You are currently browsing the daily archive for giugno 19, 2013.

 

PESARO–Anche quest’anno, a partire dal 24 giugno avrà inizio l’operazione “Mare Sicuro 2013” promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera sin dal 1991. Durante tutta la stagione estiva la Guardia Costiera effettuerà giornalmente mirata attività di vigilanza con il fine di mantenere sempre alta la soglia della sicurezza in tutte quelle attività che coinvolgono il mare ed il litorale del nostro Paese.

Verrà messo in campo durante l’intera stagione estiva, per adoperarsi con professionalità e competenza in quello che è il delicato momento di maggior afflusso e più intenso sfruttamento della fascia costiera, il personale del Compartimento Marittimo di Pesaro composto da circa 100 militari, 3 motovedette, 4 battelli minori e una moto d’acqua.

Il raggio d’azione di questa complessa “operazione”, che coinvolge gli Uffici Marittimi di Pesaro, Fano, Gabicce Mare e Marotta, con un’estensione della costa di circa 42 Km dal torrente Tavollo al confine tra Gabicce Mare e Cattolica sino al Fiume Cesano tra Marotta-Mondolfo e Senigallia, sarà come di consueto ampio e diversificato, arrivando a comprendere: la pubblicizzazione agli utenti delle norme e del modo corretto per vivere il mare, in un continuum ideale con l’attività svolta lungo l’intero anno scolastico mediante incontri mirati con ragazzi delle scuole primarie e secondarie del territorio, organizzati per diffondere i cosiddetti “consigli utili” per bagnanti (www.guardiacostiera.it/maresicuro/it/ildecalogodelbagnante.cfm) e diportisti (www.guardiacostiera.it/maresicuro/it/sicurezzadellanavigazione.cfm); la vigilanza e la repressione dei comportamenti suscettibili di mettere a repentaglio la sicurezza della vita umana in mare, con particolare attenzione al rispetto delle fasce di navigazione, delle zone riservate alla balneazione e del corretto impiego di mezzi intrinsecamente pericolosi, quali moto d’acqua, kite-surf, gommoni volanti, water walking ball e similari; il controllo del rispetto degli assetti di sicurezza prescritti nelle aree date in concessione (in particolare negli stabilimenti balneari) e della presenza delle richieste dotazioni necessarie all’attività di salvamento; attento monitoraggio, in prosecuzione dell’attività già svolta durante tutto l’anno, degli scarichi presenti nel litorale e dei depuratori locali, ai fini della salvaguardia del patrimonio ambientale, naturale e paesaggistico. Alla luce delle recenti esperienze a livello locale e dei drammatici incidenti occorsi nel panorama nazionale nel corso della stagione balneare del 2012, sarà oggetto di particolare attenzione l’attività d’immersione subacquea, sensibilizzando gli appassionati locali sull’importanza di svolgere tale momento ricreativo con la dovuta preparazione e le cautele dettate dal buon senso, dalla perizia tecnica e dalle particolarità del caso.

La collaborazione ed il coordinamento con le altre forze di Polizia presenti, al fine di evitare indebite duplicazioni delle attività svolte, dannose per l’efficienza delle forze messe in campo e per il tempo “sottratto” ai diportisti, vedrà quest’anno un significativo quanto auspicato incremento: le Forze operanti sul mare, infatti, a seguito dei controlli di routine rilasceranno alle unità un attestato della verifica effettuata e un adesivo “ad hoc”.

Durante la scorsa stagione estiva l’operazione “Mare sicuro 2012” ha visto, lungo l’intero litorale marchigiano, ben 38 unità navali assistite e 112 persone tra bagnanti e diportisti soccorsi.

Il “bollino blu”, accuratamente applicato dall’utente in un punto ben visibile dell’unità, testimonierà l’avvenuto controllo e la riscontrata regolarità della documentazione, del versamento della tassa di possesso, dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza rinvenute a bordo.

 Per garantire l’accesso immediato al supporto ed a tutti gli strumenti utili approntati dalla Guardia Costiera, oltre alla presenza costante degli uomini in divisa bianca sul territorio, sono disponibili varie ulteriori possibilità: il numero blu “1530”, appositamente predisposto per le emergenze in mare, mediante il quale si fornisce un servizio completamente gratuito, attivo 24 ore su 24 in tutta Italia, per mettere istantaneamente in contatto chiunque si trovi in difficoltà con la Guardia Costiera Italiana, le fasce informative previste nella programmazione di RTL 102.5 Radio Guardia Costiera, radio istituzionale che diffonde periodicamente informazioni utili riguardanti la navigazione e trasmette quotidianamente il Notiziario della Guardia Costiera, specificamente dedicato alle attività operative del Corpo, nonché il supporto informatico fornito dal nostro sito internet, che costituisce una fonte cognitiva semplice, sempre attuale ed in costante aggiornamento (www.guardiacostiera.it).

 

 

Pesaro, 19 Giugno 2013

Annunci

Il Premio Frontino-Montefeltro 2013 ha i suoi vincitori

 

FRONTINO–Maria Luisa Spaziani è la vincitrice della trentaduesima edizione del Premio Nazionale di Cultura “Frontino-Montefeltro” per la sezione letteraria nazionale.

Il tributo “Tutte le poesie” dedicatole dai Meridiani Mondadori nel 2012 ha avuto il consenso della giuria di docenti universitari riunitasi ieri mattina nell’Aula Magna dell’Ateneo, alla presenza del Sindaco di Frontino Andrea Spagna.

Con il Rettore Stefano Pivato erano presenti Marco Cangiotti, Piergiorgio Grassi, Gastone Mosci e Anna Tonelli. La celebre poetessa torinese, più volte candidata al Premio Nobel, ritirerà il premio domenica 22 settembre 2013 a Frontino assieme ai vincitori delle altre sezioni. Per quella dedicata a Cultura e Scienze, i docenti Maria Balsamo, Gian Italo Bischi, Giorgio Calcagnini, Giancarlo Polidori ed Enrico Gamba hanno premiato il Gabinetto di Fisica dell’Università di Urbino, retto da Roberto Mantovani.

L’assegnazione del premio dedicato alla Cultura marchigiana ha visto un ampio dibattito tra i giurati (il rettore Pivato, Anna Cerboni Baiardi, Fabio Ciceroni, Gastone Mosci, Giorgio Nonni, Sergio Pretelli e Riccardo Paolo Uguccioni) a causa dell’estremo interesse per le diverse opere in lizza. L’ha spuntata “I conventi degli ordini mendicanti nel Montefeltro Medievale” (Firenze University Press 2012), curato da Cristiano Ceroni e Tommaso di Carpegna Falconieri. Vivo apprezzamento dei giurati hanno riscosso le opere “La flagellazione” (Petruzzi Editore 2012) di Andrea Aromatico, che svela nuovi misteri sulla celebre opera di Piero della Francesca, e “Il Duca” (Castelvecchi 2013), accurato romanzo storico di Pietro Gattari focalizzato sulla figura di Federico da Montefeltro, visto attraverso gli occhi del suo medico personale.

La sezione Personaggio ha visto premiare l’impegno nel volontariato nella figura di Silvio Cattarina, Presidente della Cooperativa “L’Imprevisto” di Pesaro, che da anni opera sul fronte del recupero dei tossicodipendenti nella memoria di don Franco Gaudiano.

Sarà poi il Comune di Frontino ad assegnare il premio “Antonio Mariani” per la sperimentazione scolastica, dedicato all’indimenticato sindaco di Frontino che nel lontano 1981 ebbe la fortunata idea di istituire il premio assieme a Carlo Bo.

<Anche quest’anno> ha affermato il Rettore Stefano Pivato <le opere, le istituzioni e i personaggi premiati contribuiranno a perpetuare e a rafforzare il prestigio di un premio che è ormai un appuntamento fisso nel calendario della cultura italiana>.

Per la cronaca ricordiamo – ai nostri lettori di Millepaesi – che Maria Luisa Spaziani è venuta anche a Civitanova, ormai 20 anni or sono, dove tenne una conferenza al Centro Civico di quartiere di San Marone, allora animato da Titti Bonfigli, oggi docente di lettere al Liceo.

P

MOTOVEDETTA CP 872-2013-0115PESARO–Nella tarda serata di ieri (18 giugno 2013) gli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro hanno svolto un’operazione di ricerca di una persona dispersa, della quale i familiari non avevano più notizie e temevano fosse in mare. L’emergenza è scattata alle ore 20:00, quando giungeva via telefono alla locale Guardia Costiera, tramite il Numero Blu Emergenze 1530, la segnalazione da parte di una cittadina che riferiva la scomparsa di una persona anziana, vista entrare in acqua all’altezza del Camping Marinella in località Fosso – Sejore e poi sparita. Prontamente la Guardia Costiera di Pesaro si attivava iniziando le ricerche via mare, inviando sul posto la dipendente Motovedetta S.A.R. CP 872, adibita al servizio di ricerca e salvataggio ed il gommone del dipendente Ufficio Circondariale Marittimo di Fano, che si trovava già in zona per altra attività di istituto, nonché provvedeva a chiedere l’ausilio delle autopattuglie della Polizia Municipale e della Questura per le verifiche a terra, nonché l’intervento degli assistenti bagnanti del litorale interessato. Alle ore 20:40 la persona di cui era stata segnalata la scomparsa veniva finalmente  ritrovata in un tratto di litorale più a nord, in direzione di Pesaro, in buone condizioni di salute, ma confusa e smarrita. Con l’occasione si raccomanda a tutti i fruitori della spiaggia e soprattutto anziani e  bambini, per evitare di trovarsi poi in serio pericolo per la propria vita, di non spingersi troppo al largo a nuotare e che, dopo una lunga esposizione al sole, bisogna entrare in acqua gradualmente. Si ricorda infine il Numero Blu 1530, messo a disposizione dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, mediante il quale si fornisce un servizio completamente gratuito, attivo 24 ore su 24 per segnalare le emergenze e richiedere aiuto in mare.

 

 

 

 

FRANCHELLUCCI-ANZIANI-8212PORTO SANT’ELPIDIO–Il neo Sindaco Nazareno Franchellucci è andato a far visita agli anziani di Porto Sant’Elpidio  che si sono recati ad Abano Terme, per salutare coloro che hanno aderito al soggiorno organizzato dall’Amministrazione Comunale.Martedì scorso, come consuetudine, il primo cittadino è arrivato ad Abano. Una visita annunciata e attesa da parte degli ospiti, che hanno organizzato un pranzo speciale e trascorso qualche ora di relax in sua compagnia. “Non sono voluto mancare a questo mio primo piccolo appuntamento istituzionale consolidato ormai da oltre 10 anni” – ha affermato il giovane Sindaco Franchellucci . “Per me è importante far sentire la vicinanza dell’amministrazione ai nostri anziani che mi  hanno raccontato i loro piccoli problemi quotidiani, ma anche parlato delle cose che funzionano, dei momenti di soddisfazione che li fanno sentire protagonisti”. Per pianificare il viaggio, l’amministrazione mette a disposizione gli uffici comunali. Vengono stilate convenzioni con gli alberghi (ogni partecipante paga poco più di 40 euro per una pensione completa), in modo da garantire il miglior servizio al costo più abbordabile. Il Comune mette a disposizione il pullman, per l’andata e il ritorno, e un volontario che resta alle terme con gli anziani e funge da riferimento per ogni necessità. La domenica gli elpidiensi arrivano in albergo e vengono immediatamente visitati, così da poter usufruire delle terme fin dal lunedì mattina, senza perdere ore preziose per la propria salute.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci