You are currently browsing the daily archive for luglio 21, 2013.

di MASSIMO CESCA

CORRIDONIA–Nuove opportunità per i turisti e curiosi  locali che  nel corso dell’estate 2013 decideranno di passare qualche ora a Corridonia. Per agevolare la visita della città è disponibile una nuova ed aggiornata cartina stradale con indicati i punti di principale interesse artistico, le possibilità per degustare piatti tipici e tutti i numeri telefonici utili. Inoltre tramite la collaborazione  con l’Associazione Luigi Lanzi ci saranno  guide turistiche disponibili ad accompagnare tutti gli interessati alla visita delle “perle” cittadine, a partire dalla Casa Museo Filippo Corridoni e dalla Pinacoteca Comunale, all’interno della quale a breve sarà possibile trovare anche il Catalogo Ufficiale: un’opera che ha richiesto un lavoro di anni da parte della Dott.ssa Giuliana Pascucci ed altri autorevolissimi studiosi, ma che permetterà di disporre di un volume  di grande pregio artistico, che consentirà di apprezzare pienamente le tante opere presenti all’interno della  medesima pinacoteca.

Per gli amanti dello sport, tramite l’associazione Noi Marche, stiamo cercando di proporre ai turisti presenti nelle strutture della costa pacchetti per visitare i beni artistici e la sera assistere alle Corse  al galoppo presso l’Ippodromo Martini. Inoltre durante il giorno ci sarà la possibilità di usufruire del nuovo percorso vita recentemente inaugurato all’interno del Parco Villa Fermani e del sistema Wi-fi gratuito, che permetterà di usufruire in modo estremamente semplificato dell’accesso alla rete internet e che contestualmente ha permesso di ampliare le potenzialità della sede estiva della Biblioteca.

Sempre grazie alla collaborazione con l’associazione Noi Marche si stanno predisponendo delle innovative collaborazioni con gli Stabilimenti balneari della costa, che consentiranno di sviluppare moltissime iniziative promozionali e  che in futuro permetteranno di sviluppare un nuovo approccio al turismo locale.

 Durante tutto il periodo estivo, fino ai primi di settembre, continuano le tante sagre e feste proposte dai vari comitati di quartiere,  che permetteranno  di vivere in maniera piacevole le calde serate estive,  riassaporando il gusto e il fascino delle vecchie tradizioni locali.

Tante nuove opportunità pensate per i turisti, ma anche per le tante persone che per scelta o costretti dalle circostanze trascorreranno  l’estate in città, perchè quello estivo è un momento privilegiato, nel quale ogni persona deve avere la possibilità di “ritrovarsi” e rigenerarsi.                          Massimo Cesca

                                                                             (Assessore al Turismo di Corridonia)

Annunci

A Rieti la velocista anconetana finalista nella 4×100 metri
 
Nella giornata di chiusura dei Campionati europei juniores a Rieti, l’anconetanaPiergallini MARTINA-2013 Martina Piergallini è  stata protagonista in finale della staffetta 4×100 metri. Il quartetto azzurro, lanciato proprio dalla marchigiana in prima frazione, coglie il sesto posto con il tempo di 45”34. Per la sprinter della Sef Stamura Ancona, allenata da Annalisa Gambelli, c’è quindi la soddisfazione di un piazzamento significativo in campo continentale: ottenuto sotto una pioggia battente, in una poco favorevole prima corsia (la stessa della gara individuale disputata sui 200 metri) dopo la brillante qualificazione del mattino grazie a un crono inferiore di un decimo (45”24).

Anche in quell’occasione, sotto il sole, aveva gareggiato la stessa formazione: partenza affidata alla Piergallini (unghie smaltate d’azzurro e tricolore dipinto sulle guance), con la lombarda Sabrina Galimberti, l’emiliana Silvia Corbucci e la veronese di origine dominicana Johanelis Herrera a far correre il testimone sino al traguardo.

Non è scesa in pista l’altra marchigiana Roberta Del Gatto (Atl. Avis Macerata), comunque convocata per la rassegna continentale under 20. Medaglia d’oro alla Gran Bretagna in 43”81, davanti a Francia (44”00) e Olanda (44”22).
 

CIVITANOVA–Anche in questo week-end sono stati effettuati i controlli da parteCIRCOMARE-BOLLINO BLU-2400-LG degli uomini e delle donne della Guardia Costiera di Civitanova Marche e Porto Recanati nell’ormai consolidata operazione “Mare Sicuro”, che vede impegnato il personale militare in mare ed a terra. Durante i controlli  sono state poste in essere molteplici operazioni che hanno portato ad elevare n. 3 illeciti amministrativi per violazioni in materia di diporto ed ordinanza balneare, per un ammontare totale di € 1.376,00.

In questo fine settimana è stata continuata anche la campagna proposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera denominata “BOLLINO BLU’ E NON CI PENSI PIU’”, che prevede –  come ha sottolineato il Tenente di Vascello (CP) Lorenzo Masci – la consegna di un adesivo ai diportisti più diligenti, in modo che gli stessi possano esporlo sulla propria imbarcazione, al fine di non ricevere ulteriori controlli ai documenti e alle dotazioni di sicurezza di bordo da parte delle autorità preposte. In quest’ultimo fine settimana sono stati consegnati n. 3 bollini blù.

IPPODROMO-UN POMERIGGI A CAVALLO 2013ok

Terremoto nel Conero, riunione della Protezione civile presso il Coc di Loreto

Paura ma non danni. Operative sul territorio tutte le strutture coinvolte

LORETO– Nessun danno, solo panico. Sono le conseguenze della sequenz

LORETO • DA SINISTRA: IL PREFETTO DI MACERATA GIARDINA, ILPRESIDENTE DELLA REGIONE GINA MARIO SPACCA, GLI ASSESSORI PIETRO MARCOLINI E PAOLA GIORGI

LORETO • DA SINISTRA: IL PREFETTO DI MACERATA GIARDINA, IL PRESIDENTE DELLA REGIONE GIAN MARIO SPACCA, GLI ASSESSORI PIETRO MARCOLINI E PAOLA GIORGI

a sismica che ha interessato, nella notte, il tratto costiero del Conero, tra le province di Ancona e Macerata. Il punto è stato fatto nel corso di una riunione della Protezione civile al Centro operativo comunale (Coc) di Loreto. Località scelta perché baricentrica rispetto all’area interessata dal terremoto. Il Coc continuerà a fungere, anche nelle prossime ore, da punto di raccordo della Protezione civile, potendo contare anche sulla vicinanza del Centro Giovanni Paolo II (località Montorso), già cablato per ogni eventuale esigenza operativa. La Sala operativa unificata di Ancona sarà comunque potenziata nella turnazione del personale, mentre le Sale operative provinciali al momento non vengono attivate, essendo la situazione sotto controllo. Le verifiche strutturali effettuate dai Vigli del Fuoco (circa 25 e “solo a scopo precauzionale”), insieme a quelle condotte dai tecnici dei Comuni della zona interessata, non hanno evidenziato criticità.

LORETO • IL TAVOLO DEL COC CHE DALLE ORE 10 ALLE 13 HA FATTO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SISMICA, PER FORTUNA SENZA DANNI A PERSONE E COSE

LORETO • IL TAVOLO DEL COC CHE DALLE ORE 10 ALLE 13 HA FATTO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SISMICA NELLA ZONA DEL CONERO, PER FORTUNA SENZA DANNI A PERSONE E COSE • UN SOSPIRO DI SOLLIEVO PER TUTTI • RECUPERATA TRANQUILLITA’ PER CHI E’ IN VACANZA

“D’altronde – è stato sottolineato – l’area è risultata oggetto, in passato, di altri fenomeni tellurici, che hanno indotto a modificare i regolamenti edilizi, elevando gli standard costruttivi a un livello tale da consentire agli edifici di resistere all’intensità dei fenomeni come quelli avvenuti nella notte”. Anche le strutture ospedaliere non segnalano criticità sanitarie da parte della popolazione: “Solo una decina di prestazioni riconducibili a stati d’ansia”.

All’incontro presso il Coc di Loreto hanno partecipato rappresentanti istituzionali, della protezione civile, del volontariato, delle forze dell’ordine, dei Vigili del Fuoco, delle due Province coinvolte e dei Comuni interessati: Camerano, Numana, Sirolo, Loreto, Castelfidardo, Porto Recanati. Hanno partecipato anche i Prefetti di Ancona, Alfonso Pironti, e di Macerata, Pietro Giardina; il Presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca; gli assessori regionali, Paola Giorgi e Pietro MarcoliniI lavori sono stati introdotti da Marco Cattaneo (Istituto nazionale geofisica e vulcanologia) che ha descritto il fenomeno sismico registrato: due scosse principiali di magnitudo 4.9 e 4.0, seguite da altre scosse di minore magnitudo, all’interno di una zona geologicamente attiva e monitorata.

L’epicentro è in mare; la sua superficialità consente alla popolazione di avvertire anche quelle di modesta intensità. “Le Marche – ha detto – sono una delle regioni meglio monitorate in Italia e la rete di rilevazione verrà incrementata con nuova strumentazione già nelle prossime ore”. Il direttore del dipartimento regionale della Protezione Civile, Roberto Oreficini, ha riferito che “tutto il sistema era operativo dopo pochi minuti dalla prima scossa e rimarrà pienamente attivo per tutta la durata del fenomeno”.

Questi i dati tecnici ufficiali forniti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in ordine al terremoto della notte scorsa nelle Marche. “Un terremoto di magnitudo (Ml) 4.9 è avvenuto alle ore 03:32:24 italiane del giorno 21/Lug/2013 (01:32:24 21/Lug/2013 – UTC) ed è stato localizzato in Adriatico centro-settentrionale a pochi chilometri dalla costa marchigiana, tra la Provincia di Ancona e di Macerata. L’evento è stato registrato ad una profondità di 8.4 Km.  I Comuni più vicini all’epicentro sono: Loreto (An), Numana (An), Sirolo (An), Porto Recanati (Mc).INGV-

Dalle 03:32 sono state registrate nell’area altri eventi sismici (circa 10 aggiornati alle ore 08:00 italiane) con magnitudo maggiore di 2.0. L’evento più forte si è verificato alle 05:07 con magnitudo (ML) 4.0, ad una profondità di 10.1 Km.

COMUNI INTERESSATI ENTRO I 10 KMLORETO (AN), NUMANA (AN), SIROLO (AN), PORTO RECANATI (MC).

QUESTI I COMUNI INTERESSATI TRA I 10 E I 20 KM:

ANCONA (AN), CAMERANO (AN), CASTELFIDARDO (AN), OSIMO (AN), MONTECOSARO (MC), MONTELUPONE (MC), POTENZA PICENA (MC)

 Il terremoto è stato localizzato con i dati delle stazioni della Rete Sismica Nazionale dell’INGV. I dati relativi a ogni terremoto rilevato dalla rete INGV vengono rivisti successivamente da personale specializzato, prima di essere inseriti nel Bollettino della sismicità italiana.

 Nelle Marche i rilevamenti sismici vengono effettuati mediante 20 stazioni della RSM (Rete Sismologica Marchigiana) che, con diverse metodologie di funzionamento e trasmissione dei dati e sotto il cordinamento dell’INGV, monitorizzano l’Italia centrale.
 Le 20 stazioni della RSM registrano continuamente i dati e li memorizzano.

 La Rete Sismometrica Marchigiana (RSM) è stata costituita neSTAZIONI RILEVAMENTO-20-2006l 1980, nell’ambito del Progetto Finalizzato Geodinamica del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Successivamente la RSM venne gestita – con esiti alterni – annota la Protezione Civile dall’Osservatorio Geofisico Sperimentale di Macerata, in forza di una convenzione stipulata con la Regione Marche. 
A partire dal 1996 la rete inizia ad acquisire segnali digitali, attraverso acquisitori del SSN.
 Nel 2002 il Servizio Protezione Civile della Regione Marche decise di occuparsi direttamente del monitoraggio sismico su scala regionale, scegliendo di collaborare con l’INGV.
 All’inizio del 2005 la RSM si componeva di 10 stazioni sismometriche stand by, collegate via radio al centro di registrazione regionale.
 Nel 2005 il Dipartimento della Protezione Civile mette a disposizione la propria struttura.

Oggi la rete regionale è composta da 20 stazioni sismometriche dotate dei seguenti apparati:

sismometri: 1Hz e 3 componenti (Mark Product L-4C-3D o Lennartz Electronic LE-3-D Classic o Lite).

acquisitori: Lennartz Mars 88 RM (A/D converter 16 bit, RAM 4 MB).

convertitori gps->dcf: Lennartz.

modem GSM/GPRS: Wavecom Fastrack, Digicom, Siemens …

alimentazione: rete con batteria tampone o pannelli solari (generalmente 2 x 70 WP x 12 V).

ANCONA–Una scossa di terremoto di magnitudo 4,9 della scala Richter è stata registrata nei pressi di Numana, alleCONERO-VISTO DALLA TERAZZA DI SIROLO-FOTO©MILLEPAESI-9132-LG 3,32 della notte. L’epicentro ha avuto luogo in mare, a una profondità di 8,4 chilometri. Il sisma è stato avvertito per diversi secondi lungo tutta la costa adriatica. Alla prima scossa ha fatto seguito una sequenza di scosse di magnitudo compresa tra 2,3 e 2,0 e alle 5,07 una di magnitudo 4,0.

Nella Sala Operativa Unificata Permanente del Dipartimento regionale della Protezione Civile ha avuto luogo immediatamente una riunione operativa, alla quale, oltre al  Direttore (Roberto Oreficini) ed ai responsabili delle diverse funzioni del Dipartimento, hanno partecipato rappresentanti della Prefettura, della Provincia e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Era presente anche l’assessore regionale alle infrastrutture Paola Giorgi.

Le notizie pervenute dal territorio segnalano paura fra la popolazione che si è riversata in strada ma, fortunatamente, al momento, non sono giunte segnalazioni di danni significativi a persone o edifici.

I sindaci dei Comuni della zona epicentrale hanno disposto, a titolo precauzionale, l’effettuazione di sopralluoghi che vengono svolti dai tecnici comunali e dai Vigili del Fuoco.

 Alle ore dieci è iniziata una riunione presso il Centro Operativo Comunale di Loreto, alla quale stanno partecipando anche i Sindaci dei Comuni maggiormente interessati dall’evento (Numana, Sirolo, Porto Recanati, Camerano e Loreto) e i rappresentanti regionali e provinciali del volontariato di Protezione civile.

 

ANCONA–UNA FORTE SCOSSA DI TERREMOTO (4,9 DELLA SCALA RICHTER) SI E’ VERIFICATA NELLA NOTTE NELLE MARCHE CON EPICENTRO NELL’AREA DI NUMANA. LA PRIMA SI E’ VERIFICATA ALLE  3,51, LA SECONDA ALLE 5,51 DI MAGNITUDO 2.2, AD UNA PROFONDITA’ DI 9,9 KM NEL DISTRETTO SISMICO ADRIATICO  CENTRO-SETTENTRIONALE. SUBITO ATTIVATA LA PROTEZIONE CIVILE COORDINATA DA ROBERTO OREFICINI. IL SISMA E’ STATO AVVERTITO LUNGO LA RIVIERA COMPRESA CIVITANOVA MARCHE. FORTUNATAMENTE NON CI SONO STATI DANNI A PERSONE O COSE, ANCHE SE SI SEGNALANO CASI DI FORTE PAURA E DI PANICO. LEGGERE I TRE SERVIZI SUCCESSIVI CON MOLTI DETTAGLI TECNICI E CARTINEmap_loc_t

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci