You are currently browsing the daily archive for Mag 28, 2013.

CIVITANOVA–Domenica 9 giugno 2013 momento clou della XXXIII Festa dellaSAN MARONE-FESTA6249 Comunità, presso la Parrocchia San Marone di Civitanova con S. Messa alle ore 10, lancio di palloncini ore 12, apertura stands gastronomici (ore 15), Finali e premiazioni XIX Torneo Primavera (ore 15-17), Musica dal vivo con il Gruppo Musicale La Nuova Stagione (ore 18,30), estrazione della lotteria pro-costruzione della nuova Chiesa (ore 22,30). Primo premo della lotteria un’auto Peugeot 107 a tre porte, dal secondo al 5 premio buono spesa rispettivamente di 300, 200, 150 e 100 euro. La Festa è già cominciata dal 20 maggio, con momenti liturgici ed il Cantamaggio (25). Il 31 maggio ci sarà il pellegrinaggio al Santuario di Santa Maria Apparente (ore 19).Il Primo Giugno in programma Vigor Fest all’Oratorio. Il 2 giugno Festa Corpus Domini. Il 7 giugno conferenza sul tema Educare oggi al Teatro Conti con Don Giovanni D’Andrea (salesiano), Laura Giombetti (Consigliere Nazionale Acr), Gualtiero Zanolini (scout). L’8 giugno Festa dei Nonni ore 19 e poi cena insieme. Il 9 giugno seconda edizione di Imparando Giocando. L’8-9 giugno esposizione di modellismo “Civitanova in miniatura” (all’Oratorio) dell’artista Betto Capozucca, detto Muffì.

Annunci

CIVITANOVA–Evento storico presso la piscina di Civitanova Marche con la disputa della Finale Regionale del Settore Propaganda svoltasi Domenica 19 maggio 2013 mattina e pomeriggio. 

 Su 104 atleti del settore propaganda iscritti alla società Il Grillo, 48 hanno avuto accesso alla finale regionale, 19 hanno conquistato almeno una medaglia e 6 hanno raggiunto l’accesso alla finale nazionale.

 Il Grillo Civitanova ha primeggiato fra le 24 le Società e i 344 atleti partecipanti. 

Tre atleti hanno conquistato il podio in 4 gare: 

  • Federico Micucci 2004          1° m.25 ostacoli, 1° m.50 dorso; 1° m.50 farfalla; 1° m.50 s.libero
  • Laura Ripari 2002 2° m.50 dorso; 1° m.50 rana; 1° m.50 farfalla; 1° m.50 s. libero
  • Marzia Illuminati 1999 2° m.50 dorso; 1° m.50 rana; 2° m.50 farfalla; 2° m.50 s. libero

Tre atleti hanno vinto tre medaglie: 

  • Lorenzo Ribichini 2000 1° m.50 dorso; 1° m.50 farfalla; 1° m.50 s. libero
  • Matteo Acciarrini 1999 1° m.50 dorso; 1° m.50 farfalla; 2° m.50 s. libero
  • Maria Carpineti 1999 3° m.50 dorso; 3° m.50 rana; 1°m. 50 s.libero

Quattro atleti hanno conquistato due podi

  • Elisa Cervellini 2005 2° m. 25 farfalla; 3° m.50 s. libero
  • Giulia Catini 2003 1° m. 50 trasporto torpedo; 2° m.50 nuoto ostacoli
  • Tommaso Cosci 2003 1° m. 50 trasporto torpedo; 3° m.25 nuoto ostacoli;
  • Sasha Sabbioni 2000 1° m.50 dorso; 1° m.50 s. libero

E infine nove atleti hanno conquistato un podio

  • Giulia Camerlengo 2002 3° m.50 s. libero
  • Lorenzo J. Gattafoni 2003 2° m. 50 ostacoli
  • Elisa Ercoli 2001 2° m.50 rana 
  • Emi Torresi 2003 2° m. 50 trasporto torpedo
  • Matteo Polimanti 2000 3° m.50 rana
  • Silvia Chiurchiù 2001 3° m.50 farfalla
  • Corinne Gattafoni 2003 3° m.50 s. libero
  • Niccolò Bruscantini 1999 3° m.50 s. libero
  • Giada Patrizi 2004 3° m.25 nuoto ostacoli

Risultato straordinario che premia il lavoro di molti anni di attività.

 GRILLO-PISCINA-ANTONELLA3530Accedono alla finale nazionale che si terrà a Chianciano dal 28 al 30 giugno Giulia Catini (farfalla, torpedo, 50 ostacoli), Tommaso Cosci (rana e m. 50 torpedo), Lorenzo Junior Gattafoni (dorso e 50 ostacoli), Federico Micucci (farfalla e 25 ostacoli), Giada Patrizi (Stile libero e 25 ostacoli) Emi Torresi ( stile libero e m. 50 torpedo).   

Complimenti allo staff tecnico composto da: Giovanni Collini, Daniela Corallini, Pamela Pasquali, Massimo Perugini e Giada Marabini. 

 Complimenti a tutti coloro che hanno avuto accesso alla finale: Davide Angeletti, Lorenzo Bertini, Leonardo Bertini, Linda Borraccetti, Luca Busilacchi, Flavio Clariond, Francesco Maria Corsetti, Maddalena Cudini, Valentina De Martino, Alessandro Di Giacomi, Tamara Fermani, Luca Gattini, Cristian Giacovelli, Federico Giannini, Samuel Girotti, Alessio Iommi, Giacomo Marignani, Giada Marinangeli, Manuel Mazzotta, Sofia Malappioni, Giada Mercanti, Rosa Pagano, Alessandro Polinesi, Laura Ripari, Gloria Scuffia, David Sgalla, Nicola Silenzi, Edoardo Sopranzi, Alessandro Vagnoni.  

ANCONA–E’ stato sottoscritto oggi l’accordo tra la Regione Marche e il Governo della Repubblica di San Marino per lo smaltimento e il recupero nel territorio regionale dei rifiuti speciali prodotti nella Repubblica di San Marino. L’accordo, firmato dall’assessore regionale all’Ambiente, Sandro Donati, entrerà in vigore solo dopo la ratifica dal parte del Consiglio regionale.

La Repubblica di San Marino ha già sottoscritto accordi con altre Regioni (Emilia Romagna e Lombardia); questo è finalizzato a consentire la movimentazione diretta dei rifiuti verso impianti marchigiani. Il quantitativo massimo dei rifiuti sarà di 3.100 tonnellate per i rifiuti speciali destinati allo smaltimento in discarica e di 5.000 tonnellate per quelli destinati al recupero di materia, previa procedura di notifica e di tutte le garanzie ambientali e finanziarie previste dalla disciplina comunitaria e nazionale.

Il quantitativo dei rifiuti è compatibile con le capacità di recupero e smaltimento del sistema impiantistico regionale, considerando anche il fatto che la situazione economica e il calo della produzione industriale e dei consumi sta determinando una contrazione dei rifiuti speciali prodotti nel nostro territorio.

Obiettivi dell’accordo: da un lato, consentire alle imprese marchigiane che sono in sofferenza per la complessiva crisi del sistema produttivo di avere ulteriori occasioni di lavoro nel rispetto di rigide regole ambientali, dall’altro, nell’interesse pubblico, avere le maggiori garanzie derivanti da un sistema rigoroso e collaudato di gestione della movimentazione di rifiuti speciali transfrontalieri del Regolamento CE n.1013/2006 che costituisce un’ampia garanzia di tracciabilità dei rifiuti medesimi. 

Cantiere di restauro delle matrici lignee originali delle xilografie di Adolfo De Carolis – Laboratorio in collaborazione con il Maestro Artigiano Restauratore Milko Morichetti | Polo Museale di San Francesco di Montefiore dell’Aso (AP)

MONTEFIORE DELL’ASO–Prosegue l’attività di valorizzazione dell’opera di Adolfo De Carolis attraverso il restauro conservativo delle matrici originali di molte xilografie del Maestro: in occasione della XI Infiorata del Corpus Domini e per il decennale dell’iniziativa “Voler bene all’Italia”, presso il Polo museale di San Francesco, è aperto il cantiere di restauro “Museo aperto per lavori” (10-13 17-20). Inoltre sarà possibile assistere al laboratorio durante tutte le domeniche di giugno (17-20) e tutti i sabato del mese di luglio (17-20)

Si tratta di un’occasione unica per ammirare per la prima volta l’ultima donazione fatta al Museo Adolfo De Carolis: una raccolta di oltre 100 legni xilograficiappartenente agli eredi di Donella De Carolis (prima figlia del maestro) e data in dono al Polo Museale di San Francesco e alla Comunità di Montefiore dell’Aso il 19 marzo 2011.

