CIVITANOVA–Un importante convegno della Croce Verde si è tenuto (il 15 aprile 2013, dalle ore 15 alle 18) presso l’Auditorium del Liceo Leonardo da Vinci di Civitanova (zona Micheletti), intitolato simpaticamente “La Croce verde torna a scuola”. Si è trattato di una significativa iniziativa, organizzata per dialogare con i ragazzi di questa consistente realtà studentesca cittadina, al fine di avvicinare i giovani allo spirito ed alle iniziative del sodalizio umanitario, che opera in Via Aldo Moro (zona Stadio) 24 ore su 24, al servizio della nostra comunità cittadina e circondariale. I lavori sono stati aperti dalla Dott.ssa Maria Luce Centioni, nuovo consigliere della Croce Verde, che da poche settimane ha – va sottolineato – un nuovo Presidente, il Dr. Cesare Bartolucci, ed un nuovo staff. Bartolucci è subentrato a Fabio Morresi e si è interessato

Il Dr. Cesaare Bartolucci, attuale Presidente della Croce Verde di Civitanova

Il Dr. Cesare Bartolucci, attuale Presidente della Croce Verde di Civitanova Marche

della Croce Verde sin da ragazzo, dato che il papà, il Dr. Ruggero Bartolucci, è stato anche attivo Presidente della medesima, quando la sede si trovava in Corso Vittorio Emanuele. Dopo l’introduzione di Luce Centioni è intervenuto Claudio Rinaudo, infermiere di Pronto Soccorso e del 118 presso l’Ospedale di Civitanova, che svolge anche lavoro come volontario ed istruttore presso la Croce Verde civitanovese. Rinaudo ha parlato ai presenti della Croce Verde come Ente Morale al servizio della gente. Successivamente il convegno è entrato nel vivo delle questioni tecniche, con un’ interessante relazione del Dott. Riccardo Ricciuti, neurochirurgo degli Ospedali Riuniti di Ancona e docente presso l’Università Politecnica delle Marche. Il Dr. Ricciuti ha trattato esattamente la problematica del “trauma cranico e vertebromidollare nei giovani”. Non è ignoto a nessuno che proprio i giovani sono coinvolti – purtroppo – in una serie di incidenti soprattutto stradali, con scooter, moto ed auto, con conseguenze spesso connesse proprio al trauma cranico e vertebromidollare. E qui verrebbe da ricordare ogni giorno la massima della “prudenza” da seguire sulle strade da parte di tutti (giovani e meno giovani), proprio per abbassare la casistica dei sinistri (con feriti e non solo) che contrassegnano le cronache cittadine e regionali nell’arco di ogni settimana. Successivamente il Dott. Cesare Bartolucci ­– che è stato studente del Liceo Scientifico, quando la sede storica si trovava nel quartiere Quattro Marine a Fontespina, presso la struttura del Convitto – ora docente all’Università di Urbino, specialista in medicina interna, oltre che Presidente della Croce Verde – come abbiamo anticipato – ha relazionato su un tema di stretta attualità negli ultimi anni, quello della “morte improvvisa da sport”(Mis). Quindi Claudio Rinaudo ha effettuato una “Dimostrazione simulata di disostruzione delle vie aeree e Blsd”.

Successivamente, all’esterno dell’Istituto Leonardo da Vinci (che si trova alle spalle del complesso Stella Maris) è stata effettuata una simulazione di uno scenario da incidente auto-motociclistico da parte dei Militi soccorritori della Croce Verde. Sono state predisposte pertanto delle postazioni onde effettuare esercitazioni da parte degli studenti, guidati dai giovani ed esperti volontari della Croce Verde, che hanno efficacemente illustrato l’approccio tempestivo e determinato verso il paziente in arresto cardiorespiratorio (Bls), effettuando le prime manovre di sicurezza con l’ausilio di manichini. L’incontro, che è stato molto istruttivo sotto il profilo scientifico e comunicativo, sicuramente potrebbe essere proposto anche ad altre scuole civitanovesi, per accrescere la sensibilità verso i rudimenti del primo soccorso e per divulgare la cultura della solidarietà umana.

Vittorio Verdini

Vittorio Verdini

LETTERA DI ANGELO SIRIO

A CESARE BARTOLUCCI

EGREGIO DOTTORE CESARE BARTOLUCCI,
SONO COLPITO DALLE TUE INIZIATIVE A SOSTEGNO DEL PERCORSO (INTRAPRESO DA TUO PADRE) DI SOLIDARIETA’ CIVILE E SOCIALE CHE LA CROCE VERDE PORTA AVANTI.
ERO CERTO DEL TUO ENTUSIASMO E SOPRATTUTTO DEL TUO LAVORO CHE PORTERA’ – IN CONCRETO – A GRANDI TRAGUARDI. LA TUA ISTITUZIONE CHE OPERA DIUTURNAMENTE PER IL BENE COMUNE MERITA TUTTO QUESTO!
PERCIO’ CARO EGREGIO AMICO  TI AUGURO OGNI BENE E SODDISFAZIONE E DA EX CITTADINO CIVITANOVESE PERMETTIMI DI DIRTI DI DISPORRE PURE DI ME LUNGO IL PERCORSO CHE STAI AFFRONTANDO.
VAI AVANTI COSI’! LA GENTE DI CIVITANOVA MARCHE MERITA LA TUA OPERA.
CON AFFETTO

ANGELO SIRIO

 

Annunci