FERMO– Il Presidente della Provincia di Fermo, Fabrizio Cesetti, ha inviato una

Il Presidente della Provincia di Fermo Cesetti

Il Presidente della Provincia di Fermo Cesetti

lettera al ministro per i Beni culturali, on. Massimo Bray, per chiedere che venga garantito il servizio della sede fermana dell’Archivio di Stato, in ordine al quale invece è stato revocato di recente un comando, il che logicamente rischia di compromettere la funzionalità del servizio invece estremamente utile per tutti i risvolti culturali e di ricerca. Di seguito riportiamo la lettera integrale inviata da Ceseti al ministro Bray.

“Egregio Signor Ministro, la presente fa riferimento alla corrispondenza intercorsa negli scorsi mesi tra il Direttore Generale del Servizio IV di codesto Ministero, Dott. Mario Guarany e l’Assessore alla Cultura ed ai Beni Culturali della Provincia di Fermo, Prof. Giuseppe Buondonno, in merito alla gravissima situazione in cui versa l’Archivio di Stato di Fermo; rispetto alla quale mi permetto, Sig. Ministro, di scriverLe per informarLa personalmente di quanto sta accadendo.

 Con nota prot. n.10054 del 14.03.13, nel prendere atto dell’annunciata revoca del comando della Dott.ssa Annunziata Vagnoni, impiegata presso l’Archivio di Stato di Fermo – una struttura già penalizzata dalla scarsità di risorse umane – l’Assessore alla Cultura di questa Provincia, manifestava la sua preoccupazione per il futuro di tale Istituto, che oltre a svolgere un ruolo essenziale per la ricerca e la conservazione della memoria storica del Fermano, si è sempre distinto per la vivacità dei rapporti con le Scuole e con le Università e che tenderebbe a diventare il polo principale di una costituenda rete provinciale di Archivi.

Pur avendo ricevuto dal Direttore Generale Mario Guarany una comunicazione (prot. 10857 del 21.03.13) che riaffermava la necessità di provvedere alla revoca del comando della Dott.ssa Vagnoni presso l’Archivio di Stato di Fermo, mi permetto – anche alla luce delle notizie apparse in data odierna sulla stampa locale, riguardo alla possibile chiusura del suddetto Archivio per carenza di personale – di interpellarla per riconsiderare la questione in oggetto, al fine di consentire la prosecuzione di attività importanti e l’erogazione di servizi fondamentali per il nostro territorio, attività fino ad ora svolte con estrema competenza da una Istituzione che, nell’attuale situazione, rischia di scomparire.

La invito, pertanto, Signor Ministro, ad adottare ogni provvedimento di Sua competenza affinché non si dia corso alla revoca del comando della Dott.ssa Annunziata Vagnoni e, quindi, per far sì che questo territorio possa ancora avvalersi del prezioso lavoro di ricerca scientifica e di promozione culturale operato dall’Archivio di Stato di Fermo. Cordiali saluti. Firmato: Il Presidente On. Avv. Fabrizio Cesetti”. 

Annunci