You are currently browsing the monthly archive for aprile 2013.

Gabriele Darpetti animatore nel mondo della cooperazione, del volontariato e del Non Profit marchigiano

FANO•Nato a Mombaroccio (Ps) nel 1958, ma residente a Fano, Gabriele Darpetti è uno dei dirigenti di punta di Confcooperative Marche. Amministratore di varie cooperative e di consorzi fra cooperative, Darpetti ha lavorato a lungo a Roma, presso la Confcooperative Nazionale. Nel 1996 è stato trasferito alla Confcooperative di Ancona e dal 1997 opera presso la Confcooperative Marche.

Membro dal 2007 del Consiglio di amministrazione della cooperativa sociale Mondo Solidale, la cooperativa del Commercio equo e solidale con sede a Chiaravalle, dal 2013 è componente del Direttivo nazionale di AGICES, l’Associazione che raggruppa tutte le cooperative e le associazioni di commercio equo e solidale in Italia, con sede a Roma.

Autore di varie pubblicazioni, Darpetti non si è limitato a operare nel mondo della Cooperazione, ma nell’ultimo decennio si è impegnato anche per la crescita del Terzo settore. Dal 2007 al 2010 è stato portavoce regionale del Forum Marchigiano del Terzo Settore e proprio in rappresentanza del Terzo settore è stato componente del CREL, il Consiglio Regionale dell’Economia e del Lavoro. Ha quindi operato attivamente per la crescita del mondo dell’economia etica e solidale; fra i fondatori nel 2004 della Rete di Economia Etica e Solidale delle Marche, dal 2006 al 2010 è stato componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione REES Marche (Rete di Economia Etica e Solidale). E’ socio di Banca Etica.

Infine attiva la sua presenza anche nel mondo ecclesiale e nel mondo del volontariato: componente della segreteria del Consiglio Pastorale della Diocesi di Fano e dell’équipe regionale del Progetto Policoro, è stato fondatore di Retinopera a Fano-Pesaro; dal 2009 è Presidente dell’Associazione di Volontariato San Paterniano Onlus, Opera Padre Pio, Centro di Accoglienza Padre Valerio, per senza tetto e senza fissa dimora, di Fano e dal 2011 è componente del Consiglio Direttivo del CSV (Centro Servizi Volontariato) Comitato Territoriale di Pesaro.

 
Annunci

Le Acli delle Marche, ovvero Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, ricordano in occasione la figura di Bruno Regini cui è stato intitolato il Premio che quest’anno andraà a

 

Bruno Regini è nato a Urbania, in provincia di Pesaro- Urbino, nel 1929. Nel 1940, terminata la scuola dell’obbligo, lavora in fabbrica sempre a Urbania insieme al padre: lavoro duro, lavoro che si lega con il suo forte carattere, determinato e concreto, e che contribuisce nel 1945 alla sua decisione di entrare nella locale Camera del lavoro, aderendo al sindacato dei braccianti agricoli. Compie qui la sua prima esperienza di vita sindacale, che lo impegnerà con tutta la pienezza delle sue forze intellettuali e fisiche per l’intera vita.

Nel 1948 la rottura del sindacato unitario lo porta a collaborare con la Cisl di Pesaro, nel settore agricolo, e poi con quella di Fano, quale dirigente di zona fino al 1953, quando, all’età di 24 anni, inizia a svolgere la sua attività nelle ACLI della provincia di Ancona con l’incarico di segretario organizzativo.

La struttura delle ACLI anconetane trae rapidamente beneficio dalla sua iniziativa instancabile, costantemente volta alla diffusione del messaggio delle ACLI tra i militanti e alla promozione dell’azione sociale tra i residenti nei paesi e nelle città della provincia.

In quegli anni Bruno Regini ben incarna il ruolo delle ACLI, rappresentandole con competenza in ogni esigenza sociale, politica e amministrativa della comunità civile, con lo spirito del cattolico democratico, che si è messo al servizio dei lavoratori e della gente materialmente e culturalmente meno dotata. La sua esperienza si arricchisce ed è così stimato che nel 1967 viene incaricato di guidare le ACLI della provincia; in seguito verrà eletto Presidente regionale e più volte chiamato a partecipare agli organi nazionali del Movimento.

Fin dai primi anni del suo trasferimento ad Ancona, la Democrazia Cristiana lo annovera tra i dirigenti provinciali socialmente più sensibili. Consigliere e poi assessore al Comune di Ancona, lascia un lusinghiero ricordo del suo operato come pubblico amministratore. Dal 1974 assume l’incarico di direttore provinciale del Patronato ACLI, dove resta fino a quando la morte lo coglie nel 1978, a soli 49 anni, a seguito di un intervento di neurochirurgia.

                                                                       ***

Il Premio Regini 2013 domani 1 Maggio verrà assegnato a Gabriele Darpetti, animatore nel mondo della cooperazione, del volontariato e del Non Profit.

 

 

 

1° MAGGIO DELLE ACLI MARCHIGIANE – ASPIO TERME – CAMERANO (AN)

 

 

CAMERANOAnche quest’anno le ACLI delle Marche si sono date appuntamento presso il Campo sportivo di Aspio Terme a Camerano, per festeggiare insieme il 1° maggio. La tradizionale festa popolare, giunta quest’anno alla 32° edizione, avrà inizio alle ore 10.30 con la Cerimonia di premiazione della 14°  edizione del Premio “Bruno Regini – Cultura della solidarietà”. Il premio viene assegnato a personaggi che si sono distinti in campo regionale per la creazione di una cultura della solidarietà. ACLI-volantino 1 maggioNon si tratta quindi di un premio a singoli gesti, ma di un riconoscimento a un impegno costante e convinto in favore della solidarietà. Un impegno speso fra la gente, nel sociale, nella politica e nell’economia. Il Premio Bruno Regini quest’anno sarà conferito a Gabriele Darpetti, animatore nel mondo della cooperazione, del volontariato e del Non Profit nella Provincia di Pesaro Urbino e nelle Marche. Al termine della premiazione l’Arcivescovo di Ancona Osimo, Mons. Edoardo Menichelli, celebrerà la S. Messa. A seguire stands gastronomici, giochi e attrazioni varie.

 

PRIMO MAGGIO 2013 ANCHE IN CAMPAGNA

CIVITANOVA ALTA–L’Ippodromo-Ippoparco di Civitanova Marche Alta è il posto giusto per festeggiare il 1° Maggio con una merenda in campagna, belle passeggiate nel verde a piedi o a cavallo. Per chi vuole godersi un angolo di relax nel verde, a due passi dal centro Città, dalle 10.00 al tramonto spazio libero per un pic nic nei prati: è possibile portare anche le biciclette! Si può fare un giro di pista o far correre liberamente i bambini in un area sicura. circondati dai cavalli e dalla natura. Per i più piccoli ci sono anche i pony, con Cavalli delle Fonti Team. Il bar è aperto dalle 10.00 del mattino ed offre merende con prodotti di campagna di qualità. L’occasione è buona anche per visitare il Museo Storico del Trotto, fondato dal Capitano Ermanno Mori, e ricordare i cavalli campioni che su queste colline a ridosso del mare sono cresciuti e si sono allenati per conquistare i più importanti Gran Premi italiani ed esteri. Per arrivare all’Ippodromo per chi arriva da Ancona si può imboccare la via che porta al ristorante Orso e seguire le segnalazioni, oppure che sta a Fontespina Quattro Marine imboccare dalla Adriatica Via Padre Mateo Ricci e salire in collina. Per chi arriva a Civitanova Alta da altre parti scendere al vicino Itc e proseguire per l’Ippodromo seguendo la segnaletica. Per chi non è mai stato all’Ippodromo Mori facciamo presente che si trova in posizione panoramica sul mare che mette subito di buon umore appena si arriva per lo scenario naturale  e gli spazi garantiti alla fruizione.
Per le passeggiate a cavallo è necessaria la prenotazione al numero 338 3044565. Ingresso libero.

PESARO–Nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo sulla filiera della pesca, la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro ha riscontrato e verbalizzato, nella prima mattinata odierna, unità da pesca dedite alla raccolta delle vongole nei pressi della località “Palla di Pomodoro” ad una distanza inferiore a quella consentita e stabilita dalle norme in vigore (0,3 miglia – circa 550 metri dalla costa).

 Per tale tipo di trasgressione è prevista una sanzione amministrativa di € 4.000 e il sequestro dell’attrezzo da pesca utilizzato in violazione delle normative comunitarie e nazionali, che regolano zone e tempi dell’attività di pesca. Inoltre, secondo il nuovo regime sanzionatorio, sono stati decurtati i previsti punti sulla licenza di pesca assegnata all’unità e sul titolo professionale marittimo del Comandante.MOTOVEDETTA CP 872-2013-0115

 Tale attività di polizia marittima rientrante nei compiti di istituto della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, ha permesso di dare un segnale forte, scoraggiando il fenomeno dei motopesca che tentano sempre più spesso di spingersi vicino al litorale costiero per la raccolta delle risorse ittiche, non curanti dei plausibili danni all’ecosistema marino e del depauperamento delle risorse stesse.

 La Guardia Costiera di Pesaro continuerà a vigilare, come di consueto, sulle attività a qualsiasi titolo svolte in mare, al fine di tutelare la sicurezza della vita umana in mare, la salvaguardia dell’ambiente marino e costiero, ed a garantire il rispetto delle norme vigenti per lo svolgimento delle molteplici attività che si svolgono in mare.

La Capitaneria coglie l’occasione per ricordare il Numero Blu per le emergenze in mare 1530, attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, con il quale è possibile contattare gratuitamente la Guardia Costiera per segnalare le emergenze in mare ed attivare prontamente la catena del soccorso marittimo.

PRIMO MAGGIO CIVITANOVESE CON  IL RELATIVO PROGRAMMA COMPLETO DELLE MANIFESTAZIONI ISTITUZIONALI E RICREATIVE NELLO SCENARIO DEL LUNGOMARE SUD

CIVITANOVA–Per la ricorrenza della Festa dei Lavoratori, il Comune di Civitanova Marche organizza un doppio appuntamento dedicato alle celebrazioni istituzionali e all’intrattenimento.

La mattina del 1° maggio le autorità civili e militari si ritroveranno nella Città Alta e nel centro cittadino, per dare vita alle commemorazioni che inizieranno alle 9,30 nel piazzale antistante l’ex-sede ATAC con la deposizione delle corone d’alloro, e proseguiranno alle 10,15 al Parco Pubblico “Caduti sul Lavoro Impresa Cecchetti”, alle 10,45 al piazzale del Mercato Ittico. Alle ore 11, in Piazza XX Settembre il Sindaco Tommaso Claudio Corvatta ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL proporranno i loro interventi sul tema del lavoro.PRIMO MAGGIO-2013-70x100postazioni

Nel pomeriggio, le manifestazioni istituzionali cederanno il passo alle iniziative promosse dal Comune, in collaborazione con i Teatri di Civitanova e l’ABAT (Associazione Balneare Aziende Turistiche) per la quarta edizione di “Primo Maggio in Festa” che coinvolgerà il Lungomare Sud Piermanni.

Gli Stabilimenti balneari organizzano spettacoli di musica live, animazione, dj set e balli di gruppo. Rivolta ai bambini sarà l’animazione curata dalle associazioni “La Balena Dispettosa” e “Le Tate”, mentre esibizioni di danza, flash mob e musica itinerante saranno offerte dall’associazione “Arte Sem Fronteiras”. Avranno luogo inoltre due mercatini, uno di artigianato e l’altro, per la prima volta in città, di tipicità francesi.

Dal mattino alla sera in Largo Melvin Jones ritorna la manifestazione “Good Vibrations”, interamente sponsorizzata da Pools & SPA piscine e benessere di Grottazzolina e curata da Eventi Roberta Cenci. Nel programma, musica con il rapper civitanovese Andre Young, nome d’arte di Andrea Galanti, e la music band Solds Outs, spettacoli con la troupe acrobatica Asante Kenya e il Centro Culturale del Balletto di Civitanova Marche, arte con Chris Channing ed i suoi quadri viventi, la sand artist Gabriella Compagnoni, le sculture di frutta e verdura di Alessio Racini, caricature e ritratti di Valentino Menghi, il GAMS – Gruppo Alfieri Musici Storici, e la mongolfiera luminosa della Compagnia dei Folli. 

Per l’occasione si ricorda che via Cavour e il Lungomare Sud Piermanni saranno interdetti al traffico e alla sosta delle automobili dalle 15,00 del 30 aprile 2013, fino al termine della manifestazione, mentre in giornata, dalle 8,00 fino al termine della manifestazione, scatterà il divieto di sosta con rimozione e di traffico ad esclusione dei veicoli dei partecipanti alla manifestazione nelle seguenti aree: entrambe le corsie del Lungomare Sud Piermanni (sosta riservata nel parcheggio pubblico antistante il pubblico esercizio “Hops”, parcheggio pubblico EX CEDUC, corsia nord del Largo Italia, e il parcheggio antistante il Cantiere Navale “Santini” tra Lungomare sud e via Mazzini). Sono istituiti inoltre nella corsia sud di largo Italia il divieto di sosta con rimozione per tutti i veicoli e il senso unico di marcia in direzione est-ovest.

Saranno a disposizione del pubblico i parcheggi dell’area portuale.

Terminate le manifestazioni per il Primo maggio, l’offerta culturale continua giovedì 2 maggio alle 21,15 al Teatro Cecchetti con lo spettacolo jazz “A deep surface” del Roberto Zechini Quintet all’interno della rassegna “Cecchetti in Jazz” organizzata dall’Amministrazione di Civitanova e i Teatri di Civitanova e domenica 5 maggio al Teatro Rossini con il concerto del vincitore di Sanremo 2013 Marco Mengoni per il suo tour “L’essenziale”.

Questa sera in diretta dalle ore 19 la Famiglia Takimiri nella trasmissione “Romanzo Familiare” di TV2000 e CANALE 142 DI SKY e poi in video anche martedì prossimo 7 MAGGIO 2013 dalle ore 19, sempre iStampan diretta, con le immagini del “World Circus Day”, la Giornata Mondiale del Circo organizzata dalla Famiglia Takimiri a Porto Sant’Elpidio (FM). 

I Ministri, i Vice Ministri e i Sottosegretari del Governo Letta
Presidente del Consiglio

Enrico Letta

Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio

e Segretario del Consiglio dei Ministri

Filippo Patroni Griffi

Vice Presidente e Ministro dell’interno

Angelino Alfano

Ministri senza portafoglio:

Affari europei

Ministro: Enzo Moavero Milanesi

Affari regionali e autonomie

Ministro: Graziano Delrio

Coesione territoriale

Ministro: Carlo Trigilia

Rapporti con il Parlamento e coordinamento attività di Governo

Ministro: Dario Franceschini

Riforme costituzionali

Ministro: Gaetano Quagliariello

Integrazione

Ministro: Cécile Kyenge

Pari opportunità, sport e politiche giovanili

Ministro: Josefa Idem

Pubblica amministrazione e semplificazione

Ministro: Giampiero D’Alia

Ministri con portafoglio:

Affari Esteri

Ministro: Emma Bonino

Giustizia

Ministro: Annamaria Cancellieri

Difesa

Ministro: Mario Mauro

Economia e Finanze

Ministro: Fabrizio Saccomanni

Sviluppo Economico

Ministro: Flavio Zanonato

Infrastrutture e trasporti

Ministro: Maurizio Lupi

Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Ministro: Nunzia De Girolamo

Ambiente, tutela del territorio e del mare

Ministro: Andrea Orlando

Lavoro e Politiche sociali

Ministro: Enrico Giovannini

Istruzione, Università e ricerca

Ministro: Maria Chiara Carrozza

Beni, attività culturali e turismo

Ministro: Massimo Bray

Salute

Ministro: Beatrice Lorenzin

 

ANCONA–Al via domani 1° Maggio la Fiera di San Ciriaco. La grande kermesse, che vede la presenza di oltre 355 espositori, avrà una parte dedicata all’enogastronomia di qualità. I Sapori Tipici e gli stand dei cibi di strada, saranno divisi in due aree: una piccola parte rimane, come nel 2012, posizionata al centro del Viale, tra Via Rismondo e Via Bianchi; la parte più consistente viene spostata in Piazza Pertini, lato Rinoceronte. In tutto 25 gli operatori. Proprio piazza Pertini è l’area privilegiata per gli stand gastronomici, ai quali si affiancheranno anche spazi con sedute e tavolini.

Questo settore, negli ultimi anni, è stato uno dei più graditi dal pubblico. Oltre ad un significativo gruppo di espositori marchigiani, che promuovono i prodotti del territorio, sono rappresentate altre 12 regioni: Alto Adige, Veneto, Emilia, Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglie, Calabria, Sicilia e Sardegna. Un gustoso panorama della nostra Italia, bella e buona, all’insegna delle tipicità.

Sempre in Piazza Pertini tra le novità dell’ultimo minuto, oltre agli stand, una interessante esposizione di auto sportive. In occasione della Fiera, la Polizia Municipale ricorda che nelle giornate del 2 e 3 maggio, gli uffici interni potrebbero essere non tutti presidiati, a causa del largo impiego di personale nella manifestazione. Per eventuali esigenze è comunque sempre contattabile la centrale operativa.

ROMA–Con 233 voti favorevoli, 59 contrari e 18 astenuti il Senato ha accordato la fiducia al Governo Letta, accogliendo la mozione – presentata dai senatori Zanda (PD), Schifani (PdL), Susta (SCpI), Ferrara (GAL) e Zeller (Aut) – che approva le dichiarazioni programmatiche rese ieri dal Presidente del Consiglio. Movimento 5 Stelle e Sinistra Ecologia e Libertà hanno negato la fiducia, la Lega Nord si è astenuta. Intervenendo al termine della discussione, il Presidente del Consiglio ha invocato la necessaria consapevolezza dei limiti e della fragilità di un esperimento di Governo che è privo di alternative ed è frutto di una situazione di emergenza. Ha indicato nella fiducia e nella comune assunzione di responsabilità le condizioni indispensabili per superare una crisi che richiede istituzioni efficienti e procedure decisionali rapide. Nel ribadire la centralità dei temi del lavoro e del comune destino dei Paesi europei, il Presidente Enrico Letta ha sottolineato l’apertura di credito della Lega Nord sulla Convenzione costituzionale e ha concluso con un appello ai partiti a non temere il confronto.

 Nell’annunciare un’opposizione aperta al confronto di merito, il Movimento 5 Stelle ha marcato la distanza politica da un Governo che si pone nel solco dell’austerità e disattende le speranze di cambiamento dei cittadini. Contrario a riforme costituzionali che non valorizzino gli istituti della democrazia diretta e la centralità del Parlamento, il Gruppo auspica l’istituzione del reddito di cittadinanza, la definizione di una politica di riconversione industriale, misure a sostegno delle imprese artigiane, della scuola, dell’università e della ricerca.

 Per Sinistra Ecologia e Libertà (Sel)  il Governo Letta, frutto dell’imboscata a Prodi, tradisce le indicazioni emerse nelle ultime elezioni, che chiedevano una svolta rispetto alle politiche di rigore e la chiusura del ventennio berlusconiano. Le larghe intese sono destinate a minare la credibilità della politica e il Governo, nonostante l’attenzione al fattore generazionale e alla questione di genere, è in continuità con il precedente.

 Nell’annunciare una benevola astensione, la Lega Nord ha lamentato una scarsa attenzione alla questione settentrionale; ha espresso apprezzamento per alcuni punti, in primis la riduzione della pressione fiscale, anche se avrebbe preferito l’enunciazione di poche misure con adeguata copertura finanziaria. Favorevole alla cancellazione dell’Imu sulla prima casa, il Gruppo ha manifestato interesse per la Convenzione costituente, l’applicazione dei costi standard, le macroregioni, i tagli ai costi della politica, la costruzione di un’Europa federale che tuteli la manifattura italiana.

 Il Partito Democratico (Pd) ha manifestato apprezzamento per i contenuti, la composizione e il metodo di formazione di un Governo di servizio che nasce per salvare l’Italia ed è sostenuto da forze politiche opposte, in rapporto di competizione costruttiva. Ricordando aspetti fondamentali della propria cultura politica – la difesa della legalità, il patriottismo costituzionale, la giustizia sociale – il Gruppo ha valorizzato i temi della ripresa economica e dell’occupazione, della riforma del welfare, della riduzione della pressione fiscale sui redditi da lavoro medio bassi.

 Riconoscendosi in un programma di Governo di alto profilo, che contiene gli otto punti indicati dal PdL, il Popolo della Libertà ha salutato positivamente la pacificazione che chiude la stagione dell’odio tra forze politiche contrapposte. Ha quindi posto l’accento sulla correzione di rotta dell’UE a favore di un’Europa solidale, su politiche fiscali a favore del lavoro, delle imprese e dei consumatori, sui temi della giustizia e del miglioramento delle condizioni di vita nelle carceri.

 Scelta Civica per l’Italia ha annunciato un convinto voto favorevole a un Governo che merita apprezzamento per l’ancoraggio alla verità, le prospettive di crescita, l’attenzione al territorio. Sebbene sia frutto di una situazione di necessità e non di una scelta, il nuovo Esecutivo può inaugurare una stagione politica fondata sulla responsabilità e sulla fiducia.

 Il Gruppo Aut-PSI ha richiamato il patto per le autonomie e ha chiesto l’allentamento del patto di stabilità interno e l’alleggerimento degli oneri burocratici e fiscali per rilanciare la competitività delle imprese. Il Gruppo Grandi Autonomie e Libertà ha posto l’accento sulla realizzazione di infrastrutture, soprattutto nel Mezzogiorno.

Nella fase delle dichiarazioni di voto sono intervenuti i senatori: De Petris (Misto-SEL), Ferrara (GAL), Zeller (Aut-PSI), Bitonci (LN-Aut), Olivero (SCpI), Crimi (M5S), Schifani (PdL), Zanda (PD). Nella precedente discussione hanno preso la parola i senatori: Martelli, Bocchino, Paola Nugnes, Monica Casaletto, Barbara Lezzi, Ornella Bertorotta (M5S); D’Ambrosio Lettieri, Scilipoti, Carraro, Alessandra Mussolini (PdL); Maria Cecilia Guerra, Laura Puppato, Annamaria Parente, Stefania Pezzopane, Corsini, Mineo, Marcucci, Martini (PD); Nencini, Laniece, Colombo (Aut-PSI); Stefania Giannini, Susta (SCpI); Giovanni Mauro, Compagna (GAL); De Cristofaro (Misto-SEL); Divina (LN-Aut).

Dopo la votazione di fiducia, il Ministro dell’interno Alfano ha reso un’informativa sul ferimento di due carabinieri avvenuto davanti a Palazzo Chigi il 28 aprile scorso, in concomitanza con il giuramento dei Ministri. Mentre sono in corso indagini sulla provenienza dell’arma dell’attentatore – una persona disoccupata, con una situazione familiare difficile e problemi di ludopatia – il Ministro ha fornito assicurazioni sul fatto che si tratta di un gesto isolato. Il Governo ha comunque intensificato le misure di controllo.

Dopo l’intervento del Ministro, hanno preso la parola i senatori: Cervellini (Misto-SEL), Compagna (GAL), Consiglio (LN-Aut), Panizza (Aut-PSI), Di Biagio (SCpI), Giarrusso (M5S), Gasparri (PdL) e Minniti (PD). La seduta a Palazzo Madama è quindi è terminata alle ore 14:55 di oggi 30 aprile 2013. Il Presidente Letta è quindi partito per la Germania.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
aprile: 2013
L M M G V S D
« Feb   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
Annunci