You are currently browsing the daily archive for Mag 6, 2013.

 
CIVITANOVA–A spasso col cane nei giardini di Via Verga. Ma quel cucciolo di pastore tedesco, giocherellone e vivace, al guinzaglio del padrone che, troppo spesso, stazionava per diverso tempo a due passi da una scuola e da uffici comunali, non è passato inosservato a molti residenti. Puntualissima e, come sempre, gradita – sottolinea il Capitano Domenico Candelli – la segnalazione al 112 (numero unico europeo delle emergenze) dei Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche. È bastata una mattinata di osservazione, ai carabinieri del nucleo operativo della caserma Piermanni, per svelare il vero motivo di quelle “passeggiate ecologiche”, persino sotto la pioggia. L’arrivo nei giardini di tossicodipendenti civitanovesi, noti ai militari dell’Arma, lasciava presagire un’attività di spaccio, ben dissimulata da quel portare il cane a spasso e da quel continuo aggiustarsi i pantaloni. I militari sono entrati in azione dopo aver recuperato dosi di eroina appena spacciate. Lo hanno fermato prima che si potesse disfare del malloppo che custodiva, artatamente, negli slip.  Ventidue dosi di eroina e circa 800 euro, provento dello spaccio della giornata. All’atto dell’arresto e prima di condurlo in caserma, andava evitata una sofferenza inutile: quella di “limitare la libertà personale” anche del fido pastore tedesco, involontario “testimone” di tante attività di spaccio. I carabinieri lo hanno affidato ai familiari dell’arrestato, in grado di poter accudire il cucciolo. Festoso ha persino giocato con il carabiniere che lo accompagnava dai suoi nuovi custodi, mordicchiandogli la mano. Lo spacciatore, un venticinquenne di Civitanova, dopo le formalità di rito coordinate dalla Procura di Macerata, è stato trasferito alla casa circondariale di Ancona, a disposizione della magistratura.
 
L’azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti sta subendo, nel corso di quest’anno, una sensibile impennata anche grazie alle chiamate che, quasi tutti i giorni, giungono alla centrale operativa dell’Arma civitanovese. Evidentemente molti cittadini, avendo testato le rapide reazioni dell’Arma alle loro segnalazioni, hanno acquisito sempre maggior fiducia nei confronti dei Carabinieri, raccontando tutto ciò che vedono di sospetto, specie quando ciò accade a poca distanza da scuole o parchi pubblici. Come nel caso odierno, in  quel parco sono presenti numerosi giochi per bambini e la presenza di uno spacciatore e tossicodipendenti, poteva generare il rischio di rinvenire residui di siringhe nei prati. È stata proprio quella preoccupazione a muovere la coscienza civica della gente a cui va sempre il doveroso ringraziamento da parte dell’Arma civitanovese.
Altri arresti recenti erano stati operati una settimana fa a Porto Recanati, un pakistano con 100 grammi di eroina nel condominio River Village, e un nigeriano con tre etti di marjiuana a due passi da un centro di aggregazione giovanile del paese. Ma ancora a Civitanova, a Fontespina a ridosso di campi di calcio, era stata arrestata una donna pusher, a due passi dal SERT e dalla fermata del bus degli studenti un pusher di eroina e a Civitanova alta, nei giardini, un altro spacciatore di morte che nascondeva la droga nei prati “calpestati” dai bambini.
Le chiamate al 112 dei Carabinieri, anche in forma anonima, sono sempre oggetto di approfondimenti e denotano – conclude il Capitano Candelli – una esemplare forma di civiltà  che, oltre a generare attività operative, rendono più vivibili molti luoghi delle città.
 
 

ANCONA–Anche i docenti universitari delle Marche s’interrogano  sul prossimo convegno ecclesiale marchigiano, dedicato a “Vivere e tramettere la fede oggi nelle Marche” e in programma per il prossimo novembre con svolgimento ad Ancona e a Loreto. 

Il tema scelto riguarda le “Nuove istanze sociali e antropologiche delle Marche” e sarà oggetto di riflessione e discussione nel terzo incontro interdisciplinare di docenti delle Università marchigiane, che si terrà nell’aula magna dell’Istituto teologico marchigiano (via Monte Dago, 87) che organizza l’incontro per martedì 7 maggio, con inizio alle ore 15,30, in collaborazione con l’Istituto superiore di scienze religiose di Ancona e con il Servizio regionale per il Progetto culturale nelle Marche.

Due le relazioni introduttive, affidate al professore di  sociologia Massimilano Colombi, che presenterà le “istanze sociali delle Marche”, e al professore di filosofia Luca Alici, che illustrerà le “istanze culturali delle Marche”: Sulle due questioni interverranno, poi, i docenti degli Atenei di Camerino, di Macerata, di Urbino e di Ancona, oltre a docenti del Polo teologico marchigiano della Pontificia Università Lateranense. 

Nell’incontro, che sarà aperto dal preside dell’ITM Mario Florio e concluso dal direttore dell’ISSR Giancarlo Galeazzi, sono previste comunicazioni dello scienziato I. Antonini, del filosofo G. Ripanti, dello storico Marco Moroni, del teologo F. Giacchetta; previsti anche interventi degli economisti Alberto Niccoli e F. Fiorillo, dello scrittore Gastone Mosci, dello psicologo F. Pesaresi e del teologo G. Trapasso. Per informazioni 071.891851.

ANCONA–Appuntamento conclusivo dell’anno sociale dell’associazione culturale ricreativa “I giovani di ieri”, mercoledì prossimo 8 maggio, con la mostra di pittura e dei lavori dei soci, nella sede di via Redipuglia 35. La mostra, dal titolo “Estetiche variabili”, verrà inaugurata alle ore 17,00 da Ornella Lippi, presidente dell’associazione che annovera più di cinquecento soci e che organizza un fitto calendario di laboratori, momenti culturale e di spettacolo con appuntamenti settimanali.La cittadinanza è invitata.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche