MONTEFIORE DELL’ASO– E’ stato un giorno importante perMONTEFIORE-ASO-CROCE VERDE-_restauro_lettura_gruppo_di_lavoro_autorità_mazzocconi Montefiore dell’Aso lo scorso 30 giugno! Alla presenza dei sindaci di Montefiore dell’Aso Achille Castelli, di Campofilone Ercole D’Ercoli e di Massignano Marino Mecozzi, insieme alle autorità religiose e al generoso imprenditore Renato Mazzocconi della IMAC S.p.A., in occasione dei festeggiamenti dei 20 anni della Croce Verde   è stata inaugurata una nuova ambulanza, voluta in memoria di Davide Mazzocconi, improvvisamente scomparso un anno fa.

Sempre nello stesso giorno, dopo l’inaugurazione di quel mezzo che tanto aiuto e possibilità di vita darà alla comunità locale e limitrofa, una bellissima lettiga ippotrainata del 1922 è stata “di nuovo inaugurata” dopo un restauro di tre mesi eseguito dalle maestranze montefiorane, la Falegnameria Cossignani e la Carrozzeria Alesi (insieme ad altri generosi di collaboratori coinvolti in vari ruoli) coordinati dall’Ing. Oronzo Mauro.

Nel 1922, in occasione di una lotteria, l’Associazione Donne Cattoliche (sezione di Montefiore dell’Aso), donò alla comunità dei Montefiorani quella lettiga oggi restaurata. Il costruttore della lettiga era la prestigiosa casa di «carrozzelle per malati e velocipedi per bambini» Alessandro Pierantoni di Bologna. Si trattò di un commessa importante, che segnalava il grande interesse ed impegno nel volere dotare Montefiore dell’Aso di materiale di qualità riconosciuta a livello nazionale. Presto superata da ambulanze a motore, la lettiga è stata depositata in una rimessa dell’antico Ospedale di Montefiore dell’Aso (prime notizie ai primi del 1300) fino ai giorni d’oggi (per forse più di 70 anni) quando si è deciso di procedere con la salvaguardia e valorizzazione di questo importante pezzo di storia dei trasporti sanitari. Un grazie della Croce Verde a Enrico Partenza per il servizio fotografico.

 

Annunci