Si entra così nel vivo della materia che compone l’oggetto sottoposto a restauro; i visitatori potranno conoscere le cause del degrado, le modalità di indagine e di intervento assistendo alle operazioni di manutenzione dei legni (pulitura, consolidamento, verniciatura ecc…) con l’ausilio della strumentazione del restauratore (lente di ingrandimento, microscopio, ecc…).

L’obiettivo del cantiere di restauro è finalizzato a far conoscere la produzione artistica del maestro Adolfo De Carolis, per ricordare che la memoria può essere trasmessa a condizione di comprendere e rispettare non solo i valori estetici dell’opera d’arte ma anche la tecnica con la quale è realizzata.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Culturale Agheiro e dall’Am-ministrazione Comunale di Montefiore dell’Aso, in collaborazione con la rete museale Museipiceni e Artè Restauro.

Orari Polo museale di San Francesco dal 1 giugno 2013:

Sabato, domenica e festivi 10.00/13.00 | 17.00/20.00

Domenica 2 giugno in occasione della XI Infiorata del Corpus Domini 10.00/13.00 | 15.00/20.00

Orari apertura laboratorio: domeniche di giugno: 17.00/20.00 – sabati di luglio: 17.00/20.00

Possibilità di visite guidate su prenotazione (obbligatoria) : h 17.00 | h 18.30

L’ingresso al laboratorio è gratuito

Visita guidata al Polo museale € 3.50

Visita guidata al Polo museale e borgo di Montefiore dell’Aso: fino a 10 persone € 6.00 |da 11 persone € 5.00

Info e prenotazioni

Associazione Culturale Agheiro: 0734/938743 328/1775908

agheiro@gmail.com | montefiore@museipiceni.it

MACERATA–Quale sarà quest’anno “Il Comune più veloce della Provincia di Macerata”?  Lo si saprà domenica 2 giugno  2013, grazie alla manifestazione sportiva organizzata dalla Provincia di Macerata, in collaborazione con la Federazione Italiana di Atletica Leggera e con il Coni, proprio in concomitanza con la Giornata nazionale dello SportL’iniziativa, giunta alla seconda edizione, quest’anno si svolge a San Severino Marche, con inizio alle 15 in piazza del Popolo. Lo scopo è quello di promuovere l’attività motoria e sportiva fra i giovani e i giovanissimi, valorizzando la corsa anche e soprattutto come momento ludico e giocoso. Si avranno prove di velocità sulla distanza di 50 metri, suddivise in 4 gruppi per fasce di età, sia maschili sia femminili: 10, 11, 12 e 13 anni. 
La partecipazione alla gara avviene per rappresentative comunali ed è aperta, gratuitamente, a tutti i Comuni della provincia che possono aderire entro le ore 12 di venerdì 31 maggio, iscrivendo due ragazzi o ragazze per ciascuna fascia di età, per un totale massimo di 16 partecipanti. 
Al momento sono già 23 i Comuni iscritti ed altri stanno inoltrando domanda agli uffici dell’assessorato provinciale allo Sport, contattabili per ulteriori informazioni e la modulistica al numero 

Civitanova Calcio a 5, fusione con il Faro e collaborazione con la Vis Civitanova

CIVITANOVA–Il Civitanova Calcio a 5 sta ponendo le basi per il futuro. Dopo leMarco-Vagnarelli annunciate dimissioni del Presidente Mauro Grandicelli, sono proseguiti gli incontri con la Vis Civitanova in vista della stagione 2013-2014. Al termine delle varie riunioni, a cui hanno partecipato i dirigenti delle rispettive società, si è scelta la formula della collaborazione e non della fusione, che invece verrà effettuata con “Il Faro”, quest’anno in serie C2 e già in orbita Vis. Resta inteso che nome e titolo sportivo saranno salvati e si ricomincerà con la Prima Squadra maschile in serie B nazionale e la femminile in C regionale. A testimonianza del legame stretto che legherà l’Asd Civitanova alla Vis Civitanova, la congiunta decisione di accentrare in un’unica segreteria organizzativa le attività dei due sodalizi e la nomina di Paolo Biancucci, attuale numero uno della società vissina, in qualità di manager. Il futuro direttivo, che potrà essere ufficializzato solamente dal primo luglio, ha inoltre scelto il suo nuovo presidente: Andrea Palliani, quest’anno già dirigente della Vis, Divisione Calcio a 5 e del “Faro”. Ma non è solamente in ambito societario che il Civitanova Calcio a 5 si sta muovendo. Nell’ottica di programmazione della prossima stagione in serie B, dopo la scottante retrocessione nello scorso campionato, è stato trovato l’accordo con mister Marco Vagnarelli. Quest’ultimo, dopo aver vinto il campionato Under 21 con i rossoblù, è stato promosso in prima squadra e ricoprirà il doppio ruolo di Allenatore-Direttore Tecnico. Il mister ha già incontrato la nuova proprietà per discutere e programmare l’inserimento di nuove figure nello staff tecnico. Nello specifico Paolo Biancucci ha proposto l’adozione di un modello organizzativo improntato su quello già esistente alla Vis Civitanova, che negli ultimi tempi ha dimostrato di essere efficace e vincente. A tal proposito verranno presto inseriti un Preparatore dei Portieri, un Responsabile dell’Attività Motoria e alcuni tecnici qualificati alla guida delle varie formazioni giovanili. Soddisfatto e pronto a rituffarsi nell’avventura rossoblù Marco Vagnarelli (nella foto): “Sono molto felice che la nuova società abbia deciso di puntare su di me per la Prima Squadra. Con l’Under 21 abbiamo vinto un campionato nonostante, probabilmente, non eravamo la squadra più forte in assoluto. Ma siamo stati più bravi di tutti e abbiamo gioito con merito. Affronto questa nuova avventura con entusiasmo e voglia di riscatto, nella convinzione che si possa lavorare molto meglio rispetto alla scorsa stagione. C’è tanta amarezza per come il campionato scorso è terminato, mi sento pronto a dare inizio a questo nuovo corso del Civitanova Calcio a 5”.

CIVITANOVA–Una nota di ricerca diffusa da altro organo di polizia di un’auto  guidata pericolosamente nelle strade di Civitanova. La centrale operativa dei Carabinieri di Civitanova, interessata per il concorso nelle ricerche dai colleghi, ha agito in stretto coordinamento, predisponendo subito un posto di controllo in Corso Umberto I°. E puntuale è giunta, proveniente dal ponte sul Castellaro, l’Alfa 156 “ricercata”. La paletta dell’Arma l’ha bloccata. Alla guida un giovane civitanovese. Farfugliava e, dalla bocca, oltre ad emettere l’alito di chi ha bevuto, spruzzava sgradevoli nubi di saliva. Uno dei tanti incontri con chi ha alzato troppo il gomito, che i militari del radiomobile devono gestire con sangue freddo ed invito alla calma. Di etilometro, il conducente, non ne voleva sapere, neanche quando ha scoperto che il rifiuto di sottoporsi comporta comunque la denuncia e, persino, il sequestro del veicolo per la confisca.

Poco dopo, sempre di notte, un altro ubriaco al volante volteggiava follemente presso Largo Caradonna. Lo stridio dei pneumatici ha richiamato l’attenzione di alcuni passanti, che hanno avvertito il 112. La pattuglia del Radiomobile ha bloccato il veicolo, interrompendogli lo strampalato e curioso giro-girotondo. L’automobilista, un magrebino, guidava sotto l’effetto di alcool. Lo confermava l’etilometro in dotazione alla pattuglia: 1,33 g/l di alcool. Ritiro del documento e qualche contravvenzione per la condotta di guida spericolata.

 

Nomadi accampati alla Zona Industriale: intervengono i Carabinieri

CIVITANOVA–Da ieri mattina stavano occupando, con una decina di grossnomadii camper, alcune strade e spiazzi della zona industriale di Civitanova, temporeggiando nel lasciarla. Questa mattina (28 maggio 2013) pertanto molti cittadini, impiegati nelle numerose fabbriche, hanno segnalato al 112 che quei nomadi erano sempre lì, qualche centinaia di metri più lontano da dove erano stati controllati ieri, ma non accennavano a lasciare l’area.

Le pattuglie del 112 del radiomobile della compagnia di Civitanova Marche e della stazione di Civitanova Alta, hanno raggiunto il luogo dove si era insediata la carovana ed hanno identificato gli occupanti, effettuando anche accertamenti in banca dati. Quindi è stato avviato un istantaneo dialogo con le famiglie rom. Risolte alcune questioni che gli stessi sollevavano, come il momentaneo malfunzionamento di alcuni mezzi,  questi si impegnavano a lasciare l’area entro le 20. Le operazioni sono state seguite nel pomeriggio dai Vigili Urbani e, dopo il nuovo intervento delle pattuglie dell’Arma, la carovana composta da ben 15 camper e roulottes  ha lasciato la città in serata.

FRANCESCA SIGLISI-EE-3874CIVITANOVA–Ha fatto il bis in Rai, alla “Prova del Cuoco”, condotta dalla simpaticissima Antonella Clerici, la civitanovese Francesca Siglisi, che ha presentato la prima volta all’inizio di febbraio la “paradisiaca”, mentre questa volta le tipicità civitanovesi. La signora Francesca, è ormai disinvolta di fronte ai fornelli ed alle telecamere. E’ andata in  onda attorno mezzogiorno ieri e non poche persone l’hanno seguita da casa. La signora Francesca è originaria della Puglia (Terlizzi), ma vive a Civitanova ormai da una decina di anni. La trasmissione è andata in onda in diretta. Negli studi sulla Nomentana è stata accompagnata dal marito, Giovanni Vendola, inquadrato dai cameramen tra il pubblico, sorridente e gioviale com nella vita di tutti i giorni, ma ieri anche un po’ commosso, mentre la sua cuoca – naturalmente – se la tiene ben stretta, vista la sua simpatia e la sua abilità ai fornelli, per cui anche quando i tempi stringono non rischia certo di rimanere senza un qualche piatto davvero appetitoso in tavola nella realtà di ogni giorno. 

VEDERE NELL’ARTICOLO SUCCESSIVO DEL 29 MAGGIO 2013 LE FOTO DI FRANCESCA SIGLISI NEGLI STUDI RAI A ROMA

PESARO–Nella tarda serata di ieri si è svolta un’importante operazione di ricercaMOVEDETTA-PESARO-DSC_0096 e soccorso in mare, condotta e coordinata dagli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro. Ad ennesima controprova delle numerose insidie che si nascondono in mare, perfino nei giorni in cui le condizioni meteo-marine appaiono “ottimali” e tranquille, alle ore 22.45, a seguito di comunicazione radio pervenuta tramite VHF sul canale di soccorso, un diportista di circa 48 anni di età, a bordo di un gommone di circa 6,00 metri di lunghezza, segnalava alla sala operativa della Guardia Costiera di Pesaro di essere rimasto con il motore in avaria e alla deriva a circa 15 miglia (30 Km) dalla costa a Nord della piattaforma Basil.

Immediatamente, la sala operativa provvedeva ad inviare la dipendente unità specializzata per i soccorsi CP872,  ed a dirottare un’unità che si trovava in prossimità della zona di emergenza, intenta ad effettuare lavori di manutenzione presso le piattaforme.

Poco prima della mezzanotte, la motovedetta della Guardia Costiera, nonostante le difficoltà di comunicazione avute con il mezzo in avaria che era quasi al limite della portata radio VHF, e le condimeteo marine che nel frattempo erano peggiorate (onde alte circa 2 metri e vento che spirava a 20 nodi), riusciva ad intercettare l’unità con il soggetto in difficoltà ed a trarlo in salvo a bordo per il successivo trasporto presso il porto di Pesaro, mentre il Supply Vessel provvedeva a rimorchiare il gommone. 

Lo stesso malcapitato dichiarava agli uomini della Guardia Costiera di non aver bisogno di assistenza sanitaria.

Mentre venivano espletate le operazioni di soccorso, 2 persone si presentavano presso gli Uffici della Guardia Costiera per segnalare la scomparsa di un loro parente che alle ore 12:00, uscito in mare, non aveva fatto pervenire più alcuna notizia.

Il diportista soccorso dal personale della Guardia Costiera era proprio la persona di cui si stava per denunciare la scomparsa.

Si ricorda ai diportisti, prima di uscire in mare di controllare l’efficienza dei propri mezzi e delle proprie dotazioni di sicurezza, nonché prendere visione dei bollettini meteo sui siti specializzati ovvero presso le locali Autorità Marittime.

Si ricorda, inoltre, quale ulteriore mezzo per la richiesta di soccorso in mare l’ormai noto numero blu “1530”, messo a disposizione dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto,  mediante il quale si fornisce un servizio completamente gratuito, attivo 24 ore su 24 per segnalare emergenze e richiedere aiuto in mare.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci