito e la disponibilità alla collaborazione con l’Albania. L’ambasciatore Ceka ha spiegato come il suo paese, oltre ad essere un mercato di tre milioni e mezzo di consumatori, è anche porta privilegiata per l’accesso alle altre nazioni balcaniche, con le quali intrattiene buoni rapporti. Per questo motivo e per la storica vicinanza all’Italia, l’ambasciatore albanese ha concluso auspicando una crescente collaborazione tra Ancona, le Marche e l’Albania. 

 “Lusitalia”: scambio di persone e di idee tra Italia e Portogallo

A Potenza Picena si terranno 4 incontri ad ingresso libero e al termine dei quali sarà servito un aperitivo portoghese. Primo incontro il prossimo 5 agosto

POTENZA PICENA­–Continua il calendario di iniziative estive programmate dal Comune di Potenza Picena (Provincia di Macerata) unitamente alle realtà artistiche e culturali del territorio. Tra queste sta suscitando molto interesse un’iniziativa suggestiva e affascinante che prenderà il via in agosto: si tratta del primo ciclo di appuntamenti del progetto di volontariato senior “Lusitalia – volontari senior promotori di cultura e conoscenze fra Italia e Portogallo”.

Il Progetto, finanziato in Italia e Portogallo dall’Agenzia Nazionale LLP programma Grundtvig, è stato ideato dall’Associazione Nuovi Linguaggi di Potenza Picena e realizzato in partnership con “ACTA – A companhia de teatro do Algarve”. L’idea prevede lo scambio di volontari over 50 che spostandosi dall’Italia in Portogallo e viceversa, si faranno “ambasciatori culturali” attraverso incontri pubblici, nei quali illustreranno specifiche caratteristiche della cultura dei due popoli, portando così ad una migliore conoscenza reciproca le realtà di Italia e Portogallo.

I primi appuntamenti, che avranno come titolo: “Portogallo: scoprire un popolo che ha scoperto il mondo” saranno realizzati a Potenza Picena e vedranno la presenza di due relatrici portoghesi le professoresse Carla Maria De Gouveia Cruz e Ilda Nobre Rodriguez; la prima musicista e la seconda docente di letteratura portoghese che ha collaborato con Antonio Tabucchi, il più importante scrittore lusofilo italiano.

Le due docenti terranno quattro incontri, due agli inizi e due alla fine di agosto, che si propongono di esplorare la storia e la cultura portoghese.

La realizzazione degli eventi, organizzati dall’Associazione Nuovi Linguaggi, ha visto la fattiva collaborazione del Comune, dell’Associazioni Amici della Musica e del Fotoclub i quali hanno messo a disposizione le belle sale dove si svolgeranno gli incontri.

Primo appuntamento della serie, il 5 agosto dal titolo “Dalla costruzione del Regno di Portogallo all’epoca delle scoperte e dell’apertura al mondo”, si terrà presso la Fototeca Comunale, nell’ex chiesa di Santa Caterina, alle ore 19.

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e al termine sarà servito un aperitivo portoghese.

Questo il programma nei dettagli:

 05/08 – Dalla costruzione del Regno di Portogallo all’epoca delle scoperte e dell’apertura al mondo

I fatti storici, la vecchia e la nuova visione del mondo

Fototeca Comunale “Bruno Grandinetti” – ex chiesa di Santa Caterina – Potenza Picena – Ore 19.00

07/08 – Romanticismo e Naturalismo

Il mito della gente semplice, povera e felice. Musica popolare e Fado.

Sala Amici della Musica, Corso Vittorio Emanuele – Potenza Picena – Ore 19.00

19/08 – Il Modernismo attraverso Fernando Pessoa, la musica erudita portoghese

Il mito del Quinto Impero in “Mensagem”. Viana da Mota, “Pátria”.

Sala Amici della Musica, Corso Vittorio Emanuele – Potenza Picena – Ore 19.00

21/08 – Resistenza, Rivoluzione e Post-Rivoluzione

Música de intervenção” e Musica popolare – immagini della gente cosciente e combattente. Il

25 di aprile e i suoi artisti. José Saramago

Un terra chiamata Alentejo”. Cinema “Capitani d’aprile”.

Fototeca Comunale “B.Grandinetti” – ex chiesa di Santa Caterina – Potenza Picena – Ore 19.00

 

MONTELUPONE–Piantine di marijuana sistemate a ridosso della centraleMONTELUPONE-25-7-2013-marjuana idroelettrica di San Firmano a Montelupone. Sono state rinvenute e sequestrate dai Carabinieri della locale stazione, dopo una serie di appostamenti scaturiti dalla fattiva collaborazione degli addetti all’impianto che avevano individuato le anomale piantine segnalandolo all’Arma. Erano cresciute … rigogliose, irrigate evidentemente per induzione dal vapore acqueo che sprigiona la vicina centrale e, nonostante la “gioventù” erano quasi giunte a fioritura. Ed era probabilmente la location ideale per evitare, a chi le aveva piantumate, di recarsi frequentemente ad annaffiarle ed assisterle, perché si sviluppavano da sole grazie al mix naturale di raggi solari e umidità del sito.  L’Arma locale, con la collaborazione del nucleo operativo della Compagnia di Civitanova Marche, ha condotto controlli continuati per risalire al “coltivatore”. Sette vasi con altrettante piante di Marijuana sono state alla fine sequestrate a carico di ignoti dai Carabinieri monteluponesi, guidati dal Luogotenente Mario Giannella, che hanno avviato, con la Procura del capoluogo, le procedure per la distruzione.

CIVITANOVA–Presentazione ufficiale, oggi 25 luglio 2013 a Palazzo Sforza, del

BALBONI, MORI JR, BIAGIOLA, CENTIONI

BALBONI, MORI JR, BIAGIOLA, CENTIONI

Palio dei Quartieri di Civitanova, che si disputerà all’Ippodromo Mori sabato  7 settembre. La giornata di corse prevista nel calendario nazionale, con tanto di diretta su Sky e nelle Agenzie ippiche italiane, inizierà alle 15, 30, per terminare con la gara clou, per l’assegnazione del Palio 2013, giunto alla settima edizione, attorno alle ore 19. Ai nastri di partenza ben 11 cavalli, in rappresentanza degli 11 quartieri o zone di Civitanova. Finora Santa Maria Apparente ha vinto due volte, una ciascuna Fontespina, Risorgimento, Quartiere Centro, San Domenico (2012). Gli abbinamenti fra cavalli e quartieri avverrà il mercoledì precedente. “Il Palio dei Quartieri o “Corsa dei quartieri de Citanò” – ha detto subito l’assessore allo sport, Piergiorgio Balboni – è una bella iniziativa sotto ogn

PIERINI, BALBONI, MORI

PIERINI, BALBONI, MORI

i profilo: sociale, umano e turistico. Serve a cementare, in primis, i rapporti fra la gente di ogni quartiere, nonchè ad aggregare i civitanovesi appartenenti alle variegate situazioni cittadine e nel contempo a valorizzare una struttura come l’Ippodromo Mori, che attraverso la Fondazione omonima sta perseguendo l’obiettivo di renderla  polivalente, cioè sia sportiva che per il tempo libero (ippoterapia, animazione per bimbi), luogo ideale per trascorrere pomeriggi all’aria aperta da parte delle famiglie (del posto o di chi è in vacanza sulla riviera Adriatica). Un plauso va alla famiglia del Capitano Mori, fondatore dell’Ippodromo e del Museo storico del trotto – ha aggiunto l’assessore – perchè l’impianto va avanti, nonostante i periodi difficili che l’ippica italiana sta attraversando (da 43 sono scesi a 35)  ed è anche un vanto per la città di Civitanova”. “Il Palio di Civitanova – ha detto Ermanno Mori jr – è anche una bella occasione per la solidarietà umana, perchè come negli altri anni l’abbiamo abbinata alla Lotteria pro Croce Verde, un sodalizio storico di Civitanova, che svolge attività al servizio della comunità, grazie allo spirito di abnegazione di tanti militi e volontari. “Il biglietto costa solo un euro – hanno spiegato le rappresentanti della Croce Verde, Maria Luce Centioni ed Elisabetta Biagiola – e verrà venduto, oltre che nella sede di Via Aldo Moro, nel corso di tutte le manifestazioni estive, da qui in avanti fino al giorno del Palio. A questo fine verrà sempre predisposto un gazebo,  nei vari angoli cittadini, per facilitare l’acquisto del biglietto, che è impreziosito dalla foto di un celebre driver storico, Giuseppe Rossi, tratta da un manifesto delle corse al trotto di Modena”. “L’anno scorso la lotteria ha fruttato alla Croce Verde quasi 10 mila euro e quest’anno dobbiamo fare di più – ha detto da parte sua Massimo Pierini, Presidente interregionale dell’Urtuma, l’associazione che riunisce i proprietari dei cavalli di Marche, Abruzzo e Umbria, nonchè vice-presidente nazionale Fipt. Quest’anno i premi sono 11, come i concorrenti. Si va dal primo premio di un Tv a led e poi a scalare un cellulare Samsung, un tablet, etc. Come civitanovese e come appassionato di cavalli – ha concluso Pierini – dico che dobbiamo essere orgogliosi di avere una struttura formidabile, unica come l’Ippodromo Mori, lo possiamo valorizzare con questa convergenza di intenti di tutte le componenti sociali e delle istituzioni, per dare lustro a Civitanova”.                                                                                                                                                                                                               

civitanova in rock

MORROVALLE-ARCHEO-2013-0475-LG

CIVITANOVA–Con la maglia sul genere  “Boston Celtics” al parco di Via VergaCC-VIA VERGA-1. Alto e atletico, ma non era un cestista. Altre volte erano stati proprio i civitanovesi residenti della zona di Via Verga a segnalare alla centrale della Compagnia Carabinieri di Civitanova Marche movimenti sospetti nel parco giochi. Ieri pomeriggio, ad osservare i luoghi sotto il  solleone di luglio, gli uomini del nucleo operativo dell’Arma civitanovese. Nessuno  si era ancora accorto dello strano “sportivo” che si spostava velocemente ai cantoni del piazzale, contrassegnato da edifici civili e uffici comunali. I militari si erano appostati nei pressi individuando subito il ragazzo con la tuta, mentre si stava sollevando la canotta verde, forse per nascondere qualcosa nei pantaloncini. CC-droga-25-7-2013-Si trattava di un ragazzo del luogo, una vecchia conoscenza degli investigatori dell’Arma civitanovese, per averlo arrestato altre volte, sempre per spaccio. Anche lui riconosceva i carabinieri in borghese che lo fermavano e perquisivano. Nascosti nei boxer 27 dosi confezionate col fiocco e 565 euro in contanti, considerati provento dello spaccio. Da lì a poco si sarebbe presentato alla Caserma “Piermanni” per ottemperare alla quotidiana apposizione di “obbligo di firma”, sempre per reati in materia di stupefacenti, per cui era stato arrestato nei mesi scorsi dal Nucleo operativo. Arrestato per i medesimi motivi è stato condotto nella Casa circondariale di Ancona, a disposizione della Procura della Repubblica di Macerata.

Una zona, quella di Via Verga,  più volte presidiata dai Carabinieri civitanovesi, che negli ultimi tempi vi hanno portato a conclusione brillanti  operazioni.  

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci