You are currently browsing the daily archive for Mag 21, 2013.

Marcolini: “La Regione candida Urbino, la sua storia, i suoi figli migliori e quanti l’hanno vissuta ed amata, a Capitale della Cultura 2019”  • Appuntamento al teatro Sanzio, giovedì 23 maggio, per una presentazione-evento

 

ANCONA–“Ospitare la figura di uno fra i maggiori scrittori e poeti del Novecento come Paolo Volponi, coniugandola con la sua città per il rapporto umano, spirituale, ispirativo con essa intrattenuto, ha accresciuto il valore di questa pubblicazione”: così l’assessore alla Cultura, Pietro Marcolini, alla presentazione, nella sede regionale, del nuovo numero del periodico nostro lunedì, dedicato a Paolo Volponi e alla sua città, Urbino. “Dopo Lorenzo Lotto nel 2011, Giacomo Leopardi nel 2012, non credevamo fosse facile affiancare agli altri due numeri della nuova serie di nostro lunedì un monografico che fornisse lo stesso sguardo mentale e lo stesso respiro artistico – ha aggiunto l’assessore – Possiamo dire che anche quest’anno nostro lunedì ha vinto la sfida, così come è riuscito a segnare la distanza dai luoghi comuni che hanno riguardato spesso Urbino, città ducale, ideale, ma anche città normale, oltre la bellezza e la singolarità che la fanno unica”.

Francesco Scarabicchi, ideatore del periodico, ha specificato che nostro lunedì “proprio per guardare al rapporto tra l’autore e il luogo dov’è venuto al mondo, ha inteso dedicare a  Paolo Volponi e Urbino il numero 2 della nuova serie qualificando la congiunzione corsiva come ponte di collegamento esistenziale, civile, sociale, storico e artistico che coniuga le forme, i contenuti e gli stili, tra parola e sguardo, tra scrittura e pittura, per restare ad un “amore appassionato ed esclusivo” (Antonio Paolucci) di Volponi che troverà il suo culmine nella doppia donazione, tra il 1991 e il 2003, di diciannove dipinti alla Galleria nazionale delle Marche che ha sede in Palazzo Ducale”.

“La consapevolezza dei patrimoni di cui le Marche dispongono – ha sottolineato Marcolini – è motivazione per seguitare a sostenere e diffondere la coscienza del privilegio di cui disponiamo pur nella difficoltà del momento che attraversiamo. E’ con questo spirito che la Regione Marche candida Urbino, la sua storia, i suoi figli migliori e quanti l’hanno vissuta ed amata, a Capitale della Cultura 2019. Una sfida complessa, che vogliamo tentare, convinti del contenuto e non solo del contenitore che proponiamo. E Volponi è nei nostri pensieri non solo per averlo conosciuto personalmente ed aver con lui condiviso momenti ed aspetti della militanza politica, ma perché a lui nelle Marche si continua a dedicare un importante Premio Letterario annuale nella città “gemella” di Urbino, secondo quanto sosteneva Volponi, e cioè Fermo, e perché abbiamo voluto fonderlo in un prestigioso libro d’arte dal titolo L’Animale poetico con le incisioni immaginifiche e stagliate di un grande artista marchigiano come Valeriano Trubbiani”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Maria Clara Muci, Assessore alle Politiche Sociali e Bilancio del Comune di Urbino e Corrado Mariotti, presidente UBI Banca Popolare di Ancona.

Francesca Di Giorgio, Grafica e coordinatrice del nostro lunedì ha ricordato che una presentazione – evento si terrà giovedì prossimo, 23 Maggio 2013, alle ore 18.00 ad Urbino  al Ridotto del Teatro “Sanzio”.

 

Annunci

CIVITANOVA–Il Centro Culturale l’Arca di Civitanova (Presidente la Dottoressa

Al centro la Presidente del Centro culturale l'Arca Patrizia Brunellini con le Professorese Anna e Ester Canaletti nella Sala Multimediale civitanovese sede degli incontri arte e fede.

Al centro la Presidente del Centro culturale l’Arca Patrizia Brunellini con le Professorese Anna e Ester Canaletti nella Sala Multimediale civitanovese sede degli incontri arte e fede. Foto©Millepaesi

PatriziaPresentazione standard di PowerPoint Brunellini) propone un nuovo incontro  all’interno del ciclo “Fede e…” pensato quale contributo del centro culturale medesimo – attivo da decenni in città – per l’anno della fede.
 Dopo la rassegna cinematografica “Fede e Cinema” (che si è svolta di recente) ora è la volta di “Fede e Arte”:
 infatti il 31 Maggio 2013, alle ore 18, presso la Sala Multimediale Don Lino Ramini gli organizzatori hanno invitato come relatrice Suor Maria Gloria Riva, studiosa dell’arte e della Sacra Scrittura, appartenente alle Adoratrici perpetue del SS. Sacramento. Dal Febbraio del 2007  nella Diocesi di San Marino-Montefeltro  Suor Maria Gloria ha fondato una Comunità Monastica, che accanto all’Adorazione Perpetua si propone di educare lo sguardo alla Bellezza.
Titolo dell’incontro civitanovese è: “Nell’arte lo stupore di una Presenza”.

Le campionesse di scherma Giovanna Trillini ed Elisa Di Francisca per l’evento “Che bella fatica diventare…grandi!”

CAMERINO (21 maggio 2013) – E’ in programma a Camerino, per martedì 28 maggio 2013TRILLINI-DI FRANCISCA13fitness_scherma-LEGG-, TRILLINI-DI FRANCISCA-13_fitness_schermail convegno dal titolo “Che bella fatica diventare….grandi!”, promosso nell’ambito delle attività del corso di Laurea Unicam in Informazione Scientifica sul Farmaco e Scienze del Fitness e dei Prodotti della Salute (curriculum Scienze e Tecnologie del Fitness e dei prodotti della Salute). Protagoniste dell’evento, che si svolgerà nella Sala della Muta di Palazzo Ducale con inizio alle ore 10.00, saranno le campionesse mondiali ed olimpioniche della scherma Giovanna Trillini ed Elisa Di FranciscaGli argomenti trattati e l’altissima levatura e professionalità dei relatori sottolinea la Prof.ssa Rosita Gabbianelli, Responsabile del Corso di Laurea e promotrice dell’iniziativa – costituiscono motivo di estremo interesse per chiunque voglia approfondire queste tematiche e un’esperienza unica per gli studenti e gli sportivi che vorranno confrontarsi con professionisti del mondo dello sport il cui medagliere conta ben 63 trofei (28 d’oro, 13 d’argento, 17 di bronzo e 5 coppe del mondo) vinti nei giochi olimpici, nei mondiali e nelle gare europee”.

Dopo il saluto di benvenuto del Prof. Flavio Corradini, Magnifico Rettore Unicam, Sauro Vittori, Direttore della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute e Stefano Belardinelli, Presidente del CUS Camerino, interverranno: Annalisa Coltorti, Preparatrice Atletica del Club Scherma Jesi, della Federazione Nazionale Scherma e di Elisa di Francisca, che si occuperà di “Propriocettività, rapidità e reattività negli agonisti”, Giovanna Trillini che, nella sua relazione dal titolo “Da atleta a tecnico, sfruttare le proprie esperienze per la formazione di giovani atleti”, svilupperà la tematica tratta dalla eccezionale esperienza maturata in anni di attività agonistica, Elisa Di Francisca che descriverà la propria esperienza di olimpionica a Londra 2012 che l’ha portata a raggiungere il gradino più alto del podio. L’importanza della tecnica associata ad una appropriata alimentazione verrà affrontata dal medico dello Staff della Nazionale, Dr. Cesare Boria, che parlerà di “Alimentazione e sport nell’atleta professionista”. I lavori saranno moderati dalla Prof.ssa Rosita GabbianelliLa partecipazione all’evento per gli studenti Unicam prevede l’accreditamento di un Credito Formativo Universitario. Un CFU sarà, inoltre, assegnato agli studenti partecipanti che si iscriveranno al corso di laurea triennale.

CIVITANOVA–La prossima Lectura Dantis si terrà a Civitanova il 24 maggio 2013, alle ore 21.15,

GIORGIO ALBERTAZZI GRANDE ATTORE FIORENTINO FORMIDABILE DECLAMATORE DI DANTE E NON SOLO OVVIAMENTE. LA DANTESCA DI CIVITANOVA GLI HA CONSEGNATO LA TESSERA D'ONORE NUMERO UNO DELL'ASSOCIAZIONE

GIORGIO ALBERTAZZI GRANDE ATTORE FIORENTINO FORMIDABILE DECLAMATORE DI DANTE E NON SOLO, OVVIAMENTE. LA DANTESCA DI CIVITANOVA GLI HA CONSEGNATO LA TESSERA D’ONORE NUMERO UNO DELL’ASSOCIAZIONE

presso la Sala multimediale “Don Lino Ramini”, in via del Timone, a Civitanova Marche, a pochi passi dalla Chiesa di San Pietro, che si trova in Piazza XX Settembre. La Prof. Luisa De Luca, docente di lettere,  introdurrà il XIII Canto dell’Inferno, ovvero il canto di Pier delle Vigne. L’iniziativa, come è noto,  è promossa da qualche anno dall’Associazione Dantesca, di cui è Presidente il dott. Francesco Sagripanti. Attorno al nome del Padre Dante si sono ritrovate persone di ogni età e condizione sociale, per rileggere i passi più salienti della Divina Commedia, che non smette mai di sorprendere. I versi di Dante uniscono le persone al di là delle diversità di vedute, perchè il sommo va alla radice delle cose. Negli altri anni molto seguite le letture presso il Teatro Cecchetti o Biblioteca Comunale, per poi organizzare la kermesse estiva al Molo martello in notturna, sotto le feste di San Marone, patrono della città. Ricordiamo, infine, che unLECTURA DANTIS-PIER DELLE VIGNE- 24 maggio 2013, inferno canto XIII-LEGG paio di anni fa, quando venne al Teatro Rossini di Civitanova il grande attore Giorgio Albertazzi una delegazione dell’Associazone Dantesca civitanovese (presente anche il nostro Direttore di Millepaesi) consegnò all’insigne fiorentino la tessera d’onore numero uno. Albertazzi negli anni ottanta – lo ricordiamo – declamò con Anna Proclemer (scomparsa di recente) Dante nella Piazza del centro storico Rimini, suscitando grandi entusiasmi fra i giovani, la gente ed i turisti e vivi apprezzamenti  da parte della grande stampa quotidiana nazionale. La Dantesca di Civitanova, oltre alle Letture di Dante, promuove periodicamente anche gite nei luoghi significativi d’Italia, legati alla vita del poeta fiorentino e dei grandi italiani della storia.

 
 

Obiettivo cittadinanza attiva e responsabile La giustizia sociale protagonista a Penna San Giovanni

L'inaugurazione del Centro Giovani di Penna San Giovanni. In foto: il taglio del nastro ad opera del vice sindaco Giacomo Sufferini.

L’inaugurazione del Centro Giovani di Penna San Giovanni. In foto: il taglio del nastro ad opera del vice sindaco Giacomo Sufferini.

PENNA SAN GIOVANNI–Inizierà domani, mercoledí 22 maggio 2013, presso il Centro giovani di Penna San Giovanni un Laboratorio sulla giustizia sociale sviluppato dall’Associazione LumbeLumbe Onlus. Il percorso, articolato in tre incontri, offrirà spunti di riflessione sulla globalizzazione e sulla giustizia sociale, con una particolare attenzione al tema dei diritti dei minori stimolando una cittadinanza attiva e responsabile. Il laboratorio sarà caratterizzato dall’utilizzo della metodologia Scream, promossa dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO – Agenzia specializzata delle Nazioni Unite) e si concentrerà sul protagonismo giovanile e sull’utilizzo dell’arte come strumento di comunicazione e comprensione. 

L’incontro di domani si svolgerà dalle 16 alle 20, si continuerà poi Mercoledí 5 Maggio alla stessaMONTI AZZURRI-SAN GINESIO-DUE-0474 ora per concludere Domenica 16 giugno dalle 13 alle 19. L’iniziativa parte integrante del progetto “Giovani IN-Formazione”, promosso dall’Associazione giovanile “Comunità Attiva” con i Comuni di Monte San Martino e di Penna San Giovanni, è realizzata in collaborazione con l’Associazione Lumbe Lumbe Onlus e con il sostegno della Comunità Montana dei Monti Azzurri, della Provincia di Macerata e della Regione Marche. Il laboratorio è gratuito, rivolto a tutti i giovani del territorio ed è caratterizzato dall’alternarsi di momenti diversi, anche a carattere ludico. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza alla fine del percorso formativo. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni: consulta.montiazzurri@gmail.com.

POTENZA PICENAE’ stata  giustamente restaurata l’antica targa metallica del Touring Club Italiano ed

Nella foto da sx: Paolo Onofri, Paola Carestia, la signora Grandinetti, il Sindaco Sergio Paolucci, Beniamino Carestia e l'assessore Andrea Bovari.

Nella foto da sx: Paolo Onofri, Paola Carestia, la signora Grandinetti, il Sindaco Sergio Paolucci, Beniamino Carestia e l’assessore Andrea Bovari.

è stata quindi ricollocata presso Porta Marina, laddove si trovava originariamente, prima di essere rimossa. L’opera di restauro è stata condotta a titolo volontario da Beniamo Carestia, noto commerciante di Potenza Picena, nonchè valente artista e restauratore, unitamente alla figlia Paola, anch’ella restauratrice di professione, che si sono offerti di riportare la targa al suo aspetto originario. La targa del Touring, risalente agli inizi del Novecento, originariamente era collocata sulla Porta d’ingresso principale del centro storico, ovvero Porta Marina. In essa figurano varie indicazioni di carattere topografico, come le distanze del centro storico di Potenza Picena da Porto Potenza e con alcuni centri limitrofi (Macerata e Recanati). Inoltre viene specificata l’altitudine (237 metri sul livello del mare) e la presenza di servizi come le poste, il telegrafo, il telefono pubblico, la fermata degli autobus (omnibus di linea SAP). Prima della ristrutturazione, la targa risultava danneggiata e macchiata in più punti ed era stata rimossa dopo l’abbattimento di Porta Marina avvenuto nel 1950. “L’intervento di recupero di questo cimelio – ha sottolineato il Sindaco di Potenza Picena Sergio Paolucci – rientra nell’ambito della valorizzazione del nostro patrimonio storico. Ringraziamo Beniamino e Paola Carestia per il loro gesto da portare da esempio a tutta la comunità, e Paolo Onofri per aver ancora una volta promosso un’attività a favore del recupero di un pezzo di storia potentina”. Beniamo Carestia e la figlia Paola dedicano il restauro della targa del Touring Club a Bruno Grandinetti, zio di Beniamino, in ricordo del decimo anniversario della scomparsa dell’amato fotografo, nonché uomo di profonda cultura. Alla sobria cerimonia nel corso della quale è stata scoperta la targa sono stati presenti il Sindaco Sergio Paolucci, l’Assessore Andrea Bovari, Beniamino e Paola Carestia, Paolo Onofri e la signora Grandinetti.

 

 

CIVITANOVA–”Le dichiarazioni del sindaco di Civitanova Claudio Tommaso Corvatta sul consuntivo 2012 impongono una riflessione alla luce soprattutto delle dichiarazioni sui “finti” debiti lasciati dalla precedente amministrazione e usate come alibi per tartassare i cittadini con l’IMU, nonostante la difficile situazione economica imporrebbe maggior attenzione da parte di chi amministra”. Lo sostiene l’ex-sindaco Massimo Mobili. “Il Sindaco e la maggioranza hanno dichiarato che il rendiconto del 2011 era la manifestazione della mala gestione passata e che l’avanzo pari a 2.156.346 euro, era solo virtuale in quanto gran parte vincolato eccetto che per 163.028 euro. Nel 2012 sempre Corvatta, magnifica invece la sua ottima amministrazione per aver conseguito un avanzo pari a 2.960.889, ma con soli 1.987 euro di somme non vincolate, è conseguente quindi che in uno dei due casi non si dice come stanno le cose. In secondo luogo l’esaltazione della riduzione del debito da 63.307.000 a 59.458.000 euro deve essere analizzata e bisogna precisare che questa è avvenuta per scadenze di mutui, per riduzione imposte dalla legge, ma soprattutto perchè si è scelta la strada del non investire, come per il Sottopasso di via Einaudi o per gli ascensori di Civitanova Alta. Purtroppo Corvatta, pensando alla sua “decrescita felice”, considera che le nuove scuole, gli asili, il Corso, il Lungomare sud e le palestre, realizzate dal centro destra, siano solo debiti e non investimenti in capitale e servizi per la città. Il risultato di questo modo di pensare è sotto gli occhi di tutti: mentre le strade sono un colabrodo le opere finanziate ferme, di quelle nuove nemmeno l’ombra ed il lavoro manca, la città perde la sua capacità attrattiva. La pubblica amministrazione deve fare la sua parte nel creare lavoro in settori fondamentali per l’economia – conclude Mobili – soprattutto un Comune come Civitanova che ha i conti in ordine, la capacità di mutuare e la possibilità di investire anche con questo rigidissimo patto di stabilità”.

 

ANCONA–Visita al cantiere della Galleria del Risorgimento, questa mattina martedì 21 maggio 2013,GALLERIA RISORGIMENTO-AN-21-05-2013 Sopralluogo lavori Galleria Corona 022 del Commissario straordinario del Comune, Antonio Corona, accompagnato dal direttore generale, Caterina Grechi, dall’ingegnere capo del Comune, Luciano Lucchetti, dal progettista dell’opera, ing. Giovanni Tripoli e dal titolare della ditta che esegue i lavori, Luigi Fabri. Corona si è informato sull’andamento dei lavori, avviati all’inizio del mese di aprile, e in linea con i tempi di esecuzione previsti. Nei giorni scorsi è stato firmato il contratto relativo allo stato di avanzamento dei lavori ed emessi i certificati di pagamento da parte dell’Amministrazione comunale. Terminate le iniezioni di contatto nella volta, gli operai stanno procedendo ad effettuare le microcuciture per riparare le lesioni riscontrate e stanno predisponendo l’inserimento delle centine (oltre la settantina) che arriveranno nei prossimi giorni e che, una volta assemblate, andranno a costituire l’intelaiatura di sostegno della parte del tunnel dove si sta effettuando l’intervento. GALLERIA RISORGIMENTO-21-05-2013 Sopralluogo lavori Galleria Corona 011Anche l’imbocco della galleria verrà rinforzato praticando una serie di fori per drenare l’umidità.

 

PORTO POTENZA PICENASi concluderà il prossimo venerdì 24  maggio 2013 la sesta edizione del progetto “Scuola multimediale di protezione civile”, promosso dal Dipartimento della Protezione Civile, con le giornate esercitative che vedranno coinvolte diverse classi e insegnanti in cinque Regioni italiane: Abruzzo, Basilicata, Puglia , Sardegna e  la Regione Marche con  5 diversi istituti scolastici, uno per ciascuna provincia, tra i quali l’Istituto Comprensivo “ R. Sanzio “ di Porto Potenza Picena. Sono circa 250  gli alunni, di IV e V primaria  e di I della scuola secondaria di I grado, che durante tutto l’anno scolastico hanno “navigato” attraverso “l’arcipelago dei rischi” d’Italia: hanno scoperto terremoti, vulcani, alluvioni, maremoti, ma anche i rischi provocati dall’attività umana − industriale, ambientale, incendi boschivi; hanno imparato i comportamenti da adottare per proteggersi in caso di pericolo e conosciuto il funzionamento del sistema di protezione civile. Il progetto “scuola multimediale”, attraverso un approccio ludico, consente alle classi aderenti al progetto – spiega il Dirigente scolastico Enrico Lamanna – di esplorare, con la guida degli insegnanti, contenuti didattici messi a punto dagli esperti del Dipartimento della Protezione Civile attraverso una piattaforma multimediale e con la collaborazione della Protezione Civile della regione Marche. Il percorso formativo svolto durante l’anno si conclude ora,  con la giornata esercitativa sul rischio  che maggiormente interessa il nostro  territorio, quello sismico. Gli alunni delle classi coinvolte parteciperanno in modo diretto alla simulazione di attività determinate sulla base di scenari esercitativi elaborati d’intesa con le Direzioni Regionali di Protezione Civile e con il diretto coinvolgimento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale dello Stato, delle Forze dell’Ordine, del volontariato, del soccorso sanitario e delle strutture locali di protezione civile. All’esercitazione  sarà presente un rappresentante del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, che consegnerà  alla scuola una targa e agli alunni un attestato di partecipazione.

La giornata di esercitazione, che si svolgerà dalle ore 9,00 alle ore 12,00 in Piazza Douhet a Porto Potenza Picena, sarà, inoltre, aperta alla cittadinanza, diventando così occasione di sensibilizzazione in materia di protezione civile, rendendo i ragazzi protagonisti della diffusione di una cultura del rischio non solo nelle loro famiglie ma anche rispetto alla propria comunità.Sarà organizzato nella mattinata un punto di ristoro con acqua minerale  e merendine, offerto dall’IPER  di Civitanova Marche.

 

 

ANCONA–Il Consigliere regionale Angelo Sciapichetti (Pd) eletto nella provincia di Macerata ha presentato oggi una  mozione al Presidene dell’Assemblea Legislativa delle Marche sulla questione dei Salesiani di Macerata, che hanno preannunciato la chiusura della loro scuola, determinando apprensione in non poche famiglie con figli iscritti e potenziali futuri frequentanti. Di seguito il testo integrale della mozione.

                                                                           MOZIONE

                  Oggetto: Chiusura Istituto Salesiano di Macerata

Premesso

  • Che la notizia della chiusura dell’Istituto Salesiano di Macerata è piombata sulla città come un macigno, comunicata ai genitori dal Superiore della Circoscrizione salesiana dell’Italia Centrale Don Leonardo Mancini nel corso dell’assemblea tenutasi venerdì 17 maggio  2013 u.s.;

  • Che le severe vicissitudini economiche che in Italia da tempo investono la scuola e la scuola paritaria in modo speciale, rischiano di moltiplicare le difficoltà e spesso la chiusura di molte gloriose istituzioni che proprio per il loro servizio pubblico, a motivo della libera e carismatica proposta culturale e formativa, costituiscono un polo essenziale per l’esercizio del diritto di libertà di scelta educativa proprio della famiglia, sono un valore imprescindibile della società per una sana e feconda dialettica di progetti culturali ed educativi, costituiscono la storica testimonianza della possibile e feconda sintesi tra cultura, fede e vita evidenziata nella storia dell’Europa;

  • Che Ragione, Religione, Amorevolezza sono stati i cardini della esperienza pedagogica di D. Bosco e tali ancora vogliono essere le modalità della proposta educativa e della presenza nella scuola e nell’Oratorio Salesiani di Macerata;

  • Che proprio Don Bosco nel 1886 decise questa fondazione anche perché ammirato dalla insistenza e generosità dei cittadini maceratesi, il Beato M.Rua, suo successore la inaugurò nel 1900 e nel 1946 ebbe il riconoscimento come Ente Ecclesiastico Giuridicamente eretto con decreto a firma di Palmiro Togliatti – al tempo, Guardasigilli;

  • Che da sempre l’Opera ha costituito un sicuro riferimento culturale, civile e religioso per Macerata e anche per molti giovani convittori provenienti dalle regioni e dalle province limitrofe offrendo loro un eccellente servizio alle persone e alle famiglie;

  • Che l’Oratorio è polo educativo altrettanto fondamentale che insieme alla scuola costituisce l’Opera ed ospita i ragazzi dei vari gruppi Domenico Savio, Scout, Sermigo, Giovani Famiglie promuovendo il gioco e lo sport, l’amicizia, l’impegno sociale e il volontariato anche a livello internazionale, l’integrazione sociale e culturale, un servizio quotidiano di doposcuola, campi scuola invernali ed estivi, gruppi di orientamento alla scoperta del proprio progetto e vocazione, itinerari di crescita nella fede;

  • Che Il nuovo Centro Sportivo Don Bosco con i suoi nuovi e moderni impianti sportivi (campi) e la palestra, e il Teatro offrono ottimi spazi per favorire la pratica dello sport spontaneo e organizzato come pure la crescita culturale e sociale;

  • Che l’Istituto ospita anche la SCUOLA DI MUSICA Don Bosco che eroga corsi di musica e canto individuali e di gruppo che grazie anche all’insegnamento di valenti professionisti prepara gli alunni fino agli esami di conservatorio;

  • Che la scuola attualmente conta 164 iscritti e che il Comune di Macerata, nell’anno 2009, ha sopportato una pesante operazione urbanistica nella  zona, approvata, sulla base di una tacita intesa con i Salesiani stessi, di continuare a mantenere i corsi scolastici e i servizi per i ragazzi e le loro famiglie;

  • Che nel Dicembre 2012 i vertici dell’Istituto si erano impegnati in una nuova campagna di promozione della scuola, ( poi immotivatamente cancellata ), rinnovando gli spazi scolastici e annunciando il rilancio attraverso l’avvio di un Liceo sportivo;

Impegna

Il Presidente della Giunta Regionale delle Marche

 a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per promuovere l’attivazione urgente di un tavolo di trattativa con il Governo della Circoscrizione dell’Italia Centrale della quale fa parte l’Opera Salesiana di Macerata, per scongiurare la definitiva chiusura di una istituzione scolastica storica e di valore e al tempo stesso per conoscere dagli stessi responsabili salesiani quali siano le reali intenzioni in merito alle strutture di grande interesse sociale ed educativo che gravitano intorno alla scuola quali l’Oratorio, le rinnovate strutture sportive, il Cine-Teatro Don Bosco.

                  Ancona, 20 Maggio 2013       Angelo Sciapichetti

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci