You are currently browsing the daily archive for giugno 29, 2013.

OSIMO, CAPOTOSTI 50.38 SUI 400HS AL TROFEO MARCHE 9,14
 
OSIMO–Nell’undicesimo Trofeo Marche 9,14 di Osimo (Ancona), Meeting nazionale dedicato alle corse ad ostacoli, il miglior risultato arriva dai 400hs maschili. La gara-clou di questa edizione vede il successo del capolista italiano stagionale Leonardo Capotosti: il 24enne ternano delle Fiamme Gialle conferma il suo buon momento di forma e chiude in 50.38, nuovo record della manifestazione, a soli otto centesimi dal recente primato personale ottenuto negli Europei a squadre della scorsa settimana a Gateshead, in Gran Bretagna. Alle sue spalle si piazzano due atleti della categoria under 23: Nicolò Casale (Atl. Monza), 53.67, e Francesco Pellicani, recanatese del Cus Pisa Atletica Cascina, terzo in 54.20. La riunione, unica nel suo genere, prende il nome dalla distanza (di 9,14 metri) tra le dieci barriere dei 110 ostacoli, che vedono prevalere Carlo Giuseppe Redaelli (Atl. Riccardi Milano) in 14.10 spinto da un generoso vento di +2.7, davanti al cubano Yasel Lisme (Atl. 85 Faenza), 14.33, con il terzo posto per Luca Trgovcevic (Atl. Studentesca CaRiRi), 14.53, invece il recanatese Andrea Cocchi (Aeronautica) finisce sesto in 15.54. Tra gli juniores si impone Alessandro Faragona(La Fratellanza 1874 Modena) in 14.43 (+0.8) nei confronti di Simone Bais (Lagarina Crus Team), 14.75, e dell’atleta di casa Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche), 14.96, mentre il vicecampione italiano Davide De Marchi (Atl. Bergamo 1959 Creberg), dopo aver corso la batteria in 14.07 con vento regolare, viene squalificato in finale per aver danneggiato il trentino Bais. Al femminile nei 100hs si afferma nettamente Manuela Vellecco (N.Atl. Fanfulla Lodigiana) in 13.97 (+0.9) seguita da Alessandra Feudatari (Interflumina E’ Più Pomì), 14.19, e dalla forestale Flavia Arcioni, 14.64.
Non deludono le gare di velocità sulle distanze piane: infatti nei 100 femminili si migliora la junior Martina Piergallini (Sef Stamura Ancona) che coglie il primato personale in batteria con 11.96 (+1.0) e poi si aggiudica la finale in 12.09 (-0.8), appena due giorni dopo aver centrato il record regionale under 20 dei 200 metri con 24.38 a Fermo. Al maschile, vittoria e personal best in 10.70 (vento nullo) anche per la promessa Alberto Rontini (Atl. 85 Faenza), campione europeo juniores nel 2011 con la 4×400 azzurra, che precede lo junior Lorenzo Bilotti (Atl. Imola Sacmi Avis), secondo in 10.74, e il marchigiano Marco Vescovi (Atl. Avis Macerata), 11.03. Sui 400 ostacoli donne, primo posto di Sara Porfiri (Atl. Avis Macerata) in 1:06.14, con le vittorie nelle gare under 18 per Andrea Pacitto (Tecno Adriatletica Marche) con 14.85 (+3.0) sui 110hs, Genny Caporalini (Atl. Recanati) in 15.80 (+2.4) nei 100hs, Manuel De Iacovo (Fiamme Gialle Simoni/55.60) e Marina Giotto (Gs La Piave 2000) in 1:07.29 sui 400 ostacoli.
Il Trofeo Marche 9,14 premia quindi al femminile l’Atletica Avis Macerata e per la seconda volta consecutiva in campo maschile la Tecno Adriatletica Marche: si tratta della società nata dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Tecnolift e Collection Atletica Sambenedettese, con il contributo della Sacen Corridonia e proprio dell’Atletica Osimo che ha organizzato la manifestazione, nata nel 1978 e ripresa nel 2006 su iniziativa di Gino Falcetta, con l’impegno del Comune e del club locale del presidente Adriano Malatini.
In mattinata, sulla pista della Vescovara, è andato in scena il 9° Meeting Giovanile “Città di Osimo” con successo nella classifica generale a squadre per la Collection Atletica Sambenedettese, anche grazie al risultato del cadetto Loris Manojlovic che con 13.55 (+1.5) ha abbassato di un centesimo il primato regionale cadetti sui 100 ostacoli, togliendolo dopo quasi dieci anni a John Mark Nalocca (fu realizzato il 24 agosto 2003 a Montecassiano): adesso Manojlovic è al secondo posto nelle liste italiane under 16 della stagione.

Annunci

SAN SEVERINO MARCHE–Dopo l’annuncio, dato nei mesi scorsi, è arrivataMOSE' DI SEGNI100 l’edizione ebraica del libro “Mosé Di Segni, medico partigiano”, pubblicazione realizzata, nella versione originale, dall’Anpi e dal Comune di San Severino Marche ed edita dalla Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito, con il contributo della Comunità Montana. All’edizione ebraica, che segue fedelmente il testo italiano, è stata aggiunta una introduzione destinata a far conoscere e spiegare il significato della lotta partigiana nel Maceratese e il contributo della popolazione settempedana a questa lotta. Il libro rafforza la documentazione conservata nel Yad Vashem, il Museo dell’Olocausto, dove si parla del ruolo di San Severino Marche nella lotta di Liberazione e nella protezione degli ebrei e di altri perseguitati.

L’annuncio della traduzione della pubblicazione, contenente un prezioso manoscritto del dottor Mosè Di Segni, alcune ricerche ed altre notizie riprodotte e raccolte dal giornalista settempedano Luca Maria Cristini, era stata accolta con grande felicità in città. I contatti fra la famiglia Di Segni e San Severino Marche sono vivi e costanti. Ai figli del medico Mosè Di Segni, il rabbino capo di Roma Riccardo, il medico israeliano Elio, e la scrittrice Frida,  il Comune di San Severino Marche ha concesso, nel 2011, la cittadinanza onoraria.

La pubblicazione in ebraico intende conservare per i nostri figli e nipoti il ricordo degli avvenimenti nei quali è stata coinvolta la nostra famiglia durante la seconda guerra mondiale – spiega il professor Elio Di Segni – Inoltre, questa traduzione offre l`occasione di ricordare, conservare, insegnare e tramandare, il contributo di singole persone e di una intera popolazione che non solo non abbandonò la nostra famiglia e altri perseguitati ma ci accolse come compagni nella lotta contro il nazifascismo e per l’ideale di un futuro migliore. La pubblicazione in ebraico da` l`occasione di far conoscere al pubblico israeliano alcuni aspetti della seconda guerra mondiale nell`Italia centrale, un capitolo della storia non particolarmente conosciuto in Israele. Gli avvenimenti che seguirono la caduta del regime fascista il 25 luglio del 1943 furono la causa della fuga della nostra famiglia da Roma a Serripola, un frazione di San Severino Marche, alla fine del mese di settembre”. Nella stessa premessa al volume, Elio Di Segni ricorda ancora: “La conservazione del ricordo dei “dieci mesi di San Severino” ha una grande importanza dal punto di vista della memoria collettiva della popolazione locale. Questa conservazione non solo permette di mantenere il ricordo della lotta di Liberazione ma permette anche di comprendere e conservare i valori che ispirarono questa lotta. La pubblicazione di questo libro si inquadra nella crescente tendenza che si manifesta in tutto il mondo occidentale di conservare il ricordo degli avvenimenti della seconda guerra mondiale tanto di più quanto più va diminuendo il numero dei testimoni diretti di quegli eventi”.

Nella foto: la copertina della versione ebraica del libro “Mosè Di Segni, medico partigiano”

CIVITANOVALa Vis Civitanova, come da tradizione, haVIS-Festa2 chiuso l’attività stagionale della propria Scuola Calcio. Dirigenti, atleti e tesserati si sono ritrovati per i saluti finali e per ricordare Mattia Morresi, figlio del Vice presidente Giorgio, scomparso otto anni fa e ricordato con il Memorial, che ha visto affrontarsi una formazione classe ’87 e una classe ’97. Due a zero per i senior il risultato finale, con reti di Senigagliesi e Bolognesi. VIS-Festa3A seguire mini tornei per i giovani calciatori vissini e il commosso saluto a mister Antonio Serpilli che, dopo tredici anni di onorata attività, ha lasciato il proprio incarico per sopraggiunti motivi personali. A margine della merenda-cena offerta dal sodalizio civitanovese, il saluto del Presidente Paolo Biancucci e del Direttore Tecnico Leandro Vessella, VIS-festa4che hanno illustrato i programmi e le novità per la prossima stagione 2013-2014. Tra queste l’iniziativa “Porta un amico”, che riserverà vantaggi e sconti a tutti i giovani tesserati rossoblu, che nei prossimi giorni sarà illustrata nel dettaglio. Al termine della giornata di festa sono stati premiati gli atleti Selim Doci, Antonio Pantarenteria, Nello Palermo, Luca Gattini e Lorenzo Sparvoli.VIS-festa6

Intanto ha preso il via il Campus estivo guidato dall’allenatore professionista Marco Montresor, quest’anno in panchina con i Giovanissimi della Lazio e da Marco Miluzio, che ha preso parte all’ultimo campus dell’Hellas Verona.

Infine è ufficiale l’arrivo di Antonio Marziali in qualità di nuovo tecnico dei Giovanissimi. La società rossoblu ha trovato velocemente l’accordo con il tecnico civitanovese, che nell’ultima stagione ha guidato gli Allievi Cadetti dello United e ha sfiorato il successo al 3° Torneo Città di Tolentino, sconfitto in finale dalla Marina Picena. La Vis Civitanova ringrazia il tecnico Roberto Garbuglia per la serietà dimostrata nella stagione appena conclusa e gli augura le migliori fortune umane e professionali per il suo futuro.VIS-Festa1

 Queste le formazioni che si sono affrontate nel memorial “Mattia Morresi”:

Annata 1987: Di Marco, Albanesi, Squadroni, Filippi, Gaetani, Santori, Margiotta, Bolognesi, Sbrascini, Senigagliesi, De Santis. A disp: Gattafoni

Annata 1997: Doria, Mosca, Morbidoni, Garbuglia, Calvaresi, Rapagnani, Giri, Cantello, Morresi, Silla, Mancini

A disp: Moscetta, Cesetti

 

 

SANT’ELPIDIO A MARE–Un concerto per soprano, pianoforte e voce recitante dal titolo ‘Il salotto di D’Annunzio’ pensato e organizzato come una originale ‘conversazione salottiera’ inserita nell’affascinante scenografia offerta dall’interno della Basilica della Misericordia (Piazza Matteotti) in cui si esibiscono tre artisti d’eccezione: Clara Renzi (soprano), Maria Chiara Virgili (pianoforte), Francesco Trasatti (voce recitante): è quanto propone per domenica 30 giugno 2013 (ore 21,30) il programma di ‘eVenticinque’, ricco cartellone di appuntamenti musicali voluto e promosso dall’Associazione musicale ‘A.Vivaldi’ in occasione dei suoi 25 anni di fondazione.

Organizzato in collaborazione con Enrico Ricci pianoforti, il concerto è anche una conversazione che accompagnerà il pubblico ad un ascolto guidato intorno ad aspetti meno conosciuti, ma pur sempre affascinanti e curiosi della straordinaria figura di D’Annunzio. L’esecuzione di splendide arie da camera composte da Tosti, Alaleona, Debussy, Respighi, su liriche di D’Annunzio, si alternerà alla lettura di scritti del “vate” tratti dalla sua poetica, dai romanzi e dalle pubblicazioni giornalistiche. Sarà quasi come trascorrere una serata nel salotto culturale di D’Annunzio. L’ingresso è libero.

                                  Altri appuntamenti sempre promossi dall’Associazione Vivaldi:

  • il 1 luglio, Basilica della Misericordia, Saggio degli allievi della classe di pianoforte dell’insegnante Maria Chiara Virgili: concerto tutto al femminile in cui le giovani musiciste proporranno belle pagine della letturatura pianistica in un concerto dal titolo ‘Fogli d’album: celebri pagine pianistiche’. Le pianiste: Agnese Rossi, Michela Concetti, Cecilia Cannella, Chiara Ongaro, Francesca Viozzi, Veronica Torretti, Emma Potalivo, Matilde Pistagnesi, Benedetta Montelpare, Agnese Medori, Cecilia Tulli, Alessia Rulli.

Inizio ore 21,30. Ingresso libero.

  • il 4 luglio (tempo permettendo), ‘Chiedi chi erano i Beatles’, saggio spettacolo con le Rock Bands Musiquario a Casette d’Ete, nei giardini di Via Nenni. Le esibizioni saranno alternate da informazioni e curiosità sui Beatles di Raffaele Ciccaleni. Il concerto è organizzato in collaborazione con l’Associazione Genitori per Casette. Inizio ore 21,30.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci