URBINO–Martedì 7 maggio 2013 alle 9.30, presso l’Area Scientifico Didattica Paolo Volponi (via Saffi 15) avrà luogo “Per un pugno di follower. Le nuove sfide per professionisti, utenti e imprese tra e-commerce e coworking”, la quarta edizione di “Branding 2.0”, evento organizzato annualmente da Image Lab, Centro di Ricerca del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche (DISCUm) dell’Università di Urbino. Il convegno, aperto a tutti (per info e registrazioni: www.branding2punto0.it), ha come obiettivo la diffusione della cultura dell’innovazione ma intende anche rispondere alla necessità di attivare, nel centro Italia, un network di condivisione di contenuti e saperi che sappia suggerire e “agire” opportunità.

Già il titolo del convegno racconta con ironia un mondo in cui gli orizzonti del business e del lavoro sono quotidianamente ridiscussi, un mondo da conquistare agendo tra allettanti frontiere e spazi sconosciuti. In questo universo WEBstern, che ci sfida a immaginare un futuro incerto e inedito, i player dovranno sapersi confrontare con strumenti e pubblici in continua accelerazione.

Le aziende si trovano sempre più spesso a interagire con utenti “on the go”, utenti mobili, che accedono al web continuamente durante la giornata, ma in modo sempre più frammentario e multichannel. I meccanismi e le abitudini di consumo stanno ridisegnandosi sotto la spinta di processi d’acquisto che sfumano i confini tra retail offline e store online, chiedendo di ripensare radicalmente l’approccio alla vendita e all’erogazione di servizi.

Sulla base di queste premesse, la giornata sarà suddivisa in due macro-aree tematiche. La mattinata vedrà i relatori concentrarsi su e-commerce, retail e mobile economy, mentre il pomeriggio sarà dedicato a coworking, social franchising e integrazione tra modelli di business e pratiche di networking: temi essenziali per la comprensione di quei nuovi approcci al lavoro e alla sua organizzazione che stanno tentando di introdurre una prospettiva innovativa al panorama progettuale e produttivo sia a livello italiano che a livello globale. Spazio quindi alle nuove forme di organizzazione del lavoro, capaci di offrire nuovi modi di “fare” impresa, per dare spazio a idee innovative, start up competitive su scenari globali e progetti che rispondano ad un profondo desiderio di rigenerazione del tessuto economico.

Gli argomenti “Most Wanted”? Dopo l’introduzione ai lavori di Lella Mazzoli e Bernardo Valli, Gianluca Diegoli (minimarketing.it) parlerà di everywhere-commerce, Raffaella Mariotti e Claudio Tonti (websolute.it) rilanceranno con “Il carrello o la vita” trattando l’e-store manager, Mauro Rubin (joinpad.net) esalterà i “sensi” raccontando le tendenze della realtà aumentata e il panorama creato dalla mobile economy, Erika D’Amico+Emanuela Ciuffoli (Università di Urbino e gazduna.com) spazieranno dall’F-Factor (fan, friends and followers) alle tendenze per il retail.

Dopo la pausa per il pranzo i lavori riprenderanno con l’introduzione di Bertram Niessen (Naba Milano, Otolab) su coworking, societing e social innovation, per assistere poi al duello tra Angela Violino di The Hub (https://milan.the-hub.net/)  e Fabio Sferruzzi di Talent Garden (http://www.talentgarden.it/). Partecipazione e supporto all’innovazione saranno invece gli argomenti di Giulia Sateriale di Rena (http://pionieri.progetto-rena.it/). In conclusione Salvatore Iaconesi e Oriana Persico (http://artisopensource.net/) tracceranno, in video conferenza dagli USA, nuove architetture del possibile.

Questi quindi gli avvincenti argomenti attorno a cui dibatteranno i relatori assieme al pubblico, sia quello presente in sala che quello connesso all’evento grazie a live-streaming (http://webtv.uniurb.it/live/) e live-twitting (#branding2punto0). Il media partner dell’evento, il blog gazduna.com, garantirà infatti la copertura web e social con contenuti speciali e aggiornamenti in tempo reale.

 

 

 

Annunci