Da una ricerca effettuata, a Civitanova sono 2169 gli over 65 che risultano anagraficamente soli.

 

CIVITANOVA–L’Assessorato ai Servizi sociali del Comune, al fine di monitorare i bisogni del territorio e al fine di contrastare l’individualismo e la solitudine che colpiscono in particolar modo gli anziani, sta inviando in questi giorni, in via sperimentale, una lettera ai residenti partendo dal quartiere di Santa Maria Apparente, dove risiedono 169 anziani; seguirà Civitanova Alta dove ne risultano 242. L’iniziativa in una prima fase prevede la spedizione del modello allegato da compilare con i dati anagrafici e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, da consegnare entro il 15 luglio 2013 presso l’Ufficio Home care premium sito al piano terra di Palazzo Sforza (orario di apertura: lunedì 9-11; venerdì 8-14, martedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 19) o tramite fax al numero: 0733 822247.

Nella lettera che arriverà nelle case viene richiesta alle persone interessate anche la disponibilità ad essere contattate telefonicamente da un operatore per essere informate in maniera dettagliata del progetto.

Una volta effettuata l’analisi del bisogno – ha spiegato l’assessore Antonella Sglavo – scatterà l’attivazione di alcuni servizi, quali la consegna di  farmaci a domicilio, servizio di trasporto sociale e altre iniziative volte a ridurre la solitudine. Si tratta di un progetto nuovo, nel quale abbiamo coinvolto anche la Croce Verde per ogni necessità di trasporto e le associazioni di volontariato. L’iniziativa è importante, perché è pensata per le persone che vivono in solitudine e dà loro la possibilità di dichiarare la loro condizione e le loro necessità; in tal modo l’Amministrazione potrà attivarsi per intervenire e contrastare i disagi”.