VESPA-CHIC-7624LGCIVITANOVA–Oltre duecento vespisti hanno preso parte questa mattina al 2° RadunoVESPA CLUB CIVITANOVA 2013--VC-CIVITANOVA-23-GIUGNO1-214x300 Nazionale di Civitanova (su iniziativa del Vespa Club cittadino)  nella vasta Piazza XX Settembre, dando vita ad uno spettacolo di luci e colori, con tante persone in sella alla mitica due ruote italiana Piaggio. Molti gli esemplari d’epoca che fruiscono anche dell’apposito sconto su bollo ed assicurazione, giunte da tutte le Marche (Ancona, Fabriano, Fano, Recanati, Pagliare del Tronto)  ma anche da fuori regione. In particolare “tre iintrepidi” sono arrivati da Barletta (foto). Sono partiti alle prime luci del’alba (alle 5 del mattino) e sono arrivati inappuntabili, anche con un discreto anticipo rispetto allo start ufficiale. Hanno fatto 400 Km senza patemi, lungo la A/14, sono stati accolti con estrema cordialità da Simone, promotore della manifestazione (in maglia bianca nella foto). “A Barletta abbiamo un Club che l’anno passato contava 500 soci, adesso siamo scesi a 350 – ci hanno detto – perchè per la crisi le 70 euro di quota associativa (nel piccolo) si fanno sentire”. Da Fabriano, capitanato dal Presidente del Vespa Club, Giorgio D’Ancona, un altro drappello. “Abbiamo 113 iscritti e siamo venuti in rappresentanza – ci ha detto – tanta è lVESPA-COPPIA-7626LGa passione, nonostante a Fabriano in questi giorni è Festa per il Palio, comunque avremo il tempo per rientrare con tutta calma”. Da Santa Maria Nuova (Jesi)  Terenzio Palanca, barista per 45 anni, ora felicemente in pensione – come ci ha detto – per cui gira con la sua inconfondibile super dotata vespa (con tanto di radio VESPA CLUB-PARTENZA©EE-7633 LGrice-trasmittente), caricata su un automezzo giallo con tanto di carrello tutto pavesato di scritte, con dicitura della Protezione civile, di cui fa parte attivamente a Santa Maria Nuova. Fra i civitanovesi ad esempio Riccardo Ruggeri, il quale ci ha detto ha tirato fuori dal garage la sua vespetta quando la figlia Martina voleva lo scooter. E così insieme alla più piccola Francesca in tre presenti alla kermesse turistica. La partenza è stata spettacolare nella Piazza centrale, subito i vespisti hanno imboccato il Vialetto sud, per poi procedere in Viale Matteotti, di nuovo poi su Corso Umberto,  per poi approdare per l’aperitivo nel panoramico Ippodromo Mori, dove si è registrata un suggestiva “atmosfera country”, che ha lasciato di stucco tutti, marchigiani e non. Infine come ogni raduno alle 13 tutti a tavola a Civitanova Alta. E’ un classico lungo la nostra penisola.   VESPA CLUB BARLETTA-7592LG    VESPA-PARTITI©EE-7637LGVESPA- CLUB FABRIANO-FOTO©MILLEPAESI-7614LGVESPA-RECANATI-FOTO©MILLEPAESI-7609 copia

[http://www.youtube.com/watch?v=zjE0M87gsIs]