ANCONA–Il Consigliere regionale Angelo Sciapichetti (Pd) eletto nella provincia di Macerata ha presentato oggi una  mozione al Presidene dell’Assemblea Legislativa delle Marche sulla questione dei Salesiani di Macerata, che hanno preannunciato la chiusura della loro scuola, determinando apprensione in non poche famiglie con figli iscritti e potenziali futuri frequentanti. Di seguito il testo integrale della mozione.

                                                                           MOZIONE

                  Oggetto: Chiusura Istituto Salesiano di Macerata

Premesso

  • Che la notizia della chiusura dell’Istituto Salesiano di Macerata è piombata sulla città come un macigno, comunicata ai genitori dal Superiore della Circoscrizione salesiana dell’Italia Centrale Don Leonardo Mancini nel corso dell’assemblea tenutasi venerdì 17 maggio  2013 u.s.;

  • Che le severe vicissitudini economiche che in Italia da tempo investono la scuola e la scuola paritaria in modo speciale, rischiano di moltiplicare le difficoltà e spesso la chiusura di molte gloriose istituzioni che proprio per il loro servizio pubblico, a motivo della libera e carismatica proposta culturale e formativa, costituiscono un polo essenziale per l’esercizio del diritto di libertà di scelta educativa proprio della famiglia, sono un valore imprescindibile della società per una sana e feconda dialettica di progetti culturali ed educativi, costituiscono la storica testimonianza della possibile e feconda sintesi tra cultura, fede e vita evidenziata nella storia dell’Europa;

  • Che Ragione, Religione, Amorevolezza sono stati i cardini della esperienza pedagogica di D. Bosco e tali ancora vogliono essere le modalità della proposta educativa e della presenza nella scuola e nell’Oratorio Salesiani di Macerata;

  • Che proprio Don Bosco nel 1886 decise questa fondazione anche perché ammirato dalla insistenza e generosità dei cittadini maceratesi, il Beato M.Rua, suo successore la inaugurò nel 1900 e nel 1946 ebbe il riconoscimento come Ente Ecclesiastico Giuridicamente eretto con decreto a firma di Palmiro Togliatti – al tempo, Guardasigilli;

  • Che da sempre l’Opera ha costituito un sicuro riferimento culturale, civile e religioso per Macerata e anche per molti giovani convittori provenienti dalle regioni e dalle province limitrofe offrendo loro un eccellente servizio alle persone e alle famiglie;

  • Che l’Oratorio è polo educativo altrettanto fondamentale che insieme alla scuola costituisce l’Opera ed ospita i ragazzi dei vari gruppi Domenico Savio, Scout, Sermigo, Giovani Famiglie promuovendo il gioco e lo sport, l’amicizia, l’impegno sociale e il volontariato anche a livello internazionale, l’integrazione sociale e culturale, un servizio quotidiano di doposcuola, campi scuola invernali ed estivi, gruppi di orientamento alla scoperta del proprio progetto e vocazione, itinerari di crescita nella fede;

  • Che Il nuovo Centro Sportivo Don Bosco con i suoi nuovi e moderni impianti sportivi (campi) e la palestra, e il Teatro offrono ottimi spazi per favorire la pratica dello sport spontaneo e organizzato come pure la crescita culturale e sociale;

  • Che l’Istituto ospita anche la SCUOLA DI MUSICA Don Bosco che eroga corsi di musica e canto individuali e di gruppo che grazie anche all’insegnamento di valenti professionisti prepara gli alunni fino agli esami di conservatorio;

  • Che la scuola attualmente conta 164 iscritti e che il Comune di Macerata, nell’anno 2009, ha sopportato una pesante operazione urbanistica nella  zona, approvata, sulla base di una tacita intesa con i Salesiani stessi, di continuare a mantenere i corsi scolastici e i servizi per i ragazzi e le loro famiglie;

  • Che nel Dicembre 2012 i vertici dell’Istituto si erano impegnati in una nuova campagna di promozione della scuola, ( poi immotivatamente cancellata ), rinnovando gli spazi scolastici e annunciando il rilancio attraverso l’avvio di un Liceo sportivo;

Impegna

Il Presidente della Giunta Regionale delle Marche

 a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per promuovere l’attivazione urgente di un tavolo di trattativa con il Governo della Circoscrizione dell’Italia Centrale della quale fa parte l’Opera Salesiana di Macerata, per scongiurare la definitiva chiusura di una istituzione scolastica storica e di valore e al tempo stesso per conoscere dagli stessi responsabili salesiani quali siano le reali intenzioni in merito alle strutture di grande interesse sociale ed educativo che gravitano intorno alla scuola quali l’Oratorio, le rinnovate strutture sportive, il Cine-Teatro Don Bosco.

                  Ancona, 20 Maggio 2013       Angelo Sciapichetti

Annunci