You are currently browsing the daily archive for luglio 12, 2013.

CIVITANOVA–Le Sezioni Accessori di Confindustria Fermo e Macerata, in collaborazione con Lineapelle, il giorno 10 luglio, presso l’Hotel Cosmopolitan di Civitanova Marche, hanno organizzato una presentazione con video e materiali delle tendenze moda per la nuova stagione invernale.

 Lo stilista Roberto Ricci ha illustrato agli intervenuti i nuovi colori di tendenza, i materiali, le nuove lavorazioni e gli accessori che si ritroveranno nelle future collezioni invernali. Gli operatori del settore hanno inoltre potuto verificare personalmente la natura dei pellami, le lavorazioni ed i colori in quanto durante l’esposizione sono stati lasciati dei campioni che il pubblico ha analizzato e toccato.

 La Presidente della Sezione di Confindustria Fermo, la dott.ssa Michela Catalini, titolare del suolificio DA.MI. SRL, ha riscontrato personalmente l’interesse degli imprenditori all’evento. Sono infatti intervenuti numerosi sia produttori di calzature, sia stilisti, nonchè produttori di accessori.

 Per chi non potrà visitare la fiera in Anteprima, che si terrà a Milano nel mese di Settembre, è stata un’occasione preziosa sentire la presentazione dello stilista Ricci il quale ha fornito interessanti spunti su cui i nostri imprenditori potranno lavorare con maestria.

Annunci

Jaconi si presenta:”Fateci crescere, lasciateci crescere”. E arriva Mauro Chiodini

CIVITANOVA–Il Polisportivo scoppia di passione rossoblu, Osvaldo Jaconi (nella foto) èjaconi3 tornato nella sua Civitanovese. Davanti ad un nutrito gruppo di festanti e quasi increduli tifosi, che attendevano come il Messia il suo ritorno, si è svolta nel pomeriggio  di oggi venerdì 12 luglio 2013 la conferenza stampa di presentazione del Comandante. Presenti, oltre al mister, il neo Presidente Attilio Di Stefano, il Vice Domenico Di Renzo, il Direttore Sportivo Omar Trovarello, il Direttore Generale Fabrizio Cabrini e il Responsabile Settore Giovanile Paolo Squadroni. Tra gli altri, inoltre, l’ex giocatore di Castel di Sangro Tonino Martino. Cori, fumogeni e uno striscione in perfetto dialetto civitanovese: “Daje Osvà, nuà semo pronti”. Civitanova, oggi, ha ritrovato l’antico entusiasmo che l’ha sempre contraddistinta. E insieme al tecnico sono stati presentati anche il vice Angelo Cetera, che ricoprirà anche il ruolo di preparatore atletico e il portiere Mauro Chiodini,

Mauro Chiodini (portiere)

Mauro Chiodini (portiere)

lo scorso anno al Montegranaro. L’estremo difensore è il primo colpo di mercato ufficializzato pubblicamente dalla nuova società. E’ il presidente Attilio Di Stefano ad aprire l’incontro: “Ringrazio prima di tutto Fabrizio Cabrini, Giordano Perini, Paolo Squadroni e Omar Trovarello, che mi sono stati molto vicino in questi giorni di grande impegno e tensione – ha detto il presidente – Non ci siamo mai persi d’animo e siamo sempre stati convinti di potercela fare. Abbiamo fatto tutto questo perché ci credevamo e ci crediamo tutt’ora; la presenza del mister qui, oggi, ne è la piena dimostrazione. Fabrizio e Omar si stanno già muovendo, siamo fiduciosi di poter fare bene anche se non sarà facile; è importante che tutte le componenti girino nella stessa direzione”. Visibilmente soddisfatto il Dg Fabrizio Cabrinijaconi1: “Ringrazio Paolo Squadroni e Giordano Perini, perché senza di loro avremmo giocato in Eccellenza o, addirittura, non ci saremmo iscritti. Ringrazio il presidente che ha rilevato la società e ci ha permesso di essere qui. Domenica il mister si recherà insieme a Di Stefano in Abruzzo per visionare tre località utili per il ritiro, tra queste Jaconi sceglierà la più adatta alle nostre esigenze. Ricordo, infine, che è partita ufficialmente la campagna abbonamenti e contiamo sulla vostra grande passione. Nei prossimi giorni renderemo note anche alcune novità relative al settore comunicazione del club”.CIVIT-incontro-genitori

Emozionato, sicuramente soddisfatto di essere tornato a casa, il Comandante Osvaldo Jaconi: “Ho letto qui fuori uno striscione che recitava: Bentornato Comandante. Adesso facciamo tutti l’abbonamento, io sono stato il primo a farlo. I nostri dirigenti stanno facendo grandi sacrifici per allestire la squadra e ricostruire daccapo la società, ora sta a tutti noi ripagarli di tanti sforzi fatti per la nostra Civitanovese. I primi attori di quest’avventura saranno i giocatori, poi vengo io con il mio staff tecnico. Ed è fondamentale che la società ci stia vicino, come sono sicuro che accadrà in quei momenti in cui ne sentiremo il bisogno. Spesso i grandi progetti nascono dal nulla, se tutte le componenti si incastrano a vicenda potremo fare bene. Devo tanto a Civitanova e allajaconi-nua'-2 Civitanovese, ho iniziato la mia carriera qui e vorrei chiuderla in rossoblu, ma spero più tardi possibile. Di Stefano e i suoi collaboratori il campionato lo hanno già vinto, ora sta ai tifosi dare una mano mostrando la consueta passione e attaccamento ai colori sociali. E’ un anno zero , c’è da rifare un po’ tutto e mi auguro che con Cabrini si possa crescere a livello professionale. Mi rivolgo ai tifosi affinchè si evitino multe inutili da pagare alla Lega, non sprechiamo preziose risorse economiche a causa di bombe carta e atti poco consoni al loro grande amore. L’obiettivo di quest’anno è seminare per poi raccogliere in futuro, siamo consapevoli che giochiamo in una grande piazza e le aspettative sono alte. Ma siamo pronti a tuffarci a capofitto nel nostro lavoro”. A chiudere la conferenza è il primo volto nuovo della Civitanovese: Mauro Chiodini. “Sarà un’esperienza molto stimolante, perché sono di Civitanova e nella Civitanovese ho mosso i miei primi passi nel settore giovanile. Lo scorso anno al Montegranaro abbiamo vissuto un campionato splendido, anche in rossoblu potremo fare bene. Vengo a Civitanova con estremo piacere, lavoreremo per farci trovare pronti”.

VENERDI 12 LUGLIO 2013

ANCONA–Per Amo la Mole, oggi dalle ore 18 alle 21.30, negli Spazi Espositivi – La Luna Dance Center.

Mostra Ancona Art Salon Mostra d’arte visiva che nasce attorno all’Ancona Art Salon e che accoglie opere da artisti da tutta la regione Marche.

Aperta fino al 19 luglio. Ingresso gratuito.

Informazioni: info@conerodancefestival.com

Alle ore 19.30 al Lazzabaretto organizzato dall’Arci Ancona “Aperitelethon e Pizzica salentina – La musica per Telethon”. Alle ore 19.30 Aperitivo solidale, a cura del Centro Papa Giovanni XXIII, a sostegno di Telethon; ore 21.30
 musica e balli salentini a cura della Compagnia del Solstizio Mediterraneo. Le tariffe delle consumazioni saranno maggiorate di 50 cent, da devolvere a Telethon.

Ingresso gratuito Informazioni: www.lazzarettoestate.org

Sempre venerdì 12 luglio, alle ore 21,30 Corte della Mole, la Compagnia: Accademia Perduta Romagna Teatro presenta LA CICALA E LA FORMICA per la regia di Claudio Casadio, spettacolo d’attore per bambini a partire dai 4 anni. I due piccoli animali sono nello spettacolo descritti come due divertenti personaggi quasi umani alle prese con una originale e inaspettata collaborazione.

In caso di maltempo Teatro Sperimentale. Ingresso €. 5,00 (posto unico non numerato). Informazioni per il pubblico teatrodelcanguro.it  tel. 07182805 info@teatrodelcanguro.it

Alle ore 21.30 Canalone Cinema “Viaggio sola” Un film di Maria Sole Tognazzi.

Con Margherita Buy, Stefano Accorsi, Fabrizia Sacchi, Gianmarco Tognazzi, Alessia Barela.

Commedia sentimentale, durata 85 min. – Italia 2012. Ingresso intero € 5,00 – ridotto € 4,00.  In caso di maltempo Cinema Galleria

informazioni: www.lazzarettoestate.org

 All’Arena Cinema Italia, alle ore 21.30 prosegue la rassegna Tropicittà; sarà proiettato il film PAULETTE    regia: Jerome Enrico

 Venerdì 12 luglio alle ore 19.30, Dentro l’opera d’arte: conversazioni sull’opera come “spaccato” storico e culturale di un’epoca. Percorsi iconografici dell’arredare: a cura della Dott.ssa Margherita Gallo, esperta di storia del mobile. L’incontro, che si terrà in Piazza del Papa dalle ore 21.00, sarà preceduto da una visita guidata al museo e da una degustazione di prodotti enogastronomici locali, a cura dell’Azienda Agraria Angeli di Varano. L’iniziativa ha un costo di € 5,00 a persona. Si consiglia la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: Museo della Città 071.222 50 37 

Per la 25esima Festa per la libertà dei Popoli in programma al Forte Altavilla, oggi alle ore 18 laboratorio per bambini del Lago nella valle e cooperativa l’Eco; visita al Forte Altavilla con il gruppo Arcobaleno di Pietralacroce. Alle ore 18.30 incontro sul tema “Legalità, movimenti disobbedienza” con Sergio Labate, Università Macerata. Alle ore 21.30 Jolebalalla in concerto.

SABATO 13 LUGLIO 2013

Per Sabato 13 luglio 2013 alle ore 17.30, al Museo della Città Happy Art  – Tutti al mare!” (attività per bambini dai 4 ai 7 anni). Sarà realizzato dai bambini con gli educatori un grande murales sul tema del mare. Per i genitori verrà realizzata una degustazione di prodotti enogastronomici locali, a cura dell’Azienda Agraria Angeli di Varano. L’iniziativa ha un costo di € 2,50 a bambino. Si consiglia la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: Museo della Città 071.222 50 37 

Per Amo la Mole, oggi dalle ore 18 alle 21.30, negli Spazi Espositivi – La Luna Dance Center

Mostra Ancona Art Salon Mostra d’arte visiva che nasce attorno all’Ancona Art Salon e che accoglie opere da artisti da tutta la regione Marche.

Aperta fino al 19 luglio. Ingresso gratuito.

Informazioni: info@conerodancefestival.com

Alle ore 21.30 Canalone Cinema “I figli della mezzanotte” Rassegna Maratona dei Diritti, un film di Deepa Mehta. con Satya Bhabha, Shahana Goswami, Shabana Azmi, Rajat Kapoor, Seema Biswas. Drammatico, durata 146 min. – Canada, Gran Bretagna 2012. Ingresso intero € 5,00 – ridotto € 4,00

In caso di maltempo Cinema Galleria informazioni: http://www.lazzarettoestate.org

All’Arena Cinema Italia, alle ore 21.30 prosegue la rassegna Tropicittà; sarà proiettato il film LES MISERABLES    regia: Tom Hooper

Appuntamento con le stelle a luglio. Ha preso avvio il programma delle aperture al pubblico dell’Osservatorio Astronomico ‘P. Senigalliesi’, a cura dell’Associazione Marchigiana Astrofili (A.M.A.) e con il patrocinio della Prima Circoscrizione del Comune di Ancona. L’appuntamento è per tutti sabati di luglio alle 21:30, condizioni atmosferiche permettendo. La partecipazione è gratuita. Le serate prevedono una breve lezione con l’ausilio di immagini e filmati, la lettura ad occhio nudo della volta celeste e l’osservazione degli astri al telescopio sotto la guida degli astrofili.

Per la 25esima Festa per la libertà dei Popoli in programma al Forte Altavilla, oggi alle ore 18.00 laboratorio di aquiloni con i minori rifugiati ad Ancona e visita al Forte con il gruppo Arcobaleno. Alle 18.30 incontro Fair Trade, fair peace commercio equo in Israele e Palestina. Alle 21.30 Khorakhanè in concerto.

DOMENICA 14 LUGLIO

Per Amo la Mole, oggi dalle ore 18 alle 21.30, negli Spazi Espositivi – La Luna Dance Center

Mostra Ancona Art Salon Mostra d’arte visiva che nasce attorno all’Ancona Art Salon e che accoglie opere da artisti da tutta la regione Marche.

Aperta fino al 19 luglio. Ingresso gratuito.

Informazioni: info@conerodancefestival.com

Alle ore 21.00 alla Corte della Mole Vanvitelliana

La Luna Dance Center – Conero Dance Festival All Styles Dance Show

Gala di danza del Conero Dance Festival. Uno spettacolo ad ingresso libero al pubblico dedicato alla danza di qualità con performance di ogni stile da parte di artisti internazionali: Ryan Daniel Beck (New York), Junior Almeida (Parigi), Ambili Abraham (India), Lisa Brasile (Firenze), Ephrat Asherie (New York), InNprogress Collective (Perugia), Meltin Pot (Firenze), Groovin Brothers (Ancona). Inoltre in scena gli studenti dai laboratori del campus e la selezione dalla rassegna di scuole di danza. In caso di maltempo TEATRO SPERIMENTALE Ingresso gratuito

Alle ore 21.30 al Lazzabaretto, Arci Ancona

Zodiaco Belly Dance” Spettacolo di Danza Orientale dell’associazione Riflesso in sé. Le allieve dell’Associazione Riflesso in sé danzeranno le canzoni arabe e orientali interpretando i segni zodiacali; dall’Ariete ai Pesci,l’archetipo di ciascun segno indica le personalità, le inclinazioni e le difficoltà di ogni essere umano….

Ingresso gratuito Informazioni: www.lazzarettoestate.org

Alle ore 21.30 al Canalone Cinema “Dillinger è morto” Rassegna Presidenziali Italian Insanity. Un film di Marco Ferreri. Con Michel Piccoli, Annie Girardot, Anita Pallenberg, Gino Lavagetto, Carole André Drammatico, durata 95 min. – Italia 1969.

Ingresso intero € 3,00 – ridotto € 2,00. In caso di maltempo Cinema Galleria

informazioni: www.lazzarettoestate.org

All’Arena Cinema Italia, alle ore 21.30 prosegue la rassegna Tropicittà; sarà proiettato il film LES MISERABLES    regia: Tom Hooper

Prende avvio questa sera “Ancona Jazz Summer Festival” che proseguirà fino al 21 luglio. Questa sera, domenica 14 luglio Aia di Moroder – ore 21,30 Ancona (via Montacuto) Antonio Ciacca Trio with Justin Echols Justin Echols, voce; Antonio Ciacca, pianoforte; Paolo Benedettini, contrabbasso; Nicola Angelucci, batteria.

LUNEDÌ 15 LUGLIO

Per Amo la Mole, oggi dalle ore 18 alle 21.30, negli Spazi Espositivi – La Luna Dance Center

Mostra Ancona Art Salon Mostra d’arte visiva che nasce attorno all’Ancona Art Salon e che accoglie opere da artisti da tutta la regione Marche.

Aperta fino al 19 luglio. Ingresso gratuito.

Informazioni: info@conerodancefestival.com

Alle ore 21.30 alla Corte della Mole per Ancona Jazz Festival

THE COOKERS con Eddie Henderson – tromba, David Weiss – tromba
Donald Harrison – sax alto, Billy Harper – sax tenore, George Cables – pianoforte, Cecil McBee – contrabbasso, Billy Hart – batteria.

In un passato non molto vicino era frequente imbattersi in supergruppi, in “all stars” spesso costruiti dietro la domanda di festival o tour importanti. Oggi non è certo il caso dei “Cookers”, sorta di passerella di jazzisti che nobilitarono la scena fin dagli anni ’60 e ’70, riuniti per dar forma ad esigenze espressive niente affatto sopite dal trascorrere del tempo. Biglietto intero 15,00 euro / ridotto 13,00 euro
Abbonamento alle tre serate (15 – 18 – 20 luglio) : intero 40,00 euro / ridotto 33,00 euro. Informazioni : Associazione SPAZIOMUSICA / Ancona Jazz
info@anconajazz.com tel. +39 327 6844 552

Alle ore 22:00 al Lazzabaretto COMCERTO in collaborazione con ARCI ANCONA e HOTVIRUZ ORGANIZATION SUUNS. La rock band canadese originaria di Montreal, con il loro secondo album “Image Du Futur” si conferma come una delle band più interessanti nel 2013 e negli anni a venire.

Ingresso gratuito Informazioni: info@comcerto.it

All’Arena Cinema Italia, alle ore 21.30 prosegue la rassegna Tropicittà; sarà proiettato il film NOI SIAMO INFINITO    regia: Stephen Chbosky

Questi gli appuntamenti dell’Estate Tolentinate da giovedì 11 a domenica 14 luglio 2013.

TOLENTINO –Ieri giovedì 11 luglio 2013, in piazza Togliatti, alle ore 19.00, “Tolentino… in forma” esercizi e sport in collaborazione della Palestra Flexus e Dabliù Bar. Alle ore 18.00, al Castello della Rancia c’è stata l’inaugurazione della mostra della Compagnia della Rancia. Alle ore 21.15 in piazza della Libertà per la 27° edizione della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte spettacolo per i 30 anni della Compagnia della Rancia “W il Teatro musicale” con Saverio Marconi e tanti altri ospiti. La serata è continuata dopo lo spettacolo con eventi, negozi aperti e animazione. Musei cittadini aperti fino alle ore 24.

Oggi venerdì 12 luglio, alle ore 18, inaugurazione a Palazzo Sangallo della mostra della 27° edizione della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte. A seguire a Palazzo Parisani Bezzi inaugurazione della mostra “Lineis et coloribus”, la scuola romana e il meglio della pittura degli anni trenta. Alle ore 21.15, in Piazza della Libertà, serata di premiazione dei vincitori della Biennale e serata dedicata ad Alberto Sordi con la partecipazione di Igor Righetti. La serata continua dopo lo spettacolo con eventi, negozi aperti e animazione. Musei cittadini aperti fino alle ore 24.

Dalle ore 21, nel centro storico “Shopping sotto le Stelle”, come tutti i venerdì del mese di luglio negozi aperti fino alle ore 24. Degustazione di pop corn in onore del cinema e di Sordi.

Sabato 13 luglio, alle ore 21, in Piazza della Libertà, per la rassegna di teatro dialettale va in scena la commedia di “Un bidet a fiori” di e con la regia di Eraldo Fioriti.

Domenica 14 luglio, in piazza San Nicola, alle ore 21, per la rassegna di cinema all’aperto proiezione del film “Un americano a Roma” di Steno. Sempre alle ore 21 al Castello della Rancia va in scena lo spettacolo “The Best” di Iacopo Cicconofri, remake su testo originale de “la bella e la Bestia” a cura dell’Associazione culturale “La Rosa dei Venti”.  

San Benedetto del Tronto (AP), Palazzina Azzurra 6 luglio – 3 settembre 2013

SAN BENEDETTO DEL TRONTO–E’ stata inaugurata sabato 6 luglio 2013, alle ore 18,00,

Pericle Fazzini, Autoritratto, litografia, firmato, 1930

Pericle Fazzini, Autoritratto, litografia, firmato, 1930

presso la centralissima Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, la mostra dal titolo “Dal Museo ‘Guelfo’. Mirò, Chagall, Picasso, Dalì e gli altri”. Promossa dal Comune di San Benedetto del Tronto e dalla Regione Marche e curata da Silvia Cuppini, l’esposizione presenta una selezione di opere provenienti dalle collezioni del Museo fabrianese intitolato all’artista Guelfo Bianchini (Fabriano 1937–Roma 1997), che costituisce, per la Regione Marche, un raro, forse unico esempio di raccolta di opere originali di arte grafica, di grandi maestri internazionali, moderni e contemporanei, dall’impressionismo francese al Surrealismo, fino ai nostri giorni. Guelfo iniziò la sua Collezione da studente di Belle Arti ad Urbino; i successivi soggiorni, anche per motivi di studio, a Parigi, in Provenza, a Salisburgo negli anni ’50 e ’60 ed infine a Roma lo portarono ad incrementare la raccolta.

   L’artista fabrianese ha sentito sempre il fascino della secolare tradizione dell’arte della carta, propria della sua città natale, insieme ad una vocazione culturale ed artistica di respiro europeo. Dopo il Premio assegnatogli dall’Accademia di San Luca nel 1959 Guelfo continua la sua ricerca di artista collezionista, che lo porta ad incontri con artisti di fama internazionale, quali: Afro, Arp, Bartolini, Bellmer, Bodini, Chagall, Cocteau, Greco, Guidi, Kokoscka, Lam, Levi, Guttuso, Manzù, Masson, Matta, Mirò, Tanning, Tommasi-Ferroni, Turcato, Clerici, Man Ray. Di tali frequentazioni sono testimonianza, oltre alle opere in Collezione, anche i numerosi ritratti che molti dei citati maestri gli dedicarono, in segno di profondo sodalizio amicale e artistico. Con Giorgio De Chirico, che definiva quello di Guelfo “un talento eccezionale”, ci fu una lunga serie di incontri, percorsi culturali ed affinità elettive, sfociati poi nel volume d’arte “Tic – Guelfo e Giorgio De Chirico”, presente nelle più importanti biblioteche e musei e in un certo numero di opere di De Chirico confluite nella Collezione Guelfo.

Salvador Dalí, [senza titolo], disegno acquarellato, firmato e datato, 1964

Salvador Dalí, [senza titolo], disegno acquarellato, firmato e datato, 1964

   Le opere, visionate dal Ministero dei Beni Culturali e dichiarate “di grande interesse artistico e documentario” vengono ora, in una significativa selezione, presentate per la prima volta al pubblico, unitamente ad alcuni “teleri”, che siglano il percorso creativo di Guelfo. E che Guelfo, nello spirito dell’artista-collezionista e mecenate, pensasse, da sempre, ad un Museo per la sua città, lo si può dedurre dal fatto che nel 1977 costituì legalmente a Fabriano e a Roma, l’Associazione Museo Internazionale d’arte moderna-Collezione Guelfo, intendendo come museo il luogo delle muse e dei veri artisti, contro la mercificazione e il degrado della vita e dell’arte. Lo spirito che anima la Collezione è altresì didattico, in quanto esemplificativo delle numerose poetiche che hanno attraversato il XX secolo, da Guelfo ampiamente investigato, sotto il profilo artistico, anche in qualità di Consulente Tecnico d’ufficio per l’arte moderna e contemporanea, presso il Tribunale di Roma.

Il Museo Internazionale d’arte moderna “Guelfo”, riunisce dunque nella Casa-museo di Fabriano opere dell’artista Guelfo Bianchini e la maggior parte di quei disegni, incisioni, dipinti, sculture oggetto di dono da parte degli amici artisti o frutto di una scelta all’insegna dell’empatia. La continua osmosi artistico-culturale e la profonda amicizia con Cocteau, Chagall, Dalì, Man Ray, Masson, De Chirico, Manzù (solo per citarne alcuni), producono una galleria di ritratti che hanno lui come protagonista e che sviscerano ogni singolo lato della sua sfaccettata personalità. L’artista fabrianese, appassionato di un’arte che conduce nei misteri dell’anima, ha creato una collezione coerente con i suoi interessi. La lunga permanenza dell’artista a Roma e a Parigi, i suoi numerosi viaggi attraverso l’Europa sono stati occasione di incontri, segni dell’esigenza di scambiare idee e completare le proprie intuizioni con altri artisti. Attraverso l’esposizione di opere inedite di alcuni protagonisti dell’arte moderna presenti nella collezione da una parte si persegue lo scopo di mettere a fuoco la dimensione internazionale dell’artista fabrianese e dall’altra si offre al pubblico la possibilità di ripercorrere le principali correnti artistiche accompagnati dallo sguardo sensibile di Guelfo.

Sante Monachesi, Bottiglietta, Brocca e Calamaio, tempera su carta

Sante Monachesi, Bottiglietta, Brocca e Calamaio, tempera su carta

La mostra è articolata in tre sezioni. Una prima riunisce i ritratti di Guelfo eseguiti dagli artisti e alcune opere inedite a lui dedicate, che testimoniano il momento dell’incontro fra l’artista fabrianese e i protagonisti delle avanguardie internazionali tra cui Jean Arp, Luigi Bartolini, Victor Brauner, Remo Bodini, Hans Bellmer, Corrado Cagli, Marc Chagall, Fabrizio Clerici, Jean Cocteau, Salvador Dalì, Giorgio De Chirico, Pericle Fazzini, Tonino Guerra, Virgilio Guidi, Oskar Kokoschka, Man Ray, Giacomo Manzù, André Masson, Fausto Pirandello, Riccardo Tommasi Ferroni, Giulio Turcato.

Segue una seconda sezione, costituita da artisti scelti da Guelfo perché in sintonia con la sua poetica: Francis Bacon, Balthus, Georges Braque, Paul Cézanne, Raoul Dufy, Max Ernst, Francisco Goya, Vasilij Kandinsky, Wilfredo Lam, Henry de Toulouse-Lautrec, Fernand Léger, René Magritte, Edouard Manet, Henry Matisse, Joan Mirò, Sante Monachesi, Pablo Picasso, Pierre Auguste Renoir, Georges Rouault, Mimmo Rotella, Alberto Savinio.

L’ultima sezione è dedicata alla proiezione video al fine di ricostruire in mostra gli interni abitati da Guelfo sia a Roma che a Fabriano, per restituire l’effetto di insieme della collezione e principalmente il senso di calda ospitalità espresso dall’artista nell’ordinarla intorno alla sua quotidiana ricerca delle ragioni dell’arte. La suggestiva collocazione della Palazzina Azzurra, quasi sospesa fra il mare e un viale di palme, ha guidato il progetto di allestimento verso la trasparenza e la fluidità. Le opere appariranno leggere per restituire la fragilità del dono dell’amicizia e dell’incontro. Tutto l’allestimento suggerisce la possibilità di rendere concreta un’arte in bilico tra sogno e visione. Per la parte grafica viene predisposto un ricco materiale illustrativo per accompagnare il pubblico in visita alla mostra e un agile catalogo/album fotografico per ritrovare nel tempo il piacere di “sfogliare” la mostra.

Man Ray - Ritratto del pittore Guelfo, foto, 1971

Man Ray – Ritratto del pittore Guelfo, foto, 1971

ORARIO – tutti i giorni 18-24

INFORMAZIONI – musei@comunesbt.itinfo@mjras.it

CENNI BIOGRAFICI SU GUELFO BIANCHINI (Fabriano 1937 – Roma 1997)

Guelfo Bianchini nasce a Fabriano nel 1937. Compie gli studi alla Scuola del Libro di Urbino.

Fra il 1957 e il 1963 ha l’occasione di frequentare il mondo romano e stringe rapporti con gli artisti Francalancia, Bartolini (marchigiano di Cupramontana, vissuto anche a Macerata e Camerino), De Chirico e Cocteau. Nel 1961 è invitato da Oskar Kokoschka nel castello di Salisburgo, dove conosce Manzù. Esegue la serie di disegni Viaggio in Austria e ritrae Kokoschka ricevendo in cambio dall’artista austriaco il Ritratto di Guelfo – Velfen. Conosce Marc Chagall che gli dona il disegno Profilo di Guelfo e in occasione del compleanno dell’artista russo Guelfo gli regalerà Chagall ironico (coll. Vence, Francia).

Fra il 1965 e il 1973 è titolare della cattedra di Discipline pittoriche al Liceo Artistico di Roma. Compie numerosi viaggi in Francia dove incontra Magnelli, Picasso e Mirò. Grazie all’amicizia di George Visat, editore parigino, conosce molti artisti e inizia una collezione di opere su carta. Dal 1957 il suo Studio dell’Orologio, situato all’ombra della torre dell’orologio del Borromini, è punto d’incontro e poi sede “patafisica”. Viaggia a Berlino, in Grecia e Parigi, dove incontra Ernst, Tanning, Matta, Ray, Bellmer. Questi due ultimi eseguiranno foto e disegni per Guelfo. Nel ’71 fonda il “Giornale invisibile TIC biografici” e il Museo Internazionale l’Orologio. Conosce Buñuel, Hans Richter, Masson che lo ritrae in un disegno. Conosce Hartung, invitato dalla sua scuola, e Lam a Parigi.

Nel 1974 viaggia attraverso Olanda, Danimarca, Francia. Guidi e Cagli disegnano un suo ritratto. A Parigi conosce Dalì che schizza un suo profilo e le Gallerie di Visat e Berggruen espongono le sue opere. Nel 1977 è Pericle Fazzini a eseguire un suo ritratto. Nel 1978 viene fondata l’Associazione Museo Internazionale d’Arte Moderna – l’Orologio a Fabriano e Guelfo è presidente. Madame Arp dona l’opera Idol di Jean Arp come simbolo del Museo di Guelfo. Nel 1979 entra come protagonista nel romanzo La torre dell’Orologio di Franco Simongini. Esce il filmato nella rassegna televisiva “Artisti d’oggi” Guelfo e la torre dell’orologio con un testo di Giuliano Briganti e intervista di Sergio Pautasso, musiche Alvin Curran. Il Giornale Invisibile TIC (Diario di bordo biografico) diventa visibile ed esce in edizione d’arte: TIC di Guelfo, ovvero capricci a volo, Giorgio De Chirico, Guelfo e gli amici volanti, stampato a Roma da M. De Rossi, con la collaborazione di De Chirico, Arp, Dalì, Fazzini, Guidi, Kokoschka, Manzù, Mirò, Ray, Strazza, Turcato, poesie di Borges e altri. Al 1980 risalgono gli studi per un suo ritratto da parte di Riccardo Tommasi Ferroni. Angela Redini gli dedica un servizio televisivo: “Guelfo in bicicletta nei cortili barocchi di Roma”.

Nel 1983, Roberto Soldati realizza il film Guelfo, Tempo allo specchio che viene presentato al Festival del cinema di Salsomaggiore e dell’Aquila.

Dal 1983 alla morte nel 1997 a Roma, la sua biografia registra un’intensa attività pittorica come la messa in opera delle vetrate per la chiesa di San Giuseppe Lavoratore di Fabriano e molteplici mostre. Guelfo, in questi ultimi tempi, continua a dare tregua alle sue inquietudini nei viaggi attraverso l’Europa.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci