Ottavio Missoni è morto questa mattina (9 maggio 2013) nella sua casa di Sumirago

MISSONI IN ANCONA NEL 2009

MISSONI IN ANCONA NEL 2009

(Varese). Il celebre stilista ed ex atleta azzurro era nato a Ragusa, in Dalmazia, l’11 febbraio del 1921. Poi all’età di sei anni si trasferì a Zara e nel 1935 vinse sugli 800 metri le sue prime gare giovanili regionali del Comitato dalmata-marchigiano esistente all’epoca. In carriera ha indossato per 22 volte la maglia della Nazionale assoluta, fra il 1937 e il 1953. Finalista ai Giochi Olimpici di Londra 1948 sui 400 ostacoli, piazzandosi al sesto posto, ha preso parte anche a due edizioni dei Campionati Europei (nel 1938 a Parigi e poi nel 1950 a Bruxelles, dove fu quarto sui 400 ostacoli). In seguito è tornato sui campi di gara partecipando alle competizioni master, vincendo molti titoli italiani di categoria: in particolare nel getto del peso, sia all’aperto che in sala, e quindi anche al palaindoor di Ancona. Negli Europei master indoor ospitati dal capoluogo marchigiano nel 2009, riuscì a conquistare l’oro nel giavellotto e l’argento nel peso M85. “E’ stato indubbiamente uno dei grandi protagonisti di quella manifestazione – ricorda Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale FIDAL Marche – fin dall’inizio, come testimonial in occasione della presentazione dell’evento, poi durante la cerimonia d’apertura, dove fu l’ultimo tedoforo di una simbolica staffetta tra generazioni, oltre che in gara. Ma soprattutto ci teneva a precisare che da giovane aveva fatto parte come atleta di questo Comitato, che allora comprendeva la Dalmazia insieme alle Marche, e che aveva gareggiato più volte ad Ancona, allo stadio Dorico”.
 
Un profilo biografico di Ottavio Missoni tratto dalla rivista “Atletica” contiene una caricatura pubblicata su un giornale del 1935.

MISSONI AL PALAINDOOR DI ANCONA NEL 2009

MISSONI AL PALAINDOOR DI ANCONA NEL 2009

Annunci