La gara organizzata da 25 Comuni insieme a Legambiente, Fiab e Città in Bici. “Giretto d’Italia 2013”, Pesaro si candida a città italiana delle due ruote • L’appello dell’assessore: “Giovedì passate in via Ugolini e via Cardinal Massaia”• Sui pedali non solo il nove maggio, ma tutti i giorni. Nel 2012 Pesaro giunta al 2°posto

PESARO–Giovedì 9 maggio 2013, anche Pesaro, in vetta alle classifiche nazionali delle città ciclabili, non mancherà all’appuntamento con la terza edizione del “Giretto d’Italia”, campionato nazionale della ciclabilità urbana, organizzato in 25 città e promosso in collaborazione con Legambiente, Fiab e Città in Bici. Obiettivo della competizione è contare quante persone, in città, scelgono la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani (come ad esempio quelli casa-scuola o casa-lavoro) e verificare quanto la bici sia un mezzo di trasporto quotidiano a tutti gli effetti nell’ambiente urbano.

Per il Giretto d’Italia al quale possono partecipare tutti gli amanti delle due ruote, pedalare veloci non sarà necessario ma sarà indispensabile essere in tanti, perché i giudici delle associazioni, insieme alle amministrazioni, effettueranno un monitoraggio straordinario dei mezzi utilizzati per muoversi nei centri urbani.

Grazie a dei check point dislocati nel territorio comunale sarà possibile stabilire, in ognuna delle città che aderiscono alla gara, qual è la percentuale di spostamenti in bici e, di conseguenza, assegnare la “maglia rosa” alle migliori.

Saranno conteggiate, oltre alle biciclette, i veicoli a due ruote a motore dirette verso il centro città. “Si tratta di una ‘sfida’ con altri 24 comuni – spiega l’assessore alla Mobilità Andrea Biancani – alla quale la nostra città non intende certo sottrarsi, per proseguire nell’impegno dell’Amministrazione di rafforzare sempre di più la salutare ed economica mobilità ciclabile urbana. L’obiettivo, naturalmente, anche in occasione del 9 maggio è quello di incrementare l’utilizzo della bicicletta come principale mezzo di trasporto quotidiano”. L’assessore fa anche un appello ai cittadini che si muovono abitualmente in bici: “Esorto tutti a passare nei punti di monitoraggio, in via Ugolini e via Cardinal Massaia, in modo tale che Pesaro si classifichi di nuovo in buona posizione. Invito inoltre le auto – conclude sorridendo Biancani – a non passare dai due check-point”. A  Pesaro, giovedì 9 maggio, saranno due i check-point per monitorare le bici in transito: il primo in via Cardinal Massaia e l’altro in via Ugolini (vicono alla farmacia di piazzale Loreto).

Vincerà  la gara la città dove, la mattina di un normale giorno lavorativo, si conterà nei varchi il maggior numero di ciclisti in rapporto ai mezzi motorizzati. Il Comune di Pesaro, va sottolineato, lo scorso anno si è piazzata al secondo posto. Ai primo cento partecipanti sarà donato un kit Bici sicura.

 

 

Annunci