You are currently browsing the daily archive for maggio 22, 2013.

SERRAPETRONA–Non si finisce mai di conoscere ed approfondire la grande figura di EnricoLocadina Presentazione.indd Mattei, marchigiano fondatore dell’Eni, di cui nel 2012 è stata ricordata in tutta Italia la personalità e l’opera a 50 anni dalla tragica scomparsa. Rizzoli ha pubblicato anche un bel volume con tutti i discorsi più significativi di Mattei. Nelle Marche il giornalista Maurizio Verdenelli, che è stato già inviato de Il Messaggero, ha pensato bene di raccogliere l’opinione dei marchigiani che hanno conosciuto direttamente Mattei. Ne è scaturito un bel volume, che è stato presentato dall’autunno scorso in poi a Corridonia, Porto Recanati, Macerata, Matelica, San Severino. Ora è la volta di Serrapetrona, cui si affianca anche un volume di Accorinti, che è stato ad dell’Agip, che Mattei l’ha conosciuto direttamente e bene. L’incontro di Serrapetrona è stato programmato per sabato 25 maggio 2013 alle ore 17,30, dal Presidente della Comunità Montana Monti Azzurri Giampiero Feliciotti. Interverranno anche l’on. Ing. Francesco Merloni, Giuseppe Accorinti, Lucio Biagioni, Vincenzo Taffo e Maurizio Verdenelli.

Annunci

Presentazione Venerdì 24 maggio 2013 alla Biblioteca Comunale

ANCONA–Secondo, interessante appuntamento della rassegna “Il Maggio dei libri alla Benincasa”,NONNO SOCRATE-22-05-2013 Nonno Socrate organizzata dalla Biblioteca Comunale “Podesti”. Venerdì 24 maggio 2013 alle ore 17.30, presso lo Spazio incontri della Biblioteca Benincasa (entrata Piazza del Plebiscito, 33), Alberta Montanari presenta il suo volume “Una bambina in tempo di guerra” (Pendragon edizioni), romanzo autobiografico sulla sua infanzia trascorsa ad Ancona durante i bombardamenti della Seconda Guerra mondiale. All’iniziativa, patrocinata anche dalla Comunità Ebraica di Ancona, interverranno Ugo Ascoli, docente presso l’Università Politecnica delle Marche e Valerio Cuccaroni, critico letterario.

 

FERMONell’ambito del progetto “Conosci la Provincia”, gli alunni delle classi seconde A-B-C dell’Istituto Scolastico Comprensivo “Ugo Betti” di Fermo sono stati ricevuti presso la Sala Co

CESETTI-STUDENTI-2013.05.22 Visita ISC Ugo Betti 01nsiglio dal Presidente Fabrizio Cesetti e dal Segretario generale Fabrizio Annibali. Si è trattato di un incontro ricco di spunti di riflessione, aperto da una spiegazione del Presidente Cesetti sulla struttura de

ll’Ente, sugli organi di governo e sui servizi garantiti alla cittadinanza. “Conoscere da vicino questa Istituzione – ha rimarcato Cesetti – permette di prepararsi a diventare cittadini attivi e responsabili. Per quanto rigu

arda la Provincia di Fermo, questo tipo di incontri che, insieme al Presidente del Consiglio Luigi Marconi, abbiamo sempre stimolato coinvolgendo tutte le scuole del territorio, ci da la possibilità di far capire cosa facciamo, quali competenze abbiamo ed anche di confrontarci con le generazioni che domani saranno alla guida della nostra comunità”.Numerose le domande poste dagli studenti, a partire dai problemi occupazionali, dalla manutenzione ordinaria e straordinaria di strade, fiumi e scuole, dalle tematiche ambientali e, soprattutto, dalle funzioni svolte da Presidente, Giunta e Consiglio.

L’azienda marchigiana, partner tecnico del WBC,  fornisce la macchina ufficiale di gara.

BELFORTE DEL CHIENTI (MC), 22 Maggio 2013 –La Nuova Simonelli, l’azienda marchigianaNUOVA SIMONELLA-MACCHINA-MMFC0622 leader nel settore delle macchine professionali per caffè espresso è presente a Melbourne, in Australia, dove da giovedì 23 a domenica 26 maggio 2013 è in programma il 14° Campionato mondiale dei baristi. L’azienda di Belforte del Chienti, infatti, è partner tecnico del WBC e come tale è fornitrice in esclusiva delle macchine ufficiali di gara. Il concorso, che si svolge nell’ambito del “Melbourne International Coffee Expo”, vede ai blocchi di partenza 53 baristi in rappresentanza di altrettanti Paesi. Accanto a tutti loro c’è Nuova Simonelli, le cui macchine, per la loro alta tecnologia ed affidabilità sono state scelte dagli organizzatori del Campionato mondiale sin dall’edizione del 2009 svoltasi negli USA.
Dopo Atlanta, Londra, Bogotà e Vienna, anche a Melbourne il team Nuova Simonelli è quindi presente per offrire il massimo supporto a tutti i campioni nazionali impegnati a conquistare il titolo mondiale. Il miglior sostegno ai concorrenti è dato, comunque, dalle notevoli qualità tecniche della “Aurelia II Competizione”, equipaggiata con la innovativa tecnologia T3. La macchina, che per le sue potenzialità tecniche permette a tutti i concorrenti di ottenere prestazioni “da campioni”, aveva già fatto il suo debutto lo scorso anno al WBC di Vienna, con entusiastici giudizi da parte di tutti i baristi. A Melbourne la macchina si presenta in una versione rinnovata con un display TFT, che consente di controllare in tempo reale la temperatura dell’acqua di erogazione di ogni gruppo. Con la macchina ufficiale Nuova Simonelli ogni concorrente deve preparare 4 espressi, 4 cappuccini e 4 bevande originali ideate dallo stesso campione nazionale, nel rispetto degli standard previsti e nel tempo di 15 minuti. I giudici valutano ogni prestazione in base al gusto delle bevande servite, alla pulizia, alla creatività, all’abilità tecnica e, in generale, alla presentazione che verrà fatta dai concorrenti. 
A seguito della selezione di partenza, i migliori dodici baristi saranno ammessi alla semifinale, dalla quale saranno poi scelti i sei finalisti. Dalla successiva finale di domenica prossima (26 maggio) uscirà il nuovo Campione mondiale dei baristi al quale, come premio speciale, andrà una macchina per caffè Athena Leva della prestigiosa collezione di Victoria Arduino, prodotta da Nuova Simonelli. 

NOSTRA INTERVISTA CON LA DIRETTRICE DANIELA BOCCANERA

di GIULIANO FORANI

CIVITANOVA–Una scuola dinamica e all’avanguardia deve essere vicina agli alunni favorendo in loro

DANIELA BOCCANERA

DANIELA BOCCANERA

crescita, motivazione, interesse, curiosità, apprendimento. Secondo questi principi procede spedito l’Istituto Comprensivo di “Via Regina Elena” (Direttrice Daniela Boccanera), organizzando attività dove i protagonisti sono gli alunni, seguiti dal senso del dovere dei docenti. Nessun ordine di scuola è escluso, dalla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria, fino alla scuola secondaria Luigi Pirandello, si susseguono una serie di iniziative che vanno dallo sport, alla musica, all’educazione alla cittadinanza e alla costituzione, educazione alimentare, progetti di gemellaggio didattico con scuole italiane per progetti Clil, fortemente raccomandati dal Ministero dell’Istruzione, campionati internazionali studenteschi di matematica, in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano, promozione delle lingue straniere con esperti madre lingua tedesca e inglese. Non mancano collaborazioni con le Università di Macerata, Urbino, Camerino ed Ancona, nonché la Bocconi di Milano con professori e dottori di ricerca, i quali scelgono appositamente l’Istituto Comprensivo “Via Regina Elena” perché accogliente e dotato di un’avanzata tecnologia multimediale in ogni plesso dell’Istituto scolastico. Alla Direttrice Daniela Boccanera abbiamo rivolto alcune domande.

Siamo quasi alla fine dell’anno scolastico, potrebbe fare un bilancio del suo compito dirigenziale all’Istituto Comprensivo “Via Regina Elena”?

 “Sicuramente, ed è un bilancio molto positivo. L’Istituto comprensivo è nato giuridicamente il 1 settembre 2012 – conta 1.100 alunni, distribuiti in 10 plessi scolastici – e lo stiamo costruendo, giorno dopo giorno, insieme a tutti, docenti, genitori, alunni. Un gioco di squadra che sta dando i suoi frutti, con successi didattici che ci hanno visto al primo posto nelle attività proposte dal Ministero dell’Istruzione, dalle Associazioni presenti sul territorio e in particolare nel quartiere Fontespina”.

