“Ci sono due tipi strani davanti al supermercato”: bloccati con droga e taglierino

CIVITANOVA-“Ci sono due tipi strani davanti al Supermercato!”. E’ la voceCC-30-5-2013-droga e taglierino preoccupata di una donna che chiama, a due passi da un grosso supermercato a Civitanova. Il messaggio giunge nel tardo pomeriggio alla centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Civitanova Marche. Non è la prima volta che, in questi giorni, giungono chiamate dai cittadini di quella zona che, troppo spesso, segnalano situazioni di spaccio di droga che hanno portato già all’arresto di due civitanovesi e la denuncia di un magrebino. Ma due persone col casco da motociclista dinanzi ad un supermercato lasciava temere scenari diversi, specie perché si era intorno all’orario di chiusura serale delle attività, orario particolarmente sensibile a fenomeni predatori.

Immediato l’arrivo di due auto del Norm, comandato dal Luogotenente Stefano Pizzichini: una civetta del nucleo operativo e una gazzella del radiomobile. Alla vista dei Carabinieri i due, a bordo di uno scooter, incrociavano il vialone, ma vengono bloccati poco distante, nei pressi dell’Oratorio. Scatta il controllo e i due, entrambi italiani di Civitanova e Porto Potenza, vengono riconosciuti dai Carabinieri perché più volte controllati. Perquisiti, al civitanovese vengono rinvenute, in tasca, due dosi di eroina, mentre addosso al porto potentino  trovato un cutter. Rinvenute anche una boccetta di metadone, ritirata poco prima al vicino Sert e una siringa.

Entrambi  deferiti alla magistratura del capoluogo maceratese.

Prosegue, ormai senza sosta, l’attività di controllo, avviata dall’inizio del 2013 dai Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche, in materia antidroga nei quartieri delle cittadine della costa maceratese. Sono le chiamate ai Carabinieri che, spesso, smuovo le attività operative dell’Arma civitanovese, e fidelizzano molti cittadini che si vedono riscontrare le loro giuste preoccupazioni.

Come è accaduto in questo caso, la civitanovese che ha chiamato alla centrale operativa dell’Arma, dopo aver notato pure i carabinieri in azione, sulla base della sua richiesta, ha persino richiamato per ringraziare i militari che le avevano dato ascolto.

“L’Arma, pertanto, riconosce alla cittadinanza lo spirito di collaborazione e, doverosamente, ringrazia – sottolinea il Capitano Domenico Candelli – quanti ogni giorno chiamano al centralino della Compagnia di Via Carnia”.

 

Annunci