CIVITANOVA MARCHE–(16/07/2013)– “Giorgio Palombini, assessore provinciale al Bilancio e i consiglieri del PD hanno appena approvato la vendita dell’ex Liceo Scientifico, nonostante Corvatta & co. si siano detti sempre contrari, anche in campagna elettorale. Come la mettiamo?” L’interrogativo viene sollevato da Erminio Marinelli, già sindaco di Civitanova, oggi consigliere regionale.

Proprio Palombini – annota – ha redatto il “Bilancio di previsione 2013” dell’Amministrazione provinciale, nel quale Macerata ha confermato la volontà di vendere fabbricato e terreno, che risultano addirittura al primo posto nel Piano delle alienazioni allegato al bilancio.

Il Quartiere Quattro Marine aspettava da tempo anche il ciclo di incontri con la cittadinanza, promesso dal Sindaco della trasparenza e della partecipazione… Tuttavia Corvatta e la sua Giunta non si sono presentati e non hanno rivisto la destinazione urbanistica dell’area, senza prendere atto delle esigenze del quartiere.

Così come la trattativa con il Presidente della Provincia per giungere ad una strategia condivisa sulle sorti dell’area – prosegue Marinelli – è stata completamente trascurata dal Sindaco”.

“L’impegno di Corvatta era quello di giungere alla stesura di un nuovo Piano di iniziativa pubblica, del quale però non c’è traccia e quindi, ora come ora, la vendita dell’ex Liceo avverrebbe con la destinazione del vecchio Prg”.

“Come spesso accade con l’amministrazione Corvatta, ai grandi proclami non seguono poi azioni concrete. La città è bloccata e l’inerzia amministrativa ci sta portando verso un declino, che la maggioranza dei civitanovesi – conclude Marinelli – soffre come una condizione estranea alla propria natura (invece) estremamente dinamica”.

Annunci