 • Di quali attività si tratta?

 “Siamo stati scelti quale scuola pilota per il progetto ministeriale “I Valori scendono in campo”, promosso dal Miur e dall’Anci con la collaborazione della Figc di Macerata e il suo presidente Guido Andrenelli. I bambini coinvolti sono gli alunni delle classi terze, quarte e quinte della scuole primarie di tutto l’Istituto, con il coordinamento dell’Ins. Augusta Monaldi. Un progetto di giornalino scolastico che vede coinvolti alunni della scuola primaria, insieme ai propri compagni più grandi della secondaria. Hanno costruito una redazione dove lavorano nel pomeriggio. I ragazzi della secondaria Luigi Pirandello sono protagonisti, fra le tante attività, dei Centri Sportivi Studenteschi, curati dalla Prof.ssa Anna Maria Cellini. Nelle giornate del 16-17 aprile 2013 la palestra Pirandello ha ospitato gli alunni della scuola secondaria di Montecosaro e la scuola secondaria dell’ISC “Giovanni XXIII” per un serie di appassionanti tornei di calcetto femminile e maschile. Lo sport, e non solo. Abbiamo voluto riprendere attività che intuiscano e avvertano i bisogni dell’utenza: progetti di insegnamento del latino, coordinati dalla Prof.ssa Barbara Petrucci, oppure corsi di recupero per quei studenti che hanno difficoltà o carenze nelle materie disciplinari, svolti dai docenti degli stessi alunni”.

Una scuola aperta, dunque?

Esattamente, abbiamo inteso modificare il significato di scuola solo del mattino, offrendo attività che vedono un ritorno degli allievi a scuola nel pomeriggio, pianificato, organizzato. Sono attività molto seguite dagli alunni, perché sono stati fortemente motivati. I nostri alunni hanno voglia di tornare a scuola nel pomeriggio. Per me e per i docenti è uno dei maggior successi. Credo che la scuola debba diventare “Centro di aggregazione giovanile”, dove si svolgono azioni motivanti, invoglianti per i ragazzi. In questa maniera si possono prevenire stati di disagio o devianza giovanile. In tal senso, infatti, ci poniamo come servizio pubblico rivolto al territorio, in collaborazione, ad esempio, anche con l’Oratorio del quartiere, nonché con le associazioni musicali presenti. Quest’ultime ci hanno permesso di organizzare una Junior Band dell’Istituto, un fiore all’occhiello cui tengo molto”.

 • Quali sono le risposte da parte dei genitori e degli alunni?

 “Fino a questo momento sono positive, è sufficiente considerare la partecipazione dei genitori alle diverse manifestazioni dei progetti Alimentazione e Vita, referente Prof.ssa Genziana Mazzarella, oppure alla cerimonia di premiazione degli alunni per i successi ottenuti nei Campionati studenteschi internazionali di matematica, in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano (coordinamento e preparazione della Prof.ssa Gilda Jenis). Da non dimenticare i rientri pomeridiani durante i quali i ragazzi fanno esperienze di teatro, curato dalle Prof.sse Licia Cecchini, Stefania D’Ettorre, Orietta Santarelli”.

 • La scuola è del territorio, ma i ragazzi sono proiettati oltre i confini delle aule scolastiche con i social network. La scuola come intende competere con l’affascinante mondo del cyberspace?

 “La ringrazio della domanda. Ha colto in pieno la nuova “sfida” della scuola, quella dei social network. Io le chiamo le nuove “agorà dei giovani”, nuove piazze dove i giovani di tutte le età s’incontrano e si scambiano interessi, opinioni, giochi e tanto altro ancora. La scuola non deve in assoluto trascurare e demonizzare questi nuovi luoghi d’incontro, piuttosto deve aiutare i ragazzi a servirsene nel modo giusto. Ed è proprio questo che noi intendiamo fare. Insieme, scuola e famiglia, hanno un ruolo di guida, una specie “di scorta personale” che accompagni i giovani di tutte le età, a volte in modo più fermo, in altre in maniera più distaccata, ma non per questo meno vigile. La scuola e la famiglia devono essere, a volte, all’antica…ovvero far sentire energicamente la propria voce e pretendere un corretto e doveroso rispetto da parte dei ragazzi”.

 • La scuola dell’infanzia quale ruolo assume nel percorso di crescita?

 “Le risposte sono di qualità: abbiamo voluto essere vicini alle famiglie e soprattutto a quelle mamme che lavorano, proponendo l’iscrizione e la frequenza dei bambini di due anni e mezzo fin da settembre. Non mancano progetti allettanti, quali ad esempio la musicoterapia per favorire in loro l’incontro con la musica”.

 • A quanto pare tutto positivo, nessun problema?

 “I problemi ci sono e devono essere risolti. Ho intrapreso un rapporto di collaborazione con l’Amministrazione Comunale per venire incontro all’esigenze dell’Istituto: è una scuola in crescita in un territorio – Fontespina – in espansione. Esiste un estremo bisogno di ampliare gli edifici scolastici, ad esempio quelli della Scuola dell’infanzia. Altre necessità riguardano gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici. Una questione importante attiene ai trasporti: occorre sostenere la cultura del trasporto urbano, organizzando e pianificando un servizio Scuolabus per il prossimo anno, anche per gli alunni della scuola dell’infanzia. La nostra scuola comprende sia il centro di Civitanova, i due plessi della scuola Primaria Dante Alighieri rappresenta, infatti, la scuola elementare storica di Civitanova Marche, come pure la scuola dell’infanzia A. Giuliani, sempre in via Regina Elena, dunque centro città. A questo si deve aggiungere le scuole di Fontespina (Infanzia “Collodi” e “Rodari”, Primaria San Giovanni Bosco e Don Milani, e secondaria Luigi Pirandello) e del quartiere Quattro Marine scuola dell’Infanzia “Bartolini”, che aspettano servizi per i quali i residenti pagano giustamente imposte dovute. Un territorio di quasi 12.000 abitanti che vogliono far sentire la propria voce ed io, come dirigente dell’Istituto, sono con loro in questa promozione del quartiere”.

TOLENTINO-La Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte ha riscosso successo al Salone del Libro di Torino, ospite prestigiosa dello stand della Regione Marche. Una presenza significativa, quella della Biennale, vista la portata culturale e innovativa della manifestazione in ambito sia regionale che internazionale, e vista anche la ricca produzione editoriale che l’ha sempre accompagnata durante i suoi 52 anni di storia. Per tracciare il viaggio dal 1961 ad oggi, infatti, sono stati esposti al grande pubblico i cataloghi della manifestazione e i libri pubblicati per approfondire i temi dell’umorismo nell’arte. I cataloghi delle ultime due edizioni, distribuiti gratuitamente a tutti gli appassionati, sono letteralmente andati a ruba e grande interesse si è manifestato anche per le produzioni saggistiche ad opera della Biennale. Moltissima la curiosità che circuita attorno alla manifestazione e alla nuova edizione, non solo tra la gente ma anche tra tutte le case editrici del settore dell’illustrazione e del fumetto. Il direttore artistico Evio Hermas Ercoli si è infatti diviso tra molti stand di case editrici, presentando la Biennale e la sua lunga storia artistica e la valenza filosofica del tema di quest’anno “O combatti, o scappi, (oppure ridi)” , sia presso i produttori di comics che di illustrazione e grafica.

MONTEFIORE DELL’ASOSi terrà sabato 25 maggio 2013 (dalle ore 9.30 alle ore 10.30) presso Science MuseoLAB di Montefiore dell’Aso (Scuola G. Talamonti) l’iniziativa L’esperienza di un giovane ingegnere italiano all’estero… tra energia nucleare e fuga di cervelli”.

Si tratta di un’intervista al Dr. Ing. Nicolas Cinosi dell’Imperial College di Londra, durante la quale lo stesso Cinosi, in video conferenza tra il Science MuseoLAB di Montefiore dell’Aso e l’Imperial College di Londra, parlerà della sua esperienza professionale. Ad intervistare l’Ingegner Cinosi vi sarà l’Ing. Mauro, entrambi compagni di studio presso la Facoltà d’Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche (ex Università di Ancona) a metà degli anni ‘90.

Il taglio dato all’intervista, incentrato sui temi delle ricerche sul nucleare condotte dall’Ing. Cinosi,  sarà volto a incuriosire e affascinare i giovani studenti, cosi da ispirarli nell’ auto-determinarsi verso un futuro interessante e basato su solidi valori culturali.

Infatti è luogo comune pensare che solo le grandi scuole o le blasonate Università sfornino menti brillanti e talentuose!  O meglio succede, e speriamo sempre più spesso, che anche le persone dei nostri borghi marchigiani supportate dalle scuole della zona, possano, grazie alla passione e alle proprie capacità, fare la propria strada, raggiungendo importanti obiettivi. E’ il caso del nostro  ingegnere Nicolas Cinosi che, nato e formatosi tra Abruzzo e Marche, sia poi divenuto professore e ricercatore presso il prestigioso Imperial College di Londra.

 

 

Nascosto dietro al palo con l’hascish: fermato dai Carabinieri verrà allontanato da Civitanova con il foglio di via obbligatorio.

CIVITANOVA–Ancora droga nei giardini di Via Verga a Civitanova Marche. Dopo il pusher civitanovese che  nei giorni scorsi stazionava in compagnia di un cucciolo di pastore tedesco, mentre spacciava eroina, questa volta uno straniero è incappato nella rete dei controlli dei Carabinieri di Civitanova nella medesima zona.AUTO-CC-159 CIVITANOVA

L’uomo è stato notato sempre lì, sempre al pomeriggio, quando i giardini coi giochi per bambini sono frequentati dai piccoli che frequentano le vicine scuole. In molti si sono stancati di vedere quelle scene così il tono delle persone che hanno chiamato la centrale operativa della Caserma “Piermanni” dei Carabinieri, cominciava ad essere piuttosto scocciato: “fate qualcosa” diceva una mamma che, tutti i giorni, accompagnava i propri piccoli notando, troppo spesso, “facce strane”. I Carabinieri sanno bene che la sicurezza partecipata – annota il Capitano Domenico Candelli – deve prendere proprio spunto dai bisogni delle persone, che chiedono “una mano” ed anche questa volta non si sono fatti attendere. Un paio di militari si sono appostati dietro ad un edificio, dove ci sono uffici comunali e si sono ben mescolati fra la gente che li frequenta. Hanno visto arrivare il presunto pusher che si appoggiava ad un grosso palo della corrente. Dietro a quel palo riusciva a manovrare con qualcosa fra le mani e, inevitabilmente, scattava il controllo da parte della gazzella del radiomobile civitanovese. Perquisito,  gli sono stati rinvenuti una decina di grammi di hascisch suddiviso in dosi. Si tratta di un magrebino senza fissa dimora che, oltre alla denuncia alla magistratura, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, verrà anche proposto per l’applicazione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Civitanova.

Nel corso dell’anno 2013 i Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche hanno avviato una decisa azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti. Grazie alle chiamate che, quasi tutti i giorni, giungono alla centrale operativa dell’Arma civitanovese, molti cittadini denunciano e consentono l’attuazione di attività operative di successo. Si tratta di gente semplice, spesso si  madri stanche, ma anche preoccupate che il triste fenomeno della droga possa minacciare i propri figli. E se dal 1° gennaio 2013 sono stati già sequestrati dai Carabinieri della costa maceratese circa 5 chili di hascisc, 2 etti di cocaina e altrettanti di eroina, il merito di questi sequestri è anche di tutti i cittadini coscienziosi che hanno preferito denunciare al 112 (numero unico europeo delle emergenze) dei Carabinieri, piuttosto che far finta di niente. L’Arma, pertanto, riconosce alla cittadinanza quel “fiuto” giusto e, doverosamente, ringrazia quanti ogni giorno chiamano al centralino della Compagnia di Via Carnia.

Fra gli arresti di quest’anno 2013 da ricordare quello a Capodanno di un marocchino fermato all’Hotel House con oltre 4 chili di hascisc e cocaina, nonchè quello di un pakistano con 100 grammi di eroina un mese fa nel condominio River Village, e un nigeriano con tre etti di marjiuana a due passi da un centro di aggregazione giovanile della cittadini rivierasca. A Civitanova,  a Fontespina a ridosso di campi di calcio, era stata arrestata una nonna pusher, a due passi dal SERT e dalla fermata del bus degli studenti un pusher di eroina, lo stesso poi riarrestato in Via Verga pochi giorni fa, mentre a Civitanova Alta, nei giardini, un altro spacciatore  nascondeva la droga nei prati frequentati dai ragazzi di un vicino istituto di istruzione.

 

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci