You are currently browsing the daily archive for Mag 9, 2013.

TOLENTINO–La Federazione Italiana Pallacanestro ha assegnato all’ASD Basket Tolentino l’organizzazione del Concentramento U17 d’Eccellenza Nazionale Maschile di basket nella Città di Tolentino, nei giorni 10-11-12 maggio 2013. Questa manifestazione ha lo specifico obiettivo di promozione dello sport in generale e del basket in particolare presso le giovani generazioni. L’iniziativa prevede il soggiorno a Tolentino di otto squadre provenienti da varie parti d’Italia, ciò costituendo motivo di interesse per la promozione del movimento sportivo tolentinate nel suo complesso e ovviamente per la promozione turistica di Tolentino. L’amministrazione comunale ha concesso il proprio patrocinio, otto targhe per le premiazioni e l’uso del palasport. L’auspicio è che gli studenti dell’I.I.S. “Filelfo” possano comunque assistere alle attività di allenamento delle squadre e alle gare, in quanto la manifestazione ha lo specifico obiettivo di promozione del basket presso i giovani.

 

Annunci

TOLENTINO–Con propria Deliberazione il Consiglio Comunale di Tolentino ha conferito la cittadinanza onoraria: a Tara Gandhi per la sua opera prestata in tutto il mondo, in favore della pace, della fratellanza tra i popoli, del ripudio di ogni violenza, dell’amore e del rispetto verso gli uomini e verso la natura; a Mario Pianesi, impegnato da decenni in attività anche internazionale di supporto e sostegno a popolazioni in difficoltà, premiato dal Presidente della Repubblica per la sua opera. La cerimonia di consegna di queste due cittadinanze onorarie si terrà sabato 11 maggio 2013, alle ore 10.00, all’Abbadia di Fiastra, alla quale interverranno, oltre al Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi, anche il Sindaco di Corridonia Nelia Calvigioni che ha, analogamente concesso le cittadinanze onorarie alla Gandhi e Pianesi, nonchè a diverse autorità locali.

L’evento è promosso, oltre che dal Comune di Tolentino, dalla Provincia di Macerata, dalla Città di Corridonia, da Please Sound Diritti per tutti onlus e da UPM Un Punto Macrobiotico.

Inoltre, il Comune di Tolentino, in collaborazione e con il supporto organizzativo ed il sostegno delle Associazioni “Please Sound for India” e UPM Un Punto Macrobiotico promuove domenica 12 maggio 2013, al Castello della Rancia, una serie di eventi collaterali, in onore degli insigniti della cittadinanza onoraria. Il programma prevede alle ore 16.00 laboratori per bambini e ragazzi, a cura della Ludoteca regionale Riù del Circolo “Il Pettirosso” Legambiente, alle ore 17.30 l’incontro con Tara Gandhi e Mario Pianesi coordinato da Maurizio Verdenelli e alle ore 19.00 un rinfresco gentilmente offerto dall’Associazione UPM Un Punto Macrobiotico. Saranno presenti le Associazioni locali impegnate nel sostegno alle popolazioni svantaggiate dell’India.

 

PESARO–Lunedì 13 maggio 2013, nella Sala Rossa del Comune di Pesaro, alle ore 11, si svolgerà una conferenza stampa di presentazione del Servizio sperimentale di assistenza domiciliare ostetrica per le neo mamme, alla prima gravidanza (e residenti nel territorio comunale), che verrà garantito a tutte le neo mamme titolari della Carta Bimbi. Il servizio, realizzato in collaborazione con l’Asur Area Vasta n.1, rientra nelle azioni del “Progetto Carta Bimbi”, attivato a maggio 2012 e rivolto a tutte le famiglie del Comune di Pesaro con bimbi da 0 a 12 mesi. Alla conferenza stampa interverranno l’assessore alle Politiche Sociali e per la Famiglia Giuseppina Catalano, il dottor Giancarlo Giacomucci, dirigente medico del Distretto sanitario di Pesaro e le ostetriche coinvolte nel servizio.

 

Regione Marche: il Censimento in pillole

Stabile la componente italiana residente

ANCONA–Al 9 ottobre 2011, data di riferimento del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, la popolazione residente nella regione Marche ammonta a 1.541.319 unità. Rispetto al 2001, quando i residenti (Il dato ufficiale del 2001 è di 1.470.531 residenti, ma per operare un confronto con la popolazione attuale vanno espunti gli abitanti dei 7 Comuni transitati nel 2009 all’Emilia Romagna) ammontavano a 1.453.224, l’incremento è del 6,1%, da attribuire esclusivamente alla componente straniera. Infatti, nel decennio intercensuario la popolazione di cittadinanza italiana risulta pressoché stabile, (+ 62 individui), mentre quella straniera è quasi triplicata (+ 88.032).

In particolare, i cittadini italiani aumentano nel 39,3% dei Comuni (94) e diminuiscono nel restante 61,7% (145). I Comuni in cui si registra il maggior incremento percentuale di residenti italiani sono Tavullia (+53,5%), Polverigi (+44,3%) e Camerata Picena (+40,3%); quelli che ne perdono di più sono Frontino (-21,4%), Penna San Giovanni (-20,4%) e Montefalcone Appennino (-19,7%).

Nel periodo intercensuario il maggior incremento di popolazione si rileva nella provincia di Pesaro e Urbino (+8,6%), seguono Macerata (+6,0%), Ancona (+5,7%), Fermo (+5,2%) e Ascoli Piceno (+3,6%).

 Più femmine che maschi

 Nelle Marche risiedono 93,8 uomini ogni 100 donne (745.944 uomini, 795.375 donne), un dato in linea con quello medio nazionale (93,7). A livello territoriale non si segnalano differenze significative, anche se nella provincia di Ancona il rapporto di mascolinità scende al 92,8% (228.105 uomini, 245.760 donne), mentre in quelle di Fermo e Pesaro-Urbino si attesta rispettivamente al 94,2% (84.840 uomini, 90.017 donne) e al 94,8% (176.501 uomini, 186.082 donne).

In 42 Comuni, pari al 17,6% del totale, il rapporto di mascolinità risulta sbilanciato a favore della componente maschile, con il primato che spetta a due centri del Maceratese: Castelsantangelo sul Nera (126,3 uomini ogni 100 donne) e Monte Cavallo (115,9 uomini ogni 100 donne). Al contrario, si contano solo 84,6 uomini ogni 100 donne a Camporotondo di Fiastrone, sempre in provincia di Macerata, e 86,6 a Porto San Giorgio, in provincia di Fermo.

 In forte aumento gli ultracentenari

 Dal 2001 al 2011 la percentuale di popolazione di 65 anni e più è passata dal 21,8% (316.751 persone) al 22,9% (353.774 persone); era al 18,5% nel 1991 (261.366).

Anche i “grandi vecchi”, ovvero gli ultra 85enni, incrementano il loro peso sul totale della popolazione residente (dal 2,8% del 2001 al 3,6% del 2011). In particolare, si registra un aumento del 96,1% nella classe 95-99 anni e addirittura del 165,0% in quella degli ultracentenari, dato in entrambi i casi superiore a quello nazionale (rispettivamente +78,2% e +138,9%).

Le persone di 100 anni e più, infatti, erano 177 nel 2001 (25 maschi e 152 femmine), mentre nel 2011 ne sono state censite 469, con una percentuale di donne pari all’80,8% (379 unità). Sebbene siano in grande maggioranza donne, è interessante osservare come il trend di crescita della componente maschile sia più marcato, raggiungendo un +260% (gli ultracentenari passano nel decennio da 25 a 90). Ancona è la provincia in cui risiede il maggior numero di ultracentenari (152, pari a quasi un terzo del totale), seguita da Macerata (109, 23,2%) e da Pesaro e Urbino (105, 22,4%). I Comuni marchigiani con il maggior numero di ultracentenari sono Ancona (41), Pesaro (28), Fano (23) e Ascoli Piceno (20).

L’analisi territoriale mostra una geografia dell’invecchiamento piuttosto omogenea nelle diverse province: considerando l’età media della popolazione residente, che per le Marche è pari a 44,5 anni (43 in Italia), la provincia più giovane è quella di Pesaro-Urbino (44,0), seguita da Ancona (44,6), Macerata e Ascoli Piceno (44,7) e Fermo (44,8). Si evidenziano invece differenze significative nei comuni della fascia costiera, che presentano generalmente valori al di sotto del dato medio regionale, e in quelli delle aree interne, soprattutto nelle province di Macerata e Ascoli Piceno, dove maggiore è l’invecchiamento della popolazione. Il Comune mediamente più giovane è Tavullia, in provincia di Pesaro, con una età media di 38,1 anni, il più vecchio è Montegallo, in provincia di Ascoli Piceno, dove l’età media è di 53,5 anni.

Sempre più popolati i Comuni di media dimensione

Dal 2001 ad oggi, in 151 Comuni delle Marche (63,2%) la popolazione è aumentata. In particolare si registra un incremento di residenti nel 92% dei Comuni di dimensione compresa tra 5mila e 20mila abitanti, nell’84,4% dei Comuni tra 20.001 e 50.000 abitanti e nel 53,2% di quelli con meno di 5mila abitanti.

I Comuni più grandi e quelli più piccoli

La popolazione residente nelle Marche si distribuisce per il 30,7% nella provincia di Ancona, per il 23,5% in quella di Pesaro-Urbino, per il 20,7% nel territorio maceratese, per il 13,7% nella provincia picena e per il restante 11,3% in quella di Fermo.

In termini di popolazione, i cinque Comuni più grandi delle Marche sono: Ancona (100.497 residenti), Pesaro (94.237), Fano (62.901), Ascoli Piceno (49.958) e San Benedetto del Tronto (46.963).

I Comuni più piccoli si trovano invece nell’area interna del maceratese: Acquacanina (122 residenti), Montecavallo (149) e Bolognola (161).

 Oltre 130mila gli stranieri residenti

 Nel corso dell’ultimo decennio la popolazione straniera residente nelle Marche è pressoché triplicata, passando da 45.175 a 133.207, con una crescita pari al 194,9%, di poco inferiore al dato nazionale (201,8%). La componente femminile rappresenta il 53,9% del totale degli stranieri, con una variazione territoriale piuttosto limitata, compresa fra il 52,2% della provincia di Macerata e il 57,1% della provincia di Ascoli Piceno. Il rapporto di mascolinità, diminuito di circa 15 punti percentuali rispetto al 2001, è di 85,4 maschi ogni 100 femmine. Quasi un terzo degli stranieri vive in provincia di Ancona, un ulteriore 24% circa nelle province di Macerata e Pesaro-Urbino, l’11,7% nel territorio fermano e il 9,6% nella provincia picena.

La provincia di Macerata registra l’incidenza più elevata, con 101 stranieri ogni 1.000 censiti, seguita da Fermo (89,3‰), Pesaro Urbino (88,3‰), Ancona (85,5‰) e, a una certa distanza, Ascoli Piceno (60.6‰). Tra i Comuni con oltre 20.000 abitanti, l’incidenza più elevata si rileva ad Ancona, con 108,7 stranieri ogni 1.000 censiti.

 Il 44,3% degli stranieri residenti ha un’età compresa tra 25 e 44 anni; poco meno di uno su quattro ha tra i 30 e i 39 anni. L’età media è di 31,2 anni e la componente maschile risulta più giovane (29,6 anni) di quella femminile (32,5 anni). I Comuni con l’incidenza più elevata di stranieri sul totale della popolazione censita sono Lunano (Pu) con 21,3 stranieri per 100 censiti, Massa Fermana (Fm) con il 19,2% e Sefro (Mc) con il 19,0% di stranieri.

 A livello provinciale, nel Pesarese 44 Comuni (73,3% della ripartizione) hanno avuto un incremento di popolazione e in 12 casi l’aumento è superiore al 20%. Incrementi consistenti si registrano anche in provincia di Ancona (in 38 Comuni, ovvero il 77,6% di quelli localizzati nel territorio) e Macerata (in 34 Comuni, 59,6%). In provincia di Fermo la situazione fra comuni in crescita e in decrescita demografica appare in equilibrio, mentre in provincia di Ascoli Piceno prevalgono i Comuni che hanno visto una riduzione del numero di residenti: 18 comuni su 33 hanno infatti perso popolazione. (Comunicato Istat del 30 gennaio 2013)

Venerdì 10 maggio 2013 i bambini della Scuola Primaria “Cappannini” di Jesi in scena al Teatro Moriconi con le performance  “Ti sposerò” sull’opera lirica “La Vestale” di Spontini per la quarta edizione della Rassegna di Teatro della Scuola “6+in lirica”.

JESI–Licinio, generale romano, vuole sposare Giulia, ma Giulia non può sposarsi perché è una sacerdotessa. La rapisce e il fuoco sacro, che la sacerdotessa custodisce, si spegne. Le sacerdotesse pregano per il ritorno della giovane Vestale e i suoi genitori piangono la sua scomparsa. Quando Giulia e Licinio ritornano annunciano il loro amore e affermano che si vogliono sposare. I genitori, di fronte ad un amore così grande, danno il loro consenso. E tutti fanno festa!

E’ la storia dell’opera “La Vestale” di Spontini, rielaborata a “misura di bambino” dagli scolari della I A e della I B della Scuola Primaria Eraclio Cappannini di via M. L. King di Jesi, assieme alle insegnanti Patrizia Blasi, Daniela Mandolini , Rosalba Silvestro e Tania Traversi, e all’operatrice teatrale Marusca Montalbini.

Lo spettacolo, dal titolo “Ti sposerò”, sarà in scena al Teatro Moriconi di Jesi venerdì alle ore 14,30 e alle 15,30, con i bimbi in scena tra canti, balli e recitazione su temi tratti dall’opera più celebre di Spontini, ma anche da Jovanotti, al termine di un percorso laboratoriale di recitazione, drammatizzazione, musicale e motorio fatto a scuola. Il tutto nel quadro della quarta edizione della Rassegna di Teatro della Scuola “6+ in lirica”, un progetto educativo ideato da Silvano Sbarbati ed organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con il Comune di Jesi, l’Istituto Comprensivo San Francesco e Istituto Comprensivo Statale Beniamino Gigli di Monte Roberto.

Sempre la scuola primaria “Cappannini” proporrà altri spettacoli lunedì 13 maggio con le performance “Giulia e Licinio” della classe IV B e “Il risveglio del sacro fuoco” della classe IV A; martedì 14 maggio con “La Vestale” delle classi  II A e II B; mercoledì 15 maggio con “Il fuoco sacro” della classe III A, e con “La Vestale” della classe V B; giovedì 16 maggio con “La Vestale” della classe III B. Gli spettacoli del 15 e del 16 maggio parteciperanno inoltre alla seconda edizione del Festival dell’Educazione di Jesi.

Il progetto “6+ in lirica” coinvolgerà tra maggio e giugno 445 alunni dai 3 ai 10 anni dell’Istituto Comprensivo “San Francesco” di Jesi e dell’Istituto Comprensivo Statale “Beniamino Gigli” di Monte Roberto. La prima fase della manifestazione si tiene dal 7 al 16 maggio al Teatro Moriconi con i bambinidelle Scuola dell’Infanzia “Sbriscia” e “Rodari”, e della Scuola Primaria “Cappannini” di Jesi. A giugno al Teatro di Pianello Vallesina, andranno in scena gli alunni delle scuole primarie “Rodari” di Pianello Vallesina e “Moro” di Castelbellino Stazione, sempre con spettacoli ispirati all’opera “La Vestale” di Gaspare Spontini.

MACERATA–Venerdì 10 maggio 2013 (alle ore 11.30) nella Sala del Consiglio, al piano terra di Palazzo Conventati (Piaggia della Torre, 8) si terrà la Conferenza stampa per la presentazione di Unifestival, in programma per il 15-18 maggio 2013. http://festival.unimc.it/ Si tratta del Festival nazionale degli studenti universitari giunta alla terza edizione.Saranno presenti:  Luigi Lacchè, Rettore dell’Università di Macerata; Rosa Marisa Borraccini, prorettore e presidente del Comitato organizzativo del Festival; Componenti del Comitato organizzativo;Rappresentanti di enti e aziende partner dell’Unifestival 2013.

CIVITANOVASi è conclusa con successo la 12’ edizione dell’Open di Toscana. Due giorni di competizioni, in cui 1.400 atleti, in rappresentanza di 200 società provenienti da tutta Italia si sono dati battaglia, dimostrando grandi abilità tecniche e tattiche. “La competizione, valida ai fini della classifica del Ranking Federale Azzurri, è stata un ottimo test per gli atleti del nostro club presenti alla manifestazione – ha commenato Umberto Toccheto del Karata Kai Shotokan di Civitanova Marche. Buona l’organizzazione curata dal Comitato regionale Toscana.Da segnalare il buon comportamento dela nostra Cristina Ciccarelli, settima classificata nel kata seniores femminile, mentre Luigi Recchia, Stefano Censi, Fiammetta Ventura e Francesco Belletti, nelle rispettive specialità non hanno superato 11° posto”. 

Francesco Belletti, Luigi Recchia, Stefano Censi, Umberto Tocchetto,Cristina Ciccarelli, Fiammetta Ventura.

Francesco Belletti, Luigi Recchia, Stefano Censi, Umberto Tocchetto, Cristina Ciccarelli, Fiammetta Ventura.

Prossimi impegni sportivi

12 maggio 2013 PALESTRA COMUNALE – Via F. Parri – Casette d’Ete (FM)

Fase Regionale Qualificazione Campionato Italiano Kata ES”B” e Cadetti masch. femm.

Fase Regionale Qualificazione Campionato Italiano Kumite ES”B” masch. femm.

Il sodalizio civitanovese sarà rappresentato dai seguenti atleti:

KATA CADETTI: Luca Piangerelli, Leonardo Ciccalè, Stefano Censi, Luigi Recchia.

KUMITE ESORDIANTI “B”: Federico Aliberti kg. -56, Benedetta Casciotti kg.-50

Accompagnati dal Presidente Umberto Tocchetto.

                                       ***

PALAZZETTO dello sport – Località Ponte Naia Todi (PG)

KUMITE: 2° Trofeo Hagakure.

Difenderanno i colori sociali: Daniele Bruni kg.-72, Giorgio Rossini kg.-60, Francesco Belletti kg.-63, Elia Emili kg.-72, accompagnati dal tecnico Davide Rogani.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Annunci